Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Provincia VCO, Unione Industriali: Tempus Fugit

Riceviamo e pubblichiamo, una nota congiunta di ANCE VCO e Unione Industriale VCO, sulla situazione della Provincia del VCO.
Verbania
Provincia VCO, Unione Industriali: Tempus Fugit
Accertata la disponibilità di Provincia e Regione ad un dialogo costruttivo, l’attuale preoccupazione di Confindustria - Unione Industriale VCO ed ANCE VCO - sono le tempistiche di intervento, E' forte la preoccupazione di giungere a ridosso del termine in cui l’amministrazione regionale dovrà bloccare la propria capacità deliberatoria in attesa delle prossime elezioni del 26 maggio.

Nell’incontro di oggi, nella sede della Provincia del VCO presso il Tecnoparco, ANCE ha sottolineato a gran voce la necessità di non perdere tempo e di giungere alla riconciliazione dei bilanci di Provincia e Regione entro due settimane, al fine di poter definire non oltre la fine di febbraio le strategie di sostegno da parte della Regione, consentendo all’attuale amministrazione provinciale di redigere ed approvare un bilancio preventivo per il 2019 che possa dare garanzie alle imprese del territorio.

Il dato ormai certo è la consistenza della massa passiva, circa 12 mln di euro, che le nostre aziende attendono di incassare; un debito che si è costituito, è brutto dirlo, a causa del senso di responsabilità che ha portato le aziende del territorio a rendere comunque i servizi indispensabili, anche accettando tempi di pagamenti superiori all’anno, in virtù di uno spirito di collaborazione che oggi verrebbe tradito e del quale abbiamo raccolto gli elogi da parte di alcuni amministratori locali, un debito che pesa circa 80 euro per ogni cittadino del VCO.

La posizione di Confindustria - Unione Industriale VCO ed ANCE VCO - è chiara: poco tempo richiede grande coinvolgimento delle risorse disponibili; si chiede quindi che il primo atto della cabina di regia, richiesta ed ottenuta in sede regionale, si concretizzi con una richiesta congiunta delle associazioni e dell’amministrazione provinciale ad un intervento sulla Prefettura, affinché lo Stato non rimanga estraneo ad una vicenda che riguarda il futuro del nostro territorio.

Ancora una volta si ribadisce la necessita di mantenere un unico tavolo di trattativa su cui far convergere tutte le possibili iniziative ed a cui affidare la regia degli interventi, al fine di non disperdere le forze; pur rimanendo totalmente estranea alla discussione politica palesemente in atto, Confindustria - Unione Industriale VCO ed ANCE VCO - chiedono ai parlamentari del territorio uno sforzo di buon senso per reperire risorse.

Tempus fugit, non c’è più tempo per discutere, ora servono i fatti, ci sono 300 posti di lavoro che rischiano di venire sublimati se vi saranno ulteriori incertezze nel pagamento del pregresso e nel garantire la continuità alle nostre aziende.

Il Vicepresidente ANCE VCO, Mauro Piras

Il Vicepresidente Unione Industriale VCO, Maurizio Sanavio



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di SINISTRO 1AGGIUNGEREI.....
SINISTRO
16 Gennaio 2019 - 09:03
 
Mala tempora currunt....



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti