Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

storie

Inserisci quello che vuoi cercare
storie - nei post
“Viva Vigezzo” primo open day di una valle alpina - 20 Maggio 2017 - 18:06
Il 21 maggio, tra eventi e aperture eccezionali, alla scoperta di tradizioni e storie uniche della valle ossolana: dal primo uomo che attraversò la Manica a nuoto, al “Tesoro” con il drappo funebre del Re Sole e il manto nuziale della Regina Maria Antonietta.
"storie di legno e di pietra" - 19 Maggio 2017 - 16:01
Sabato 20 maggio nel pomeriggio (ore 15.30-17.30) si terrà uno dei consueti appuntamenti del Museo in Gioco, frutto della collaborazione tra Biblioteca per Ragazzi, volontari del Progetto Nati per Leggere e Civico Museo Archeologico di Mergozzo.
Prossimi Eventi VCO Formazione - 17 Maggio 2017 - 17:06
Riportiamo due eventi che VCO Formazione promuoverà nel mese di maggio
Concorso Letterario “Macugnaga e il Monte Rosa" - 14 Maggio 2017 - 09:16
Ultimi giorni per poter partecipare al terzo Concorso Letterario Internazionale “Macugnaga e il Monte Rosa - Montagna del popolo walser”.
Movimento Gente di Lago: "La trota" - 13 Maggio 2017 - 14:50
Prima serata delicata alla trota, giovedì 18 maggio presso il Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo. Tre serate, un pensiero, un format e un obiettivo preciso da raggiungere: valorizzare l’ecosistema lago e i suoi protagonisti.
"Fotografie della Berlino Est“ - 12 Maggio 2017 - 15:03
Sabato 13 maggio 2017 alle ore 17.30 presso la Sala Esposizioni Panizza di Ghiffa (Vb), l’Officina di Incisione e Stampa in Ghiffa “ il Brunitoio” inaugura la mostra di Roberto Toja “WARUM DIE ZEIT? - Fotografie della Berlino Est“. A cura di Giulia Grassi. Testo e presentazione di Giulia Grassi.
LibriNews: "I difetti fondamentali" - 12 Maggio 2017 - 08:01
Per la rubrica a cura di Zest Letteratura Sostenibile, un progetto culturale dell’Associazione We feel Green, oggi proponiamo “I difetti fondamentali”, Luca Ricci, Rizzoli 2017.
Movie Tellers a Omegna - 10 Maggio 2017 - 15:03
Giovedì 11 maggio al Teatro Sociale di Omegna (via Carducci 2) arriva Movie Tellers - Narrazioni Cinematografiche: rassegna dedicata al cinema piemontese,
Metti una sera al cinema Special Events - La fine del mondo - 10 Maggio 2017 - 11:27
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, giovedì 11 maggio 2017, per la rassegna "metti una sera al Cinema", Special Events, presso l'Auditorium de Il Chiostro spettacolo unico ore 20:15 proiezione di "La fine del mondo".
storie dall'Odissea: "Ulisse a Itaca" - 10 Maggio 2017 - 09:16
Giovedì 11 maggio 2017, alle ore 21.00, presso il Teatro Il Maggiore, ultimo appuntamento storie dall’Odissea con Giovanna Bozzolo e Eva Cantarella. Tema della “puntata” ULISSE A ITACA.
Movimento Gente di Lago - 5 Maggio 2017 - 17:04
Prima serata delicata alla trota, giovedì 18 maggio presso il Ristorante Piccolo Lago di Mergozzo. Tre serate, un pensiero, un format e un obiettivo preciso da raggiungere: valorizzare l’ecosistema lago e i suoi protagonisti.
storie dall'Odissea con Giovanna Bozzolo e Eva Cantarella - 3 Maggio 2017 - 10:23
Giovedì 4 maggio alle ore 21 il secondo degli appuntamenti storie dall’Odissea con Giovanna Bozzolo e Eva Cantarella. Tema della “puntata” LE SEDUTTRICI. Calipso, Circe e le Sirene: avventure d’amore. Biglietti dai 21,50 ai 18,50 euro.
Due appuntamenti a Il Maggiore - 26 Aprile 2017 - 09:16
Il Maggiore Verbania: appuntamenti il 27 e il 29 aprile 2017 con storie Dall'Odissea e Elisir D'amore.
Lakescapes: "Liberi tutti" - 24 Aprile 2017 - 19:06
In occasione della Festa della Liberazione la rassegna Lakescapes ospita il Teatro delle Selve con lo spettacolo dal titolo Liberi tutti - storie dalla Repubblica Partigiana di e con Franco Acquaviva. L'appuntamento è martedì 25 aprile, alle 21, presso la Sala Consiliare di Meina.
La Settimana del Quadrifoglio - 22 Aprile 2017 - 11:05
La settimana del quadrifoglio dal 22 al 30 Aprile ad Ameno, 33 KM di BEN ESSERE.
storie - nei commenti
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 5 Maggio 2017 - 16:29
Re: info...riassumendo...
Cara lucrezia borgia, premesso che sono io ad aver posto la domanda prima di lei a determinate persone della discussione, ne approfitto per risponderle. Il problema si risolve non facendoli arrivare, quando i nostri barconi delle ong, ecc.. vanno a prenderli, devono essere accompagnati dalla nostra Marina Militare che li riaccompagna sulle coste libiche, nel caso anche con la forza, senza alcun compromesso, il loro problema non deve diventare il nostro, ne abbiamo già troppi in Italia. Per quelli che fino ad oggi hanno approfittato del business cattocomunista...tempi durissimi: per esempio si potrebbero utilizzanre le persone in mobilità, le si formano in tempi record, si esaminano le richieste di asilo politico/stato di rifugiato, nessun ricorso per chi non ha diritto, per chi ha diritto ad effettuare un ricorso entro due settimane hanno un responso. Seguono le espulsioni con accompagnamento verso il loro Paese di origine,non è necessario alcun accordo internazionale, sono loro concittadini e se li riprendono senza fare tante storie. Dimmi cosa c'è di impossibile in tutto questo. ..
Primarie PD: i dati del VCO - 1 Maggio 2017 - 15:52
coeRENZIe
Bisogna ancora capire come possa partecipare uno che si è ritirato dalla politica, dopo il fallimento del 4 Dicembre, come promesso pubblicamente...Forse non era vero? Quindi tutti coloro che lo hanno votato, credono ancora in quello che dice ed alla sua parola? Ma cosa dice? "Ora inizia una storia nuova" In che senso? Che ci racconta un altra favola? A quando la dichiarazione Gentiloni stai sereno? Qui una piccola parte delle sue storie...il resto a questo link http://www.direttanews24.com/il-fatto-stronca-matteo-renzi-il-falso-quotidiano-sei-tu-ed-elenca-tutte-le-balle/ La più grossa. “È del tutto evidente che se perdo il referendum, considero fallita la mia esperienza in politica” (29 dicembre 2015). “Ho già preso il solenne impegno: se perderemo il referendum lascio la politica” (15 gennaio 2016). “Se non passa il referendum, la mia carriera politica finisce. Vado a fare altro” (11 maggio 2016). “Se perdo il referendum, troveranno un altro premier e un altro segret ario ” (1 giugno 2016). “O cambio l’Italia o cambio mestiere” (2 giugno 2016) No comment Seconda classificata. “Diamo un hashtag: # enrico stai sereno . Va-i avanti, fai le cose che devi fare. Io mi fido di Letta, è lui che non si fida. Non sto facendo manfrine per togliergli il posto” (16 gennaio 2014); “Sono tantissimi i nostri che dicono: ma perché dobbiamo andare al governo senza elezioni? Ma chi ce lo fa fare? Ci sono anch’io tra questi” (9 febbraio 2014) No comment/2 Stangata. “È impressionante il numero di 91 miliardi stimati di evasione fiscale. Bisogna cambiare approccio verso il cittadino che si deve sentire moralmente accompagnato. Per chi sbaglia non ci sono scappatoie, va stangato” (27 novembre 2014) Renzi ha triplicato la soglia oltre la quale l’evasione è reato (quintuplicata per l’omesso versamento Iva) e per l’uso del contante (da mille a 3 mila euro) e varato 4 condoni: due sui capitali nascosti all’estero, la rottamazione delle cartelle di Equitalia e l’ultimo, in fieri, sui contenziosi tributari. Poltrone. “Sogno un Paese in cui conta cosa conosci e non chi conosci” (slogan preferito); “Se governerò avrò un grande obbligo morale con gli italiani: quello di mettere nei posti di responsabilità persone libere, indipendenti, capaci di competenza e autorevolezza” (28 ottobre 2012), “Via i partiti dalla Rai, via da Finmeccanica via dalle nomine dei cda” (19 aprile 2012) Poi c’è stato il governo degli amici toscani (Luca Lotti, Maria Elena Boschi, l’ex capo dei vigili di Firenze a capo dell’uf fic io legislativo di Palazzo Chigi) e l’occupazio n e dei cda di Enel, Eni, Finmeccanica , FS e Poste riempiti di sodali: Alberto Bianchi, presidente della sua Fondazione; Fabrizio Landi, suo finanziatore; Federico Lovadina, socio del tesoriere Pd Bonifazi nello studio BL (in cui c’è il fratello della Boschi); Marco Seracini, il suo commercialista; ecc. Giustizialista “Filippo Penati deve rinunciare alla prescrizione e dimettersi da consigliere regionale: gli auguro che possa provare la sua innocenza (…) C’è molta apprensione nel quartier generale (segretario Bersani, ndr): “La questione è umorale oltreché morale”( 29 agosto 2011); “In effetti, la Idem si è dimessa dimostrando uno stile completamente diverso” (14 gennaio 2014, Renzi critica Nunzia De Girolamo che rimane attaccata alla poltrona da indagata) Giustizialista/2. “Tecnicamente parlando, Berlusconi e Grillo sono entrambi pregiudicati. La questione etica, morale, giudiziaria è per me fondamentale come valore personale prima che politico. Non faccio il governo con Berlusconi , né con Grillo” (8 maggio 2014) “Non chiederò mai le dimissioni per un avviso di garanzia” (6 giugno 2015). Preferenz e. “Uno dei temi più contestati è l a mancata espressione delle preferenze. Lo confesso: ne sono un sostenitore ” (21 gennaio 2014) Ora non vuol togliere i capilista bloccati... L’invidia. “Se ci rivediamo tra cinque anni con la legge elettorale provata e sperimentata,
Incontro con la fumettista Takoua Ben Mohamed - 8 Marzo 2017 - 12:32
ottima iniziativa
E' così che si propone confronto. Bisogna incontrare le persone e le storie, e questa è un'occasione, per farsi un'idea reale. Il resto è pregiudizio da tastiera. A proposito, leggendo i commenti, vale la pena ricordare come da un lato esistano eccome chiese e comunità cristiane nel mondo arabo/nord africano, così come esistono e sono legali comunità addirittura ebraiche o pagane /tradizionali. Esistono in Marocco, in Tunisia, in Egitto, per conoscenza diretta. Dall'altro lato ricordiamo i molti sterminatori, decapitatori, fucilatori del '900, italiani e cristiani. Questo ovviamente non vuol dire che prendo posizione a favore dell'uno o dell'altro, altrimenti farei il giochetto del mettermi "da una parte o dall'altra", parecchio ansiogeno e infantile. Questo ovviamente vuol dire che le cose vanno viste da tutti i punti di vista.
The pic of the week - Lago Rosa - 23 Febbraio 2017 - 02:08
Re: Luogo
Ciao Fra,chiedi a foto caldani,verbania....te ne da quintali ...senza fare tante storie..........normali,color correction,etc etc..............te le regala....sono esercizi di stile...mica premio Pulitzer...........ciao......www.fotocaldani.it
118 i dati di attività in Piemonte - 18 Dicembre 2016 - 23:08
x Gris
Si ma non c'entra nulla con gli appunti che ho fatto io; io ho dato una visione ben precisa di come si spendono i denari pubblici nell'ormai mondo business del soccorso. Si faccia spiegare da qualche datato volontario, prima dell'avvento del 118, come veniva svolto il servizio di ambulanza e di trasporto infermi e con quali costi a carico degli Enti Pubblici, poi si renderà conto che ciò che ho scritto è pura e semplice verità, ma quel che è di certo, non sono attacchi alle persone ma ad un sistema ormai fuori controllo. Le pare normale, con quel che spendiamo, che poco tempo fa è stato chiamato il 118 per una persona che si è sentita male in tribunale e l'ambulanza è arrivata sul posto 45 minuti dopo, questo nonostante i 4 solleciti fatti alla centrale e funzionari del tribunale che hanno dovuto alzare la voce? (di storie così c'è ne sarebbero da raccontare finchè si è stufi). Con questo chiudo ogni commento sulla notizia e che ognuno si tenga le proprie opinioni.
LegalNews: Definizione agevolata delle cartelle Equitalia - 9 Novembre 2016 - 14:28
Re: Re: Re: Re: Bene
Ciao Hans Axel Von Fersen; con la frase "Chi è "sotto" equitalia sono gli evasori quindi i ladri" hai semplificato e stereotipato troppo la realtà. La vicenda e le storie in gioco sono assai variegate. Renzi ha fatto un'ottima mossa.
"Guerra alla Guerra" - 23 Settembre 2016 - 18:30
Vecchia cultura
Mi sono sempre care e vicine le storie e le eredità della Resistenza che rappresentano le basi fondative della nostra democrazie. Ma si utilizzano ancora espressioni e idee appartenenti a un contesto storico passato. Non è il "fascismo" il grande nemico che turba masse, lavoratori, economie, nazioni ecc. Ora tutto si svolge il una dimensione globale con attori caratterizzati da istanze turbocapitalistiche accompagnate da istanze nazionalistiche e fondamentaliste. Cercate di far evolvere le vostri concetti. Parlate ancora di antifascimo!
Al Cavallotti nuovi attrezzi per la ginnastica - 14 Agosto 2016 - 20:38
Re: Kiryienka e "ul sedas"
Ciao lupusinfabula,esatto...condivido in toto....difatti ,era per i verbanesi DOC,che sano vita ,storie e leggende(mia trop...) del parco............e' bello anche sapere che il fu Felice,guarda Dagnente,luogo in cui e' sepolto....ma questa e' gia' troppa kultura.....eh eh eh .......buon Ferragosto!!!!!!
Con Silvia per Verbania su via Madonna di Campagna - 4 Agosto 2016 - 18:15
Scherzi a parte.....
I motori dei pullman, come quelli dei camion, hanno bisogno di essere accesi per motivi ben più seri ed importanti del funzionamento dell’aria condizionata. Il motore (diesel) serve infatti per far funzionare dei compressori d’aria i cui circuiti fanno a loro volta funzionare parti del motore (cambio e frizione) e l'impianto frenante, quando il compressore è carico il mezzo può partire (al mattino) e, al ritorno invece da un viaggio, (alla sera per intenderci) non serve che si lascino accesi perché ovviamente il mezzo si arresta. Ma, al di la di questo, scusate, ma di cosa si sta parlando? I motori restavano accesi anche sul lungolago di Pallanza per lo stesso motivo (co chi correva e passeggiava sulla passeggiata) così come il calore lo avrebbe emanato analogamente anche il previsto originariamente parcheggio per le auto. Dai su siamo seri, la questione è strumentalizzare ed estremizzare le varie questioni solo per confronto (..) politico, altro che storie…. C'è un problema politico e di forma su come si sia arrivati a questo punto ma, come dice giustamente Maurilio, adesso non venite a dirmi che la sostanza sia il problema dei motori accesi o il calore emanato dalla colata di cemento, dai su siamo seri oppure ditemi che siamo su scherzi a parte ed allora ci rido su.
Verbania documenti: "Dal CEM al Maggiore" - 12 Aprile 2016 - 17:29
Non passerà nelle storie dell'Architettura
Non credo che nonostante i tentativi e l'opinione entusiastica di qualcuno, il Maggiore, con le sue forme grigio topo e il suo faticoso inserimento nel contesto ambientale, sarà menzionato nelle storie dell'architettura. Sarà invece il caso, attraverso piantumazioni importanti, modificarne l'impatto paesaggistico. Su quanto costerà gestirlo ho invece grande preoccupazione.
Verbania documenti: "Il Cotonificio Verbanese" - 30 Marzo 2016 - 11:18
x Kiryienka
Ci sarebbe da scrivere un libro, non solo sotto l'aspetto storico industriale, a tale proposito, sotto la torre in via Muller, oggi di proprietà privata, ci stava una turbina fatta girare dalle acque della roggia che passava in quel luogo e nei reparti, le macchine erano dotate di pulegge che venivano fatte girare da cinghie saldate con un sistema di chiodi che, in alcuni casi furono motivo di incidenti sul lavoro, la polvere, non solo era tra i capelli ma anche nei polmoni e per assurdo nei periodi delle squadrette, una riduzione delle giornate di lavoro, l'assenza all'ambiente mi creava, al rientro, una specie di asma, un riabituarsi alla polvere,una malattia che negli stati uniti fu riconosciuta come professionale , da noi no. Peccato che della Manchester del Verbano, non siamo stati capaci di costruire un museo, con anche le tante storie e personaggi che hanno popolato quel periodo e che hanno dato molto anche se semplici operaie.
Un outlet nell’ex Acetati? - 12 Marzo 2016 - 01:01
mio cuggino
"mi ha detto mio cuggino che da bambino una volta è morto.." mi sa tanto di leggenda metropolitana,come quelle di "mio cuggino" di Elio e le storie tese. "mi ha detto mio cuggino che all'acetati ci fanno un outlet.." quando mai dovessero decidere di smantellare l'esistente inizierebbe una fase di bonifica talmente lunga e costosa da scoraggiare chiunque volesse investire.
Morto Renato Bialetti, il papà della Moka - 12 Febbraio 2016 - 10:35
la povera Bialetti
Sono completamente d'accordo con Giovanni e con Andrè e la storia purtroppo la conosco benissimo in quanto interessato dalla chiusura Bialetti. Renato Bialetti è stato un buon imprenditore, ma al momento da lui ritenuto opportuno ha venduto l'azienda per monetizzare al suo culmine, quindi sicuramente non è un santo ne un Olivetti, ha fatto i suoi calcoli ed è salito sulla sua Rolls Royce. Di Moka ( fino all'ultimo anno di Omegna) se ne sono sempre prodotte 6 milioni l'anno con mercato costante, sono tutte caxxxxte messe in giro ad arte dalla Rondine ( l'azienda bresciana propretari) le storie che ormai le cialde avevano azzoppato la vecchia Moka FALSO. La verità è che la Rondine, produttrice di padelle ( la padella ha un margine di guadagno bassissimo) pesantemente indebiatata ( 80 milioni), ha trasferito l'intera produzione di Moka da Omegna alla Cina e Romania per guadagnarci ancora di piu' e sperare quindi di ripagare i debiti del settore padelle. Questa è la VERITA', si è giocato sul fatto che la gente al di fuori del Vco guarda solo il marchio Bialetti senza interessarsi ne sapere che esse sono fatte in oriente. E negli ultimi anni si sono fatti "flash mob" , mostre e caxxxte varie ricordando la Moka, quando NESSUN politico si è messo seriamente di mezzo 6 anni fa per impedire che la Bialetti di Omegna fosse violentata e uccisa. Io sono sicuro che se si fosse fatto come in Ossola per la chiusura del Crodino a Crodo ( altra pasta e carattere di persone gli ossolani dal mio punto di vista) si sarebbero fatte le barricate e le trincee, portando la questione a carattere nazionale e nazional-popolare e magari la storia sarebbe andata diversamente. Invece si è lasciata gestire la questione alla giunta Quaretta che non ha potuto far altro ( un sindaco da solo) che assistere al funerale. E adesso ci si consola e masturba con le mostre sulla Moka, com'era bella la Moka, la Moka è nata qui, ecc...
Dimissioni di segretario e capogruppo PD a Verbania - 28 Gennaio 2016 - 13:36
PD a verbania
ma quale commissariamento....il Sindaco è ben visto dai cittadini: sta facendo una serie di cose che a Verbania non si sono mai fatte!!! Se non fosse un minimo decisionista non si muoverebbe foglia.... Rimane fino a fine legislatura, si ricandida e rivince per altri 5 anni, altro che storie. Del resto è al 14esimo posto nella graduatoria di apprezzamento dei Sindaci a livello nazionale. Tutto il resto è fuffa!!!
Minore: aiutare famiglia in difficoltà - 12 Gennaio 2016 - 07:28
Aiuti alle famiglie in difficoltà
Prendersi umanamente a cuore anche di un singolo caso di disagio famigliare, come quello su citato, merita grande rispetto. Detto questo, sono comunque a ribadire che questo tipo di problematica sociale è veramente una piaga che si sta allargando a macchia d'olio ad una velocità incontrollabile. Sono anni che la mia organizzazione dona detratte alimentari a persone e famiglie indigenti, certo quello che noi facciamo non è risolvere un problema di disagio ma è comunque mettere una semplice pezza a queste "ferite", all'apparenza invisibili ma in realtà molto profonde e dolorose. Di tristi storie come quella raccontata ne abbiamo purtroppo viste e ne vediamo quasi quotidianamente, ma è però possibile trovare delle soluzioni, ad esempio aiutare e sostenere organizzazioni come quella che rappresento e cambiare molte procedure sull'assistenza e la sussistenza verso queste fasce sociali deboli, altrimenti, coll'andare del tempo, vedremo dei veri e propri sfaceli in molte famiglie. Quindi, grazie signora Migliore per quello che ha fatto per questa famiglia! con stima.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti