Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

FdI-AN sui fatti di Arizzano

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale della Provincia del Verbano Cusio Ossola, riguardante i fatti avvenuti ieri al Centro di Accoglienza.
Verbania
FdI-AN sui fatti di Arizzano
Il centro per presunti profughi di Arizzano è stato in poco più di un anno, al centro di almeno tre episodi gravi che hanno visto gli interventi delle forze dell'Ordine.

L'ultimo ed il più grave di questi episodi, avvenuto ieri, mette al centro della questione immigrati la gestione "in sicurezza" di queste persone ospiti in Italia.

Riteniamo intollerabile il verificarsi di episodi di furto, aggressione del personale delle strutture ed aggressione alle Forze dell'Ordine da parte di soggetti ospitati ,mantenuti e pagati che fingono di scappare da situazioni di guerra ma che invece sono -di fatto- immigrati irregolari che cercano furbescamente di entrare in Italia e di restarci.
Purtroppo crediamo che quest'ultimo episodio sia solo la punta dell'iceberg di un problema ben più grande e complesso.

Le politiche dissennate dell'accoglienza ad ogni costo hanno fatto si che l'Italia diventasse il bengodi di coloro che provengono dal terzo e quarto mondo e vogliono tentare di entrare in Europa, la retorica ipocrita e buonista che vuole garantire il businnes della gestione dell'accoglienza , ha dato a centinaia di migliaia di persone ogni anno la falsa aspettativa di potersi spacciare per profughi e quindi stabilirsi in Italia.

In realtà solo pochissimi degli immigrati risultano essere veramente profughi di guerra, le statistiche ci dicono tra il 5 e 8% del totale, e gli altri?

La gran parte degli irregolari e destinata a diventare "uccel di bosco" quando il loro status di profughi verrà revocato, quindi saranno destinati a diventare irregolari in permanente servizio al di fuori della legalità.

nel Verbano Cusio Ossola abbiamo assistito in poco più di un mese a due fatti gravissimi, l'aggressione di Villadossola e i fatti di ieri ad Arizzano , auspichiamo che chi ha il dovere di garantire le nostre comunità non attenda fatti ancora più gravi prima di farsi interprete presso il Governo per far si che si inverta la rotta sciagurata dell'accoglienza a prescindere e si inizi una seria politica basata su due principi fondamentale, il primo che i bisognosi vanno aiutati ma a casa loro ed il secondo che una Comunità che non garantisce i propri appartenenti a discapito di altri, cessa la sua funzione e lascia solo caos e l'anarchia.

Rinnoviamo la nostra richiesta , già presentata questa estate, di ospitare sul territorio provinciale , solo persone alle quali sia già stato riconosciuto lo status di rifugiato.



10 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di paolino aiutarli a casa loro
paolino
19 Novembre 2016 - 17:56
 
esattamente come? e cosa ha fatto il centrodestra di preciso in questi anni per "aiutarli a casa loro"? la situazione attuale è gestita malissimo,ma anche prima (e a fronte di numeri molto inferiori) era gestita in maniera pessima.
la verità è che nessuno ha la più pallida idea di cosa fare,e sparare slogan tanto generici quanto impraticabili non aiuta.
"rimandiamoli a casa loro",altro cavallo di battaglia. parliamo di gente che arriva con mezzi di fortuna,senza documenti. e dove li mandi? per mandarli da qualche parte occorre che il "ricevente" se li prenda,altrimenti il tuo bell' aereino quando arriva non scarica proprio nessuno.
siate seri,avanzate proposte sensate e praticabili,non soffiate inutilmente sul fuoco di una situazione già esplosiva.
Vedi il profilo di lupusinfabula Situazione esplosiva
lupusinfabula
19 Novembre 2016 - 20:22
 
La situazione esplosiva non l'ha certo creata il popolo italiano ed in fin dei conti neanche i cossiddetti migranti: la situazione esplosiva l'ha creata ( almeno in Itlia) la sinistra che ci governa che non ha saputo bloccare fin da subito i primi flussi scoraggiando la venuta di quelli successivi: ma per chi li ha sempre considerati una "risorsa" evidentemente non poteva rinuciare ad averla ed averne sempre in maggior numero e quantitativo. Comunque,anche quella di non conoscere la loro nazionalità è una pecca e grosssissma del nostro sistema di accoglienza: provate a cercare di entrare in Libia, in Egitto, in Gambia o in qualsiasi altro paese dell'Africa senza un documento di riconoscimento e vediamo se vi fanno entrare. Già ma noi siamo quelli deputati ad accoglierli tutti ed a salvare il mondo....
Vedi il profilo di paolino Re: Situazione esplosiva
paolino
20 Novembre 2016 - 10:14
 
Ciao lupusinfabula

qui si parla di gente che arriva senza documenti,ma non scendendo dalla scaletta di un aereo (in quel caso ovviamente tornerebbero indietro al volo) ma arrivando dal mare o entrando clandestinamente. lì nasce il problema irrisolvibile,perchè anche il governo più risoluto del mondo non può rispedire al mittente qualcuno che non ha (e ovviamente non ti dirà mai) un indirizzo. chi se lo piglia? è facile parlare e spararla grossa,anche enorme,dopodichè di fronte a questo banalissimo problema si fermano tutti.
Vedi il profilo di lucrezia borgia sig. Paolino
lucrezia borgia
20 Novembre 2016 - 11:57
 
ha mai sentito parlare dei respingimenti che effettua l'Australia? che non mi sembra una nazione incivile e razzista. Casomai è una nazione ordinata, priva o con pochi farabutti a governarla. Al contrario dell'Italia, che di farabutti che la governano è piena, salvo poche, lodevoli eccezioni
Vedi il profilo di lupusinfabula 1In Svizzera
lupusinfabula
20 Novembre 2016 - 14:17
 
Basterebbe applicare il "metodo Svizzera": la polizia elvetica ai clandestini non chiede da che nazione arriva, ma da quale valico o punto di frontiera è entrato: e lì lo riporta. Arrivi dalla Libia e stai naufragando? Ti salvo, ti do da mangiare e bere, ti do un natante in buone condizioni ma poi ti riaccompagno al limite delle acque territoriali libiche con carburante sufficiente solo a raggiungere quelle rive. Il resto sono affari e problemi tuoi.
Vedi il profilo di Maurilio ...tenuto conto che...
Maurilio
20 Novembre 2016 - 14:38
 
tenuto conto che la situazione dei migranti si è notevolmente aggravata dopo la caduta di Gheddafi, tenuto conto che l'Italia nella caduta del regime di Gheddafi ha avuto un ruolo da protagonista, tenuto conto che all'epoca c'era un governo di centro destra e lega, direi che nel comunicato c'è grande coerenza!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: In Svizzera
Hans Axel Von Fersen
20 Novembre 2016 - 17:33
 
Ciao lupusinfabula

E poi chi pagherà la tua pensione?
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: ...tenuto conto che...
Hans Axel Von Fersen
20 Novembre 2016 - 17:35
 
Ciao Maurilio

Guarda che l'Italia non voleva la caduta di Gheddafi. Anzi è stata criticata per i rapporti che teneva con la Libia di Gheddafi
Vedi il profilo di Maurilio Re: Re: ...tenuto conto che...
Maurilio
20 Novembre 2016 - 19:56
 
Ciao Hans Axel Von Fersen
...ricordi male!

Verifica la coalizione che ha bombardato Tripoli...infatti, prima dei fatti citati c'era in atto una sorta di alleanza di fatto!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di lupusinfabula La mia pensione
lupusinfabula
20 Novembre 2016 - 20:22
 
La mia pensione me la sono abbondamntemente già pagata io con le ritenute sullo stipendio che mi sono state fatte in 38 anni di attività lavorativa: non saranno certo questi ultimi extra com arrivati a pagarmi qualcosa. Fino a prova contrario sono ancora io che contribuisco a pagare per mantenerli qui e dare loro anche la paghetta quotidiana. Si è mai visto lo stato che paga a qualche italiano sfaccendato luce, acqua,riscaldamento, gli da un tetto, gli fornisce pasti gratis mezzogiorno e sera e gli dà pure l' argento del poche??



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
03/12/2016 - Sconfitta per il Verbania
03/12/2016 - Minivolley Cup 2017
03/12/2016 - Ferrari contro variazione del Piano Regolatore
03/12/2016 - Uno spettacolo per Omar
03/12/2016 - BellaZia: Tagliatelle al limone e salmone
Verbania - Politica
02/12/2016 - "Consigli comunali bloccati"
02/12/2016 - Minoranza e convocazione Consiglio Comunale
30/11/2016 - Conser VCO - Area Mergozzo - Quale futuro?
30/11/2016 - Consiglio Comunale stasera
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti