Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Continua l'impegno della Squadra Nautica

La Squadra Nautica di Salvamento di Verbania, associazione di pubblica assistenza aderente ad Anpas, era presente il 9 dicembre in piazza Ranzoni a Intra con uno stand informativo per promuovere le attività svolte e distribuzione di gadget natalizi, con raccolta di offerte, destinate agli scopi sociali e solidali. Di Seguito la nota diramata.
Verbania
Continua l'impegno della Squadra Nautica
La Squadra Nautica di Salvamento di Verbania attualmente si avvale dell'impegno di 137 volontari grazie ai quali svolge annualmente oltre 2.800 servizi con una percorrenza di circa 98mila chilometri. La Squadra Nautica dispone di tre autoambulanze, un mezzo attrezzato con pedana mobile per il trasporto delle persone disabili, due automezzi per servizi socio sanitari e due imbarcazioni per il soccorso sul Lago Maggiore.

L’Anpas Comitato Regionale Piemonte rappresenta 78 associazioni di volontariato con 9 sezioni distaccate, 9.471 volontari (di cui 3.430 donne), 6.635 soci sostenitori e 377 dipendenti. Nel corso dell’ultimo anno le associate Anpas del Piemonte hanno svolto 432mila servizi con una percorrenza complessiva di circa 14 milioni di chilometri utilizzando 382 autoambulanze, 172 automezzi per il trasporto disabili, 223 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile.

Immagine 1



4 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Alberto Furlan Società di Volontariato
Alberto Furlan
14 Dicembre 2017 - 13:04
 
Oltre a pubblicizzare le raccolte fondi, sarebbe più corretto che queste Società camuffate da Associazioni ONLUS, andassero a raccontate ai cittadini cose molto più significative e importanti che riguardano il loro reale status, come ad esempio:
- il numero degli stipendiati che ogni mese vengono pagati dalla convenzione con la ASL, quindi pagati dai cittadini, tra l'altro questa pacchia dura da oltre vent'anni;
- le divise degli stipendiati e dei volontari pagate dalle convenzioni con la ASL, quindi pagate dai cittadini;
- le assicurazioni degli stipendiati, dei volontari e dei mezzi pagate dalla convenzione con la ASL, anche in questo caso pagate dai cittadini;
- le patenti e i vari brevetti di stipendiati e volontari pagati dalla convenzione con la ASL, sempre a carico dei cittadini;
- i mezzi (ambulanze, barche, ecc. ecc.), donati da banche, società e/o da privati, messe in ammortamento costi alla ASL, (questo sta a significare che la ASL gliele ripaga come nuove), anzichè metterle in affitto per i servizi che danno; rimborso che viene fatto tramite la convenzione, anche in questo caso sempre e comunque a carico dei cittadini;
- vere e proprie tariffe, applicate anche a persone indigenti, per trasporti in auto mediche e/o ambulanze per fare visite mediche, anzichè chieder loro una semplice oblazione (comportamento che invece adotterebbe una vera associazione o organizzazione di volontariato);
- i soldi pubblici che fatturano e incassano dalla ASL sono circa €. 200.000,00 all'anno per ognuna di queste Società camuffate da pseudo "Associazioni di Volontariato" (qualcuna di loro ne prende anche di più), e sono sempre i cittadini che pagano.
Sono anni che mi pongo una sola domanda, CON CHE CORAGGIO SI PRESENTANO E SI DEFINISCONO ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO; SOLO PERCHE' SI AVVALGONO DELL'OPERATO GRATUITO DI QUALCHE PERSONA DI BUONA VOLONTA'? MA NON SCHERZIAMO!!!
Tempo addietro sono stato attaccato per aver criticato questo sistema malato che ha una pesante ricaduta economica sulle tasche del popolo; chiederei, a chiunque ritenesse questa mia semplice constatazione di fatti reali un attacco personale a chicchessia, di dar loro una dettagliata giustificazione, che smentisca le cose sopra dette.
Buona salute a tutti.
Vedi il profilo di lady oscar 1associazioni
lady oscar
16 Dicembre 2017 - 08:20
 
In effetti, se cosi stanno le cose, la categoria non torna... Ma se il tutto sta nel lecito caro Alberto che dici questa cosa da anni, che fare?
Vedi il profilo di Alberto Furlan x lady oscar
Alberto Furlan
17 Dicembre 2017 - 03:58
 
Carissima lady oscar,
nessuno ha mai detto che stanno facendo cose illecite, io ho solo raccontato dei fatti e dei dati reali, tra l'altro essendo atti pubblici si possono richiedere alla ASL.
Le mie rimostranze sono per il fatto che queste pseudo ........ sono in realtà delle vere e proprie attività d'impresa ma, per il fatto che sono iscritte al registro del volontariato (Legge 266/91), beneficiano delle agevolazioni fiscali previste da quella legge.
Ma non solo, vogliamo parlare delle donazioni dei mezzi, pagati da banche, privati o aziende, anzichè metterli ad un costo di noleggio per ogni servizio svolto, facendo di fatto risparmiare l'Ente Pubblico quindi il popolo, li mettono in ammortamento sulle convenzioni stipulate con la ASL assieme ai costi di tutte le voci che ho elencato nel precedente commento. QUESTO E' FARE VOLONTARIATO??
Vedi il profilo di Giovanni% 2Re: Società di Volontariato
Giovanni%
17 Dicembre 2017 - 15:21
 
TUTTO NORMALE
Basta avere un minimo di cultura giuridica e istituzionale, ma giusto un minimo, per capire che capire che tale pratiche rientrano nel sano e normale associazionismo.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
23/09/2018 - “Case Senza Riposo 2018” al Muller
23/09/2018 - Montani su misure crack delle banche
23/09/2018 - Giovani Democratici su referendum lombardia
23/09/2018 - Lega Vco su visita Chiamparino
23/09/2018 - BellaZia: Le Costine di Maiale al Forno
Verbania - Cronaca
20/09/2018 - Verbania tra le prime città Social
19/09/2018 - "Operazione Zaino Pieno"
19/09/2018 - Nuovo Maggia raccolta firme
18/09/2018 - Offerte di lavoro del 18/09/2018
17/09/2018 - Riprese di un mediometraggio alla Sacra Famiglia
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti