Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

“IdroLIFE” oltre 2mln di € per Natura e Biodiversità

Il giorno, 8 febbraio 2017, presso la sede del CNR Istituto per lo Studio degli Ecosistemi (CNR-ISE) di Verbania Pallanza, si è tenuto l'evento di inaugurazione ufficiale, il cosiddetto "Kick-off meeting", del progetto “IdroLIFE”.
Verbania
“IdroLIFE” oltre 2mln di € per Natura e Biodiversità
IdroLIFE è uno dei 5 progetti LIFE-Natura approvati dall’Unione Europea per il territorio italiano sul bando 2015. Il progetto impegnerà per 4 anni un partenariato composto dal CNR-ISE in qualità di Ente coordinatore, dalla Provincia del Verbano Cusio Ossola, dal Parco Nazionale della Val Grande e dalla società G.R.A.I.A. srl.

Cofinanziatori del progetto sono l’Unione Europea, la Fondazione Cariplo e un ampio gruppo di aziende idroelettriche capitanate da ENEL Green Power e Idroenergy. Obiettivo generale del progetto è contribuire all’arresto della perdita di biodiversità nel territorio alpino, con particolare riferimento al Verbano Cusio Ossola e alla sua rete di siti Natura 2000.

Obiettivo particolare è la conservazione di specie ittiche autoctone (trota marmorata Salmo marmoratus, pigo Rutilus pigus, savetta Chondrostoma soetta, scazzone Cottus gobio, vairone Leuciscus souffia) e del gambero di fiume (Austropotamobius pallipes), minacciati dal degrado ambientale, dai cambiamenti climatici e dalle specie alloctone invasive. Le modalità di raggiungimento degli obiettivi di progetto sono essenzialmente tre: interventi infrastrutturali, interventi diretti a sostegno delle popolazioni minacciate, educazione ambientale e divulgazione.

Tra gli interventi infrastrutturali si segnalano: la realizzazione di una struttura ittiogenica a supporto delle attività di conservazione nei siti Natura 2000 del VCO, la realizzazione di passaggi per pesci lungo il Fiume Toce e il Torrente San Bernardino. Gli interventi diretti prevedono attività di riproduzione artificiale, allevamento e ripopolamento per le specie ittiche target di progetto. Le attività di educazione ambientale e divulgazione prevedono un pacchetto “EDUCATIONAL” per le scuole, stages di formazione per i ragazzi e educazione ambientale per gli adulti del territorio.

Al kick-off meeting, trasmesso in diretta streaming dal canale ufficiale del CNR, ha partecipato un nutrito pubblico di portatori di interesse, comprendente rappresentanti di Enti locali e regionali, quali comuni e aree protette del VCO, rappresentanti di associazioni di pescatori dilettanti, insegnanti di scuola, ricercatori, giornalisti della stampa locale.

Presenti anche rappresentanti dei soggetti co-finanziatori, tra cui l'Arch. Francesca Zanetta, Commissario di FONDAZIONE CARIPLO per il territorio del VCO, e rappresentanti delle aziende idroelettriche che hanno cofinanziato il progetto. Ha fatto gli onori di casa il Direttore del CNR-ISE, dott. Giuseppe Torzillo, che ha poi lasciato la parola al dott. Pietro Volta, project manager di IdroLIFE, e ai rappresentanti degli altri partner.

Volta ha illustrato i contenuti generali del progetto e il ruolo del CNR-ISE. Spiccano i riferimento all’iter di approvazione, lungo e difficile a causa di criteri di selezioni davvero duri. Elemento premiante, oltre ai contenuti scientifici è stato l’ampio coinvolgimento delle Aziende Idroelettriche locali e di Fondazione Cariplo.

Ad illustrare il ruolo della Provincia del VCO nel progetto Life ci ha pensato l'Ing. Proverbio che ha illustrato e affermato il ruolo fondamentale della Provincia come garante della tutela dell'ambiente e della fauna acquatica del VCO per tutti gli aspetti toccati dal progetto, dalla gestione della fauna ittica ai passaggi per pesci, dalle derivazioni idriche, agli obblighi ittiogenici.

Sempre per la Provincia del VCO, è intervenuto il Presidente Stefano Costa che ha sottolineato la peculiarità del territorio provinciale, ricco di risorse naturali, prime tra tutte l'acqua, ed anche di realtà produttive che beneficiano di una tale ricchezza. Il presidente ha rimarcato il valore aggiunto del progetto IdroLIFE, che risiede proprio nel fatto che esso unisce i diversi portatori di interesse sotto un'unica bandiera, quella della conservazione della biodiversità e della conservazione della natura.

Il dott. Cesare Puzzi di G.R.A.I.A., ha illustrato, in un'ottica di bacino idrografico, il quadro delle iniziative e dei progetti già realizzati, in corso e in programma in tema di riconnessione dei corridoi fluviali: IdroLIFE è parte di un percorso iniziato oltre 10 anni fa, che ha visto riaprirsi la via fluviale dal mare fino al Toce con numerosi progetti anche finanziati dall'Unione Europea con lo strumento Life-Natura e da Fondazione Cariplo.

L'intervento del Direttore del PNVG, dott. Tullio Bagnati, oltre ad illustrare il ruolo del Parco nel progetto riferito alla sua presenza ed esperienza di conservazione della natura nel territorio, ha sottolineato la funzione educativa del progetto che si esplicherà con tante forme diverse di comunicazione, sensibilizzazione e didattica che verranno via via promosse. L’arch. Francesca Zanetta di Fondazione Cariplo, ha sottolineato il ruolo della Fondazione e l’interesse verso progetti con finalità ambientali, forti e strutturati come IdroLIFE. Zanetta ha inoltre sottolineato come il CNR-ISE abbia una storia di attenzione verso questi argomenti, già ampiamente documentati anche attraverso altri progetti finanziati proprio dalla Fondazione attraverso il suo braccio operativo locale, ovvero la Fondazione Comunitaria del VCO.

Alla fine delle presentazioni, la discussione è stata ampia e interessante con molteplici contributi. Fortemente significativi sono stati alla fine dell'incontro i contributi del pubblico, tra cui quello di alcuni rappresentanti dei produttori idroelettrici che cofinanziano il progetto, che hanno voluto testimoniare con grande convinzione la partecipazione al progetto e la condivisione dei suoi obiettivi, nonchè quello di rappresentanti delle associazioni di pescatori dilettanti che hanno confermato con entusiasmo la loro intenzione a collaborare al progetto IdroLIFE.

IdroLIFE dunque è attivo e può contare su un gruppo di lavoro e di sostenitori determinato e coeso. Le prime azioni di studio, progettazione, gestione e comunicazione sono già partite ed esso farà di nuovo presto parlare di sè.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
20/02/2017 - "Una linea chiamata Cadorna"
20/02/2017 - Fabio Volpe segretario di Fratelli d’Italia
20/02/2017 - Incendio al Canforo di Pallanza
20/02/2017 - Altea Altiora perde ma fa festa
20/02/2017 - Sinistra Unita: 10 emendamenti al bilancio
Verbania - Cronaca
19/02/2017 - Vende Iphone online ma non lo consegna
19/02/2017 - Via Monterosso: altri interventi per la messa in sicurezza
18/02/2017 - Collaborazione tra ASL VCO e Associazione Amici dell’Oncologia
18/02/2017 - L'emergenza invernale di Acqua Novara.VCO
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti