Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Marchionini dai profughi con Cristina

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Silvia Marchionini candidata sindaco per il centrosinistra al Comune di Verbania, in cui parla delle visita ai profughi avvenuta ieri con la candidata del centrodestra Mirella Cristina.
Verbania
Marchionini dai profughi con Cristina
Oggi siamo stati in visita ad Antoliva, in quello che è diventato una specie di centro di accoglienza migranti che, grazie a molti, a partire dall’ottimo intervento del CSSV, del suo presidente Franco Diazzi e del Direttore Chiara Fornara, dell’encomiabile Protezione Civile di Verbania, delle associazioni di volontariato ha espresso il meglio del senso civico della nostra città.

In questi giorni alcuni hanno già commentato l’arrivo da diversi paesi del centro Africa dei 50 migranti a Verbania. Molti sono intervenuti con autentico senso di solidarietà e di accoglienza verso queste persone che provengono da un vissuto drammatico che si stenta a leggere in queste facce giovani, in questi occhi sorridenti e pieni di speranze, che sembrano avere una forte carica di vitalità.

Mi piace sottolineare che la visita l’ho condivisa con Mirella Cristina e con lei, prima che due competitrici all’incarico di sindaco di Verbania, eravamo due donne di fronte ad una complessità da comprendere, ad una presa di coscienza da compiere, ad una necessità da proiettare nel futuro visto che questo non sarà certo ne l’unico, ne l’ultimo episodio di questo genere.

Può essere che una di noi due sarà Sindaco e l’altra opposizione, comunque siamo portatrici di valori differenti e sguardi diversi sulla realtà delle cose; eppure oggi ci siamo sentite simili almeno nell’intenzione di mettere il meglio di noi stesse per affrontare la realtà.

Restano almeno due ordini di problemi che le istituzioni a partire dalla Prefettura devo affrontare, uno locale e uno nazionale: individuare lo status del migrante (rifugiato, in attesa di ricongiungimento fuori dall’Italia) in base alle leggi italiane (per le quali vi è un modesto stanziamento giornaliero) e organizzare la sua eventuale permanenza (anche nei comuni attorno a Verbania e come ha bene espresso Chiara Fornara oggi sulla stampa, svolgendo dei lavori pratici).

L’altro, indipendente dalla capacità degli enti locali, deve spingere il Governo italiano presso l’Unione Europea per approvare norme universali: un permesso di soggiorno valido nell’Unione Europea (è indubbio che questi ragazzi hanno più possibilità fuori dall’Italia e il conto corrente relativo alle donazioni è un efficace strumento).

Questi 50 migranti forse hanno offerto un’occasione inaspettato a Verbania e al futuro della competizione elettorale in corso. Lo spunto per considerare un futuro diverso nel modo di fare politica: come se destra e sinistra fossero concetti più bassi di quello di essere donne, uomini, persone in cerca di soluzioni e azioni concrete volte unicamente al bene comune della comunità.

Ritorneremo con Mirella ai primi di maggio per verificare l’andamento delle problematiche; troppo spesso l’emergenza diventa normalità.

Immagine 1
Immagine 2



15 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Alberto Furlan Profughi
Alberto Furlan
19 Aprile 2014 - 09:42
 
Ora, dopo la visita di cortesia, per coerenza, dovrebbero dargli una casa, un posto di lavoro e procuragli anche una compagna per mettere su famiglia così diventano tutti cittadini italiani, così un domani li voteranno, ah è vero, bisogna seminare bene per poi fare un bel raccolto! Che figata, che bello, quasi quasi proporrei a tutti gli italiani disoccupati, senza casa e con stipendi da fame, o peggio, senza entrate, di chiedere asilo politico come immigrati (tanto le origini del 90% di noi è di altre zone d'Italia), forse così potremo avere più aiuti e tutela.
Ah, visto il buonismo da campagna elettorale, come mai non hanno detto a chi li dovrà votarli la verità su le malattie che qualcuno di questi immigrati si è portato dietro? Anzi hanno chiesto ai media di dire le bugie per paura di sommosse.
Andiamo andiamo a votare sta gente che non pensa di certo al popolo ma solo alle cadreghe e a farsi gli affaracci propri!
Vedi il profilo di renato brignone Hahahahahaha
renato brignone
19 Aprile 2014 - 09:53
 
Non commento le deliranti affermazioni qui sopra, ma riporto un pezzo di sottotitolo , vediamo chi trova l'"illuminante" errore ? :)
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Silvia Marchionini candidata sindaco per il centrodestra al Comune di Verbania
Vedi il profilo di lupusinfabula Trovato l'errore!
lupusinfabula
19 Aprile 2014 - 11:24
 
Ecco l'errore: votare per chi ancora si ostina a propugnare a spese della collettività l'invasione dell'Italia da parte degli extracomunitari.
Vedi il profilo di roberto L'America
roberto
19 Aprile 2014 - 12:07
 
I visi soddisfatti dei profughi,a dire il vero abbastanza messi bene, visto che dovrebbero provenire da paesi poveri e in guerra...(mah), e vestiti di tutto punto all'americana, dicono tutto. Hanno avuto conferma di quanto letto, saputo e visto dal loro paese. Venire in Italia e possibilmente rimanerci, a patto di non fare un tubo, è stata la cosa migliore della loro vita. Grazie italiani fessacchiotti!
Vedi il profilo di paolino consolante
paolino
19 Aprile 2014 - 12:34
 
noto con piacere che i commenti sprezzanti e con un forte odore di razzismo (vorrei tanto vedere le reazioni sdegnate di costoro se invece di 50 ragazzi africani fossero arrivate 50 biondone russe..) alla fine sono sempre opera dei soliti quattro gatti,che proprio in quanto quattro gatti alzano sempre di più la voce e i toni,per sostenersi l'un l'altro.
Vedi il profilo di Alberto Furlan X Renato
Alberto Furlan
19 Aprile 2014 - 12:46
 
Caro Renato, 1) gradirei sapere dove ho detto fesserie; 2) da italiano mi sento preso pesantemente preso per il culo leggendo delle vere eresie; 3) se lei è così altruista a parole, cercando di far finta di non vedere come siamo conciati noi italiani e com'è conciato il nostro paese, se li porti a CASA SUA e li mantenga lei (tutti son buoni a fare i grandi con i denari e le risorse degli altri); 4) prima di giudicare chi critica certe situazioni, vada ad informarsi bene su quanto queste persone critiche hanno fatto e dato agli altri, e non a parole ma a fatti concreti!
Vedi il profilo di Alberto Furlan X Paolino
Alberto Furlan
19 Aprile 2014 - 12:59
 
Leggo sempre con piacere chi riesce a commentare guardandosi allo specchi!
Caro Paolino, di bigotti buonista da chiesa e ciarlatani ne ho conosciuti una marea in 38 anni di volontariato e ne ho avuto abbastanza; di questa gente che parla e prega ma poi sprizza invidia, cattiveria e sentenze da tutti i pori, purtroppo ne è pieno il mondo.
Come ho suggerito a Renato, se li porti a casa sua, li mantenga, ma non rompa le favole a chi è costretto a pagare contro la sua volontà.
Vedi il profilo di renato brignone X Alberto
renato brignone
19 Aprile 2014 - 13:42
 
Io pago le tasse, ma le mie tasse finiscono in F 35, TAV e stipendi a Cota, Cattaneo , Zacchera , fiorito, Lusi, alemanno, ecc. Ecc. Quindi non rompa le scatole col suo razzismo e le sue polemiche leghiste dozzinali... Gli italiani sono in difficoltà per colpa degli italiani, l'umanità dovuta a chi é in difficoltà non ha nulla a che vedere con la sua ricerca di un nemico. Gli Andreotti , i Craxi, i Berlusconi sono frutto (probabilmente ) della sua generazione ideologizzata, io sono dell'idea che l'uomo é uomo... Se le pare un concetto difficile o "insulso" , pazienza , sono stanco di replicare a razzismo ignorante "col vestito della festa" . Stia bene e Buona Pasqua ( non sono credente, ma il messaggio pasquale mi piace molto) ;)
Vedi il profilo di donato x furlan
donato
19 Aprile 2014 - 16:00
 
condivido al 100% quanto ha postato, pura e semplice verità. Il problema di fondo è che quando si vuole mostrare l'evidenza a certe persone, l'unica risposta a ciò è quella di essere etichettati per razzisti, e se così fosse ne vado fiero. Purtroppo paghiamo il malgoverno che sia prima che ora agevola esclusivamente chi non è italiano invece di fare il contrario, e che ovviamente non spende le tasse che paghiamo come dovrebbe, ossia dando servizi prima agli italiani e per il momento vista la situazione economica SOLO........E' vero, gli italiani sono in difficoltà per colpa degli italiani, ma gli ultimi governi che si sono imposti in italia e che nessuno ha mai votato, sono riusciti a fare forse più danni di Berlusconi, giusto per fare nomi......Come detto da Furlan: ospitateli a casa vostra i profughi e se permettete PRIMA GLI ITALIANI, poi se sarà possibile gli altri senza distinzione....
Vedi il profilo di Alberto Furlan Rispondo a Renato
Alberto Furlan
19 Aprile 2014 - 17:38
 
Guardi che per me la tav, gli f 35, i politici corrotti, i bigotti solo buoni a sputare sentenza, i buonisti da poltrona e tutto l'ammasso della brigata, per me possono saltare in aria domani che non me ne frega niente, tanto sono solo le solite fregature e il resto solo dei parassiti insignificanti! Anch'io pago le tasse e nel mio commento HO PARLATO DI TUTELA AL POPOLO ITALIANO! commento sacrosanto e inequivocabile. Quindi se lei pensa che parlare di tutela sia razzismo, libero di pensarlo ma non mi tocca minimamente; ribadisco comunque il concetto: PRIMA GLI ITALIANI E POI TUTTI GLI ALTRI, CHI NON È D'ACCORDO SE LI PORTI A CASA E LI MANTENGA!
Per renderle più agevoli i futuri commenti, non tengo a nessun attuale partito, tantomeno i partiti da lei menzionati, ma mi preoccupo dei problemi del popolo italiano!
Poi, se non crede eviti di fare auguri a vanvera!
Vedi il profilo di Francioli Giovanni 3Alberto Furlan
Francioli Giovanni
19 Aprile 2014 - 18:31
 
Meno male che dice di aver fatto volontariato .
Vedi il profilo di Alberto Furlan X Francioli
Alberto Furlan
20 Aprile 2014 - 00:17
 
Infatti, ho smesso di dare gratis il mio tempo dopo che ho visto la degenerazione e le porcherie che ci sono dietro a certi tipi di volontariato, in particolare negli ultimi 10 anni; oltre all'ipocrisia di gente che, nascosta dietro a croci e buonismo, è solo capace di criticare seduta in poltrona ma non muove un dito per il prossimo.
Fare volontariato è una vocazione e di quello che ho fatto non mi sono mai pentito, ma questo non significa che devo accettare le melmate che questa politica mi/ci fa digerire, andando addirittura a toccarci quel poco che ci è rimasto in tasca.
Vedi il profilo di Francioli Giovanni Furlan
Francioli Giovanni
20 Aprile 2014 - 15:59
 
La mia famiglia non la conosce si informi cosa fece durante e dopo la guerra.
Vedi il profilo di Alberto Furlan Francioli Remember
Alberto Furlan
21 Aprile 2014 - 09:42
 
Se iniziamo a mettere sulla bilancia quello che le famiglie di ognuno avrebbero fatto prima, durante e dopo la guerra siamo a posto, siamo alla frutta, non ci salviamo più.
Siamo noi che diciamo e scriviamo, siamo noi che vogliamo e pretendiamo, siamo noi che subiamo, quindi le famiglie lasciamole tranquille.
Comunque la sua risposta non trova collocazione con il contesto generale della discussione; le consiglio di continuare a vivere di ricordi; sicuramente, ricordando i bei tempi (che anch'io spesso rievoco con tanta nostalgia), troverà tanta serenità.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
23/10/2017 - Pallavolo Altiora vince 3-0
23/10/2017 - Occupazione: “Servizio di sgombero neve e spargisale”
23/10/2017 - Quattro alloggi a prezzo convenzionato
23/10/2017 - La martora nel Parco nazionale della Val Grande
23/10/2017 - Metti una sera al cinema - La tartaruga rossa
Verbania - Politica
23/10/2017 - "Floricoltura e l’agricoltura a scuola"
16/10/2017 - Bando Periferie: Il Governo firma il Cipe
15/10/2017 - "Sul Teatro Il Maggiore la deroga della deroga"
11/10/2017 - Casa della Salute a Verbania
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti