Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

“Si può credere in Dio e non nella Chiesa?”

Ripartono sabato 17 novembre, con il tema “Si può credere in Dio e non nella Chiesa?”, i caffè organizzati dal Vicariato dei Laghi della Diocesi di Novara all’Oratorio San Vittore di Intra.
Verbania
“Si può credere in Dio e non nella Chiesa?”
I caffè sono degli incontri in cui ci si ritrova ad ascoltare un relatore di indubbia competenza, mentre si sorseggia un caffè o una tisana in un ambiente rilassante, con l’obiettivo di cercare di utilizzare la ragione per fare luce e chiarezza su temi scottanti e sulle domande che fanno parte della vita dell'uomo.

I caffè sono aperti a chiunque abbia voglia di approfondire questi temi, a credenti e a non credenti, a chi è in ricerca, ma anche a chi – magari immerso nella propria quotidianità – si sente un po’ “fermo” nel proprio cammino.

Tutti gli incontri previsti si terranno all’Oratorio San Vittore di Verbania Intra, Via Rosmini n. 24.

Gli incontri di quest’anno si caratterizzano per l’interesse e attualità dei temi e per il particolare spessore dei relatori, segno di come ormai i Caffè siano una realtà sempre più conosciuta e accreditata.

Il primo dei nuovi caffè sarà sabato 17 novembre alle ore 21, con Antonio Gaspari, scrittore e giornalista di Avvenire, Tempi, Il Timone e direttore dell’Agenzia Zenit dal 2011 sul tema “Si può credere in Dio e non nella Chiesa?”

Si tratta di un’obiezione molto frequente: c’è infatti chi è disposto a credere in Dio, ma non riesce a fidarsi della Chiesa, soprattutto quando si manifestano i suoi limiti umani. Ma è davvero possibile credere nel Dio cristiano senza credere nella Chiesa? E cosa significa credere nella Chiesa?

Negli incontri successivi ci sarà spazio per il rapporto tra uomo e tecnologia con il giornalista e scrittore Giuliano Guzzo (12 gennaio 2019), sul senso della preghiera con Frate Alessandro Brustenghi, noto a livello internazionale per la sua attività musicale (23 febbraio 2019), sul sempre attuale tema dell’immigrazione con Padre Francesco Occhetta (6 aprile 2019) e sul futuro della famiglia con la famosa giornalista e scrittrice Costanza Mirano (3 maggio 2019).

Immagine 1



15 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di SINISTRO 1CERTAMENTE!
SINISTRO
16 Novembre 2018 - 11:31
 
Il Primo è il fulcro di una religione, la seconda invece un'istituzione.
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Certo che si puo!
lupusinfabula
16 Novembre 2018 - 13:23
 
Certo che si può, la maggioranza dei credenti si trova proprio in questa situazione.
Vedi il profilo di penitenziagite 1Re: Certo che si puo!
penitenziagite
16 Novembre 2018 - 15:22
 
Ciao lupusinfabula

può essere ma c'è pure una buona parte di persone che crede nella chiesa e non in dio ;-)
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Crede nella Chiesa?
lupusinfabula
16 Novembre 2018 - 17:05
 
Credono nella Chiesa e non in Dio? Buon per loro, ognuno per me è libero di credere in chi o in cosa vuole l'importante è che nopn pretandano di mporlo agli altri (...delle crociate verso gli infedeli per la conquista del santo sepolcro, ne abbiamo già fatte abbastanza) come invece vorrebbero fare oggi gli islamici con il resto del mondo ed ai quali, putroppo, una certa parte dei nostri connazionali, vorrebbe aprire ancor più le porte del paese.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Certo che si puo!
Giovanni%
16 Novembre 2018 - 19:09
 
Ciao penitenziagite,
ma lei organizza gite di penitenza? Che allegria!
Vedi il profilo di lupusinfabula 1per Giovanni%
lupusinfabula
16 Novembre 2018 - 20:34
 
Gite di penitenza? personalmente organizzerei verso luoghi di piacere( e sono certo che verresti con me) e non di penitenza, ma a questo mondo c'è spazio anche per i masochisti.
Vedi il profilo di Alberto Furlan 1“Si può credere in Dio e non nella Chiesa?”
Alberto Furlan
17 Novembre 2018 - 10:10
 
A questa domanda è d'obbligo rispondere solo in un modo: è giusto credere in DIO e non nella chiesa, aggiungo, cattolica!!!
In questi secoli la chiesa cattolica ha solo dimostrato di fare il contrario di quello che, a lor dire, avrebbe detto di fare il Signore. Non è che il Protestantesimo è nato nel 1500 perchè i fedeli di allora avevano voglia di protestare, è nato perchè erano stufi di vedere i cattolici che, usando in nome di DIO, ne combinavano di tutti i colori, in particolare nell'appropriarsi delle ricchezze altrui.
Vogliamo parlare delle guerre fatte in nome e per conto della fede cristiana (che poi era solo cattolica), le crociate ne sono l'esempio, la santa inquisizione, l'eccidio dei Catari e dei Templari, tutto solo ed esclusivamente per eliminare persone scomode e portare a loro beneficio potere e ricchezze; arrivando poi agli scandali di questi ultimi decenni: pedofilia, gli intrigati casini con la loro banca IOR, ecc. ecc..
Per uno come me, che da bambino l'hanno ingenuamente obbligato a fare tutti quelli che loro chiamano i sacramenti e che per anni ha servito messa facendo il "chirichetto"; giudicare oggi da persona matura e non da bigotto ottuso con il paraocchi, l'unica cosa che mi sento di dire: solo una grande delusione,
Ecco perchè credo in DIO e non nella chiesa, quella cattolica!!
Vedi il profilo di marco 1certo
marco
17 Novembre 2018 - 11:33
 
ma che ovvietà, i protestanti credono in dio ma certo non nella chiesta: mi meraviglio che si facciamo convegni per discutere di questioni lapalissiane!
Vedi il profilo di Alberto Furlan 1X Marco
Alberto Furlan
17 Novembre 2018 - 15:06
 
Guardi che nessuno ha voluto fare convegni su questa tematica, ho solo dato un mio personale parere sul fatto che si può credere in DIO e non nella religione, nella fattispecie cattolica, e i motivi. L'esempio invece che ho fatto parlando dei protestanti è semplicemente X dimostrare che questo ramo della religione cristiana è l'esatto opposto della religione cattolica; c'è da farsi qualche domanda!!
Vedi il profilo di robi 1Re: certo
robi
18 Novembre 2018 - 08:15
 
Ciao marco Ci sono anche le chiese anglicane e protestanti ovviamente. Più che altro non credono nella chiesa romana che interpreta le sacre scritture. Ma il resto è storia. A ciascuno la religione che crede.
Vedi il profilo di SINISTRO Re: Crede nella Chiesa?
SINISTRO
19 Novembre 2018 - 09:28
 
Ciao lupusinfabula

per fortuna non sono tutti uguali....
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Crede nella Chiesa?
SINISTRO
19 Novembre 2018 - 09:28
 
Ciao lupusinfabula

per fortuna non sono tutti uguali...
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: per Giovanni%
SINISTRO
19 Novembre 2018 - 09:29
 
Ciao lupusinfabula

mi associo volentieri....
Vedi il profilo di Fr 1Il tema
Fr
19 Novembre 2018 - 14:07
 
Il tema è veramente povero, e indica chiaramente la potenza della forza di persuasione fingendo di assecondare il libero arbitrio; perché, visto chi organizza "i caffé", risulta implicita l'univoca risposta.
"Credere"; bisognerebbe iniziare ad analizzare questa parola, e si scoprirebbero tante belle cose (ma qui si andrebbe per cosi dire nella sfera esoterica), ed alcune altre meno belle, fra queste ultime ad esempio il fatto che spesso molte persone che ad ogni piè sospinto proferiscono tale parola lo fanno meccanicamente e/o volendo dare una immagine di sé, in ambedue i casi il livello, mi scuso, è piuttosto misero.
La chiesa cattolica (l'ambito è questo ma lo si potrebbe estendere) impiega la quasi totalità delle sue energie in uno scopo a mio modo di vedere osceno: l'autoincensazione, l'autoconservazione. Lo dice uno che non ha nulla da spartire con ateismo o agnosticismo (altre ideologie che obnubilano il cervello) e sa che il cristianesimo ha anche potuto esprimersi raggiungendo vette.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Il tema
SINISTRO
20 Novembre 2018 - 15:01
 
Ciao Fr poi c'è l'UE che crede nell'ICI che bisogna pagare sugli immobili di proprietà ecclesiastica....



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti