Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Relazione in merito al bilancio di previsione 2018

Riportiamo la relazione presentata dal sindaco Silvia Marchionini, in merito al bilancio di previsione 2018, approvato dal Consiglio Comunale di Verbania nella serata di ieri, 18 gennaio 2018.
Verbania
Relazione in merito al bilancio di previsione 2018
I contenuti e le impostazioni del Bilancio 2018 (che pareggia intorno ai 62 milioni di €), presentato nel mese di gennaio (sottolineo l'importanza operativa di approvare ad inizio anno questo fondamentale atto, e con anticipo rispetto all'esperienza consolidata), seguono coerentemente le linee indicate nel MANDATO DI GOVERNO e proseguono con le scelte di programmazione economico finanziaria degli ultimi tre esercizi. Nel corso dell’anno si concretizzeranno opere fondamentali per la città e si delinea una prospettiva chiara in direzione di ricomposizione urbana e sociale della città.

Si tratta di dar realizzazione compiuta alle svolte avviate in più direzioni:

1. contenimento dei costi: risparmio delle voci di funzionamento e ottimizzazione della macchina burocratica, con una riduzione sul costo di personale, meno 2,6% dal 2014, prevedendo l’ assunzione, indispensabile per i pensionamenti, di 5 unità (ragioneria/farmacia, edilizia privata, opere pubbliche, polizia municipale, tributi), e gli adeguamento contrattuali con la riduzione del numero dei dirigenti.Non vi sono riduzione dei trasferimenti da parte dello Stato e l'operazione intelligente attuata di estinzione mutui pari a 530 mil porterà benefici negli anni sempre più elevata (per gli interessi di 68 nel 2017, 84 nel 2018, nel 2020 di 123).

2. Alleggerimento della pressione tributaria: welfare familiare su asili nido, diminuzione biglietto autobus, sostegno universitario introdotti, imu e tasi, addizionale invariate (la finanziaria 2016 impone il blocco ma non per le tariffe comunali - es. tari, cosap, oneri ecc.) e prosecuzione della revisione dei servizi di raccolta rifiuti (spazzino di quartiere, servizi estivi, verifica punti di raccolta, verde esteso in autunno, campagna di sensibilizzazione) con attenzione quindi ai costi delle società partecipate. Tuttavia la riduzione si avrà con l'ingresso del privato, minoritario al 49%, in Conser Vco a primavera 2019. Previsione attestata, e positiva, per gli oneri urbanizzazione per circa 830 mila € (non impiegabili da quest'anno per manutenzioni) e il ristorno frontalieri pari a 1,120 mil (di cui il 30% viene destinato alla spesa corrente).

3. Attrazione di fondi europei e statali: 16 milioni di € solo nel 2018, 10 nel 2019. Dal bando periferie (firmato nel dicembre 2017, pari a 11,500 mil) con le decisive infrastrutture della stazione con il Movicentro, il completamento della pista ciclo pedonale Suna Fondotoce, delle spiagge, ai fondi europei (Fesr, 8 milioni) per i palazzi del Museo Viani e Biumi e Villa Simonetta, attuando le potenzialità turistico-economiche del territorio.

4. Centralità al ruolo del riuso per la ripresa occupazionale: in corso un progetto di economia circolare (all'area della "francesa") e un'analisi puntuale sulle aree dismesse per lo più private attese da anni (via Raffaello Sanzio vicino Prefettura, ex Restellini) così da attrarre potenziali investimenti.

6. Crescita del teatro Il Maggiore: completamento delle opere esterne e illuminazione, e pavimentazione già in corso, con la costituzione della Fondazione, dopo la prima stagione che ha visto una copertura dei costi superiore al 30%.Programma coordinato con associazioni e attori produttivi per un programma di eventi in ambito sportivo e ricreativo senza sovrapposizioni e di livello insieme alla rinata Pro Loco.

7. Confermati gli interventi su scuole, parchi gioco, impianti sportivi, manutenzione strade cittadine: asfaltature, che hanno un residuo non speso nel 2018 con attenzione alla messa in sicurezza di alcuni tratti di viabilità (100 mila €, l'attenzione riguarderà Possaccio) e di interventi individuati dal piano del traffico (180 mila €). A questo si aggiunge l'intervento, necessario, di pulizia degli argini sul S.Bernardino e S. Giovanni (210 mila€), con il primo lotto in corso che riguarda l'area da via alla ferrovia al ponte di Possaccio.

8. Valorizzazione patrimonio comunale: prevista la vendita dell'ex caserma dei carabinieri a Pallanza (1,5 milioni), che si aggiunge a quelli già decise (immobile in via Fula e il residuo di Case Nuove) e bando per gestione di Villa Giulia con la realizzazione di un luogo per il divertimento e la fruizione aggregativa che ripeta l'esperienza positiva del Lido di Suna.

9. Sociale potenziato con progetti sperimentali: l’emporio sociale e la riqualificazione dell’immobile in stato di degrado in via Roma (180 mila €). Investimenti già decisi per Erp (100 mila €), sotto controllo la situazione per i casi di morosità, conferma delle politiche giovanili, con attenzione alla prevenzione di atti vandalici nelle ore notturne. Nuova Farmacia moderna con robot automatizzato pronto dall'estate 2018 e rivisitazione dello stabile a S.Anna per la medicina territoriale.

I tassi di copertura dei servizi a domanda individuale testimoniano un livello alto (77%): migliorato il servizio, ridotta la tassazione per le famiglie
Immagine 2
10. Capoluogo del territorio: progetto fusione con Cossogno. La delibera dei due consigli comunali da avvio al referendum che si svolgerà nella primavera e che comporterà indubbi vantaggi (economici, 3 milioni di € per 10 anni, un beneficio istituzionale al nostro comune che già fa da centro di gravità per i comuni montani offrendo servizi associati).Ricordo la pianificazione strategica con il Cusio (in ambito urbanistico in particolar modo) e con sindaci del Verbano (centrale di committenza) e nella provincia per l'avvio della gara del gas.

Tutto ciò premesso, si propongono nel Piano Investimenti 2018 quattro opere di importo economico significativo e di ragguardevole impatto complessivo: la pista ciclopedonale-completamento 2 lotto (che si aggiunge al primo lotto in corso, avvio cantiere 2 lotto, 4.460 mil €), il restauro di Villa Simonetta (3.400 mil €) che si aggiunge alla riqualificazione di Villa S.Remigio in corso, l'intervento sui palazzi del Museo (Viani e Biumi, per 1512 mil), e la stazione moderna.

Restituiamo così alla città dei luoghi di eccellenza turistico-culturali e avviamo la qualifica di Verbania città vivibile che ci vedono primeggiare nelle classifiche nazionali.

Le previsioni per il biennio 2018-2019 richiamano le opere e gli interventi che questa Amministrazione ritiene caratterizzanti: nel 2018 il nuovo porto turistico, con un investimento privato di oltre 12 milioni di €, la riqualificazione del lungolago di Pallanza, l'emporio sociale, la sistemazione della Sassonia con la piazza f.lli Bandiera nel prossimo anno (unico mutuo previsto).

Accanto alle opere, gli interventi importanti nelle zone periferiche e/o attesi da anni da avviare: piazza Adua e parcheggio a Fondotoce, parcheggio a Suna e Zoverallo, e progettazione per marciapiedi in corso Cairoli, il recupero funzionale degli argini, la nuova Farmacia.

A questo link trovate i documenti del bilancio di previsione

http://www.comune.verbania.it/Amministrazione/Bilancio-e-Investimenti/Bilancio-di-Previsione-e-Piano-Investimenti-Anno-2018

Il Sindaco
Silvia Marchionini



1 commento  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di robi Approvato?
robi
20 Gennaio 2018 - 08:06
 
Beh. È quasi un record dato che i bilanci non vengono approvati così in fretta. Il termine è il.28 febbraio. .. Due aspetti. Quello positivo per la mia città in quanto mi pare discretamente strutturato. Quello negativo per il mio centrodestra in quanto dovrà sudare e sputare sangue per competere con questo Sindaco alle prossime elezioni.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti