Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

fuga

Inserisci quello che vuoi cercare
fuga - nei post
I pupi siciliani a Il Maggiore - 23 Novembre 2016 - 14:03
I pupi siciliani al teatro Il Maggiore per il 500° anniversario dell'Orlando Furioso giovedì 24 novembre 2016.
Metti una sera al cinema - Il condominio dei cuori infranti - 14 Novembre 2016 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 15 novembre 2016, per la rassegna "metti una sera al Cinema", presenta "Il condominio dei cuori infranti".
Presentazione "Io e Farah" - 14 Ottobre 2016 - 19:08
Sabato 15 ottobre alle ore 17,30, presso la Libreria Ubik a Omegna, Via Manzoni 18, si terrà la presentazione del libro IO E FARAH sarà' presente l'autrice ANNA PIANA con letture dell'attore Floriano Negri. Anna Piana è una ragazza di 13 anni, è nata e vive a Fornero in Valstrona. Ama lo sport, la musica, la lettura e la natura.
"Il Filo della Memoria" - 11 Ottobre 2016 - 13:01
L'Associazione Casa della Resistenza propone Memory Shool 2016/2017, quattro appuntamenti con alcuni dei fatti che hanno segnato la storia nazionale.
Metti una sera al Cinema: ecco il programma 2016/2017 - 3 Ottobre 2016 - 13:01
Riparte con la 28^ edizione la la Rassegna Cinematografica "Metti una Sera al Cinema" a cura Cinbecircolo SocioCulturale Don Bosco, in programma proiezioni da martedì 28 ottobre 2016 a giovedì 6 aprile 2017.
Paffoni Fulgor Basket buona la prima - 2 Ottobre 2016 - 13:01
A Siena la squadra di Ghizzinardi coglie la prima vittoria stagionale, battendo con merito 63-51 la Virtus. Fulgor sempre avanti nel punteggio, con un margine di vantaggio quasi sempre intorno ai dieci punti.
Raid dei cinghiali - 25 Settembre 2016 - 13:01
Sono segnalati nelle notti passate raid di gruppi di cinghiali, che hanno "arato" campi pubblici e terreni privati.
Tre arresti per furto macchinari agricoli - 19 Settembre 2016 - 15:03
I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Verbania, supportati dai colleghi dell’Arma locale, hanno eseguito nei giorni scorsi in Mortara (PV), Vigevano (PV) e Reggio Emilia, un ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Verbania, nei riguardi di tre cittadini italiani di origine “sinti”, già noti alle FF.PP.
Lakescapes - Notte bianca nel borgo di Roncaro - 9 Settembre 2016 - 11:27
Sabato 10 settembre il borgo di Roncaro (Baveno) si trasforma in uno straordinario palcoscenico a cielo aperto per una Notte Bianca speciale. In occasione del prossimo appuntamento con Lakescapes, l'Accademia dei Folli trasforma il tranquillo borgo sul lago in un suggestivo percorso teatrale in cui prende vita Viaggi & Miraggi: molto più di uno spettacolo, una vera e propria esperienza teatral-culinaria itinerante.
“Dialoghi con Troubetzkoy" - 7 Settembre 2016 - 11:27
Il Museo del Paesaggio organizza una piccola rassegna, dal titolo “Dialoghi con Troubetzkoy", dedicata all’approfondimento della figura del grande scultore Paolo Troubetzkoy, protagonista dell’esposizione aperta presso Palazzo Viani Dugnani in occasione del 150° anniversario della sua nascita dal 4 Giugno al 31 ottobre 2016.
PsicoNews: Donne che amano troppo - 31 Agosto 2016 - 08:00
La cronaca è piena di esempi di donne che amano troppo, disposte a soffrire nel nome di un amore che forse tanto amore non è.
Giovane ossolana aggredita da un extracomunitario mentre passeggiava col proprio cane - 18 Agosto 2016 - 21:30
E' successo oggi in riva al torrente Ovesca
Elisa Longo Borghini bronzo olimpico - 7 Agosto 2016 - 21:11
Una grande Elisa Longo Borghini ha conquistato pochi minuti fa la medaglia di bronzo alle olimpiadi di Rio 2016.
“Ciak si Canta” - Into the Woods - 27 Luglio 2016 - 19:11
Quarto appuntamento con la rassegna “Ciak si Canta”, alle 21.00 prove libere di coro con la partecipazione di alcune formazioni corali…e a seguire alle ore 22.00 proiezione Cinematografiche a cura del CineCircolo Giovanile Socio Culturale Don Bosco.
Giro in Rosa: le foto dell'arrivo a Verbania - 10 Luglio 2016 - 15:53
Verbania incorona la regina del Giro d’Italia 2016: Megan Guarnier. Da parte dei nostri lettori: le foto dell'arrivo della tappa di Verbania.
fuga - nei commenti
La lapide del battello "Genova" - 7 Novembre 2016 - 12:30
Re: realtà storiche
Caro Marco Zacchera continui a fare esempi assolutamente corretti, ma che non partono dal presupposto giusto! Chiaramente, la storia non si fa con “se” e con i “ma”, così come la guerra non è mai ne bella e ne nobile. Chissà quanti civili sono morti nelle recenti partecipazioni italiane il Libia, Afghanistan, Iraq,…senza che se ne parli, o semplicemente, se ne sappia qualche cosa. Ma questa è la guerra, se decidi di mandare aerei, navi e uomini armati, in un territorio ostile, qualcuno muore! Per questo, non dobbiamo limitarci a discutere dei singoli eventi, troveremo sempre angolature diverse, che potrebbero o meno, giustificare i fatti. Ma proviamo a rispondere, in modo assolutamente “onesto” e libero da qualsiasi preconcetto, alla domanda chiave: “anche se non approviamo come si sono sviluppati gli eventi (15 luglio, 8 settembre, fuga del re,…) era legittima la scelta di firmare la resa incondizionata?” Ribadisco, resa incondizionata e non armistizio come si tende a farlo passare ancora oggi sui libri di scuola, perché, per la guerra, voluta da chi poi ha voluto continuare l’avventura nella RSI, per l’Italia non avrebbe potuto avere altri sbocchi, noi eravamo il “ventre molle” dell’asse; non a caso, i primi sbarchi alleati avvennero in Italia (10 luglio 1943 in Sicilia, 9 settembre 1943 a Salerno, 22 gennaio 1944 ad Anzio mentre solo il 6 giugno 1944 sbarcarono in Normandia e il 15 agosto 1944 in Costa Azzurra!). Se si ritiene che questa scelta fosse legittima, e non vedo su quali basi si possa pensare che non lo fosse, visto che, banalmente, era il re e non il capo del governo a firmare leggi, dichiarazioni di guerra,… la Repubblica Sociale non avrebbe avuto modo di esistere! Tutto quello che è successo dopo il 23 settembre 1943 (data ufficiale di nascita della RSI) è diretta responsabilità di chi ha voluto questa “avventura”. In questo, c’è un’oggettività evidente di parte “giusta” e parte “sbagliata” (le virgolette sono d’obbligo). Qualcuno potrà obiettare che la RSI è nata per volontà dei tedeschi! Verissimo, ma quanto aiuto ha avuto da parte degli italiani? Quanti italiani, come Mussolini, Borghese, Graziani solo per citare i primi che mi vengono in mente, non hanno “obbedito” al loro legittimo governo e con le loro decisioni hanno fatto si che iniziasse una vera e propria guerra civile? È chiaro che se continuiamo ad inquadrare quegli anni secondo uno schema partigiani “buoni”, nazisti “cattivi” e fascisti “cattivi, ma…” non se ne esce. Se poi cerchiamo di “leggere” e “giustificare” gli eventi in funzione dell’appartenenza attuale (MSI prima, AN poi e ora boh, ma anche PCI prima e boh dopo) si farà ancor più fatica ad uscirne! Ovvio, che in tutto questo, le colpe non sono di quei poveracci che si sono trovati da una parte o dall’altra dello schieramento, senza capire bene il perché o che si sono trovati in mezzo a fatti di guerra, ma di chi li ha portati a questi eventi! In questo contesto, è corretto pensare di ricordare i morti del battello Genova, ma anche del battello Milano affondato in analoghe circostanze a Pallanza e di tutte le altre vittime di questa guerra assurda; ma non come morti per “mano di… in contrapposizione a…”, come si sta cercando di fare, ma perché queste persone, sono vittime di una guerra assurda che si poteva evitare o quantomeno limitare! Saluti Maurilio
Bando vendita immobile comunale - 3 Novembre 2016 - 20:45
grande Vasil'
vincitore della 20a tappa del Giro 2015, Verbania-Sestrière, dopo una fuga di più di 200 km. dei quali 40 da solo, scalando sempre in solitaria, il Colle delle Finestre. Atleta capace e onesto alla stregua di Marco Pinotti e Marzio Bruseghin...altro che Armstrong, Wiggins, Froome.....
Ritrovato portafogli con 5000€ - 25 Aprile 2016 - 23:10
x maffy
a Stresa ho visto Giapponesi aprire il portafogli ed avere l'equivalente di 25000 euro in yen......svizzeri tedeschi con 7000 sfr come budget per ''piccoli acquisti'' etc etc.....succede anche a Lugano,locarno,Zermatt,giusto per citare localita' a noi vicine.....per non parlare delle Credit card...Oro,Platinum,Cryptonit...etc etc.........nulla di strano...oltretutto ,in questi giorni,c'erano almeno 700 ebrei,di diverse nazionalita',tutta gente che tiene i contanti e ama poco le carte di credito.....gli unici ''spellati'' che frequentano Stresa sono gli italiani della Domenica,uscita dall'hinterland milanese e toccata e fuga..........ma vanno bene anche loro,ovviamente....
Forza Italia Berlusconi su situazione politica - 3 Febbraio 2016 - 00:17
Re: Sicurissimo
Ciao Renato Brignone e se fossero il partito dei 52 ad aver perpetrato il "delitto"? In fondo, loro hanno dettato le regole (primarie), loro sapevano di avere il cavallo vincente, loro sono stati disarcionati dal cavallo, loro vorrebbero portare il cavallo al mattatoio, il cavallo fugge e nella fuga, loro rischiano di venir schiacciati dal cavallo. Come vedi, le chiavi di lettura, sono molteplici..."Dubitate di chi ha solo certezze e riponete fede in chi ha anche dei ragionevoli dubbi, in quanto la vera saggezza sta anche nel saper riconoscere la propria ignoranza. Ne fu un classico esempio il grande filosofo greco Socrate, alla base della cui sapienza stava la consapevolezza di sapere di non sapere nulla" - Xavier Wheel (anche questa arriva da wikipedia) Saluti Maurilio
Dimissioni di segretario e capogruppo PD a Verbania - 28 Gennaio 2016 - 12:48
fuga dalla nave?
Bibi e Bibò abbandonano la Petronilla........quando se ne andrà anche Capitan Coccoricò con la sua ciurma , ovvero i consiglieri del P.D. ? Cosa da Corrierino dei Piccoli , hanno messo lì un "personaggio" che era meglio lasciare a Cossogno, comunque l' ha voluta il PD ed il PD stresso non sa gestirla, complimenti alla nuova ex dirigenza del PD ! Ugo Lupo
PD Verbania sulle dimissioni del Presidente Diego Brignoli - 3 Novembre 2015 - 15:56
imbarazzante
vorrei si perdesse un minuto per analizzare il comunicato della segreteria del PD: Tutto è banalizzato, tutto ridotto a una questione legale, pare che la politica non centri nulla. Scrivono: (la questione sono sempre le dimissioni di Brignoli n.d.r.)”…Si tratta di dimissioni che hanno lo scopo di tutelare le istituzioni e la nostra comunità, ma sono dimissioni amare poiché causa di una vicenda giudiziaria dai contorni paradossali.”. Poi proseguono rafforzando il concetto appena espresso: “…Questo abbandono deve far riflettere tutti. Le questioni politiche riguardanti le sue dimissioni verranno prontamente discusse nelle sedi politiche opportune, come lo stesso Diego ha comunicato, dopo la sentenza”. Raramente assisto a sceneggiate di questo livello, la segreteria cittadina del PD sta sostanzialmente dicendo (almeno questo è ciò che io interpreto da questo comunicato) che Diego Brignoli lascia per la questione delle firme e per questa ragione si discuterà dopo la sentenza. La realtà è molto diversa, la realtà per come l’ho vissuta e capita io è che la questione firme è la goccia che fa traboccare un vaso pieno di cattiva politica, una politica che non ha nulla di centrosinistra, che non ha dialogo, che non ha rispetto per le istituzioni, fatta di favoritismi e che non rispetta nemmeno la povera gente (si spendono milioni per parcheggi, giri d’Italia e poi si vendono le case popolari). Questa “fuga a basso costo” dal problema politico già posto da Tradigo e già scansato allora, questa dialettica da Arlecchino dei poveri che utilizza le parole non in funzione del loro significato ma funzionali alla confusione, è roba raccapricciante. Lo voglio dire chiaro, mi sento imbarazzato io per ciò che scrive questa segreteria del PD. Ovvio che se gli iscritti sono rimasti solo 4 amici del Segretario nessuno gli farà mai presente dei concetti incredibilmente offensivi di cui ciò che manca al comunicato oggetto di questa “reprimenda”, è intriso. Alla fine una sola frase in questo comunicato è condivisibile: “Questo abbandono deve far riflettere tutti” …ma se chi più di altri avrebbe il dovere di riflettere, scrive cose come quelle che sto commentando, anche le dimissioni di Brignoli come quelle di Tradigo saranno state inutili, poi hai voglia ad attaccare leghisti o 5 stelle per una supposta superiorità etica/intellettual/politica. Ma porca miseria, il PD non prende posizione su nulla, prende tempo su tutto e poi esce con robe come questo comunicato? http://www.verbaniafocuson.it/n463518-inaudito-la-segreteria-del-pd-la-butta-in-questione-giudiziaria-non-politica.htm
Carabinieri: denunce per ricettazione - 29 Agosto 2015 - 12:29
Lex
Naturalmente concordo in toto con Livio: ma il problema è che nonostante il duro lavoro delle forze dell'ordine abbiamo una legislazione ultragarantista e permissiva quanto mai altre al mondo in base alla quale i guidici sono costretti, loro malgrado, a vanificare gli sforzi delle divise ed a rimettere subito in libertà i delinquenti. Solo cambiando ed inasprendo le leggi potremmo toglierci dai piedi certa gentaglia e vivere un po' più tranquilli. Potremmo riaprire tante carceri che ci sono sulle isole italiane: portiamoli là e là teniamoceli, sono pù facilmente controllabili, meno possibilità di fuga e soprattutto si rendono più difficli i contatti con famigliari, amici e sodali.Finchè non avremo politici/legislatori con un' altra forma mentis andremo sempre peggio.
Timbravano e uscivano dal lavoro, denunciati - 13 Giugno 2015 - 06:19
x vermeer
Se ti rubano in casa, te la prendi prima coi ladri o con chi t'ha montato l'antifurto? Direi che te la prendi coi ladri... Quindi prima te la prendi coi dipendenti mariuoli e poi verifichi se c'era connivenza con chi doveva controllare. Se ad esempio il dipendente ha l'incarico di controllare se un certo tombino è ostruito e poi invece di controllare il tombino va a fare la spesa e poi relaziona che il tombino era in ordine, che colpa ha il dirigente? Un conoscente mi raccontava come faceva a eludere il lavoro: dipendente aler (o qualcosa di simile) della Lombardia, diceva al superiore: "Han chiamato dal condominio XxYy a Cerro Maggiore (ad esempio) che c'è odore di gas, vado a controllare?" superiore: "Naturalmente!" Dopo aver affaracci propri tornava in ufficio, relazione: "Ispezione a Cerro Maggiore per segnalazione fuga di gas. Esito negativo. Dalle 8 alle 13"
Timbravano e uscivano dal lavoro, denunciati - 13 Giugno 2015 - 06:06
arresto?
Considerando che siamo a 20 km dal confine e quindi sussiste un facile rischio di fuga e che questi galantuomini lavorano ancora per la pubblica amministrazione e quindi sussiste il rischio di reiterazione del reato, perché non tenerli in carcere fino a conclusione del processo?
Lettera al Sindaco sulle donne da ricordare - 21 Marzo 2015 - 23:24
dottor Tigano
Egregio Dottor Tigano , solo due cose : Lei parla di uccisioni dopo il 25 aprile del 45, trovo naturale che ce ne siano state visto che la data 25 Aprile non è il giorno in cui finì il conflitto , ma il giorno in cui il CLNAI proclamò l'insurrezione a Milano, Le ricordo che il telegramma inviato per l'insurrezione nazionale recitava : Aldo dice 26 x 1 . Quindi si parla delle ore una del 26 Aprile, il conflitto durò fino ai primi giorni di Maggio specialmente in Veneto luogo di maggior passaggio per la fuga verso la Germania dell'esercito tedesco. Secondo , come le ho ricordato una sera davanti palazzo Flaim , ex casa del fascio dove all'interno furono torturati partigiani e ragazzi che nulla avevano a che vedere con la Resistenza , che la pacificazione è già avvenuta nel Giugno del 46 all'atto della firma dell'amnistia da parte di Togliatti. Chi ha commesso dei delitti "politici" successivamente alla consegna delle armi da parte dei Partigiani (giugno 45) ed è stato arrestato ha pagato con decine di anni di carcere
Forza Italia sul presunto rientro in gruppo di Chifu - 2 Marzo 2015 - 20:13
Ci metto la 10 euro
Con un PD allo sbando, in fuga dai problemi e dalle risposte politiche che dovrebbe dare alla città , ci troviamo una destra talmente divisa che in 4 (gatti) si divideranno. Scommetto che immovilli è Chifu faranno un gruppo e Cristina e Scarpinato faranno altro gruppo... Chi terrá il nome FI? ...e il (supposto) centro-sinistra ha il sindaco scelto alle primarie da destra!? ...bah, strano momento politico, sicuramente non "luminoso".
LegalNews: Avviso di accertamento dell’Agenzia delle Entrate? Autotutela, istruzioni per l’uso. - 17 Febbraio 2015 - 12:53
Buongiorno
Capisco il Suo punto di vista, che notoriamente è quello di molti italiani. Lei ha ragione, ci troviamo ogni giorno a fronteggiare un Fisco aggressivo e palesemente iniquo. Io stesso faccio parte di una categoria che - come tutte quelle dei profesisonisti - fronteggia giornalmente la crisi e dunque capisco questo sacrosanto punto di vista; d'altra parte, ogni giorno dico a me stesso che non possiamo tutti emigrare, abbandonando l'Italia e alimentando la c.d. "fuga dei cervelli". Quando ci sarà la - sperata e auspicata - ripresa, altrimenti, chi produrrà, governerà o anche semplicemente vivrà in questo paese?
Replica di Marco Zacchera al PD Verbanese - 9 Gennaio 2015 - 08:42
Greta e Vanessa
Certamente ci auguriamo che le due ragazze tornino a casa.Ma Zacchera non sbaglia quando scrive che i rapitori delle due ragazze sono gli stessi che sono con loro in una famosa foto che le ritraggono abbracciate davanti a una bandiera Siriana dei cosiddetti "ribelli" vicini ad Al Qaeda . All’indomani del loro rapimento, avvenuto il 31 luglio scorso in un villaggio nei pressi della città di Aleppo, i media avevano fatto circolare numerose immagini delle due ragazze, da anni impegnate come attiviste al fianco dell’opposizione anti Assad. Tra le tante foto, una in particolare aveva suscitato molti dubbi sulla reale attività svolta dalle due ragazze, descritte sempre come due volontarie impegnate in progetti di cooperazione in Siria. In una immagine si vedono Ramelli e Marzullo, nel corso di una manifestazione contro Assad, mentre tengono in mano un cartello che recita: “Agli eroi di Liwa Shuhada grazie per l’ospitalità e se Dio vuole vediamo la città di Idlib libera quando ritorneremo”. Liwa Shuhada al-Islam è un gruppo ribelle islamista il cui nome significa “La Brigata dell’Islam”. La Brigata inneggiata dalle due ragazze lombarde è considerata dagli esperti di terrorismo internazionale una sigla vicina al Fronte al Nusra, braccio di al Qaeda in Siria, di chiara matrice jihadista. Questa brigata ha rivendicato inoltre l’attentato che nel luglio del 2012 ha ucciso a Damasco dei funzionari governativi. Secondo altri, il gruppo a cui le due ragazze facevano riferimento era Liwa Shuhada Badr (Unione dei battaglioni dei martiri di Badr). Di male in peggio. Il suo capo è Qalid bin Ahmad Siraj Ali (alias Qalid Hayani). Il gruppo è dedito a saccheggi e altri crimini contro i civili nella provincia di Aleppo. La liwa Shuhada Badr “controlla due centri di tortura soprannominati “Guantanamo” e “Abu Ghraib”, dove detengono avversari politici, militanti baathisti e civili rapiti nei quartieri settentrionali di Aleppo. La liwa Shuhada Badr è attivamente impegnata nella lotta contro la locale popolazione di origine curda, ed è nota per l’uso dei famigerati “cannoni inferno”, armi che lanciano grosse bombole di gas caricate di TNT, utilizzate contro i quartieri filo-Baath di Aleppo”. Una coalizione di attivisti siriani per i diritti civili di Aleppo aveva definito Hayani un “macellaio” avendo bombardato i civili, incoraggiato i suoi uomini a violentare le donne e i prigionieri, per aver saccheggiato e distrutto le industrie, laboratori e negozi di Aleppo per venderne il materiale alle imprese turche. La notizia del rapimento era stata data per prima dal quotidiano libanese Al-Akhbar, che raccontava come le due giovani fossero state attirate con l’inganno nella ”casa del capo del Consiglio rivoluzionario di Alabsmo” con il giornalista de Il Foglio Daniele Ranieri, che era riuscito a scappare. Una ricostruzione, però, quella del rapimento e della fuga solitaria del giornalista che da anni intrattiene rapporti con l’opposizione armata in Siria, che non ha mai convinto fino in fondo. Secondo altre versioni, le due ragazze erano ospiti del capo del Consiglio Rivoluzionario, in un villaggio controllato dall’Esercito Libero di Siria, l’alleanza di cui fa parte proprio Liwa Shuhada, fazione islamista con cui le due erano in contatto. Nella zona da tempo è presente anche Jabat Al Nusra, che ha rivendicato, dopo mesi di silenzio, il rapimento delle due ragazze. Potrebbe essere stato il gruppo Liwa Shuhada a cedere Ramelli e Marzullo al braccio siriano di al Qaeda. Il quotidiano italiano La Repubblica parla invece di una “gestione collettiva” del rapimento, che vedrebbe i miliziani dell’Esercito Siriano Libero (che l’Occidente considera “moderati”) ricoprire il ruolo di carcerieri delle due italiane. E proprio la vicinanza tra alcune fazioni dell’ELS (come Liwa Shuhada) e al Nusra avrebbe reso possibile questo tipo di rapimento, rendendo particolarmente complicato il percorso per la liberazione di Ramelli e Marzullo.
La ladri in azione a Verbania, Cannero, Cannobio e Domodossola - 4 Dicembre 2014 - 21:17
Prospettive e rimbalzi
Meno di un secolo fa, in questa tanto fantasticata padania nordista arrivavano le genti in fuga dalle acque del polesine, emiliani e sopratutto veneti, i terroni del nord. Se in primavera ti spariva un gatto, si diceva che per certo stava contornato di polenta in qualche pentola nel villaggio veneto. Già, ancora non c'era il suk o la casbah ed in molte zone tra i sette laghi, le periferie dove si stabilivano i rifugiati del nordest venivano chiamate “villaggio veneto”. Poi sono arrivati i “magnasaùn”, secondo la leggenda quando i Mille arrivarono in Sicilia, gli indigeni poco abituati alle saponette le mangiarono come panini. Però non serve un grande sforzo di memoria per ricordare l'astio verso i meridionali in quanto mafiosi, sporchi e lazzaroni. Oggi anche Salvini ha fatto pace col meridione, oggi ci sono i clandestini. Oggi i diversi arrivano con i barconi mentre, quei tanti arditi che sbraitano per la sicurezza e la pulizia etnica, riempiono le tasche a destra e sinistra con l'emergenza clandestini/rom/periferie e sempre alla faccia del popolo beota. Replicando, in questo tread, dopo decine di post, quante segnalazioni concrete ? Nemmeno una. Però c'è tanto NOI e loro. Tanta voglia di Far-West, violenza, giuramenti e lager. E chi non fa parte di quei NOI è sicuramente un bigotto, un buonista, od altre definizioni utili a distinguerlo. La paura del diverso si consolida nell'ardire degli ottusi, da sempre più propensi all'odio che alla ragione. Salam aleikum
Frana a Cannero: video della frana in movimento - 18 Novembre 2014 - 08:04
intelligenza al quadrato
Persone e auto a pochi metri dal fronte della frana e vigili che bloccano la via di fuga.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti