Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

mio

Inserisci quello che vuoi cercare
mio - nei post
Al Maggia proseguono i festeggiamenti con Chef Sacco - 18 Aprile 2018 - 18:06
Questa sarà una settimana “stellata” a Stresa: l’Istituto “Erminio Maggia” ospita il secondo appuntamento di Le Buone Stelle che vedrà come protagonista lo chef Marco Sacco, patron del Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo (due stelle Michelin), ma anche ideatore del Movimento Gente di Lago per la salvaguardia e valorizzazione del pesce d’acqua dolce.
Albertella su fusione Comuni - 17 Aprile 2018 - 16:34
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, in risposta a quello del Comitato per il SI alla fusione Cossogno Verbania.
Vado a Teatro - 13 Aprile 2018 - 16:55
DIARIO DI UNA STRAVAGANTE... DOMENICA 15 APRILE ORE 18.00 -Teatro degli Scalpellini a San Maurizio d`Opaglio.
Lavorare in montagna al femminile - 12 Aprile 2018 - 10:23
“Lavorare in montagna - il racconto di tre donne che hanno fatto questa scelta": Marina Morandin – Silke Derlien – Virginia Ghisleri. Venerdì 13 aprile 2018, alle ore 21.00, presso la Sede Sociale a Verbania Intra, Vicolo del Moretto 7.
"Qualcuno volò sul nido del cuculo" - 7 Aprile 2018 - 10:23
Domenica 8 aprile 2018, ore 21.00, presso il centro eventi Il Maggiore Verbania, di scena "Qualcuno volò sul nido del cuculo", per la rassegna Prosa e...
Montani torna sulla frana in Vigezzo - 6 Aprile 2018 - 16:01
Dopo la frana che ha causato due morti in Val Vigezzo, il Senatore della Lega Enrico Montani, che ieri ha partecipato al vertice tenutosi in Prefettura per fare il punto della situazione sulla messa in sicurezza della statale 337, torna con un comunicato a parlare del tragico fatto di cronaca avvenuto domenica scorsa.
Statale 337, Cristina: "Lungaggini inaccettabili" - 5 Aprile 2018 - 19:06
Riceviamo e pubblichiamo, una nota dell'on. Mirella Cristina, riguardante la riunione in Prefettura sulla strada statale 337.
Montani sulla frana in Vigezzo - 3 Aprile 2018 - 10:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Senatore della Lega, Enrico Montani, riguardante la frana avvenuta ieri in valle Vigezzo.
"Riflessi di musica" - 30 Marzo 2018 - 18:06
Nuova avventura "in musica" per Raffaella Morelli sulle rive del Verbano. La musicista infatti,lasciando un attimo il suo amatissimo violino, è ideatrice e protagonista con la sua sola voce di una rubrica musicale "Riflessi di musica" in onda ogni giovedì mattina alle 8.20 su Rvllaradio, popolare emittente radiofonica verbanese.
Rabaini: "Sicurezza e buon senso" - 30 Marzo 2018 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Patrich Rabaini – Consigliere Comunale Comunità.Vb, riguardante la pista ciclabile Suna Fondotoce, la passerella di Fondotoce, e la sicurezza.
"Il nostro canto libero" - 23 Marzo 2018 - 16:01
Sabato 24 marzo 2018, alle ore 21.00, presso il Nuovo Teatro di Cannobio, serata dedicata a Lucio Battisti con Massimo Luca, Gianni Dall’Aglio e Franco Malgioglio.
Dal Sudafrica a Verbania per insegnare inglese - 19 Marzo 2018 - 11:04
La 23enne Cassandra Porrit, ingegnere proveniente dal Sudafrica, assisterà i docenti dell’Istituto Comprensivo di Verbania Intra fino al mese di maggio.
"Ten years later - Dieci anni dopo" - 16 Marzo 2018 - 13:01
Sabato 17 marzo 2018, appuntamento alle ore 20.45 presso il Kantiere di Possaccio (ingresso libero) proiezione del documentario "Ten years later - Dieci anni dopo". A presentare il documentario ci saranno padre Kizito Sesana, missionario comboniano a Nairobi, e Gian Marco Elia, presidente dell'ONG Amani.
Assegnato il Premio Letterario Verbania for Women - 12 Marzo 2018 - 15:03
Sabato 10 Marzo presso il Teatro Il Maggiore di Verbania si è conclusa con successo la terza edizione del Premio Letterario Verbania for Women organizzata con il patrocinio del Comune di Verbania da Apevco No Profit e dalla Biblioteca Civica Ceretti di Verbania.
Cristina commenta il voto - 6 Marzo 2018 - 09:33
Riportiamo il commento della neo eletta alla Camera per Forza Italia, Mirella Cristina, relativo ai risultati del voto di domenica.
Verbania si tinge di Rosa - 23 Febbraio 2018 - 08:01
In occasione della terza edizione del Premio letterario Verbania for Women e della ricorrenza della Giornata internazionale della donna è organizzato dal Comune di verbania, grazie alla preziosa collaborazione dell'Associazione APEVCO e di molte istituzioni e associazioni cittadine, Verbania si tinge di Rosa, un articolato programma di incontri, spettacoli ed eventi.
Ballo Debuttanti di Stresa, i preparativi - 27 Gennaio 2018 - 18:06
Domenica 28 gennaio 2018, presso l’Hotel Sheraton Malpensa Milano, torna l’incontro conoscitivo delle deb stresiane, prima tappa del percorso che le partecipanti affronteranno anche in questa edizione.
Simone Cristicchi a Lampi sul loggione - 18 Gennaio 2018 - 10:23
Al via venerdì 19 gennaio l’edizione n. 32 di “Lampi sul loggione”. Atteso Simone Cristicchi con il suo ultimo spettacolo “Il secondo figlio di Dio”.
Comunità.vb compatibilità ed incarichi - 14 Gennaio 2018 - 12:15
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Consigliere Comunale di Comunità.Vb, Patrich Rabaini, riguardante la compatibilità tra incarichi professionali e incarichi istituzionali.
Chifu e Immovilli: Il Maggiore, parcheggio e Movicentro - 10 Gennaio 2018 - 12:05
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dei Consiglieri Comunali Forza Italia Berlusconi, Adrian Chifu e Michael Immovilli, riguardante Il Maggiore, il parcheggio ex gasometro e il Movicentro.
mio - nei commenti
Albertella su fusione Comuni - 18 Aprile 2018 - 08:58
mah!
permettetemi di applicare in questo caso un detto verbanese "tant an sevum, tant an sem!"..a chi erroneamente mi chiede lumi sul perchè andare a votare e cosa bisogna votare, non so rispondere,posso eventualmente invitare a partecipare alle riunioni illustrative che probabilmente saranno frequentate solo da addettii ai lavori,lo dico perchè non sento fra i cittadini questa "fregola" di partecipazione ( sono un assiduo frequentatore di circoli..),nel mio piccolo condivido quanto sopra esposto circa la visione di un sistema strategico di media e lunga durata,così come sono altrettanto convinto che "sotto" ci sia qualcosa che "sfugge" ...chi vuol capire..
Aggredito capotreno - 17 Aprile 2018 - 16:57
Re: Re: Chiarimenti necessari!
Per uno che non capisce, il discorso sicuramente è noioso. E' così, mettiti/mettetevi il cuore in pace, accettate la dura e triste realtà che non vi appartiene, vivete in un mondo utopico, oltretutto dal mio punto di vista ... direi proprio brutto! Faccio fatica a girare il mio isolato? Pfff, che parolone che utilizzi, esprimi davvero tutta la tua intelligenza ed infatti lo dimostri ogni qualvolta scrivi un post. Come promesso, ti saluto cordialmente, e ti prometto che non la penserò mai come te, piuttosto la morte. E rimane sempre valida la mia offerta del biglietto del treno, la tratta te la scelgo io... e accetta no?
Aggredito capotreno - 17 Aprile 2018 - 14:05
Chiarimenti necessari!
Riprendo il mio post del 12/04/2018 ore 20:52, in modo tale di cercare di spiegare al mediatore internazionale quanto ho espresso: "il PIL pro capite 2016 del Mali è di 2.300 dollari.."; per definizione il PIL pro capite "è l'indicatore generalmente utilizzato per esprimere il livello di ricchezza per abitante prodotto da un territorio in un determinato periodo, consentendo di operare confronti tra aree di dimensione demografica diversa". Il reddito pro capite è "il rapporto tra reddito nazionale e numero di abitanti di un paese, indica il reddito medio di ciascun individuo di una nazione ed è impiegato per effettuare confronti tra differenti economie o diversi periodi, ed anche per valutare la dimensione potenziale di un mercato estero. Non sempre, però, esso è realmente un indicatore del tenore di vita di uno Stato. Ad esempio, il confronto fra paesi industrializzati e paesi del Terzo mondo sulla base del reddito pro-capite può risultare poco significativo, e ciò per diversi motivi: — le stime statistiche sul reddito e sulla produzione nei PVS (paesi in via di sviluppo) sono poco attendibili; — tali stime, anche se risultassero esatte, si riferiscono generalmente solo a quella parte della produzione che, passando per il mercato, riceve dal mercato stesso un prezzo, mentre nelle economie dei PVS (v.) una quota assai rilevante della ricchezza prodotta non è monetarizzata in quanto non passa per il mercato; — quando il reddito pro-capite è utilizzato per effettuare dei confronti internazionali tra paesi industrializzati e paesi emergenti, la riduzione dei dati nazionali ad un metro monetario comune implicherebbe il calcolo dei rapporti tra i poteri d'acquisto delle varie monete; ma poiché la composizione merceologica della produzione dei PVS è diversissima da quella dei paesi sviluppati, lo stesso concetto di rapporti tra poteri d'acquisto diventa incerto e inapplicabile; — ad un medesimo livello del reddito pro-capite possono corrispondere realtà economiche profondamente diverse; — i dati dei reddito pro-capite non dicono nulla sulla condizione dei ceti inferiori della popolazione dei paesi sottosviluppati, in cui esistono notevoli squilibri nella distribuzione del reddito nazionale. In genere, a fronte di una quota esigua della popolazione che assorbe una parte elevata del reddito nazionale, vi è una larga parte della popolazione che riceve un reddito appena sufficiente alla sussistenza (cfr. un po' dappertutto, per darvi maggior aiuto)". Se sei riuscito a leggere fino a qua sarei già contento, non ho mai parlato di reddito pro capite, sei tu che mi accusi di confondere le 2 cose con il post del 14/04/2018 ore 23:24 quindi hai creato una teoria tutta tua nei miei confronti, seguita a ruota dall'altro campanaro con l'infelice uscita del post del 17/04/2018 ore 8:03. Ed è proprio così che fate con la politica, vi inventate cose mai dette da altri e vi accanite su questa strada, cercando nuovi adepti che neanche loro sanno quello che sostengono di sapere. In ogni caso, visto la tenacia con cui vi accanite contro chi non la pensa come voi, vi invito ad andare nei quartieri periferici di Parigi ed in generale delle grosse città francesi, inglesi, svedesi, belghe, olandesi e di girare tranquilli come sostenete essere l'attuale situazione mondiale, dove non c'entra niente il discorso del colore della pelle, dove tutti vi ameranno per quello che siete e non per la religione che professate: fateci poi un report e diteci com'è il loro stile di vita tanto invidiato. Fateci sapere come sono le seconde, terze e quarte generazioni di quelle persone che sono arrivate sfuggendo a paurose guerre interne ai loro Paesi, di come ci ringraziano per quello che gli abbiamo dato, ma soprattutto... andateci con il biglietto di sola andata, lì troverete la vostra pace!
Aggredito capotreno - 15 Aprile 2018 - 08:50
Re: Re: Re: esempio facile facile
Come immaginavo, ho perso nuovamente il mio tempo, del resto è giusto provarci ma con certe persone non funziona...va beh, tanti che avevano le tue idee hanno avuto il coraggio ma soprattutto il buon senso di abbandonare certe ideologie, chissà se un giorno ce la farete anche voi! Farò come ho fatto per altre persone di questo blog a cui non rispondo più da mesi (e non se ne sono nemmeno accorti). Da come parli, visto le tue conoscenze in ambito internazionale (mi risponderai sicuramente dagli alti uffici di bruxelles), non sei italiano perché non riesci a comprendere quello che scrivo, sarai un mediatore africano...chi lo sa! Pensa pure a tutto quello che vuoi, rimarrai una minoranza di pensiero per fortuna, anzi...ti dirò di più, fai già parte della storia più buia dell'Europa. Ti saluto cordialmente e ... buona fortuna con i tuoi discorsi senza senso, non credo che riuscirai a confrontarti con tante persone, al limite solo con quei pochi che la pensano come te! Ciao ciao
Alla Zamboni e al Passo del Moro la neve rasenta i quattro metri - 14 Aprile 2018 - 12:02
Neve
In effetti mio padre che per lavoro faceva dei periodi in formazza, mi diceva che doveva uscire dal primo piano e gli sci erano d'obbligo
Chifu e Immovilli su problemi parcheggi in Sassonia - 10 Aprile 2018 - 08:04
Re: domanda fuori tema
Ciao roberto p credo la redazione non abbia inteso pubblicarla perché violasse la privacy: dal numero di targa si sarebbe potuti risalire al proprietario. Inoltre, a mio parere, un'infrazione, di qualsiasi natura, è sempre tale, a prescindere da chi la commette.
Fronte Nazionale: chiede modifiche ai lavori lungolago Pallanza - 9 Aprile 2018 - 10:16
suggerimenti..
La carreggiata ristretta secondo il mio modesto parere serve anche a limtare la velocità,il chè non è male per la sicurezza dei pedoni ,per quanto attiene le migliorie consigliate dovrebbero essere tenute in debita considerazione,e se posso a mia volta suggerire qualcosa, propongo ai preposti di prendersi l'onere di "alzare le chiappe"e andare a vedere in altre località turistiche che tipo di lavori hanno fatto a proposito..e non bisogna fare tanti chilometri!
Comitato Salute VCO su ospedale unico - 6 Aprile 2018 - 15:13
Re: varie
Ciao Hans Axel Von Fersen, Giustissimo! Leggere questi commenti pieni di buon senso mi fa venire il buon umore. Io non darò il mio voto a partiti favorevoli alla follia dell'ospedale unico.
Comitato Salute VCO su ospedale unico - 6 Aprile 2018 - 10:55
varie
Letto tutto l'articolo e tutti i commenti e ritorno ad esprimere il mio pensiero. Invece di costruire un nuovo ospedale a Ornavasso con tutti i rischi del caso, si potrebbe semplicemente ampliare di 1 o 2 piani l'ospedale di Pallanza che da Ornavasso dista 15 km. Se non ricordo male i posti letti previsti nel nuovo ospedale sarebbe molto meno della somma di quelli attuali di Domo e Pallanza e quindi un ampliamento sarebbe sufficiente a eguagliare la nuova struttura prevista Con questa soluzione avremmo un risparmio mostruoso di soldi Tempi più veloci e meno intoppi legati rispetto ad una costruzione nuova. Facciamo un referendum e vediamo cosa ne pensano i cittadini.
Linea urbana trasporti Verbania – Omegna: modifiche e integrazioni - 6 Aprile 2018 - 10:41
Lavoratori Pendolari da Verbania
Credo sia una buona iniziativa, nei limiti delle disponibilita' di budget. Andrebbe a mio giudizio considerata anche un altra categoria rilevante di utenti: - i pendolari residenti a Verbania che si recano alla stazione FSS Questi utenti costituiscono una rilevante fonte di reddito l'area Verbanese e lavorando solitamente dal Lunedi al Venerdi avrebbero bisogno di una corsa serale anche il Venerdi'. Grazie
Comitato Salute VCO su ospedale unico - 5 Aprile 2018 - 18:49
A chi interessa l'ospedale unico?
A proposito di ospedale unico, penso e mi ritrovo a fare un percorso a ritroso ricordando gli anni in cui la "necessità" della costruzione di un "ospedale unico provinciale" o di "eccellenza", -così veniva definito-, provocava discussioni abbastanza animate fra i cittadini, manifestazioni molto partecipate e per la politica locale era il cavallo di battaglia tanto a Domodossola quanto a Verbania, le due città che si contendevano il nuovo nosocomio. Erano gli anni 1999/2004 ed io ero coinvolto come tutti i cittadini personalmente e politicamente in quanto Consigliere comunale di maggioranza nelle fila del mio partito, Rifondazione Comunista, nella prima Giunta a guida Cattrini con DS -oggi PD-, Rif. Comunista e Margherita. Colti dal fervore della "necessità" di poter "ospitare" sul proprio territorio il nuovo "ospedale provinciale di eccellenza", il passo successivo era: l'individuazione dell'area destinata allo scopo, indicata in uno spazio tra Domodossola e Villadossola, la presentazione dell'O.d.G. al Consiglio comunale atto a ratificare tale scelta, con voto favorevole di tutta l'opposizione e della maggioranza, con voto contrario mio (Rif. Comunista) e del mio gruppo. Le motivazioni del voto contrario nel corso di quel consesso di una componente della maggioranza, (Rif. Com.) a tale proposta o progetto, furono ampiamente documentate con cognizione di causa, che oggi sono ancora più stringenti che andavano; da quella relativa alla mancanza di un piano Sanitario serio che riguardasse anche le numerose Valli ed il loro raggiungimento molto spesso difficoltoso con mezzi di soccorso o per il raggiungimento del San Biagio in determinati periodi dell'anno, oggi ancora più preoccupante per i recenti fatti in Val Vigezzo e le condizioni in cui versano tutte le strade della provincia e dell'ANAS. I giorni nostri vedono ripresentarsi la "necessità" dell'ospedale unico provinciale, con decisioni sull'ubicazione della struttura calate dall'alto, decisioni praticamente indolori sia per quanto riguarda quella "politica locale" agguerrita a tutti i livelli, -oggi prestata anche a Roma- passando per Torino Regione, Verbania e altri Comuni interessati anche di altra estrazione politica, ignorando la popolazione ed i suoi punti di vista. Si tratta della decisione della costruzione di un nuovo ospedale, attenzione, non di un bar o una discoteca, un ospedale che, a rigor di logica, tale struttura richiederebbe un ubicazione con facilità di raggiungimento e accessibilità a tutti evidentemente anche in zona baricentrica tenendo ben presente la situazione del territorio, e invece no, quale il sito prescelto, -secondo me- al di fuori di ogni logica? Ornavasso, oltretutto non in piano, ma in "collina bella vista" con tutto quello che ne consegue di spese, ambiente, consumo di territorio ecc.ecc.. Ma la domanda sorge spontanea: perchè proprio in collina? Chiudo ribadendo la nostra e non solo nostra contrarietà al nuovo ospedale per i motivi già menzionati aggiungendo che: non essendoci disponibilità economiche dovendo ripiegare su privati finanziatori, il SSN, cioè la SANITA' PUBBLICA SPARIREBBE a favore di quella PRIVATA dove chi HA I SOLDI SI CURA, ALTRI NO. Al San Biagio sono stati spesi fior di quattrini pubblici, di tutti noi, per poi donare il San Biagio eventualmente a privati in concorrenza con la struttura pubblica. Questo è il mal costume che sta distruggendo quello che di meglio avevamo, la SANITA' PUBBLICA. Sia chiaro, la Sanità come si presenta oggi non è certo il meglio, anzi, ma proprio per questo va rivista, riorganizzata, migliorata e specializzata mantenendo le strutture esistenti ma, ahinoi per tutto questo ci vogliono persone e POLITICI SERI, questa è solo una delle grosse preoccupazioni.
L'Avvocato risponde: lavoro e invalidità civile - 5 Aprile 2018 - 15:27
Info
Salve avrei una domanda da porre.. Due anni fa nel parcheggio di un aeroporto stavo mettendo delle cose in auto dal cofano e un imbecille mi è venuta addosso incastrandomi tra l'auto di mio padre e la sua.. Sono svenuta, avevo 17 anni, ho riportato una frattura al piatto tibiale, lesioni al menisco, rottura e interessamento di legamenti e tendini e credo anche riversamento di liquido.. Ho avuto un risarcimento dall'assicurazione e un invalidità molto bassa, non la ricordo perchè a quei tempi tutto pensavo tranne che a queste cose. ora essendo risultata come già sapevo non idonea per entrare in un accademia militare cosa che ho sempre sognato volevo sapere se era possibile provare per ottenere qualcosa in piu di invalidità, in due anni e mezzo, non posso correre, ho il ginocchio molto gonfio infatti non posso indossare pantaloni stretti, ho dolore e non posso piegare molto le gambe specialmente la sinistra che è molto gonfia, sicuramente per via del liquido, quando cammino un po di piu devo fermarmi e riposare perchè il dolore mi impedisce, tutto cio gravato dal fatto che ho solamente quasi 20 anni e ho dovuto rinunciare ai sogni di una vita.. c'è qualcosa che potrei fare? grazie.
Montani sulla frana in Vigezzo - 3 Aprile 2018 - 16:21
Importante
Il termine "importante", a mio avviso, va letto contestualizzandolo nella realtà viggezzina ed allora "importante" è ancora poco, direi meglio "essenziale" come arteria viaria verso la Svizzera; per capirlo basta conoscere il volume di traffico giornaliero dei frontalieri che fruiscono di quella strada, dato a cui va aggiunto il traffico "turistico" che aumenta esponenzialmente nei mesi da aprile ad ottobre. Pensate solo al caso in cui una frana simile si verificasse contemporanemaente a quella tra Cannobio ed il confine: l'alternativa per raggiungere Locarno ed il Ticino sarebbe solo via lago con il traghetto e percorrendo la sponda Lombarda. Quindi definirla "importante" è anche riduttivo.
"Sanità piemontese ai primi posti in Italia" - 30 Marzo 2018 - 08:36
Ospedali
Forse perché non ne avete mai avuto bisogno , di ospedali piemontesi,parlate di Lombardia . Un mio amico operato a cuore aperto a Alessandria , riabilitazione a Veruno , tutto benissimo ! Una mia amica caduta a Gurrone ( Val Cannobina ) frattura a vertebre , arrivato elicottero , trasportata a Torino, operata e stà benissimo ! Certo non sempre le cose vanno benissimo ! Tutti i giorni la gente muore , questo succede anche in Svizzera . Anche loro a seconda della gravità del caso vengono trasportati a Berna , o un locarnese preferisce andare a Lugano , piuttosto che a Bellinzona. Molti nostri medici e infermieri lavorano in Svizzera . Comunque se i conti sono in equilibrio e se siamo al secondo posto è una bella notizia , ma che dobbiamo ancora migliorare è fuori di dubbio , le potenzialità ci sono , basta saperle amministrare e valorizzare nel modo giusto !
M5S su vaccini e continuità educativa - 29 Marzo 2018 - 12:40
A casa dall asilo. Punto
Vi rendete conto che io ho dovuto andare a prendere mio figlio un pomeriggio alle 14.00 (ehhhh...non potevano aspettare che arrivassi alle 16.00 ) dalle maestre per un sospetto di congiuntivite (che non aveva e perso del gran tempo inutilmente, e va beh) e tenerlo a casa due giorni finché il pediatra non l ha visto? Ma vi sembra una roba normale che chi non e' vaccinato invece sta all asilo? Si dice che i bambini non devono pagare le scelte scellerate dei propri genitori e che non debbano perdere scuola: E i figli degli altri che pagano le scelte scellerate degli altri genitori, invece? A casa e i genitori si arrangino se non sanno dove mettere i figli. Scandaloso piuttosto che con una multa possano poi andare alle elementari. E' a questo che puntano col rinnovo del permesso a fine anno scolastico.
FdI su fusione Verbania Cossogno - 27 Marzo 2018 - 14:23
Fusione Comuni Verbania e Cossogno
Per quel poco che conti il mio parere, invito tutti a sostenere la razionalizzazione della gestione dei municipi. Verbania ha funzionato e funziona abbastanza bene visto che nel lontano 1939 già le Leggi d'integrazione di piccoli comuni portò innegabili vantaggi. Certo, si diminuiranno i "politici" e gli uffici. La telematica è una buona soluzione e nel futuro ognuno avrà il vantaggio di raggiungere la documentazione pubblica direttamente da casa sua la quale deve essere TUTTA a disposizione del proprietario ovvero del cittadino con buona pace degli orari di sportello e del personale compreso quello della Posta che dovrà abbandonare solo dopo aver aperto al 100% la telematica alle procedure di carattere borbonico. Il personale in esubero ci sarà ma lo sarà solo dopo aver finito di scansionare gli archivi esistenti fino all'ultimo foglio di carta, quindi per molto tempo ancora. Voterò convintamente SI per la fusione e sono più che convinto che nel VCO le aggregazioni dei Comuni saranno grandi e solo tre: Verbania, Omegna e Domodossola. Spero di esserci ancora per festeggiare quel traguardo. Cominciamo da Cossogno con Verbania e poi...............
Sul lago ghiacciato: li salva l'elicottero dei VVF - 27 Marzo 2018 - 09:53
Perchè
Perché si sono messi in una situazione del genere???? Spero abbiano pagato il soccorso di tasca loro. Il mio primo commento era forse troppo forte ed era stato censurato, spero che così vada meglio
FdI: ospedale unico ci vuole prudenza - 27 Marzo 2018 - 08:10
Re: Re: capolavoro
Ciao SINISTRO Orgoglioso del mio voto. Chissà. Magari andremo al governo. E allora qualcuno avrà l'effetto salame nel di dietro anziché panino. Hello!
Tronchi pericolanti sulla SS34 - 20 Marzo 2018 - 21:09
Uovo di pasqua
se dal mio uovo dovesse uscire una bici la venderei subito: è così comodo andare in macchina senza dover pedalare!
Cristina commenta il voto - 17 Marzo 2018 - 15:42
Dubbio ter
Il voler spostare a piacimento i dirigenti, a mio avviso, contrasta con la cosiddetta legge Bassanini che, a suo tempo, ha saggiamento voluto scorporare l'indipendenza dei dipendenti dalle interferenze dei politici, proprio perchè i politici/amministratori passano ma l' ossatura delle strutture operative restano. Anche se, ad onor del vero, i politici/amministratori continuano nella loro protervia: quando sento un sindaco dire: "I miei dipendenti..." mi si irritano anche i lobi delle orecchie: nessun dipendente comunale è un "suo" dipendente, semmai è lui che è un temporaneo inquilino del palazzo. E così dicasi per assessori, minstri, sottosegretari e via cantando. I pubblici dipendenti semmai, sono dipendenti "nostri" di tutti noi che (come loro, del resto) costituiamo il popolo sovrano.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti