Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Ferrari aderisce ad Articolo 1

Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Giordano Andrea Ferrari, Consigliere Comunale Città di Verbania, che annuncia l'adesione ad Articolo 1.
Verbania
Ferrari aderisce ad Articolo 1
Con la presente intendo informare della mia adesione ad Articolo 1 – Movimento Democratici e Progressisti.

Insieme al compagno Diego Brignoli cercheremo di riportare a Verbania una presenza che metta al centro dell’attività politica i diritti dei lavoratori, la protezione dei più deboli, iniziative a favore dell’occupazione giovanile.

Giordano Andrea FERRARI
Consigliere Comunale Città di VERBANIA



13 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Kiryienka camaleonti e bandiere
Kiryienka
25 Marzo 2017 - 22:24
 
ma in questi anni,quante sigle e bandiere ha cambiato,questo ''professionista'' della cadrega?....................altro che Brachetti ...l'Arturo......questo ,in quanto a trasformismo,non lo batte nessuno.......coerente ......
Vedi il profilo di Kiryienka moderazione
Kiryienka
25 Marzo 2017 - 22:46
 
sono completamente dalla vostra parte,redazione.....ma se non volete ''commenti ''pesanti,evitate di mettere in risalto articoli che riguardano ''eventi ''di questo tipo....e' ovvio che non possono passare inosservati......quindi........NON PUBBLICATELI...non fate altro che pubblicita' a comporamenti deplorevoli e figli di un certo modo di pensare....che prima o poi saranno eliminati.....uso un termine ''politically correct''.............scusate,redazione...con tutto il rispetto.......
Vedi il profilo di lady oscar Re: moderazione
lady oscar
26 Marzo 2017 - 17:25
 
Ahahah ciao kiry....sei tornato carico?
Vedi il profilo di Kiryienka 1Re: Re: moderazione
Kiryienka
26 Marzo 2017 - 19:58
 
Ciao lady oscar....ara' la primavera...........o il superamento del livello di guardia.....eh eh eh ....ciao
Vedi il profilo di Giovanni 1Ciao Kiri
Giovanni
27 Marzo 2017 - 11:36
 
Non sono di Verbania e non conosco il consigliere i questione, ma penso che chi viene eletto in uno schieramento o in un partito non debba cambiare casacca. Se proprio cambia idea che è una cosa legittima esce dalla politica e alle prossime votazioni si farà rieleggere dove vuole.
Vedi il profilo di lupusinfabula per Giovanni
lupusinfabula
27 Marzo 2017 - 14:52
 
Condivido in pieno ciò che dici, ma se lo attuassimo avremmo mezzo parlameno vuoto.(...il che non sarebbe poi un gran male, anzi!)
Vedi il profilo di renato brignone calma
renato brignone
27 Marzo 2017 - 16:53
 
Tal volta non sono i singoli a cambiare posizione , ma la politica che si discosta da ciò che aveva promesso. Nel caso specifico è Marchionini ad essersi allontanata dal suo programma di governo , anche se in molti si affannano a interpretare l'agire "opaco" e non in linea col programma elettorale come un agire limpido e coerente... così qualcuno ha lasciato la maggioranza, 3 assessori sono cambiati, 3 presidenze del consiglio pure, un segretario cittadino del PD, un capogruppo del PD ... ma certamente , come si può non dire che il problema non sia Ferrari :-) ... un po' di serietà pare brutto?
Vedi il profilo di Maurilio 2Re: calma
Maurilio
28 Marzo 2017 - 10:39
 
Ciao renato brignone

non mescolare le cose!

Quello che dice Giovanni è un principio, con cui concordo pienamente, e deve valere sempre, indipendentemente dallo schieramento!

L'operato del Sindaco non c'entra nulla con questo principio!

Infatti, è stato esemplare il comportamento di Brignoli, meno quello di Ferrari, e di molti altri in consiglio!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Re: calma
Hans Axel Von Fersen
28 Marzo 2017 - 21:48
 
Ciao Maurilio, Renato

Così per discutere... Se mi eleggono in un partito che nel programma vuole eliminare l'illuminazione pubblica delle strade e poi il partito cambia idea e vota per incrementarla, non ritenete corretto che io sia libero di mollare questo partito per un partito che è favorevole all'eliminazione dell'illuminazione?
In pratica ho chiesto di votarmi per perseguire un certo obiettivo e poi ciò risulta impossibile, non per colpa mia ma del partito e quindi per rimanere fedele a ciò che ho promesso, sono costretto a cambiare partito per mantenere gli impegni con gli elettori
Vedi il profilo di Maurilio Re: Re: Re: calma
Maurilio
28 Marzo 2017 - 23:32
 
Ciao Hans Axel Von Fersen

questo è un tema che ha mille sfaccettature e si presta a molte interpretazioni.

Se seguo il tuo esempio, credo che sia più corretto dimettersi e ripresentarsi alle prossime elezioni con il partito che vuole eliminare l'illuminazione pubblica.

Questo è un problema tipicamente italiano, dove abbaiamo un numero sterminato di partiti, movimenti e gruppi (solo nel consiglio comunale di Verbania ci sono ben 11 gruppi!!!). Il dubbio che chi cambia partito, non lo faccia solo per questioni ideologiche è forte, e come diceva Andreotti, "pensare male è peccato, ma spesso ci si azzecca!"

E' soprattutto un tema deontologico, personalmente, non ho molta stima per chi cambia casacca invece di dimettersi, ma è un'opinione personale!

Saluti
Vedi il profilo di renato brignone pragmatismo
renato brignone
29 Marzo 2017 - 10:21
 
Marchionini è distante anni luce dal programma presentato in consiglio quando si è insediata:
vendita case popolari , azioni in contrasto con la commissione locale del paesaggio, mancanza di trasparenza e collegialità nel decidere (lo dice il PD) . Ha fatto bene Di Gregorio a lasciare la maggioranza e Ferrari a lasciare il PD... non si capisce chi continua a mandar giù rospi che ormai sono grossi come cavalli...
La coerenza non è al partito , è alle idee
Vedi il profilo di Maurilio 1Re: pragmatismo
Maurilio
31 Marzo 2017 - 18:24
 
Ciao renato brignone

tu, sicuramente a ragione dal tuo punto di osservazione, continui a battere il chiodo sul tema Marchionini, ma qui il discorso è profondamente diverso e vale a priori!

Ti sembra corretto che chi è stato eletto per il M5S ora militi dai banchi della Lega? Sta rispettando i suoi elettori?

Oppure, è corretto che chi è stato eletto grazie al "premio di maggioranza", che nel bene o nel male èpensato per garantire la governabilità, passi all'opposizione? Quella persona non sarebbe mai stata eletta se non si fosse candidata il un lista collegata con il sindaco vincitore.

Quindi, rimango dell'idea, per il rispetto di chi ti ha eletto, che se non sei più d'accordo con le idee della lista (civica o partito) ti devi dimettere! Per il rispetto dei tuoi elettori!

Infatti, Brignoli è un esempio di comportamento esemplare, a dimostrazione che sarebbe stato sicuramente un buon sindaco!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di privataemail 1Re: Re: pragmatismo
privataemail
1 Aprile 2017 - 10:45
 
Ciao Maurilio

Concordo in toto sul tuo ragionamento, non perché hai citato un caso preciso, il quale personalmente mi ha disgustato per mancanza di coerenza, ma pone un'altra questione fondamentale, i voltagabbana i cambiacasacca o poltronisti che dir si voglia, sono stati eletti in quanto sciura Maria o perche i voti sono stati dati al simbolo? Io credo sia la seconda. Tanto più se si è un perfetto sconosciuto per più



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti