Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Area Acetati, manifesti del PCI

Riceviamo e pubblichiamo il testo del manifesto comparso ieri sui muri di Verbania, del Partito Comunista Italiano, che ribadiscono il No al Centro Commerciale nell'area ex Acetati e il rilancio del Lavoro e delle Attività produttive nella predetta area.
Verbania
Area Acetati, manifesti del PCI
Dopo aver chiuso la Fabbrica, venduto il Marchio a paesi asiatici e lasciato a casa oltre 100 operai e lavoratori oggi la Multinazionale Mossi e Ghisolfi attraverso la Società Acetati immobiliare (ex Acetati Spa) vuole realizzare ulteriori profitti vendendo l'area ex ACETATI al miglior offerente.

Noi Comunisti diciamo NO alla vendita frazionata dell'area acetati importante per la sua localinn7ione e dimensione all'interno della città per la quale può divenire un motore di sviluppo attraverso una adeguata e partecipata pianificazione e programmazione. Vogliamo che sia inserita in un progetto di crescita per il futuro della Città di Verbania ed un ulteriore Centro Commerciale non può essere una soluzione adeguata.

Anzi un nuovo Centro commerciale vedrebbe chiudere ulteriormente negozi a Pallanza e ad latra producendo una desertificazione dei Centri storici che vanno invece preservati e rafforzati per la qualità di vita di cittadini e turisti. Verbania per il suo futuro necessita di uno sviluppo produttivo e l'area ex Acetati deve rimanere disponibile per un progetto di insediamento di nuove attività produttive compatibili con la tutela della salute dei cittadini e dell'ambiente. Un'area di insediamenti produttivi innovativi e di qualità legati alla Green Economy, piccole aziende, artigiani, laboratori artistici, botteghe, produzione di beni e servizi alla cittadinanza e al turismo. Senza attività produttive non c'è sviluppo, non si potrà crescere in termini economici e sociali. Ma prima di ogni cosa l'area ex Acetati deve essere bonificata, sia i terreni ma anche le falde acquifere.

La bonifica è un obbligo di legge! La parola passi alla cittarlinAnn attraverso processi partecipativi ed una adeguata progettazione urbanistica: non può essere il Sindaco e la Giunta comunale a decidere frettolosamente una questione così importante e delicata, strategica per ridefinire la futura evoluzione della Città. L'Amministrazione comunale è giusto che proceda a un adeguato studio delle compatibilità ambientali e socioeconomiche che confluiscano in una variante urbanistica. Si eviti di spezzettare l'intera area con il rischio che le aree meno appetibili restino abbandonate e magari con terreni e falde acquifere non bonificate. I Comunisti di Verbania dicono NO al ricatto o si vende o non si bonifica. La bonifica è una priorità e la Multinazionale Mossi e Ghisolfi è obbligata a farla a prescindere da qualsiasi scelta futura.



10 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Graziellaburgoni51 1Ex acetati !
Graziellaburgoni51
22 Dicembre 2018 - 07:01
 
Mi sembra che il ragionamento non posso che condividerlo ! Non mi faccio condizionare da chi dice e propone le cose , specialmente se parlano di lavoro . Gli italiani hanno bisogno di ritrovare la loro innata genialità di creare, costruire per poter lavorare e dare lavoro . Però prima di tutto la bonifica di tutta l'area deve essere di massima priorità !
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1E niente...
Hans Axel Von Fersen
22 Dicembre 2018 - 15:41
 
Non l’avrei mai detto ma devo dare ragione ai comunisti. Bravi
Vedi il profilo di robi 1Bravi bravi..
robi
23 Dicembre 2018 - 05:17
 
A parte che mi fa specie sentire di "manifesti comunisti" quando sappiamo cosa è stato il comunismo, mentre basta un accendino del Duce a far scattare gli "antifa" d'Italia. ...e Vabbè. Ma sentire che l'ambiente viene prima del lavoro da un partito che si rifà ad un passato in cui in nome delle fabbriche e del progresso socialista reale si inquinava il mondo intero con le ciminiere e proprio troppo! Va bene che è natale ma al peggio dovrebbe esserci un fine...o no?
Vedi il profilo di paolino 1proposta
paolino
23 Dicembre 2018 - 10:37
 
faccio una proposta/provocazione alla redazione: pubblicate i comunicati senza renderne pubblico l'autore,se non dopo 2 giorni. sai che ridere a leggere i commenti dopo due giorni?
in ogni occasione in cui un partito emette un comunicato si leggono commenti che fanno le pulci agli autori,ma senza mai entrare nel merito. ecco,questo atteggiamento non serve veramente a nulla,se non a incattivire un dibattito già abbastanza vuoto di contenuti.
nello specifico condivido molto di questo comunicato,dobbiamo finirla con questo atteggiamento da sottoposti che inseguono i ricchi sperando che ci facciano un po' di carità.
Vedi il profilo di marco 1ahahhaha
marco
23 Dicembre 2018 - 11:29
 
partito comunista? ma dove parla, dall'oltre tomba? ah no loro non credono hihihihi
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: ahahhaha
SINISTRO
24 Dicembre 2018 - 10:11
 
Ciao marco

mica solo loro? E' una contraddizione politica totale....
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Bravi bravi..
SINISTRO
24 Dicembre 2018 - 10:12
 
Ciao robi

beh, con l'ex Isoardo ci siamo quasi...
Vedi il profilo di robi Re: Re: Bravi bravi..
robi
25 Dicembre 2018 - 08:40
 
Ciao SINISTRO
Sì. Certo. Non mi hai ancora detto per chi simpatizzi politicamente. Beh...non mi pare difficile intuirlo..forse hai vergogna di farlo sapere e ti lanci su Salvini. Ma che c'entra la Isoardi non si capisce. Lasciala stare. Un poco di rispetto non guasterebbe. Non è politica ed è donna. Fossi in te la pianterei lì. No?
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Bravi bravi..
SINISTRO
25 Dicembre 2018 - 11:10
 
Ciao robi

di sicuro non sono mai salito sul carro dei vincitori, esattamente come Lei.... Per fortuna è scesa!
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Bravi bravi..
SINISTRO
25 Dicembre 2018 - 11:22
 
Ciao robi

però, da che pulpito vien al predica..... In toto!



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti