Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Canile: problemi con le piogge e non solo

Riceviamo e pubblichiamo, una lunga nota sulle vicende del canile municipale, non ultimi i problemi dovuti al maltempo dei giorni scorsi, del Presidente dell'Associazione Amici degli Animali Avv. Loredana Brizio.
Verbania
Canile: problemi con le piogge e non solo
Sono consapevole che in questi giorni Verbania abbia parecchi problemi in relazione al problema che riguarda la sanità e la pretesa assurda avanzata dalla Regione Piemonte.

Comprendo quindi la particolarità del periodo e le problematiche sorte, che mi auguro si risolvano presto nell’interesse della collettività, che ha tutti i diritti di poter continuare ad usufruire i servizi essenziali.

Senza contare i danni ed i disagi provocati dal maltempo, i quali stanno mettendo in ginocchio la nostra povera economia. Allo stato,però, non posso esimermi dal rendere noto che la situazione presso il canile di Verbania non è migliore rispetto alle altre zone della città.

Si è scongiurato un allagamento della struttura soltanto grazie ai solerti interventi dei volontari, i quali hanno messo al riparo i cani e che hanno creato degli sbocchi all’acqua, sempre più alta, negli spazi comuni. infatti, Vi erano degli spazi dedicati ad ospitare i cani completamente allagati.

I volontari attivi ed in particolare il vice-presidente ing. Grippa hanno speso ore ed ore di lavoro per evitare danni irreparabili alla struttura ed agli animali.
>> Da parte del comune nessun tecnico si è minimamente interessato e nemmeno è stato disposto un sopralluogo da parte della proprietà.

Quel che è più grave è che nessuno da parte della soc. Adigest srl., società cui è stato dato l'affidamento provvisorio del canile, in virtù della pluricontestata determina dirigenziale, si sia minimamente preoccupato di conoscere la situazione e nemmeno si siano degnati di fare anche solo di fare una telefonata per chiedere notizie in merito.

Ribadisco che i responsabili della soc. che dovrebbe detenere la gestione (sia pure sulla base della determina illegittima) sono assenti dal canile dall’inizio di ottobre 2014.

Il cibo umido viene completamente fornito dall’Associazione, la manutenzione ordinaria pure, come sopra già detto, ed ora si è pure aggiunto un nuovo problema. Il telefono è stato staccato perché Adigest non ha pagato bollette da luglio ad oggi. Ciò comporta che i dipendenti non possono comunicare con l’esterno, se non attraverso i propri telefoni cellulari. Non è neppure attivo internet, con quel che ne consegue. Ultimo, ma non ultimo problema: i dipendenti non hanno ricevuto ancora lo stipendio di ottobre 2014 e neppure gli assegni familiari dal mese di luglio 2014.

Prossimamente, se non verranno pagate le bollette, potrebbe essere disattivata anche l’energia elettrica e l’acqua potabile, ovviamente, se non interverrà l’Associazione, attesa l'inerzia continua del Comune di Verbania.

A questo punto mi chiedo: che cosa aspetta il dirigente a revocare l’affidamento provvisorio, visto che il contratto non è stato stipulato e non lo potrà essere a dispetto dello stare sereni del sindaco.

Chiedo, altresì, ai politici: perché tollerano un siffatto comportamento da parte del dirigente? Perché tollerano che il canile vengano lasciato allo sbando, in balia di una società fantasma?

L’associazione sta supplendo agli errori ed alle manchevolezze della pubblica amministrazione e questo deve essere precisato forte e chiaro!
Ora, di fronte a tali problemi ed all'evidente inadempienza di Adigest srl. Il dirigente, anziché annullare la determina che fa?

Si permette di inviare delle lettere, dal contenuto assurdo ed illegittimo, ove si nega persino l’evidenza.
Infatti, immemore delle delibere Reschigna e Zanotti che avevano dettato delle regole precise per consenti l'ingresso nel canile/ rifugio del cane, a fronte delle quali i cani che erano entrati nella struttura divenivano di proprietà comunale e NON più dei privati, li ha invitati velatamente a riprendersi il cane.

Tale missiva è stata prontamente contestata ed è stata già interessata la magistratura.
Sempre con lo stesso spirito, è stato disposto l’avvio del procedimento amministrativo nei confronti del Presidente dell'associazione, colpevole per aver accolto un cane abbandonato dalla proprietaria.

Viene,però, sottaciuto che la sedicente proprietaria del cane si era recata in comune per chiedere la possibilità di lasciare il cane in canile divenendo impossibilitata a tenersi il cane.

Qualora, non fosse stato ospitato in canile, lo avrebbe lasciato in piazza, come dichiarato.

Il dirigente ed il sindaco, nonostante la formale richiesta, non hanno ritenuto di rispondere alla richiesta, nonostante l'urgenza.
Il dirigente, invece di essere grato all’associazione amici degli animali, la quale si è sostituita all’ente, evitando un potenziale pericolo per la gente ed un problema di randagismo, che fa: contesta l’operato ed avvia un procedimento amministrativo: anche per tale comportamento è stata interessata la magistratura.

A questo punto veramente la situazione sta diventando insopportabile e grave per la collettività. Non è possibile che l’amministrazione comunale rimanga silente di fronte a tali e tante inadempienze, per cui CHIEDO FORMALMENTE A TUTTI I POLITICI DI INTERVENIRE AL FINE DI TROVARE UNA SOLUZIONE PER LA CITTA’.

Ribadisco che il problema canile non era una priorità x il comune a 10 gg. dall'elezione del sindaco. Ora, grazie alle notevoli inadempienze Adigest ed al silenzio colpevole del Sindaco e del dirigente, il problema sta diventando veramente una priorità!
infatti, anche la tutela del canile e la salvaguardia degli animali da affezione riveste carattere sociale!

Se anche questo appello rimarrà inascoltato, sarà la gente comune che si farà sentire.
E' facile fare demagogia, ma credo sia meglio toccare con mano i problemi!

Il Presidente: Avv. Loredana Brizio



12 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Lochness Vergogna!!!!
Lochness
17 Novembre 2014 - 08:09
 
Situazione vergognosa, se la presidente Brizio lancia la mobilitazione io ci sono. Mai si è vista una simile incapacità amministrativa. Peggio per tutti.
Vedi il profilo di paolino indecente
paolino
17 Novembre 2014 - 09:26
 
situazione indecente,l'amministrazione sta superando ogni limite di vergogna. sono disgustato.
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti determina illegittima?
Emanuele Pedretti
17 Novembre 2014 - 09:36
 
Sarebbe più corretto scrivere: "Determina che io personalmente ritengo illegittima".
In assenza di dichiarazione di illegittimità da parte delle autorità competenti, la delibera ad oggi è legittima
Vedi il profilo di garzoli gabriele buon senso
garzoli gabriele
17 Novembre 2014 - 09:53
 
Mi meraviglia il comportamento del sindaco che continua a difendere l'operato di un architetto di favelas. Ho sempre sostenuto il buon senso femminile e la determinazione, aggiungiamo anche l'onestà mentale, che delusione! Fin dai tempi di Reschigna e l'anno scorso con Marcovicchio ho presentato personalmente l'amico Orlando Monguzzi proprietario dell'allevamento il Crotto di Luino che era disponibile a costruire un canile ex novo e tenerlo in gestione per vent'anni dopo di che l'avrebbe regalato al comune. Tempo perso con i politici verbanesi. Neanche una visita per imparare come si gestisce al meglio una struttura. Da vent'anni a questa parte viviamo in una Italia gestita da Zombie.
Vedi il profilo di loredana brizio determina illegittima
loredana brizio
17 Novembre 2014 - 13:13
 
Non sono io che dico che la determina è illegittima, sono le normative vigenti che lo precisano, esimio sig. Pedretti. Mai sentito parlare dell'art. 57 del D.Leg. 163 del 12.4.2006 che specifica chiaramente che, in presenza di gare deserte, debbano essere convocati tre operatori con cui negoziare un affidamento, come in questo caso la gestione del canile comunale. Mai sentito parlare della L. 14.08.91 n. 281, richiamato con art. 2 co. 371 della L. 244/07 che prevede appunto la preferenza, nella gestione di un canile, di una associazione animalista. Non è stato proposto un ricorso al TAR per questioni di risparmio sia per l'Associazione, che vive grazie ai contributi dei volontari e dei simpatizzanti, che per il Comune di Verbania. E' talmente evidente l'illegittimità che il dirigente avrebbe dovuto, in autotutela, immediatamente revocare la determina. Del resto anche l'avvocatura del comune non ha dato parere favorevole, così come non mi risulta che alcun segretario comunale abbia espresso parere di legittimità. Quindi, di che si discute... E' certa una cosa sola, se non vi fosse l'associazione che si sta sostituendo al comune, e sta gestendo il canile in luogo del "gestore fantasma" a quest'ora il comune magari diventava "famoso" per "aver abbandonato il canile e quindi si potrebbe ipotizzare un caso di maltrattamento di animali". Spero davvero che la situazione si possa risolvere, nell'interesse di tutti, cittadini ed animali compresi. A volte basta un po' di umiltà per riconoscere un errore e quindi, con il buon senso che non dovrebbe mancare agli amministratori, tutto si risolve. Ripeto, è necessaria solo umiltà e volontà di risolvere i problemi!
Vedi il profilo di paolino Pedrè,lassa perde
paolino
17 Novembre 2014 - 17:58
 
fino a quando pontifichi con noi ignoranti la tua figura la puoi ancora fare,quando ti allarghi troppo fai figure di melma...lascia perdere!
Vedi il profilo di robi lo stabilisce il giudice amministrativo
robi
17 Novembre 2014 - 18:49
 
Mi sono letto un po' tutto è non mi pare ci sia l'obbligo di convocare tre operatori in caso di gara deserta. Se la gara è andata deserta si applicano le disposizioni dell'art. 57 del codice dei contratti con gara a procedura aperta, che mi pare sia stata indetta. Tenendo conto che un affidamento ancora all'associazione sarebbe stato questo si illegittimo, non mi pare vi siano irregolarità che possano portare all'illegittimità dell'atto e al suo annullamento. A parte che un atto per essere dichiarato illegittimo deve sottostare al procedimento di ricorso amministrativo. Solo il giudice amministrativo può dichiarare l'illegittimità dell'atto e il suo annullamento, e ad oggi non mi risulta vi siano stati ricorsi amministrativi, a meno che venga smentito. Il fatto che non sia stato fatto ricorso al TAR è stato un grave errore, perchè solo il giudice amministrativo di primo grado, in assenza di autotutela, può decidere se un atto è viziato, dunque illegittimo.
Mi pare sia stata messa in piedi un'opera buffa con leggerezza da parte delle opposizioni. Non si può, consentitemi il termine, abbaiare e poi dire che il ricorso al TAR non si è fatto per risparmiare. Ma è serietà questa?
Ripeto. Il ricorso amministrativo è fondamentale, altrimenti parliamo di aria fritta. Non esiste dichiarare che l'illegittimità della determina è evidente. Chi lo stabilisce, se non il giudice amministrativo?
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti Grazie Robi. Prego Paolino
Emanuele Pedretti
17 Novembre 2014 - 19:15
 
X Robi: ogni tanto mi fa piacere incontrare qualcun altro che ragiona.
X Paolino: purtroppo continuo ad incontrare persone che non ragionano. A me pareva evidente che non bastava l'opinione della stimata Avv. Brizio, per dichiarare che qualcosa sia illegittimo. Per di più, oltre a essere parere di un legale parte, è anche parte in causa.
Anche perché, immagino che chi ha firmato la determina, sia di parere contrario...
Paolino, non basta andare dal proprio legale, convincerlo di aver ragione e poi asserire agli amici del bar, pomposamente di averla...
E come ben ribadito da Robi, ad oggi, la determina è da considerare legittima.
Vedi il profilo di robi X Emanuele
robi
17 Novembre 2014 - 19:32
 
Ti ringrazio. Mi stupisce il fatto che non venga seguita la strada del ricorso. La questione dei costi mi pare un po' fragilotta.
In quanto a Paolino non sgridarlo troppo. Lo considero intelligente ed arguto, anche se a volte le fa girare come eliche! A Paolì il ricorso dove sta?
Vedi il profilo di paolino ovviamente
paolino
17 Novembre 2014 - 19:32
 
dal tono immagino avrai capito che il tono era scherzoso. onestamente non so cosa dire a riguardo,non ho assolutamente una preparazione in merito. mi fa un po' specie però che ti fidi di più di quel che dice "Robi" (che sembra preparatissimo,ma magari non lo è abbastanza) rispetto a quanto asserito dall'avv.Brizio. ripeto,anche a me Robi sembra parlare con cognizione di causa,ma Brizio difficilmente "la butta lì".
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti x Paolino
Emanuele Pedretti
17 Novembre 2014 - 21:01
 
L'associazione avrà tutte le ragioni del mondo (e lo spero anche...) ma se non le fanno valere nelle sedi opportune limitandosi a "postarle" su questo sito, la loro azione è un po' come gridare alla luna. Mi sembra strano che non abbiano trovato un legale che curasse i loro interessi pro bono visto la grande attenzione e stima che l'associazione ha.
Vedi il profilo di robi X Paolino
robi
17 Novembre 2014 - 21:06
 
Non so se la determina è opportuna o meno, se è moralmente giusta, se si poteva fare diversamente. il problema è normativo. Non sono un esperto in diritto amministrativo, anche se lo mastico un po', ma il punto è che nessuno dl punto di vista legale, ha dichiarato illegittima la determina. E' solo un giudizio "tecnico", non morale. La sentenza spetta al giudice amministratrivo, se l'autotutela non viene esercitata. L'Avv. Brizio che credo preparatissima certamente più di un semplice impiegato comunale come me (non a Verbania), dovrebbe pensare a questa strada, se la ritiene corretta.
saluti



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
20/07/2017 - Forza Italia: Distretto turistico, ultima chiamata
20/07/2017 - I Concerti Ciani: quinto appuntamento
20/07/2017 - "La febbre del sabato sera"
20/07/2017 - "Banche in liquidazione …e ora?"
19/07/2017 - Verbania Street ART: aggiunta una data
Verbania - Cronaca
18/07/2017 - Motobenedizione - foto e video
18/07/2017 - Offerte di lavoro del 18/07/2017
17/07/2017 - Annullato concerto Emis Killa, spostato lo show di Antonio Ornano
16/07/2017 - Mappa di Comunità delle Terre di Mezzo: il diario
16/07/2017 - Eletto Consiglio Generale dell'Unione Industriale VCO
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti