Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Stresa : Cronaca

Parroco di Carciano ai domiciliari

Dopo circa venti giorni dal suo arresto, don Stefano Cavalletti parroco di Carciano di Stresa, lascia il carcere di San Vittore, per i domiciliari.
Stresa
Parroco di Carciano ai domiciliari
Il prelato, era stato arrestato a Milano con l'accusa di detenzione e cessione di droga, il Tribunale del riesame, su richiesta dell'avvocato difensore, Monica Rossi, ha concesso ieri, venerdì 1 agosto 2014, a don Stefano gli arresti domiciliari in una struttura a Città di Castello in Umbria.



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di io parroco carciano
io
3 Agosto 2014 - 09:10
 
Sì commenta da se.......presto verrà spostato in altra parrocchia e pian piano non su dirà nulla di lui........vergogna. .......vergogna......
Vedi il profilo di Hilde Muehlbauer Parroco Carciano
Hilde Muehlbauer
3 Agosto 2014 - 14:27
 
hahahaha Bravo "io", che bella vita...drug-parties ed altro a Milano, Italia è veramente il cantato BEL PAESE.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Stresa
07/01/2017 - Torneo di Burraco del Lago Maggiore
03/12/2016 - “Lo Scozzese Volante”
30/11/2016 - Natale a Stresa 2016
16/11/2016 - Nuovo Comandante dei Carabinieri a Stresa
10/11/2016 - "Guareschi e Jannacci" solidali
Stresa - Cronaca
28/10/2016 - Carabinieri: un arresto per furto
18/10/2016 - Otorinolaringoiatria presso l’ambulatorio di Stresa
25/08/2016 - Gustabile Green per il terremoto
13/08/2016 - Riapre la Funivia del Mottarone
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti