Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

"Consigli comunali bloccati"

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della lista civica "Con Silvia per Verbania" riguardante i lavori del Consiglio Comunale e le lunghe tempistiche.
Verbania
"Consigli comunali bloccati"
Consigli comunali bloccati

I lavori del consiglio comunale procedono  lentamente, troppo.
Ricordiamo che ogni adunanza consiliare costa circa 1800 euro, tra gettoni di presenza, costo del personale, bollette, diretta radiofonica, e trascrizione verbali.

Senza contare il costo per la collettività delle assenze dei consiglieri che, se la seduta termina oltre la mezzanotte, hanno diritto ad assentarsi dal lavoro il giorno successivo.

I componenti del consiglio sono frammentati in 14 gruppi, molti dei quali composti da una persona sola.
Ogni gruppo può parlare per 10 minuti (!) , cui si aggiunge la dichiarazione di voto di 5 minuti. 15 minuti moltiplicati per 14 gruppi fanno ore a discutere di ogni singolo punto. Ricordiamo che la maggioranza conta due gruppi consiliari.
Noi vogliamo denunciare alla cittadinanza questo spreco di tempo e denaro del consiglio che dovrebbe lavorare  in modo serio, rigoroso e puntuale per il bene della Città, e non lento, polemico e ostruzionista come spesso accade.

La lista Civica, che spesso utilizza solo una parte del tempo di cui dispone, proprio perché i concetti  non hanno bisogno di tempi così lunghi, chiede ai consiglieri di autoridursi il tempo a disposizione, e , nel contempo, chiede una riduzione regolamentare dei tempi, in una modifica da farsi nei prossimi mesi.

L'ordine del giorno da discutere ha superato i 40 punti, con numerosi argomenti che non sono concentrati sulle priorità della città.

Per la cronaca, ben due volte in due anni e mezzo le minoranza hanno fatto mancare il numero legale, con uno spettacolo non proprio edificante per i cittadini.

Il pubblico in sala è molto ridotto, così come le persone che si collegano in diretta streaming, e questo denuncia un evidente disinteresse della cittadinanza nei confronti di un organo che lavora in modo così poco efficiente, spesso con l'unico intento di rallentare l'attività della Giunta.

Un'ultima annotazione sui gruppi: come fa un gruppo-concetto plurale- ad essere formato da una sola persona?
E quanti cambi di casacca abbiamo visto? Come può un consigliere , ad esempio, passare dai 5stelle alla Lega Nord?Oppure farsi eleggere nel PD, e , appena eletto, uscirne tranquillamente?



18 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Domandina
Hans Axel Von Fersen
2 Dicembre 2016 - 23:19
 
Quanti sono i consiglieri comunali e quanto è il "numero legale"
Vedi il profilo di nadia dieci democrazia
nadia dieci
3 Dicembre 2016 - 05:25
 
Io da un comunicato come questo, leggo tra le righe che l'opposizione ( e meno male che c'è qualcuno che invece di inchinarsi a sua maestà si batte per evitare sprechi di denaro pubblico ed altri misfatti dei quali è affare noto) dovrebbe invece tacere.. Come dire ad esempio che la colpa è della opposizione che fa' interpellanze (che rimangono spesso inevase ) e dovrebbe invece acconsentire e stare zitta.
Vedi il profilo di renato brignone Renato Brignone
renato brignone
3 Dicembre 2016 - 09:20
 
Se le commissioni lavorano poco e male è ovvio che i consigli discutano più lentamente ( ad esempio :è da luglio che chiedo si parli di migranti in commissione) . Per rispondere alla domanda , i consiglieri sono 32 la maggioranza ora ne ha 19 (se non sbaglio)
Vedi il profilo di paolino antichi.
paolino
3 Dicembre 2016 - 09:45
 
ma sì,aboliamoli proprio,che facciamo perdere tempo all'imperatrice.
è che questi non vogliono proprio capire che la democrazia è un concetto superato,il new deal del turborenzismo galoppante è questo,uno decide e gli altri zitti e sorridenti,e guai a mettersi di traverso.
antichi.
Vedi il profilo di Maurilio ...si potevano evitare...
Maurilio
3 Dicembre 2016 - 10:00
 
Si potevano evitare le domande degli ultimi due punti, situazioni non edificanti, ma che riguardano l'etica di chi si comporta in questo modo.

Detto questo, il resto del comunicato da degli spunti interessanti e danno una visione chiara di un certo modo do fare politica!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di vladimiro di gregorio Inaffidabili
vladimiro di gregorio
3 Dicembre 2016 - 10:41
 
Abbiamo ordini del giorno di quasi due anni fa ancora da discutere...come Gruppo Sinistra Unita sono due anni, c'era ancora Brignoli, poi richiesto con Bonzanini ed ora con Varini, che chiedo di fare anche dei Consigli Comunali partendo il Sabato mattina e proseguendo in unica seduta anche il pomeriggio, ma la Maggioranza, compresi i signori che si lamentano qui sopra negano questo, per loro è sufficienti un Consiglio che inizia dopo le 21.00 e arriva a mezzanotte... i cittadini devono sapere che la Maggioranza ostacola la discussione di decine di Ordini del Giorno che dal marzo 2015 attendono di essere discussi... e per loro lavorare al sabato per la comunità è chiedere troppo...troppa fatica...
Vedi il profilo di Giordano Andrea FERRARI Coerenza al Programma e ai valori
Giordano Andrea FERRARI
3 Dicembre 2016 - 10:49
 
UN ULTERIORE TASSELLO CHE DOVREBBE CONVINCERE QUALCHE CONSIGLIERE COMUNALE PD A STACCARE LA SPINA.
1 ) Il numero legale potrebbe essere ampiamente garantito dai consiglieri di maggioranza e quindi anche ad assenze e fuoriuscite di costoro, deve essere addebitata la sospensione per mancanza del numero legale.
2 ) Io sono passato dal Gruppo PD al Gruppo Misto, dalla maggioranza all'opposizione poiché volevo essere coerente al Programma Amministrativo del Centrosinistra e coerente ai valori Socialdemocratici, che ritengo ampiamente disattesi dalla Giunta Marchionini.
In ultimo poi è sotto gli occhi di tutti, che non esiste dialogo e confronto tra il Sindaco e le altre figure rappresentative della città, neanche si confronta col PD, dove altro far sentire la propria voce se non nel luogo preposto : Il Consiglio Comunale.
Vedi il profilo di Filippo Marinoni Re: Inaffidabili
Filippo Marinoni
3 Dicembre 2016 - 12:26
 
mi scusi compagno Di Gregorio.. la troppa fatica è la stessa che l'altra sera al consiglio comunale l'ha fatta andare a casa facendo mancare il numero legale? Mi sembra che il permesso per la giornata di lavoro l'abbia ritirato (mi corregga se sbaglio). Non sono polemico è un suo diritto farlo, quantomeno se il giorno dopo una persona è pagata per dormire potrebbe fermarsi anche dopo la mezzanotte...
Vorrei capire come mai dopo 3 commissioni sul punto che sarebbe andato in discussione Lei ha deciso di abbandonare l'aula. Troppo facile dare la colpa di tutto alla maggioranza che non vuole stare a sentire le opposizioni. Ormai è chiaro, almeno a chi si interessa della politica locale, che le opposizioni stanno facendo di tutto per mettere il bastone tra le ruote dei lavori dell'amministrazione. La vostra unica arma a disposizione per farlo è proprio quella di utilizzare il regolamento per allungare i tempi delle decisioni ed infatti i consigli comunali sono occupati per la stragrande maggioranza dai discorsi dei DODICI gruppi di minoranza (stessa cosa per le commissioni).
Non siamo noi ad ostacolare i lavori, basta prendere in giro le persone.
La proposta di modifica del regolamento vuole essere a vantaggio dell'interesse della Città. Meno gruppi consiliari (togliere quelli formati da un solo componente), se una lista non riesce ad arrivare ad un minimo di 2 allora ci sarà il gruppo misto per loro. Di conseguenza anche nelle commissioni ci saranno meno commissari, con un risparmio sui gettoni di presenza. Meno tempo a disposizione per ogni singolo gruppo: la capacità di sintesi dovrebbe essere auspicabile (ad oggi ogni gruppo può parlare per 15 minuti per ogni punto, e pensare che è il tempo medio di esposizione di una tesi di laurea triennale).
Se queste modifiche fossero approvate allora si che il consiglio comunale potrebbe lavorare meglio e si potrebbe finalmente discutere anche i punti presentati dai gruppi consiliari (anche di minoranza).
So benissimo che queste modifiche non saranno mai accettate da chi, ormai abituato negli anni, vuol continuare con la vecchia politica; quella delle parole spese a vanvera e della lotta alle amministrazioni di diverso colore/ partito. Come lista civica noi siamo disposti a portare avanti questa riforma del regolamento, sappiamo che non abbiamo i numeri per farlo ma almeno ci proveremo.
Vedi il profilo di paolino 1Re: Re: Inaffidabili
paolino
3 Dicembre 2016 - 17:28
 
Ciao Filippo Marinoni

usando il vostro metro,se non avete i numeri per farlo (cambiare il regolamento) lasciate stare,se no fate solo perdere tempo.
Vedi il profilo di Giordano Andrea FERRARI 1compagni bisogna esserlo
Giordano Andrea FERRARI
3 Dicembre 2016 - 21:50
 
Compagno Sandro lo dicevano Nenni o Berlinguer o Palmiro a Pertini.
Lo diceva mio padre quando faceva il Segretario Provinciale dello PSIUP ai suoi.
Che oggi un ragazzetto, che ha avuto ( !!!! ) dalla sua breve esperienza da consigliere comunale molto più di quello che ha dato alla città e molto più di quello che forse meriterebbe e che testimonia ( dagli scranni della maggioranza che dovrebbe essere socialdemocratica ) posizioni populiste, a volte destrose, a volte arroganti e sicuramente acritiche e appiattite al volere del Sindaco, ........ chiami - in quel modo - compagno Vladimiro Di Gregorio ( figura ormai storica ancorchè attuale del consiglio stesso ) ironizzando sui permessi che gli spettano al lavoro il giorno dopo il consiglio è solo testimone di una situazione politica verbanese più ricca di miserie umane che di signorilità e competenze.
Questo io penso.
Giordano Andrea Ferrari
Consigliere Comunale Città di Verbania
Vedi il profilo di vladimiro di gregorio Davvero inaffidabili ma anche falsi
vladimiro di gregorio
3 Dicembre 2016 - 22:53
 
Egregio Consigliere Marinoni Filippo prima di scrivere falsità se ne accerti. Io l'altra sera come per tutti i Consigli comunali non ho ritirato alcuna giustificazione e l'indomani sono andato al lavoro. Ne avrei diritto ma non mi sembra corretto farlo, in quasi tre anni dopo più una trentina di Consigli avrei potuto sempre farlo ma forse solo una volta che abbiamo finito verso le tre di notte ho preso il permesso, se ne accerti in Segreteria. Prima di vomitare falsità se ne accerti è il modo migliore per non fare una figura del bimbo...Sul fatto di aver abbandonato l'aula, questo è stata una cosa saggia, primo perchè a mezzanotte e mezza non ci si mette a discutere una Variante al Piano Regolatore (ma sa cosa è? lo ha capito?) composta di 20 proposte diverse l'una dall'altra su cui i gruppi consigliare si dovrebbero esprimere una per una perchè sono proposte singole e particolari. A quell'ora è impossibile fare un buon lavoro, si sarebbero fatte le tre di notte senza capire quello che si votava, Anche buona parte del PD era contraria e infatti si è astenuta, ricorda? Ultima cosa, se la Maggioranza sgangherata vuole continuare a governare deve convincere i propri consiglieri ad essere presenti in primo luogo e in secondo non andare a dormire dopo un po, l'altra sera due consiglieri del PD se ne sono andati prima che finisse il Consiglio.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Davvero inaffidabili ma anche falsi
Hans Axel Von Fersen
4 Dicembre 2016 - 07:54
 
Ciao vladimiro di gregorio

Ottimo intervento compagno Wladimiro!
Vedi il profilo di robi 2regole da cambiare
robi
4 Dicembre 2016 - 08:29
 
Assolutamente da modificare regolamenti ma anche la normativa Tuel su mansioni e composizione degli organi degli enti locali. Dobbiamo renderci conto che chi decide eletto dai cittadini direttamente è il Sindaco che nomina la Giunta. Dopo 5 anni se non va bene i cittadini votano diversamente. Il Consiglio ha compiti differenti tra cui il controllo sull'operato della Giunta ma non può essere elemento bloccate dell'attività di governo della città. Insomma. La solita diatriba tra chi ama discutere all'infinito e crogiolarsi nella discussione alla Nanni Moretti per poi non decidere o chi vorrebbe decisioni rapide e concrete. Se siano giuste o sbagliate lo decidono gli elettori. E non mi si dica che a Verbania non si vota...
Vedi il profilo di Filippo Marinoni Re: Re: Re: Inaffidabili
Filippo Marinoni
4 Dicembre 2016 - 10:14
 
Ciao Paolino
Noi come lista civica siamo 2 consiglieri, proporremo nelle sedi opportune le modifiche che riteniamo necessarie. Naturalmente se nessun altro gruppo le condividerà questa rimarrà solo una proposta, magari la prossima volta avremo abbastanza peso per portare a termine la riforma.
Non vedo dove sia la perdita di tempo.
Saluti
Vedi il profilo di Filippo Marinoni Re: compagni bisogna esserlo
Filippo Marinoni
4 Dicembre 2016 - 10:21
 
Ciao Giordano Andrea FERRARI
Ho usato il termine Compagno sapendo benissimo che per il consigliere non era un'offesa, anzi!
Su tutte le sue opinioni sulla mia persona, non intendo replicare. Non mi interessano i suoi giudizi, il fatto di chiamarmi ragazzetto oppure di mettermi a destra o a sinistra, continui pure con la sua "casa di vetro" che ha tanta pulizia da fare.
Saluti
Vedi il profilo di Filippo Marinoni Re: Davvero inaffidabili ma anche falsi
Filippo Marinoni
4 Dicembre 2016 - 11:38
 
Compagno Di Gregorio
Sulla Variante del Piano Regolatore certo che so di quello che stiamo parlando. Lei lo saprà sicuramente meglio di me visto che la prima istanza di modifica del piano regolatore da parte dei cittadini di Verbania è datata dicembre 2011. Lei era già membro del consiglio comunale quindi immagino avrà esaminato ulteriormente alcune delle 20 proposte dei cittadini verbanesi. La commissione urbanistica nel periodo precedente al consiglio comunale ha esaminato 2 volte il punto in questione (14 ottobre e 25 novembre). Le posizioni dei vari gruppi consiliari le abbiamo già espresse in queste assemblee, ci sono stati dei punti che hanno trovato condivisione tra i gruppi (ad esempio una proposta è stata stralciata di comune accordo nell'ultima commissione, per precisione l'istanza a numero di protocollo 41006).
Ora il fatto che tutti i gruppi consiliari possano esprimersi in consiglio comunale per ogni singolo punto della variante, utilizzando 10 minuti a testa per ogni punto, io lo chiamo ostruzionismo e spreco di denaro pubblico. Vorrebbe dire che i 14 gruppi potrebbero discutere per un totale di 2800 minuti (circa 46 ore), più le dichiarazioni di voto (altri 70 minuti). Vuol dire che si potrebbero fare almeno 5/6 consigli comunali sul singolo punto. In euro direi più di 10000.
Noi faremo la proposta di modifica del regolamento proprio per questo motivo.
Per quanto riguarda l'accertamento in segreteria lo farò ma solo per questioni di trasparenza, non ho nessun problema personale coi membri del consiglio; giusto per capire quanti rimborsi sono stati elargiti ad oggi ed a quali soggetti.
Saluti e buona domenica
Vedi il profilo di sportiva mente Re: regole da cambiare
sportiva mente
4 Dicembre 2016 - 14:59
 
Ciao robi
INCREDIBILE...... quoto il Tuo commento....... è proprio vero che il mondo sta cambiando...... anche un like..... però non esageriamo adesso :-)
Vedi il profilo di robi Re: Re: regole da cambiare
robi
4 Dicembre 2016 - 19:08
 
Ciao sportiva mente,
perchè incredibile? Io non ho posizioni pregiudiziali con nessuno. Forse quando si parla con buon senso si possono mettere d'accordo persone con idee diverse.
Se ti dico che oggi ho votato SI (io, definito fascioleghista xenofobo e anti-immigrati...ma che mi autodefinisco liberale conservatore) che mi dici? Mi quoti ancora?

scherzo...

Saluti



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
24/04/2018 - 25 Aprile della Casa della Resistenza
24/04/2018 - Tre corse con Avis Marathon Verbania
24/04/2018 - 25 aprile con l'ANPI
24/04/2018 - Offerte di lavoro del 24/04/2018
23/04/2018 - Vega Occhiali Rosaltiora sconfitta indolore
Verbania - Politica
21/04/2018 - Comitato Si Fusione Cossogno-Verbania: replica
18/04/2018 - Con Silvia per Verbania su fusione Cossogno-Verbania
17/04/2018 - Albertella su fusione Comuni
17/04/2018 - Fronte Nazionale: no alla circonvallazione
17/04/2018 - Forza Italia Verbania su fusione Comuni
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti