Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Canton Ticino : Cronaca

"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera

L'estratto del casellario giudiziale dovrebbe essere presentato da tutti i cittadini di paesi dell'Unione Europea che intendono soggiornare o lavorare in Svizzera.
Canton Ticino
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera
In base a quanto riportato dalla Tv Svizzera, La richiesta formulata dal Gran Consiglio ticinese ha ricevuto l'appoggio oggi, martedì, della commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati. Il voto sull'iniziativa parlamentare è stato tirato: 6 favorevoli e 5 contrari, grazie al "sì" del presidente, il democentrista svittese Peter Föhn.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare questo video della Tv Svizzera



56 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lupusinfabula 1Bravi!
lupusinfabula
10 Novembre 2016 - 15:25
 
Ottima scelta: dovremmo prendere esmpio azichè accoglierli tutti indistintamente! Certo, poi c'è anche chi ha la fedina penale immacolata solo perchè....non l'hanno mai preso! Ma insomma una prima scrematura prima di tirarsi in casa degli estranei mi sembra cosa sensata.
Vedi il profilo di Grazia Casellario giudiziale
Grazia
11 Novembre 2016 - 17:05
 
Io mi sento offesa , da una richiesta fatta a dei cittadini che abitano a pochi chilometri di distanza !
La trovo una cosa inutile e solo umiliante, perchè dettata solo da sentimenti rancorosi verso i frontalieri .
Anni di crescita e di prosperità , in un Canton Ticino, anche grazie ai frontalieri .
Tanti anni dove non c'è mai stato bisogno di dimostrare niente , se non la professionalità e l'affidabilità , non per niente sono tanto apprezzati .
Un pretesto politico, tanto per soffiare sul fuoco dell'intolleranza !
E poi, peggio ancora ,italiani che se ne rallegrano ! Evidentemente senza capire niente di chi è un frontaliere e chi sono invece chi è , e. perché hanno voluto umiliarli !
Vedi il profilo di lupusinfabula per Grazia
lupusinfabula
11 Novembre 2016 - 18:06
 
So di cosa parlo avendo molti parenti ma soprattutto un figlio che è frontaliere: ribadisco, gli onesti nulla hanno da temere perchè sanno che la loro fedina penale è pulita; forse chi teme è chi invece ha qualcosa da nascondere, come tutti quelli che temono un controllo di polizia.Se anche noi avessimo adottato certi sistemi svizzeri, sai che pulizia avremmo già fatto di tanti malavitosi stranieri che affollano questo paese già in balia dei malavitosi nostrani!!
Vedi il profilo di Grazia Casellario
Grazia
11 Novembre 2016 - 19:38
 
Evidentemente il mio commento non è stato capito.
Lo so anche io che chi non ha niente da temere , non teme una verifica.
Sono i motivi che non mi piacciono, voluti da chi non vuole i frontalieri e li paragona a dei ratti !
Se la polizia ticinese avesse dovuto preoccuparsi per problemi giudiziari dovuti ai frontalieri, già da tempo si troverebbe senza niente da fare !
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Casellario
Hans Axel Von Fersen
12 Novembre 2016 - 07:10
 
Ciao Grazia

La maggioranza dei reati in Ticino è commesso da stranieri.
Vedi il profilo di Kiryienka Re: Casellario
Kiryienka
12 Novembre 2016 - 12:08
 
Ciao Grazia,tutto il mondo e' paese...noi consideriamo dei ''ratti'' questi refugees,come abbiamo considerato ''ratti'' le varie migrazioni anni 80 / 90 ...marocchini,tunisinio,poi albanesi,rumeni etc etc.........sono quasi certo che anche tu hai avuto almeno una volta lo stesso pensiero.............mi sa che sei una di quelli che dicono '' se c'e' qualcosa che veramente odio,sono i razzisti e gli ebrei''..........ne sono sicuro.......salut P.S. anche in Italia per accedere a certi posti,chiedono il casellario,mica ti mettono la ''stella di Davide'',chiedono semplicemente referenze certe e sicure.
Vedi il profilo di lady oscar casellario...
lady oscar
12 Novembre 2016 - 12:18
 
Calma. Ci sono reati e reati...Purtroppo a volte il casellario viene "macchiato" da un semplice patteggiamento che "il colpevole" accetta per diverse ragioni tipo risparmiare il costo di una causa o togliersi "la rogna" dalle scatole. Trattasi di reati "minori" che a vb sono considerati da accuse e a Torino probabilmente no... Valutiamo bene tutto...
Vedi il profilo di lupusinfabula per HAvF
lupusinfabula
12 Novembre 2016 - 12:28
 
.......non solo in Ticino, anche in Italia!!
Vedi il profilo di Kiryienka Re: casellario...
Kiryienka
12 Novembre 2016 - 12:39
 
Ciao lady oscar,concordo....ma non credere che i Ticinesi non siano in grado di distinguere chi e cosa........sono esperto del settore,qualche cittadino italiano l'ho filtrato per societa' svizzere,chiedendo il casellario anche solo per continuare afrequentare certi posti,ti assicuro che la superficialita' non e' di casa ,di la'....poi ,per l'amor di Dio,tutto il mondo e' paese,il pistolotto che se ne frega delle motuivazioni lo trovi anche li',ma tant'e'......
Vedi il profilo di lupusinfabula Lady e i patteggiamente
lupusinfabula
12 Novembre 2016 - 12:58
 
Si vede proprio che Lady non ha frequentazioni con i palazzi di giustizia ( ...e ne va a suo merito) perchè altrimenti saprebbe che:a) ben difficilmente si arriva sul banco degli imputati se proprio non hai fatto nulla; molto spesso, quando vedono che non c'è trippa per gatti, i PM stessi chiedono l'archiviazione della notizia di reato per evitare le assoluzioni per mancanza od insufficienza di prove, cosa che non fa mai loro piacere;b) chi patteggia nel 99,99% dei casi lo fa per usufruire degli sconti di pena che quel rito consente loro:c) se anche s i andato a giudizio ma riconosciuto innocente, nulla apparirà sul certificato penale : non confondiamolo con quello " dei carichi pendenti";d) molto sovente in caso di prima condanna e per reato di lieve entità, i giudici sentenziano anche "la non menzione": anche in questo caso nulla apparirà sul certificato penale ( se non richiesto da organi pubblici). Quindi, se su quelo foglietto qualcosa ci sta scritto è molto probabile che tu non sia proprio un verginello.
Vedi il profilo di Kiryienka Re: Lady e i patteggiamente
Kiryienka
12 Novembre 2016 - 13:17
 
Ciao lupusinfabula,confermo e sottoscrivo.Poi,aggiungo,se una persona ha ''combinato qualcosa'' e cmnque si sente di affrontare una chiaccherata ''chiarificatrice della propria posizionecol datore di lavoro o chi per esso,potrebbe essere la strada giusta per provare la sua ,come dire,buona fede o redenzione dal reato.Insomma,di strad percorribili ce ne sono molte.Ovvio che se sono condannato per pedofilia,nn mi presento per lavorare in un asilo,ma non vedo barriere se voglio fare il muratore.
Vedi il profilo di lady oscar Re: Re: Lady e i patteggiamente
lady oscar
12 Novembre 2016 - 13:29
 
Ciao Kiryienka. Verginello no. Ma precludere un posto di lavoro per un reato che il pm altrove non giudicherebbe neanche tale... E so cosa dico. Ciao a tutti
Vedi il profilo di privataemail 2Re: Casellario giudiziale
privataemail
12 Novembre 2016 - 14:10
 
Ciao Grazia
La regola varrà per tutti gli europei e non solo gli italiani, detto questo così facendo,si avrà una società sempre più esclusiva, si creano strati sociali che regrediranno esponenzialmente, ed aumenterà, povertà, ignoranza, e delinquenza di conseguenza aumenteranno reati e barriere. Io posso comprendere le motivazioni elvetiche ma come qualcuno ha sostenuto, facendo dei distinguo sul tipo di reato, ad esempio un incidente d'auto anche per una banale distrazione può macchiare il casellario, e non dimentichiamo che oggi, molti se hanno la minima occasione di fare causa per ottenere un risarcimento economico lo fanno. Escludere dalla società sempre più persone che hanno sbagliato, non è una soluzione, magari dovranno essere monitorate con più attenzione, e non potranno permettersi il lusso di continuare a sbagliare, non dimenticate che può accadere a chiunque di sbagliare, una sana collettività deve saper aiutare chi sbaglia, questo non vuol dire non debbano pagare i loro errori
Vedi il profilo di Kiryienka Re: Re: Casellario giudiziale
Kiryienka
12 Novembre 2016 - 18:03
 
Ciao privataemail,prova a non pagare per 1/2 volte una riba da 150 euro,e poi dimmi come ti guardera' il direttore di banca,come indietreggerai nella classifica affidabilita',come ti saranno preclusi mutui e finanziamenti etc etc...........non e' che abbiamo l'anello al naso,caro amico ...vegn giu' dal pumin....come si dice in zona..........tutto sto ''buonismo'' decantato nn l'ho mai visto.Salut...E se lady mi dicesse a ''quale tipo di reato'' leggero alludeva,ne sarei curiosamente interessato................
Vedi il profilo di lady oscar Re: Re: Re: Casellario giudiziale
lady oscar
12 Novembre 2016 - 18:14
 
Ciao Kiryienka. Spinelli? Multa? Insulti? Lite coi vicini?
Vedi il profilo di Kiryienka per lady
Kiryienka
12 Novembre 2016 - 18:35
 
probably non avevi letto quanto ho scritto sopra.....''Poi,aggiungo,se una persona ha ''combinato qualcosa'' e cmnque si sente di affrontare una chiaccherata ''chiarificatrice della propria posizione col datore di lavoro o chi per esso,potrebbe essere la strada giusta per provare la sua ,come dire,buona fede o redenzione dal reato.Insomma,di strad percorribili ce ne sono molte.Ovvio che se sono condannato per pedofilia,nn mi presento per lavorare in un asilo,ma non vedo barriere se voglio fare il muratore.''....
Vedi il profilo di lady oscar Re: per lady
lady oscar
12 Novembre 2016 - 18:52
 
Ciao Kiryienka. Una chiacchierata la fai col datore se già lavori e ti conosce. Se ti chiedono il casellario prima di assumerti sei ....fregato. Quindi prima di sputare sentenze pensiamo a ciò che si dice . Se solo gli intonsi possono lavorare come dice privatemail, poveri noi, i nostri figli e i nostri nipoti. (tutti santi a casa tua lupus?)
Vedi il profilo di privataemail 2Re: Re: Re: Casellario giudiziale
privataemail
12 Novembre 2016 - 18:55
 
Ciao Kiryienka

Forse una volta esisteva un po più di buonismo e solidarietà, e a me sembra che chi ha meno ed è meno "civilizzato" ed ingenuo spesso è più altruista, i nostri vecchi non avrebbero mai rifiutato un pasto caldo a chi era in difficoltà, stiamo diventando sempre più egoisti, ed il tuo esempio della Banca lo conferma. Tutti pensiamo sempre più ad accumulare, al profitto, proprio perché questa societa è crudele e spietata e non ha riguardo per chi è più debole o sfortunato. Chiunque di noi puo per vari motivi od errori trovarsi in difficoltà, e non deve pensare di esserne immune. Forse questo modello di società è sbagliato. Forse dovremmo non farci condizionare da questo consumismo sfrenato Forse dobbiamo tornare indietro per andare avanti. "Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare e cambiare lo status quo
Vedi il profilo di Grazia Casellario
Grazia
12 Novembre 2016 - 19:30
 
Ciao Privataemail ! Bellissimo commento , specialmente l'ultima parte ! La Storia non ha insegnato niente , dietro decisioni condivisibili, si nascondono motivi , disgustosi e preoccupanti , per chi ha occhi per vedere !
Vedi il profilo di Anonimo Re: Re: Re: Lady e i patteggiamente
Anonimo
12 Novembre 2016 - 23:35
 
Ciao lady oscar
A parte che non è un Pm che giudica se è reato o no ma è il giudice ... ma quali sarebbero le cose che a verbania sono reati e altrove no? Perché se fosse vero sarebbe preoccupante che un reato è tale a discrezione di un Pm
Vedi il profilo di lady oscar Re: Re: Re: Re: Lady e i patteggiamente
lady oscar
13 Novembre 2016 - 08:21
 
Ciao Anonimo. Certamente e' il giudice che giudica il reato. Ma decide se portarlo in causa a seconda di quello che gli viene sottoposto da chi ha fatto le indagini. Ora, se a Verbania la finanza ti trova ....boh, dieci canne in tasca e' probabile che tu finisca nel guai mentre in una città. Metropolitana con problemi piu grossi vedrebbero la cosa in modo leggermente diverso. Non e' il reato diverso ma come viene presentato al giudice dagli inquirenti. Vogliamo davvero credere che le priorità siano le stesse in ogni città? Vogliamo credere che agenti, inquirente e giudice di alcune città perdano tempo" x cose " minori" quando in casa hanno molto di peggio???? Maddai.
Vedi il profilo di lupusinfabula Lupus e i santi
lupusinfabula
13 Novembre 2016 - 09:45
 
No, Lady nessun santo a casa mia: ma anche nessun pregiudicato. E poi mi pare che stiamo parlando di uno stato estero che chiede il certificato penale a stranieri che colà vogliono andare a lavorare e non di aziende italiane che lo chiedono agli italiani (anche se sarebbe opportunol). Ritengo opportuno che chi in Svizzer aspira d un posto di addetto alle pulizia in una scuola non abbia sul certificato penale condanna per abusi sessuali, così come se voglio andare a pulire i cessi in una banca svizzera è opportuno che sul certificato penale non abbia condanne per furto o rapina. Tutto qui.
Vedi il profilo di lupusinfabula Sempre per Lady
lupusinfabula
13 Novembre 2016 - 09:55
 
Se a Verbania ti portano in tribunale per 10 canne è cosa giusta e sacrosanta; non per nulla e grazie alle forze dell'ordine viviamo in un'area relativamente tranquilla dal punto di vista della delinquenza. Vogliamo forse che anche Verbania circondario diventino come Napoli e affini?Se cala l'attenzione anche sui piccoli reati si spiana la strada a quelli più gravi. Il tuo ragionamento mi pare simile a quelli che dicono: fai la multa a me solo perchè andavo forte quando in giro ci sono i ladri? I ladri dicono: perseguite noi che non abbiamo fatto violenza fisica alcuna a nessuno quando in giro ci sono gli stupratori? Gli stupratori dicono; è vero ho stuprato ma in fondo non ho ucciso nessuno e ve la prendete con noi quando in giro è pieno di assassini? Preso l'assassino quello dice: è vero ma ho uccsio una sola persona: e ve la prendete con me quando c'è chi fa attentati e di persone ne uccide decine. E via cantando: quindi viva la GdF se ti becca con 10 canne e ti porta in Tribunale e Verbania resta vivibile. Così se vai a cercare lavoro in Svizzera e sul ceretificato penale risulta l'arresto per le canne il datore di lavoro sà che sta assumendo se non un probabile spacciatore, quantomeno un tossico.
Vedi il profilo di lady oscar Re: Sempre per Lady
lady oscar
13 Novembre 2016 - 10:14
 
Ciao lupusinfabula. Non ho mai giudicato tossici gli amici che da ragazzi si facevano canne e ora sono medici, avvocati, insegnanti, panettieri e cmq degni padri di famiglia. Sul casellario non c'è scritto il reato ma si o no. Sai chissenefrega col numero di richiedenti che c'è, stare a guardare di che reato si e' macchiato il richiedente lavoro. Poi. Per fortuna, si, che Verbania e' una cittadina tranquilla. Ho fatto l esempio perché me l hanno chiesto. Poi ognuno resti della sua idea. (in italia il casellario lo chiedono tante aziende, lupus. Stai tranquillo che il ragazzo trovato con le dieci canne in tasca all Esselunga o a consegnare la posta non lo prendono. Per la tua tranquillità).
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Sempre per Lady
Giovanni%
13 Novembre 2016 - 10:22
 
Ciao lupusinfabula,
questa volta non concordo con te.
Verbania è tranquilla non per merito della meritoria azione delle forze dell'ordine ma per merito dei verbanesi e la sua piccola realtà.
E' proprio l'assenza di una massa di problemi seri che i tribunali pongono attenzioni anche per i reati minori. hanno lo spazio per farlo.
Vedi il profilo di paolino il reato è giusto,sbaglia la legge..
paolino
13 Novembre 2016 - 10:53
 
tipico esempio di italianità.
quando la legge tocca i tuoi cari diventa sbagliata,aggressiva,eccessiva.
"perchè il reato di mio figlio non fa del male a nessuno,è la legge attuale a non avere senso."
allora,fino a quando le leggi sono queste,si rispettano. infrangerle e poi accanirsi con chi le applica è il presupposto per continuare a vivere in un paese incivile.
poi siamo tutti d'accordo che specie su certi temi le leggi sono penose,ma non si cambiano continuando a non rispettarle.
se vuoi avere la forza e la credibilità per cambiarle devi essere tu per primo "in regola"!
Vedi il profilo di lady oscar Re: il reato è giusto,sbaglia la legge..
lady oscar
13 Novembre 2016 - 11:12
 
Ciao paolino. Acidino buongiorno. No. Contesto la disparità di vedute. Se una cosa e' reato deve essere giustamente reato ovunque. Non a discrezione. Tutto qui. Il discorso si e' un po' allargato.
Vedi il profilo di lupusinfabula Altro errore di Lady
lupusinfabula
13 Novembre 2016 - 12:56
 
Probabilmente non hai mai visto un certificato penale: non c'è scritto SI o NO (..quella è la scheda che ci propinerà Renzi) ma ci sono elencate sia la legge violate che la condanna inflitta.Se poi permetti, penso che con la scarsità di posti di lavoro che c'è, sia all' Slunga sia alle poste, sia giusto premiare e dare la precedenza a chi non ha mai sgarrato piuttosto che a chi ha sbagliato seppure lievemente, Ma probabilmente ti stai facendo prendere da vicende che ti riguardano da vicino: mi sa che Paolino ci ha preso.
Vedi il profilo di lady oscar lupus
lady oscar
13 Novembre 2016 - 13:06
 
Difficilmente parlo di cose di cui non ho sentito da abbastanza da vicino da poter esprimere un parere.
Vedi il profilo di lupusinfabula Dunque
lupusinfabula
13 Novembre 2016 - 13:17
 
Dunque Paolino ci ha preso
Vedi il profilo di lady oscar Re: Dunque
lady oscar
13 Novembre 2016 - 13:41
 
Ciao lupusinfabula. Sto cercando di far capire che il reato deve pesare ovunque bello stesso modo. A te non frullano quando in alcune città girano senza casco impuniti? Perché solo in alcune regioni c'è l obbligo di cambiare le caldaie? Perché ai tempi della Bresso ho dovuto cambiare una macchina perfettamente funzionante perché vecchia e l ho venduta in un altra regione? Mi disturba la non equità.
Vedi il profilo di lupusinfabula Esempi
lupusinfabula
13 Novembre 2016 - 13:58
 
Sugli esempi che hai fatto sono perfettamente d'accordo, ma nessuno di essi riveste specificità penalmente rilevante, al più si tratta di violazioni amministrative che nulla hanno a che vedere col certificato penale sul quale si è incentrata questa piacevole discussione.Che poi in certe realtà gli stessi dirigenti dei tribunali abbiano dato disposizione perchè certi reati "pesanti" abbiano delle corsi preferenziali su reati meno importanti è altrettanto vero. Ma gli stessi dirigenti non hanno mai detto che in quei posti quel tipico reato non è un reato. Esemplifico: se forze dell'ordine sono chimata per un furto e contemporaneamente per una rapina in corso con ostaggi, è ovvio che daranno la precedenza del loro intervento alla rapina: ma non per questo il furto non è più un furto.
Vedi il profilo di Kiryienka 1Re: Re: Dunque
Kiryienka
13 Novembre 2016 - 21:55
 
Ciao lady oscar,rispondo io alle tue domande....non votare piu' komunista o sinistra in genere,e vedrai che cio' nn accadra' piu'...........la Bresso......kkkkkkkk
Vedi il profilo di robi richiesta ragionevole
robi
14 Novembre 2016 - 07:03
 
La proposta della CH mi pare ragionevole. A parte gli italiani chi vorrebbe vedere pregiudicati varcare i propri confini liberamente. Lo Stato moderno inteso come quello nato dopo il medioevo ha ragione di esistere per la difesa dei propri confini e per il rispetto delle leggi. La difesa dei confini c'e sempre stata. Dai villaggi alle prime metropoli alle mura medioevali alle trincee. Nulla di nuovo. Semplice tutela e autodifesa.
Vedi il profilo di Andrè Re: Re: Re: Dunque
Andrè
14 Novembre 2016 - 10:22
 
Ciao Kiryienka

hai perso un altra occasione per stare in silenzio...
Vedi il profilo di lupusinfabula ancora per Lady e ipotetiche 10 canne
lupusinfabula
14 Novembre 2016 - 13:29
 
Evidentemente la quantità di roba trovata in possesso della persona cui ti riferisci superava il giustificato possesso per uso personale perchè altrimenti sarebbe scatta NON una denuncia all'autorità giudiziaria ma una segnalazione alla Prefettura come assuntore di droga, anche questo provvedimemnto amministrativo che non va a comparire sulla fedina penale.Quantitativi alti fanno presupporre lo spaccio e forse questo è il caso cui ti riferisci.Certo, c'è una bella differenza con chi traffica quintali di coca,eroina e " ricostituenti" simili : ma ladro è chi ruba un euro e ladro è chi ruba un milione; ovviamente le pene saranno differenti.
Vedi il profilo di Maurilio Re: richiesta ragionevole
Maurilio
14 Novembre 2016 - 14:14
 
Ciao robi

lo sai che la frontiera, lato svizzero, di Piaggio Valmara non è presidiata dopo le 22.00?

Se questo è difendere i confini, "annamo bene!"

Dopodiché, la misura è una misura legittima, ma fondamentalmente politica, senza nessuna valenza pratica!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di lupusinfabula Grossissimo errore
lupusinfabula
14 Novembre 2016 - 14:23
 
Grossissimo errore quello del mancato controllo delle frontiere H24!
Vedi il profilo di Kiryienka Re: Re: richiesta ragionevole
Kiryienka
14 Novembre 2016 - 16:41
 
Ciao Maurilio,prova a varcarla ''dopo le 22'',dopo 1/3 km ti trovi la pattuglia che ti ferma e controlla,probably nn sei mai passato da li'.......oppure nn ti sei accorto che c'erano,magari defilati......ho lavorato proprio su quella frontiera....
Vedi il profilo di lupusinfabula Kiry...
lupusinfabula
14 Novembre 2016 - 17:55
 
Kyri, dopo 1/3 km verso Brissago o verso Cannobio?
Vedi il profilo di Anonimo Re: Kiry...
Anonimo
14 Novembre 2016 - 18:19
 
Ciao lupusinfabula,verso Brissago........o al Lido di Brissago,o imboscati alla Posta ,lato Posta Brissago........o,male che vada ,li trovi alla curva di Ronco lago
Vedi il profilo di lupusinfabula Già...
lupusinfabula
14 Novembre 2016 - 20:39
 
Già, la mia domanda era retorica, mentre verso Cannobio che èquello che più ci interessa......passano anche se trainano un cannone!! Ma si sa che noi siamo per le frontiere aperte....
Vedi il profilo di Maurilio Re: Re: Re: richiesta ragionevole
Maurilio
14 Novembre 2016 - 20:48
 
Guarda Kiryienka

che, per lavoro, ci passo 2 sere la settimana, mai vista una pattuglia!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di anonimo richiesta ragionevole
anonimo
15 Novembre 2016 - 13:10
 
ciao maurilio io passo quella dogana 7 8 giorni di fila dopo le 22 e come dici tu MAI VISTA una pattuglia non capisco dove le vedano i tizi tutte queste pattuglie approvo in pieno il tuo ragionamento la richiesta e puramente politica perchè se voglio rubare in svizzera certo non mi serve il permesso di lavoro quelli che hanno commentato sopra non conoscono una fava del problema e parlano tipo homer simpson bla bla bla
Vedi il profilo di Maurilio No, dai, amici svizzeri...
Maurilio
15 Novembre 2016 - 15:57
 
Leggo sul sito di un periodico locale:
"Arrestati due topi d'appartamento svizzeri"...No, dai amici svizzeri...i topi (ratti) siamo noi!

Al seguente link, l'articolo in oggetto: http://www.ecorisveglio.it/articolo.php?ARTUUID=FA4B6B71-5152-4281-B471-87F80ACDD04C&MUUID=AFA9393B-B907-4AD0-878F-5C402A0A8219

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Grazia Svizzera e Frontalieri
Grazia
15 Novembre 2016 - 16:13
 
Allora , da quando ci sono stati gli accordi bilaterali fra la Svizzera e l'Unione Europea , i controlli alla frontiera si sono molto allentati !
Nel l'orario di entrata dei frontalieri ( quello che purtroppo diversamente era una volta ) , nemmeno ti fermano , solo se eventualmente vedono una targa della macchina , di province diverse da quelle confinanti al Ticino .
I doganieri non sono inaspriti verso i frontalieri , lo sono solo alcuni politici svizzeri che trovano comodo , per loro interessi "elettorali" , riversare sui frontalieri problemi loro che i frontalieri non ne possono niente !
Vogliono spremerli come dei limoni , così trovano consensi , tassarli al 100% , anche se non vivono in Svizzera , anche se a loro non devono i servizi come ai residenti .
I frontalieri non votano , perciò non rompono le scatole nemmeno dopo la pensione , non possono chiedere di avere un aumento o la tredicesima.
Ultimo anche il casellario , solo per motivi politici!
Sempre e comunque e i frontalieri!
Vedi il profilo di lupusinfabula Non mi pare
lupusinfabula
15 Novembre 2016 - 17:47
 
Non mi pare che riguardi solo i frontalieri, ma TUTTI coloro che intendono lavorare od avere un domicilio in Svizzera: e basta con sto vittimismo dei frontalieri!!! Ma se non vi vanno bene le norme elvetiche abbandonate quel paese ed i loro opifici!! Le tasse le pagano tutti i lavoratori, anche quelli che non lavorano in Svizzera! Perchè sputare nel piatto in cui si è mangiato e si mangia?? Sono i lamentosi con mania di persecuzione come Grazia che rendono invisi i frontalieri. Conosco gente che ha lavorato un'intera vita in Svizzera ed ancora oggi, ormai in pensione, sono in ottimi rapporti con i loro ex datori di lavoro elvetici, con i loro ex colleghi svizzeri e con essi intrattengono rapporti di amicizia: certo si sono guadagnati stima e rispetto sul campo come solo gli italiani all'estero sanno fare.Vedo mio figlio che pur essendo ancora giovane è entrato in una ditta svizzera ai livelli più bassi ma in pochi anni ora ricopre un posto di rilievo con uno stipendio che un suo pari età ed esperienza in Italia si sogna; certo ha accettato di andare anche in America ed in altri stati esteri per conto della sua ditta, ma come dovunque, anche in Svizzera, chi merita e sa farsi valere fa carriera: gli altri è giusto che restino al palo.
Vedi il profilo di Grazia 1Lupusinfabula
Grazia
15 Novembre 2016 - 20:26
 
Come si vede che non sà di cosa si parla !
Non basta avere un figlio che lavora in Svizzera, per capire sulla propria pelle le cose che voglio dire !
C'è un accanimento , che non fà che peggiorare e rendere difficile la vita già dura , e non è vittimismo .
Sono molti i loro problemi, però fanno salti mortali pur di essere puntuali al lavoro, nonostante frane , chilometri andata e ritorno .
Ma per lavorare si fa di tutto , ma il peggio se incominciono , a vederti come un ratto , e c'è chi ti rende la vita difficile .
Non i datori di lavoro e per fortuna non tutti.
Sanno benissimo, che rimarrebbero come una macchina con gomme sgonfie sè venissero via tutti , gli operai , camerieri , infermieri , muratori , manovali e tanti altri
Vedi il profilo di Robi 1malessere generale
Robi
16 Novembre 2016 - 06:44
 
Forse il problema è più generale. Il frontaliere è un lavoratore specializzato e non un pregiudicato. In Svizzera come in tutti i paesi occidentali l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga. Purtroppo in momenti del genere e data l'incapacità dei governi di far fronte al fenomeno i problemi si confondono. Servirebbe un sano pragmatismo che distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica, delinquenti da gente perbene. Ma per far questo occorrono leggi ferree e controlli. E certamente non il lassismo e il permissivismo che finalmente stanno crollando sotto i colpi della vita reale. La colpa è solo degli imbelli governi occidentali che sono riusciti a far marcire una società sana in nome di multiculturalismo e assistenzialismo, abbandonando sicurezza e rispetto per le leggi. E il risultato è anche che i frontalieri da lavoratori specializzati sono diventati ratti. ..
Vedi il profilo di Max Lavecchia in Italia
Max Lavecchia
16 Novembre 2016 - 13:32
 
In italia si va a prendere ogni genere di individuo e lo si mantiene anche se con fedine penali o pregressi abominevoli. Ritengo giusto e corretto il dirito di importare in casa propia personale selezionato anche a livello penale per veitare di riempirsi di spazzatura come stanno facendo con noi
Vedi il profilo di Maurilio Populismo quanto basta...
Maurilio
16 Novembre 2016 - 14:55
 
Robi, Max Lavecchia e altri, state mettendo sullo stesso piano aspetti completamente diversi.

Iniziamo con il dire che un lavoratore regolare, frontaliere o domiciliato, è censito, paga tasse, contributi e tutto il resto, in Italia, Svizzera e nel resto del mondo!

Quindi, dire che "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga" è una "baggianata" (senza offesa)! Di quale immigrazione stiamo parlando? Ovvio che il problema c'è con tutti quelli che non sono "regolari", stipendiati in nero, reclutati con metodi "poco leciti" e via discorrendo.

Quando "importi(are) in casa propia personale selezionato", lo hai già selezionato, "anche a livello penale" anche se non è obbligatorio! Questo è il caso dei frontalieri.

Ricordiamo che In Italia, per poter accedere a diversi ruoli, in particolare nel pubblico, è necessario, almeno lo era fino a qualche tempo fa, presentare il certificato del casellario giudiziale, non mi sembra che sia servito a granchè!

Quello che non si dice, almeno in Italia, è che c'è una "classe media" Svizzera, "inca**ata" con gli italiani, ma, soprattutto con gli imprenditori svizzeri, perchè, approfittando del cambio favorevole, assumono lavoratori italiani, a parità di specializzazione, pagandoli molto meno.
Ma stiamo parlando di una minoranza, visto che la maggior parte dei frontalieri occupa posizioni di "basso" profilo. Cosa significa "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica"? La manovalanza generica sono i frontalieri!

Cavalcando questo "malcontento", le paure per un'immigrazione, anche se solo di passaggio, selvaggia, qualcuno ne sta approfittando, con del "buon sano" populismo, che non porta a nulla se non a far parlare di se', tutto il mondo è paese!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di lupusinfabula Grazia e gli orari
lupusinfabula
16 Novembre 2016 - 15:50
 
Anche in Italia è pieno di gente che fa chilometri e chilometri ogni giorno per andare a lavorare, fa salti mortali per arrivare in orario nonostante frane e strade maltenute, treni da terzo mondo ed orari sballati: prova a chiedere a chi ogni giorno va da VB a Milano; in questo nessuna differenza con i frontalieri. E chi se lo merita non verrà mai considerato un ratto dal datore di lavoro elvetico. Gli slogan politici, specialmente sotto elezioni, sono altra cosa: idem avviene in Italia, dove si parla di ruspe, ma poi ci si accontenterebbe di filtrare gli ingressi concedendoli solo a chi ne ha realmente titolo.Saggiamente si sono esperessi Robi e Max!
Vedi il profilo di Robi puntualizzazione
Robi
16 Novembre 2016 - 17:34
 
Ho capito poco del discorso di Maurilio. Francamente i piani li ha confusi lui. In quanto alla delinquenza straniera basta guardare i dati su reati e popolazione carceraria. O ancora meglio girare per Milano o leggere le cronache locali italiane....un bollettino di guerra. Il populismo come dice Cacciari non significa nulla. Basta guardarsi attorno con occhio neutro e libero da retaggi ideologici. La sinistra è stata sconfitta perché ha semplicemente ignorato la realtà e non riesce a comprenderla. Può anche dire cose intelligenti ma alla fine gira su se stessa tornando sempre ai discorsi cari alla sinistra inconcludente e un po' arrogante che non riesce a liberarsi da un fastidioso senso di superiorità morale e culturale. E quando vuole fare la destra come quando chiede l'esercito a Milano dopo averlo tolto si snaturare e diventa ridicola. In questi giorni ho sentito intellettuali come Saviano, giornalisti come Colombo, per non parlare di Vauro rendersi ridicoli nella loro astiosa rampogna contro il populista Trump, senza voler minimamente comprendere le ragioni della vittoria e dando degli ignoranti a operai che prima quando volavano democratico erano il popolo sovrano mentre ora sono feccia razzista. Ecco perché io non sono di sinistra.
Vedi il profilo di Maurilio Re: puntualizzazione
Maurilio
16 Novembre 2016 - 18:24
 
Ciao Robi

lascia perdere la destra e la sinistra, in generale, ma in Italia in particolare sono solo etichette...

Tu dici: "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga", va bene, se solo per questo anche il grande afflusso di meridionali negli anni 60 ha portato delinquenza, non so quanti anni hai, io sono abbastanza vecchi da ricordare Renco negli anni 70, primi 80. Ma tutto questo, cosa c'entra con i lavoratori stranieri regolari? Perchè questo sono i frontalieri, nulla hanno da spartire con gli irregolari!

Poi dici: "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica", perchè? La maggioranza dei frontalieri sono proprio "manovalanza generica, almeno per il livello svizzero. Stiamo parlando di panettieri, giardinieri, commessi/e, operai/e, muratori, badanti, baristi, lavori che gli svizzeri non fanno. Quindi? Questi tutti a casa? Ma chi lo manda avanti il Ticino (senza contare della ricaduta economica su VCO, VA e CO)?

Max Lavecchia dice: "giusto e corretto il dirito di importare in casa propia personale selezionato anche a livello penale", perchè oggi non si fa? Prima di assumere qualcuno, non fanno controlli? Controlli formali e controlli informali...

Quindi, tutta la faccenda del casellario, deve essere presa per quello che è, una "boutade" di un'area politica che sta "giocando" con le paure, legittime, della gente. Ma risultati?

Si dimostra come il populismo serva solo per far felici qualcuno, arricchire e/o dare potera ad altri, ma che alla società, non serve a niente. I frontalieri, fino a quando varranno le attuali differenze economiche tra Italia e Svizzera (tasso di cambio, costo del lavoro, livello di tassazione,...) i frontalieri continueranno ad esserci e fare la "fortuna" della vicina Svizzera!

Come vedi, Trump, la destra, la sinistra, Renzi, Hillary e compagnia cantante non c'entrano nulla in questo discorso!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Ma cosa pensano gli svizzeri?
Hans Axel Von Fersen
16 Novembre 2016 - 20:46
 
Amici svizzeri si lamentano di questo aspetto: che a causa dei frontalieri loro devo accontentarsi di paghe più basse rispetto alla Svizzera interna (dove tra l'altro la vita costa meno), che se non ci fossero i frontalieri anche loro potrebbero pretendere paghe da svizzeri.
Aggiungo anche che ho un amico che abita a 200km da VB e un giorno m'ha detto: "La sai che voi siete odiati dai ticinesi?"
Per lavoro aveva incontrato una persona di Locarno che evidentemente aveva voglia di sfogarsi.
Vedi il profilo di lady oscar Re: Ma cosa pensano gli svizzeri?
lady oscar
17 Novembre 2016 - 11:02
 
Ciao Hans Axel Von Fersen. I tuoi amici svizzeri non andrebbero a lavare le vasche di acidi ne' a pulire i deretani degli anziani. Fidati.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Canton Ticino
29/11/2016 - VerbaniaArte: “Riflessi sull’acqua” di Paul Signac
18/11/2016 - Simone Cristicchi al Teatro di Locarno
16/11/2016 - VerbaniaArte: Marianne Werefkin la "nonna" di Ascona
20/10/2016 - Traffico frontaliero: sondaggi al confine
Canton Ticino - Cronaca
11/10/2016 - Star’s voices 2016: vince Mariam Mavrova
20/08/2016 - Bimbo di 4 anni annega al Lido di Locarno
25/07/2016 - Lavori sulla "Centovalli" strada chiusa per mesi?
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti