Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

controlli

Inserisci quello che vuoi cercare
controlli - nei post
Alimentazione: serata con gli Amici dell'Oncologia - 29 Novembre 2016 - 11:27
Mercoledì 30 novembre 2016, alle ore 21.00, presso locali di educazione terapeutica, 4° piano Ospedale Castelli di Verbania, si terrà la serata organizzata dagli Amici dell'Oncologia, “Prevenire le ricadute e guarire: i pazienti incontrano lo chef Allegro”.
"Multe a Verbania in diminuzione" - 28 Novembre 2016 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Amministrazione Comunale dal titolo: "Multe a Verbania: ecco i numeri. In diminuzione! Altro che un Comune che fa cassa."
Carabinieri: controlli e sanzioni - 25 Novembre 2016 - 17:39
La Compagnia Carabinieri di Verbania, nel corso dell’ultima settimana, ha aumentato sensibilmente i controlli del territorio nelle ore serali e notturne, impiegando un elevato numero di uomini e mezzi, in divisa ed in borghese.
“PMI Day – Industriamoci”: studenti in azienda - 15 Novembre 2016 - 10:23
Un giorno in azienda per conoscere e comprendere come nasce un’impresa, l’attività produttiva e la sua gestione. Dopo il successo delle scorse edizioni del 2014 e del 2015, nell’ambito dell’iniziativa “PMI Day – Industriamoci” di Confindustria, Assosistema prosegue il ciclo di incontri tra il mondo della scuola e quello dell’impresa.
I Carabinieri di Verbania continuano i controlli a tappeto - 7 Novembre 2016 - 19:38
Nel corso degli ultimi giorni, ed in particolare nel fine settimana, in seguito a potenziati servizi di controllo del territorio, la Compagnia Carabinieri di Verbania ha impiegato un elevato numero di uomini e mezzi.
Carabinieri: controlli nel ponte “Ognissanti” - 5 Novembre 2016 - 15:03
La Compagnia Carabinieri di Verbania, nel corso dell’ultima settimana, anche in presenza del ponte di “Ognissanti”, ha aumentato sensibilmente i controlli del territorio nelle ore serali, notturne e festive, impiegando un elevato numero di uomini e mezzi, in divisa ed in borghese.
Otorinolaringoiatria presso l’ambulatorio di Stresa - 18 Ottobre 2016 - 10:23
ASL VCO comunica che dal 19 ottobre al 30 novembre in aggiunta alla giornata del martedì saranno garantite le attività di Otorinolaringoiatria presso l’ambulatorio di Stresa anche il mercoledì con la seguente organizzazione:
Origine del latte su etichette: Si dall'Europa - 15 Ottobre 2016 - 19:06
"Un provvedimento che apre nuovi scenari e che valorizza un patrimonio che nelle nostre province è tradizione e che da troppo tempo viene penalizzato da un’insostenibile congiuntura: la zootecnia e il comparto lattiero caseario si legano ancor più al territorio e al suo presente, nel segno di un diritto alla trasparenza che, finalmente, viene riconosciuto alle imprese e ai consumatori".
Carabinieri: controlli stradali - 10 Ottobre 2016 - 17:32
Nel corso del fine settimana appena trascorso la compagnia dei Carabinieri di Verbania ha fortemente incrementato l’azione di controllo del territorio tesa ad 'accertare l’effettivo rispetto, da parte degli automobilisti in transito per le strade della giurisdizione, delle prescrizioni previste dal codice della strada, al fine di prevenire al contempo anche il perpetrarsi di reati contro il patrimonio in danno di ville e private abitazioni.
Guardia di Finanza: sequestra droga e valuta - 5 Ottobre 2016 - 17:04
Nell'ambito dei controlli del territorio, volti a proteggere la cittadinanza sotto il profilo dell'ordine e della sicurezza pubblica ed a tutelare gli interessi economico - finanziari dello Stato, la Guardia di Finanza di Domodossola e di Verbania, nel mese scorso, ha scoperto 50 persone, tutte segnalate alla locale Prefettura, trovate in possesso di sostanze stupefacenti.
Federazione degli Studenti del VCO: "Proibizionismo è fallito" - 19 Settembre 2016 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, una nota della Federazione degli Studenti del VCO, che organizza iniziative della nelle scuole verbanesi sul tema "Legalizziamo la Cannabis. Il Proibizionismo ha fallito".
Guardia Costiera: bilancio stagione 2016 - 19 Settembre 2016 - 09:16
E’ giunta al termine l’attività istituzionale di ricerca e soccorso sul bacino lacustre del lago Maggiore dalla Guardia Costiera di Genova, che iniziata il 01/07/2016 si è conclusa il 15/09/20163.
Arpa Piemonte proposta di legge: lavoratori scrivono a Chiamparino - 12 Settembre 2016 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato e la lettera scritta dai lavoratori di ARPA Piemonte al Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, sulla proposta di legge riguardante l'Agenzia Regionale di Protezione dell'Ambiente.
Carabinieri interventi per spaccio - 10 Settembre 2016 - 17:04
La Compagnia Carabinieri di Verbania, nel corso degli ultimi giorni, ha aumentato sensibilmente i controlli sul territorio, impiegando un elevato numero di militari, in divisa ed in borghese, al fine di prevenire e reprimere i reati contro la persona, il patrimonio, il contrasto allo spaccio di stupefacenti ed il controllo alla circolazione stradale.
Carabinieri: furto e ricettazione - 9 Settembre 2016 - 16:37
La Compagnia Carabinieri di Verbania, ha aumentato sensibilmente i controlli sul territorio, impiegando un elevato numero di militari, in divisa ed in borghese, al fine di prevenire e reprimere i reati contro la persona, il patrimonio, il controllo ai soggetti sottoposti a misure di restrizione ed alla circolazione stradale.
controlli - nei commenti
Lega Nord sulla rivolta migranti - 22 Novembre 2016 - 20:14
la spesa deve basarsi sull'entrata
Ciao Giovanni. Ovviamente contraccambio il piacere. Per quanto riguarda la flat tax ritengo i tuoi argomenti un po' deboli. Innanzitutto un'aliquota più bassa può notevolmente innalzare la base imponibile. Io sarei più per tre aliquote con la max al 35. Ma la flat può funzionare. Parallelamente deve attuarsi una riforma del fisco che semplifica le procedure e innalza i controlli. Meno tasse ma pagate da più persone. Lavorando per un comune ti posso assicurare che la spesa pubblica deve basarsi su entrate certe e non il contrario. Se ti entra tot spendi tot. Non puoi far entrare tot per coprire tot di spesa. Credo di essermi spiegato. Inseguire la spesa con sempre più tasse è assurdo e anche vessatorio. È quello che si faceva prima....e visti i risultati. .. Tu parli di un sistema di welfare che non è più sostenibile. Un po' socialista reale....senza offesa. In quanto al reddito ridistribuire come? Massacrando di ulteriori tasse il ceto medio e dare assistenzialismo a chi non lo merita? Non sarebbe meglio creare le condizioni per aumentare produttività e crescita senza attingere dalle casse statali ma facendo politiche serie che non siano bonus giovani o 80 euro? Ciao
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 18:24
Re: puntualizzazione
Ciao Robi lascia perdere la destra e la sinistra, in generale, ma in Italia in particolare sono solo etichette... Tu dici: "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga", va bene, se solo per questo anche il grande afflusso di meridionali negli anni 60 ha portato delinquenza, non so quanti anni hai, io sono abbastanza vecchi da ricordare Renco negli anni 70, primi 80. Ma tutto questo, cosa c'entra con i lavoratori stranieri regolari? Perchè questo sono i frontalieri, nulla hanno da spartire con gli irregolari! Poi dici: "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica", perchè? La maggioranza dei frontalieri sono proprio "manovalanza generica, almeno per il livello svizzero. Stiamo parlando di panettieri, giardinieri, commessi/e, operai/e, muratori, badanti, baristi, lavori che gli svizzeri non fanno. Quindi? Questi tutti a casa? Ma chi lo manda avanti il Ticino (senza contare della ricaduta economica su VCO, VA e CO)? Max Lavecchia dice: "giusto e corretto il dirito di importare in casa propia personale selezionato anche a livello penale", perchè oggi non si fa? Prima di assumere qualcuno, non fanno controlli? controlli formali e controlli informali... Quindi, tutta la faccenda del casellario, deve essere presa per quello che è, una "boutade" di un'area politica che sta "giocando" con le paure, legittime, della gente. Ma risultati? Si dimostra come il populismo serva solo per far felici qualcuno, arricchire e/o dare potera ad altri, ma che alla società, non serve a niente. I frontalieri, fino a quando varranno le attuali differenze economiche tra Italia e Svizzera (tasso di cambio, costo del lavoro, livello di tassazione,...) i frontalieri continueranno ad esserci e fare la "fortuna" della vicina Svizzera! Come vedi, Trump, la destra, la sinistra, Renzi, Hillary e compagnia cantante non c'entrano nulla in questo discorso! Saluti Maurilio
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 06:44
malessere generale
Forse il problema è più generale. Il frontaliere è un lavoratore specializzato e non un pregiudicato. In Svizzera come in tutti i paesi occidentali l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga. Purtroppo in momenti del genere e data l'incapacità dei governi di far fronte al fenomeno i problemi si confondono. Servirebbe un sano pragmatismo che distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica, delinquenti da gente perbene. Ma per far questo occorrono leggi ferree e controlli. E certamente non il lassismo e il permissivismo che finalmente stanno crollando sotto i colpi della vita reale. La colpa è solo degli imbelli governi occidentali che sono riusciti a far marcire una società sana in nome di multiculturalismo e assistenzialismo, abbandonando sicurezza e rispetto per le leggi. E il risultato è anche che i frontalieri da lavoratori specializzati sono diventati ratti. ..
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 15 Novembre 2016 - 16:13
Svizzera e Frontalieri
Allora , da quando ci sono stati gli accordi bilaterali fra la Svizzera e l'Unione Europea , i controlli alla frontiera si sono molto allentati ! Nel l'orario di entrata dei frontalieri ( quello che purtroppo diversamente era una volta ) , nemmeno ti fermano , solo se eventualmente vedono una targa della macchina , di province diverse da quelle confinanti al Ticino . I doganieri non sono inaspriti verso i frontalieri , lo sono solo alcuni politici svizzeri che trovano comodo , per loro interessi "elettorali" , riversare sui frontalieri problemi loro che i frontalieri non ne possono niente ! Vogliono spremerli come dei limoni , così trovano consensi , tassarli al 100% , anche se non vivono in Svizzera , anche se a loro non devono i servizi come ai residenti . I frontalieri non votano , perciò non rompono le scatole nemmeno dopo la pensione , non possono chiedere di avere un aumento o la tredicesima. Ultimo anche il casellario , solo per motivi politici! Sempre e comunque e i frontalieri!
#IOVOTONO, A VERBANIA: INFORMARSI E INFORMARE! - 10 Novembre 2016 - 17:54
Re: Velocità delle leggi
Ciao Rocco Pier Luigi Forse continuare a legiferare non è positivo, forse sarebbe meglio se dopo aver approvato le leggi, non passassero anni prima dei decreti attuativi, forse gran parte delle leggi sono inutili ed ingolfano la vita quotidiana, forse basterebbe attuare e fare rispettare le leggi esistenti, d'altronde se vi fossero poche leggi chiare ed equilibrate come farebbero a vessarci continuamente, come potrebbero aggirare diritti basilari dei cittadini,come farebbero a favorire gli amici degli amici. L'ultima chicca è l'abolizione degli studi di settore a parole, perchè nei fatti cambia solo il nome INDICATORI DI COMPLIANCE solita parola inglese per confondere le acque, i commercialisti al solito non sapranno come fare ad applicarla fino all'ultimo momento utile, gli errori saranno molti, scatterà la solita moratoria per i ritardi e gli errori formali, due o tre anni prima di capirci qualcosa,poi faranno ulteriori modifiche ed altri problemi di applicazione, fino a quando arriverà il nuovo esecutivo e cambierà di nuovo tutto per non cambiare nulla, i piccoli imprenditori perseguiti per errori di ogni sorta, spesso dovuti ad interpretazioni errate della legge, produzione di dati, percentuali e liste varie da inoltrare al fisco facendo il loro lavoro, con livelli di burocrazia insostenibili per i piccoli imprenditori,una produzione cartacea di documenti immane da quando tutto e digitalizzato,il risultato è che sempre più artigiani ed imprenditori chiudono, dopo una vita di attività imprenditoriale. Siamo il Paese dove chi gestisce la burocrazia e le autorità di vari livelli e controlli occupano un numero impressionante di addetti, il problema è che a mantenerli sono i sempre meno imprenditori ed artigiani che si sporcano le mani, e questi devono far lavorare per un tozzo di pane i loro operai, ma sostenere costi assurdi per il cuneo fiscale oltre ai corsi, visite,registri,permessi,patentini,crediti formativi,abilitazioni ecc..ecc. Forse invece di legiferare continuamente e velocemente ci sarebbe bisogno di eliminare molte leggi ed una stabilità normativa negli anni
I Carabinieri di Verbania continuano i controlli a tappeto - 10 Novembre 2016 - 10:50
Per Lady
Ciao Lady io voglio dire che mi sembra ovvio e scontato che si facciano i controlli, pubblicare o non pubblicare secondo me non serve a niente. Tuo figlio a prescindere dai controlli a tappeto o non tappeto sa che non deve bere se dovrà guidare, dimmi piuttosto cosa ne pensi che le strade sono tenute da far schifo , io ho una patente professionale D etc e ho tanti anni di esperienza e le posso assicurare che la segnaletica orizzontale è fondamentale per la sicurezza specialmente in condizioni avverse come di notte e con la pioggia gli incidenti sono causati da concause non solo dall'automobilista. Ma le forze dell'ordine in questo caso dove sono?????????Forse a battere il tappeto HA HA
I Carabinieri di Verbania continuano i controlli a tappeto - 9 Novembre 2016 - 07:43
Re: Che notizia
Ciao Giovanni. Io invece trovo piu che giusto pubblicare che le forze dell ordine sono sul territorio a fare controlli. Ogni volta che leggo lo dico a mio figlio raccomandandomi che non beva, non corra in macchina e tutte le cose che una mamma dice, insomma...
Apparecchi da Gioco - Limitazioni d'orario - 5 Novembre 2016 - 12:10
Re: Re: Come al solito
Ciao Maurilio,alle prime tre domande e' facile rispondere ,diciamo che ci si muove ''sulle uova'',quindi ,prima di dare limitazioni e quant'altro,i sindaci ci pensano non 2,ma 5 volte,ed i tempi sono quelli che sono,l'importante e' esserci arrivati.Sull'ultima direi che non c'e' giustificazione.Gli strumenti sono molti e molteplici,ad esempio chiuderle per ''motivi di ordine pubblico'',ogni tre per due tenteno di rapinarli,oppure,chiuderle dopo aver ''verificato '' la vicinanza con luoghi di aggregazione,e via dicendo.E' ovvio che lo stato(minuscolo volutamente)e' biscazziere,e trae ingenti somme dal gioco,lo sappiamo.Non ultimo,come si e' visto da varie inchieste,molti personacci (senza G) politici sono parte di societa' riconducibili al gambling,e' risaputo.Per fare certe leggi,tipo fornero,per citarne una,2 minuti et voila'......per questo tipo di leggi ,ovviamente,i tempi sono ''alla morte del venditore'',ed oltre.......che fare......un colpo di mano?......mah............nn ci resta che sperare nell'illuminato di turno,che faccia opera di repressione,con sistemi invasivi,tipo controlli quotidiani e serrati......credetemi,sn esperto del settore,appena appare un vigile,neanche un poliziotto ,un ''vigile'',i giocatori si volatilizzano come d'incanto..........
Apparecchi da Gioco - Limitazioni d'orario - 5 Novembre 2016 - 08:57
abolizione
limitarne l'uso è già buona cosa ma non risolve il dramma della ludopatia,malattia a carico del SSN. che rovina centinaia di persone,sono per l'abolizione perchè ci sono centinaia di metodi per divertirsi in maniera "pacifica" a pelare i cittadini ci sono già i Casinò, ma so di parlare al vento dunque atteniamoci alle disposizioni facendo controlli serrati nel tempo (cosa di cui dubito ...)
Apparecchi da Gioco - Limitazioni d'orario - 4 Novembre 2016 - 23:48
kiuderli tutti......
kiuderli tutti,senza pieta'......si arricchiscono sulla pelle della gente,peggio delle imprese pompe funebri............kiuderli e stop.....o fargliela trovar lunga.....controlli...controlli....comntrolli...a tutte le ore................
Ordinanza Ludopatie - 31 Ottobre 2016 - 10:25
Re: Re: Re: Re: Azzardopatia
Ciao Kiryienka la paternità mi toglie molto del tempo che usavo per migliorare il CMS di Verbania Notizie, a parte questo, concordo sul fatto che ci possa essere ostruzione nel rilascio degli orari di giocata. Un tentativo però deve essere fatto, è un modo per accelerare i controlli ed ottimizzare il controllo del territorio. Avendo in mano i tabulati delle giocate si potrebbe anche fare un confronto molto interessante: prima di tutto se tutte le giocate sono effettivamente registrate, in secondo luogo, se tutte le giocate sono effettivamente dichiarate. Anche se la teoria dice di si, mi piacerebbe fare un controllo giocata per giocata. Sappiamo quanto possa essere pericoloso il gioco d'azzardo non controllato e quanto possa colpire i soggetti più deboli. Uno stato che si vanta degli utili che ottiene con questo tipo di monopolio, dovrebbe farsi un esame ci coscienza. ciao matteo
Incidente mortale sul lavoro - 17 Ottobre 2016 - 17:23
Dolore e sconcerto
Purtroppo ci risiamo, un'altra tragedia che poteva e doveva essere evitata, ma sicuramente su questo farà luce l'inchiesta della magistratura. Non prendiamoci in giro , i controlli non ci sono e tanto meno vengono fatti corsi anti infortunistici obbligatori per i lavoratori, aspetto smentite. Un grosso abbraccio alla famiglia.
Tubi abbandonati in riva al lago - 27 Settembre 2016 - 10:43
I controlli ?
Evidentemente nessuno controlla il dopolavori....... Le istituzioni dove sono ?
Ticino: Approvata "Prima i nostri" - 26 Settembre 2016 - 15:28
Re: Re: Chiamali fessi
Ciao SINISTRO partiamo di là: ci sarebbe una sana competizione, a colpi di aumento salariale, tra datori di lavoro per accaparrasi la manodopera. Questa competizione porterà beneficio anche a chi già lavora e a chi è occupato in ruoli normalmente non ricoperti da frontalieri. In pratica aumento generalizzato delle retribuzioni. Non ci saranno più svizzeri che rifiutano in lavoro perché è un lavoro da italiano (in Italia si dice è un lavoro da albanesi). I datori di lavoro, non in grado di sostenere questa concorrenza, rimarranno senza lavoratori e delocalizzeranno, non sicuramente in Italia ma verosimilmente in Austria, Germania o est Europa se non addirittura nell'est asiatico. Maggiore ricchezza ai lavoratori, meno traffico, meno inquinamento, maggiori controlli in dogana e quindi maggiore sicurezza. Di qua: competizione tra i lavoratori italiani, romeni, albanesi, marocchini e tutto il mondo disposto a trasferirsi in Italia a colpi di diminuzione salariale per accaparrarsi quei pochissimi lavori disponibili. A un mio amico ingegnere hanno detto: "ti dobbiamo diminuire lo stipendio, altrimenti facciamo venire 2 indiani direttamente dall'India che ci costano meno di te." Fame. Disoccupazione alle stelle. Aumento dei suicidi, dei divorzi. Beh insomma, quello che già c'è ma ancora più violento.
Deiezioni: segnalazioni, interventi e brutte abitudini - 31 Agosto 2016 - 09:16
amen!
Ci risiamo con la merda di cane, idem per le cicche di sigarette e la gomma da masticare,i controlli sono praticamente nulli l'unica vera soluzione sarebbe inculcare nella testolina della "ggente" quel minimo di educazione civica cosa che o ce l'hai come formazione oppure col cavolo che la capisci...rassegnatevi qui da noi sarà sempre così,dico da noi perchè in altre città che frequento questo non succede (Es Treviso)i
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti