Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Brezza fa il punto sul Movicentro

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Riccardo Brezza, Vice Presidente della Provincia del V.C.O., riguardante il futuro del Movicentro di Fondotoce.
Verbania
Brezza fa il punto sul Movicentro
L’ultima assemblea dei pendolari, tenutasi lo scorso 21 maggio presso Villa Giulia, ha fatto emergere ancora una volta la necessità di fare chiarezza sul difficile percorso che si spera nel medio termine potrà veder riavviate e poi realizzate le opere di realizzazione del Movicentro . Un’ opera assai discussa e su cui oggi pare doveroso rendere noti ai cittadini verbanesi gli ultimi passaggi .

Dopo l'incontro del 22/03/2016 organizzato da RFI alla stazione di Verbania per alcune valutazioni di carattere progettuale, i lavori di progettazione esecutiva sono proseguiti per tutto il mese di Aprile, mese nel quale il progettista, arch. Pugliese di OneWorks spa, ha contattato più volte RFI per concordare gli standard costruttivi e dei materiali da impiegare. Il lavoro si è dimostrato più oneroso del previsto in quanto RFI pretende che le nuove strutture siano assolutamente analoghe a quelle già in opera. Particolarmente impegnativo è stato poi definire, con gli standard ferroviari, l'innalzamento del marciapiede, che si è portato appresso una serie di modifiche anche alle parti collegate. 

Dopo l'ultimo e definitivo incontro con l'arch. Introcaso di RFI, che ha avuto luogo il 18 Maggio scorso, il nostro progettista arch. Pugliese è stato in grado di ultimare il progetto esecutivo.

Il progetto esecutivo del primo lotto è dunque pronto. A causa dell'adeguamento alle prescrizioni di RFI e alle parti aggiunte (allungamento della pensilina, allungamento del marciapiede a 350 m, impiego di materiali di maggior pregio, impiantistica sofisticata soddisfacente gli standard ferroviari) il costo del primo lotto è aumentato in maniera non irrilevante, portando la spesa dei lavori ad Euro 1.549.728,93. Si deve però tenere conto che la realizzazione degli impianti, che saranno a servizio anche del secondo lotto, in parte alleggerirà la spesa di quest'ultimo. Questa settimana l'amministrazione provinciale sarà impegnata a chiedere a RFI di sostenere i costi aggiuntivi dovuti alle modifiche richieste proprio da quest'ultima. 
Restano ora da fare le seguenti operazioni.

1) Approvare il progetto esecutivo.

2)Definire la convenzione tra RFI, Provincia, Comune di Verbania, la cui bozza è stata inviata ad RFI il 18/03/2016, cercando di ottenere un maggior finanziamento da parte di RFI in considerazione delle opere in più e dei materiali più costosi. 

3)Contestualmente, stendere il bando di gara, con procedura aperta e secondo il nuovo codice degli appalti. 

4)incontrare urgentemente RFI per concordare le modalità di lavorazione in prossimità del binario, da ben specificare nel bando di gara, al fine di non avere sin da subito problemi con la ditta che si aggiudicherà l'appalto.

5)Effettuata la gara, appaltare i lavori all'impresa vincitrice.

In ordine alla tempistica, pochi giorni, una decina, per l'approvazione del progetto esecutivo; qualche giorno in più per la stesura del bando di gara, almeno una quindicina. La pubblicazione della gara, per legge, deve essere di 30 giorni. Inizio lavori, dunque, ipotizzabile per l'estate 2016, fatti salvi imprevisti oggi non valutabili.

Penso che sia venuto il tempo di far seguire alle parole i fatti. L'impegno delle prossime settimane sarà tutto volto a rendere queste promesse azioni concrete. Lo dobbiamo ai cittadini di tutta la provincia, pendolari e non, per chiudere una vicenda che rappresenta davvero un cattivo esempio di "prassi amministrativa". 

Riccardo Brezza
Vice Presidente della Provincia del V.C.O.



3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Mah!
Hans Axel Von Fersen
25 Maggio 2016 - 11:48
 
Mio umile parere è che sarebbe più sensato demolire il tutto e ripristinare il vecchio parcheggio comunque "RFI pretende che le nuove strutture siano assolutamente analoghe a quelle già in opera" ma qualcuno voleva fare "una scarpa e una ciabatta"?
"" in parte alleggerirà la spesa di quest'ultimo. "" di quanto?
Cosa vuol fare la provincia se non ha un becco di quattrino in cassa. Ci siamo già dimenticati che quasi saltava il servizio di sgombero neve per mancanza di denari?
Vedi il profilo di andrea marconi politichese
andrea marconi
25 Maggio 2016 - 15:12
 
Quelle del vicepresidente sono parole dette in politichese.
Ora dovrei andare a prendermi tutti i dati ma sono andato agli incontri sul movicentro relazionati dal dirigente della provincia e la realtà dei fatti è che non riusciremo a realizzarlo.
Il progetto veniva suddiviso in due lotti, l'ammontare dei quali superava i fondi della provincia ( ripeto, non ricordo i dati); la speranza era che con il ribasso d'asta del primo lotto ( quello sul terzo binario per intenderci) si risparmiasse abbastanza per realizzare il secondo ( il parcheggio su due piani).
Ora che il primo lotto costa di più abbiamo la certezza che al limite riusciremo a fare il primo piano del parcheggio, in sintesi avremo grosso modo la metà dei parcheggi che avevamo prima che iniziasse l'opera.
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Mah!
Giovanni%
25 Maggio 2016 - 16:37
 
Ciao Hans Axel Von Fersen
concordo1



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti