Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Cristina: "programma minimo comune"

Dopo l'incontro tra i candidati sindaco alle prossime amministrative, avvenuto nella redazione di Eco Risveglio, Mirella Cristina, visti i molti argomenti "comuni", propone un "programma minimo comune" da realizzare assieme.
Verbania
Cristina: "programma minimo comune"
“Ieri l'altro ho incontrato presso la redazione dell'Eco Risveglio gli altri sette candidati a Sindaco.

Tutti auspichiamo più turismo, più lavoro, più servizi...ma io dico: guardiamo a rovescio il problema: per farlo ci vogliono soldi, il denaro ci sarebbe visto che Verbania ha oltre 5 milioni di euro congelati dal patto di stabilità. Soldi propri di tutti noi cittadini, ma che non si possono spendere né per opere pubbliche o servizi, nè per lavori di manutenzione.

Allora, stando così le cose, il primo obiettivo è politico, ovvero Verbania -uno dei pochi comuni italiani riconosciuti come ‘virtuosi’ deve puntare ad un allentamento del patto di stabilità e con questi denari da una parte ridurre alcune tasse (penso alla Tares) dall'altra usarli per specifiche iniziative.

All'incontro, dal momento che i cittadini chiedono a noi candidati a sindaco responsabilità e buon senso, prima ancora delle divisioni politiche, ho lanciato la proposta di costruire con gli altri sette un ‘programma minimo comune’ che il futuro sindaco dovrà impegnarsi a realizzare con la collaborazione degli altri. Chissà se sarà possibile mettere in pratica la mia idea?”



26 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di renato brignone Brancolare nel buio
renato brignone
28 Marzo 2014 - 09:04
 
Quindi è come dire: troviamo i soldi, cambiamo le "regole del gioco", poi qualcosa ci facciamo! Una vera assurdità, complimentoni!
Per logica i soldi si devono trovare per un progetto, magari un bel progetto, addirittura un progetto condiviso, altrimenti qual'è il rischio? Basta chiedere a Zacchera. Si è trovato 12 milioni di euro sul PISU, non ha coinvolto nessuno e ha deciso di puntare tutto sul CEM. dare soldi a gente senza idee e senza capacità evidente di progettare in modo condiviso, è come buttare i soldi, e la destra ne ha buttati fin troppi.
Per cortesia candidato Cristina, non ci faccia la Zacchera New Age del "volemose bene", ci dica quel'è il suo progetto alle attuali condizioni economiche, il resto è FUFFA!

stando ai suoi temi:
più turismo, io le chiedo a che turismo fa riferimento? lo sa quanto può essere diversificata l'offerta in fonzione del target? lo sa quele target è più remunerativo? e quali sono le carenze del nostro sistema?...
più lavoro, le chiedo sa quali siano le competenze in questo ambito del Comune? venga alla nostra giornata sabato dalle 9alle 17 al chiostro, le potrebbe essere utile...
più servizi, vogliamo cominciare il discorso da liberobus?

Attendiamo fiduciosi proposte serie.
Vedi il profilo di Nadia Gambardelli ma i 5 milioni
Nadia Gambardelli
28 Marzo 2014 - 09:16
 
scusate ma non erano 2 e qualcosa i milioni del patto di stabilità? p.s sig Renato ma se non ricordo male, da voci di corridoio, liberobus non costava circa 700000 euro al comune di Verbania?
Vedi il profilo di renato brignone libero bus
renato brignone
28 Marzo 2014 - 09:26
 
libero bus non so quanto costasse di preciso, so che lo pagavano i verbanesi con un aumento di tassazione e produceva un servizio per le fasce meno agiate della città, l'amministrazione Zacchera ha tolto il servizio ma non ha abbassato la tassazione. Faccio presente che siamo stati i primi in Italia (ora lo fanno anche a Parigi mi sembra di aver letto da qualche parte), ed ora altre città italiana offrono questo servizio, non più verbania, purtroppo.
Vedi il profilo di paolino via di Damasco
paolino
28 Marzo 2014 - 09:39
 
curiosa la destra verbanese. dopo aver tentato di amministrare Verbania per quattro anni con un atteggiamento autistico (non ascolto nessuno,ripeto all'infinito i miei slogan,tiro dritto) ora si riscoprono concilianti e collaborativi,propositivi addirittura. riconvertiti sulla via di Damasco,in vista della sonora sconfitta che li aspetta. e trovo anche abbastanza ridicola la proposta del programma comune,se veramente venisse concordato non farebbe più nessuna differenza votare per un candidato o un altro. poveri...pur di agguantare una qualche residua poltroncina le stanno inventando tutte!
Vedi il profilo di Asso Tutti esperti
Asso
28 Marzo 2014 - 09:57
 
É proprio vero che l Italia è il Paese dei C.T. della Nazionale e degli esperti di turismo. Tutti si riempiono la bocca con la parolina magica "Turismo" senza neppure sapere di cosa stanno parlando, e te pareva che mancasse il tuttologo Brignone, chissà se é sua l'idea dell'albergo diffuso, che di per sé è ottima quanto non originale, si è mai chiesto Brignone perché a Verbania nessuno ha mai tentato la strada dell'albergo diffuso? Sarà mica perché è stato fatto qualche studio di fattibilità e si è visto che l'idea non sta tanto in piedi?? Son sicuro che ci proverà lui nel prossimo giro amministrativo, ovviamente contando su sostanziosi contributi pubblici. Liberobus costava 700 mila euro all'anno pagati da tutti i verbanesi, anche da quelli come me che il bus non lo possono prendere mai ...... Grazie Zacchera per averlo levato!
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti periodo autistico e alzheimer
Emanuele Pedretti
28 Marzo 2014 - 10:01
 
Forse sarebbe da ampliare il periodo di amministrazione "autistica"... Non ricordi la pervicacia con cui una certa amministrazione ha voluto, contro il parere dei verbanesi (direi un bel 80%...) imbarcarci nell'avventura teatro senza possibilità di ripensamento? Per poi ricredersi successivamente - stracciandosi pubblicamente le vesti - che era sufficiente riconvertire un cinema (sociale Pallanza) a teatro? Mentre deridevano coloro che asserivano essere sufficiente acquisire, per 4 soldi, il VIP dal fallimento?
Vedi il profilo di renato brignone i nostri eroi
renato brignone
28 Marzo 2014 - 10:29
 
abbiamo dei paladini della destra che magicamente spostano il tema su libero bus/albergo diffuso, dimenticandosi che la loro candidata ha fatto una proposta assolutamente fuori da ogni logica, ovvero ragionare sul patto di stabilità (cosa che certamente è strada da tentare) anzichè ragionare di progettualità e fututo. Le possibilità che si possa incidere sul patto di stabilità sono dello 0,00000001 %, mentre le possibilità che qualcuno debba amministrare con serietà la città sono del 100%, quindi al di là degli sproloqui livorosi , si attendono proposte , che ad oggi non sono pervenute. #chiacchieroninconcludenti :)
Vedi il profilo di paolino contento tu..
paolino
28 Marzo 2014 - 10:38
 
grande Asso,che giustamente rileva che liberobus aveva un costo. e tutto contento,ci ricorda che il suo eroe Zacchera l'ha levato. sappia però il mitico Asso che pur non avendolo più,sta continuando a pagarlo,perchè Zacchera ha solo soppresso il servizio,ma l'addizionale che lo finanziava si è guardato bene dal levarla! quindi doppia beffa,continua a pagare per un servizio istituito da Zanotti ma che manco c'è più. contento lui..
Vedi il profilo di Asso Mago Otelma
Asso
28 Marzo 2014 - 18:36
 
Invece di dare numeri da mago Otelma (ma dove l avrà mai preso quell 80% ....) visto che l'ex cinema sociale mu risulta non essere nella disponibilità pubblica in quanto di proprietà privata x fare lì il teatro pensavate di ricorrere ad un esproprio proletario? Sul VIP concordo in pieno.
Vedi il profilo di Filippo Marchi Il grande esperto
Filippo Marchi
29 Marzo 2014 - 11:07
 
Brignone dice che il lavoro non è competenza del Comune, però due parole dopo promuove la sua riunione del comitato Bava sul lavoro: e che la fate a fare se il Comune non ha competenze? Di che discutete, del sesso degli angeli? Poi parla di target turistici, funzione diversificata in base ad esso... Il grande esperto, e infatti si è visto il grande successo della Dislocanda di Manegra. ps: qual è si scriverebbe senza apostrofo, ma ha senz'altro ragione lui, mica l'Accademia della Crusca
Vedi il profilo di Renato Brignone Filippo consiglio corso di lettura
Renato Brignone
29 Marzo 2014 - 11:14
 
Mai detto che il comune non avesse competenze, ho chiesto se la sua "pupilla", sapesse quali sono. Per quanto riguarda la Dislocanda segnalo che è aperta, che senza la cooperativa che fondai non esisterebbe e che i progetti di "turismo accessibile" di cui parlavo nel 1998 oggi sono patrimonio evidente di tutti. Non capisco il livore se non per l'invidia ingiustificata verso chi fa anziché "chiacchierare" . Si rilassi , è meglio ;)
Vedi il profilo di Nadia Gambardelli un piccolo appunto
Nadia Gambardelli
29 Marzo 2014 - 12:30
 
Gentile sig. Brignone, i progetti di turismo accessibile non sono sicuramente suo appannaggio. Vero è che lei ha fondato la cooperativa che ha aperto la Dislocanda, ma è altrettanto vero che non è stato in grado di gestirla e renderla attiva economicamente e che senza la cordata d'intervento di altre cooperative probabilmente la Dislocanda sarebbe solo un ricordo. Se lei non è stato in grado di gestire una piccola realtà, che capacità pensa di avere per poter criticare l'operato e il pensiero di altri? Verbania ha bisogno di realtà e non sogni di grandezza.
Vedi il profilo di Renato Brignone Fuori tema
Renato Brignone
29 Marzo 2014 - 12:57
 
A parte che il tema non è questo, segnalo solo che io non ho ricevuto i finanziamenti come da accordi e piuttosto che chiudere e andare in causa ho scelto di cedere l'attività a chi aveva le risorse per continuare il progetto. A parte ciò dicevo, faccio solo presente che i contenuti proposti nel 1998 oggi hanno una validità condivisa da tutti... Come si vuole giudicare questo fatto incontrovertibile non mi riguarda. Se si vuole conoscere il mio percorso personale non ho problemi , ma la mia obiezione politica continua ad avere senso. Be happy :)
Vedi il profilo di Nadia Gambardelli Mi scusi
Nadia Gambardelli
29 Marzo 2014 - 13:29
 
le mie erano solo considerazioni, ma lei mi fa sorgere ulteriori dubbi. Nel suo primo intervento all'articolo, lei cita testualmente: "per logica i soldi si devono trovare per un progetto, magari un bel progetto ecc.ecc..." ed in risposta alle mie obiezioni scrive:"Io non ho ricevuto i finanziamenti come da accordi". I finanziamenti stanziati a quanto mi risulta si ricevono sempre come da accordi, se ciò non avviene o la richiesta è formulata erroneamente o si era partiti da una possibilità teorica di finanziamento. In tutti e due i casi poca lungimiranza. Questo modo di agire mi fa paura, spero che chi vincerà le elezioni agisca con più serietà e con maggiore conoscenza degli argomenti.
Vedi il profilo di Renato Brignone Temo lei non sappia di cosa parla
Renato Brignone
29 Marzo 2014 - 14:20
 
Gentile Nadia, lei crede di sapere cose che non sa, probabilmente lei non ha mai fatto impresa. Per quanto mi riguarda i soldi a me dovuti sono arrivati a chi è subentrato alla mia gestione (5 anni di ritardo) per quanto riguarda la mia obiezione politica tutto resta valido. Gli amministratori devono progettare, pianificare, condividere e poi trovare i soldi. Ciò che fanno i privati è affar loro ;) #destrastaiaerena
Vedi il profilo di Nadia Gambardelli prima i fatti poi le parole
Nadia Gambardelli
29 Marzo 2014 - 14:41
 
Gli amministratori devono prima di tutto avere i piedi ben piantati a terra, quindi avere i soldi o la certezza delle entrate, per poi progettare, condividere e fare. Lei ha perfettamente ragione, non ho mai fatto impresa con i soldi degli altri, sempre con i miei. Inoltre dopo quasi un decennio di consulenza d'azienda gli illusi e sognatori li so riconoscere a naso. La sua affermazione finale (che credo essere #destrastaiserena)la trovo fuori luogo, chi non la pensa come lei deve essere per forza di destra?
Vedi il profilo di Renato Brignone Buon fiuto
Renato Brignone
29 Marzo 2014 - 14:52
 
Primo, non tutti hanno tanti soldi per partire, per questo esistono i finanziamenti.
Secondo , continuo a non capire perché se la prende con me se la candidata di destra ha proposto una cosa assurda: un amministrazione deve fare progetti non cercare soldi nel patto di stabilità . A titolo di esempio l'Europa funziona così: stanzia soldi in funzione di progetti. Poi la pensi come vuole, ma è inutile che cerchi di giudicarmi per la mia storia professionale che non conosce . Saluti
Vedi il profilo di Nadia Gambardelli "attacco"
Nadia Gambardelli
29 Marzo 2014 - 15:40
 
guardi che le mie considerazioni non erano a livello personale, ma di contenuti. Quanto da lei scritto fino ad adesso su qualsiasi argomento è sempre un attacco personale alle idee ed alle proposte esposte da coloro i quali non fanno parte del comitato Carlo Bava sindaco (ho la massima stima del dott. Carlo Bava), faccio presente che non ho nessuna particolare simpatia per il candidato Cristina Mirella, come può notare dal mio primo commento (il secondo dell'articolo). Io le sto parlando dei soldi del Comune, quelli relativi ai bandi della comunità economica europea sono per ora solo ipotesi. Come disse un noto economista e premio Nobel "le ipotesi sono anche quello che può non accadere". Le idee quelle buone, non sono un esclusiva, legga bene i vari comunicati ci troverà del buono e del cattivo. La saluto cordialmente e spero in ulteriori scambi di idee su argomenti con una base un pochino più concreta e non di mero attacco a tutto e tutti.
Vedi il profilo di Filippo Marchi Nadia, attenta!
Filippo Marchi
29 Marzo 2014 - 20:33
 
Nadia ma non ha capito? I finanziamenti sono buoni se vengono dati al signor Brignone, sono cattivi se vengono dati ad altri. Lui chiede, chiede sempre: la Dislocanda, il cortile casa sua (rifatto a spese del Comune, giunta Zacchera...), le stampelle nate grazie all'incubatore d'impresa... Diceva Ricucci, rozzamente ma efficacemente: son tutti f... col c... degli altri. Ecco, son tutti buoni a usare i soldi pubblici. Però bisognerebbe avere un minimo di dignità e abbassare un po' la cresta
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti scusate ma...
Emanuele Pedretti
29 Marzo 2014 - 20:52
 
...delle imprese passate, presenti e future di Renato Brignone, penso non interessi a nessuno. Non potete scambiarvi la mail e discutere privatamente?
Vedi il profilo di Filippo Marchi Forse, ma...
Filippo Marchi
29 Marzo 2014 - 22:19
 
costui è da sempre che si crede il depositario di qualunque verità, salvo poi essere sbugiardato ogni volta. O trombato dagli elettori, come mi auguro capiti anche stavolta.
Vedi il profilo di renato brignone se questo è sbugiardare :)
renato brignone
29 Marzo 2014 - 23:12
 
Forse il Sig. Marchi non sa, forse gli è comodo fingere di non sapere che il sottoscritto ha ricevuto parte dei finanziamenti per il progetto Dislocanda, ma l'interezza del finanziamento è arrivata con diversi anni di ritardo ed è stata erogata ai soggetti che sono subentrati nella gestione della cooperativa che fondai nel 1997 o 98, di cosa sarei colpevole? di non essere nato ricco? di avere chiesto soldi ad una legge che finanziava i giovani imprenditori? o di non aver retto l'attesa irragionevole e dopo 5 anni di lavoro aver ceduto la mia attività debiti-crediti? La Dislocanda esiste e da lavoro, è di questo che mi dovrei vergognare?
La giunta di Zacchera ha compartecipato alle spese di ristrutturazione del cortile che c'è sotto casa mia (per la cronaca ho messo in vendita casa mia per trasferirmi), lo avrà fatto per farmi un favore? perchè sarò stato "servile" nei loro confronti? perchè avevano "paura" di me? o perchè ho messo d'accordo 11 proprietari e insieme al Comune abbiamo riqualificato un pezzo di centro storico con l'accordo che quel cortile diventasse comunale?
E ancora, dopo anni passati a fare l'operaio, mi è venuta un idea imprenditoriale e l'ho realizzata grazie ad un incubatore, ho vinto un premio per questa idea e ho creato una Srl, qual'è il problema? che faccio lavorare il cervello e uso gli strumenti per cui pago le tasse o perche il solito Sig. Marchi è invidioso o semplicemente ha un qualche complesso per cui se lui combina poco nella vita allora dobbiamo essere tutte persone dello stesso livello?

Lo so, siamo in campagna elettorale, capisco anche che la possibilità che vinca le elezioni uno come Carlo Bava può essere addirittura "pericoloso" per alcuni. Si sa che cane non mangia cane, ma io sono altro io sono "albero" e le illazioni, il fango che tentate di buttarmi addosso mi concima e mi fa più forte. Voi destroleghisti che per una sfortunata coincidenza avete governato Comune Provincia e Regione e vi siete coperti l'un l'altro è chiaro che temete l'aria fresca che può portare il progetto "Carlo Bava Sindaco", è anche comprensibile che cerchiate di fare illazioni e screditare uno come me che ha deciso di dedicarsi cosi pesantemente a questa campagna elettorale. Capisco anche che vogliate far vincere che più di altri può tenere i vostri "scheletri sepolti", ma sono spiacente, avete scelto il "nemico" sbagliato. Non mi intimidite e non c'è menzogna che possiate mettere in giro o illazione che possiate fare che mi farà arretrare d'un passo.
La vostra pessima amministrazione, gli amici degli amici, il cane non mangia cane, oggi questa stagione può finire e ne avete paura, va benissimo. Ma siamo a verbania, posso essere antipatico al 90% delle persone di sinistra e al 99% delle persone di destra, ma se vorrete vincere le elezioni servono ARGOMENTI DI MERITO non demagogia da bar.
Saluti caro Filippo, sognio d'oro, ti auguro una campagna elettorale elettrizzante e divertente come la mia... magari meno livore e più contenuti.
Vedi il profilo di paolino miserabili
paolino
30 Marzo 2014 - 00:01
 
come ho già detto un'altra volta,non condivido proprio tutte le posizioni di Renato. ma attaccarlo in modo così miserabile,sul personale,e con argomenti falsi e pretestuosi,è veramente penoso. la pseudo destra verbanese non perderà solo le prossime elezioni,perderà (ammesso non l'abbia già fatto) quel poco di faccia che le era rimasta.
Vedi il profilo di Giovanni Attacco ad hominem
Giovanni
30 Marzo 2014 - 08:51
 
Figura retorica antica che non fa onore a chi la utilizza.
Vedi il profilo di Rosencrantz&Guildenstern Le uova del corvo
Rosencrantz&Guildenstern
30 Marzo 2014 - 09:18
 
Della stagione del Cambiaverbania, sono rimaste le uova del corvo. Bisogna schiacciarle.
Vedi il profilo di Nadia Gambardelli per renato
Nadia Gambardelli
30 Marzo 2014 - 10:26
 
Gentile sig Renato, come le avevo già confermato nel mio precedente messaggio (che non vedo pubblicato) il mio non era un attacco voluto alla persona, ma ai contenuti di quanto da lei scritto. Le amministrazioni comunali, provinciali ecc non possono e non devono iniziare un progetto senza avere la certezza dei fondi e dei tempi di erogazione. Iniziare un progetto con una parte e sperare che prima o poi arrivino gli altri è deleterio (esempio parcheggi alla stazione di Verbania, incompiuti e fermi da anni). Ora, si può essere di parte e non di parte la realtà (purtroppo) è oggettiva. Verbania ha subito nelle ultime 4-5 amministrazioni (e non avevano tutti la stessa casacca) danni al proprio patrimonio praticamente irreparabili. I suoi ragionamenti mi sembrano "simili" e portati a mantenere questo modo di amministrare, spero vivamente di essere in errore. La saluto cordialmente e le auguro buona giornata.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
23/05/2017 - Il Festival Milanesiana “sbarca” al teatro Il Maggiore
23/05/2017 - A Verbania raccolte 358 tonnellate di oli usati
23/05/2017 - Offerte di lavoro del 22/05/2017
23/05/2017 - Presentazione Centri Estivi Comunali
23/05/2017 - SS34: Senso unico alternato notturno
Verbania - Politica
22/05/2017 - Interpellanza su Villa Giulia
18/05/2017 - Forza Italia Berlusconi su Acqua Novara VCO
17/05/2017 - Con Silvia per Verbania diserterà il Consiglio
17/05/2017 - Bilancio Partecipato ultimi giorni
16/05/2017 - "Gatto ferito e responsabilità del cittadino"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti