Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Verbania documenti su fusione Comuni

Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Verbania documenti, riguardante la fusione tra i Comuni di Verbania e Cossogno.
Verbania
Verbania documenti su fusione Comuni
Chi ci segue nelle nostre peripezie, letterarie o storico-politiche o sui luoghi della nostra città, sa molto bene che questa Associazione è stata voluta da Giacono Ramoni ("il Mino"), sindaco di Verbania dal 1980 al 1985 e sindaco di Cossogno dal 1999 al 2004. Questa sua doppia esperienza amministrativa, da un comune di lago prossimo a diventare capoluogo di provincia a un comune montano con un'enorme estensione territoriale (fino a metà della Valgrande), lo ha portato 20 anni fa a maturare l'idea dell'opportunità e della necessità per entrambi i comuni di fondersi e, quindi, di gestire insieme tutte le energie e tutti i fondi disponibili per crescere e dare così alle loro comunità prospettive migliori per il futuro.

Garantire i servizi indispensabili alle persone, anche a quelle che hanno o avranno difficoltà a muoversi; vedi la lunga battaglia (ancora in corso) per mantenere e riqualificare l'ufficio postale a Cossogno, che Mino ha voluto con molta decisione, attivandosi per coinvolgere altri piccoli comuni, anche in Ossola; una battaglia che oggi comincia a dare i primi frutti e a ricevere le prime vere attenzioni, come dimostra la recentissima legge per i piccoli borghi. Ma anche la lunga esperienza di supporto del Comune di Verbania al Comune di Cossogno per gestire tutti i servizi necessari; il progetto di fusione non fa altro che renderla non più cancellabile.

Esiste poi la potenzialità che un bene ambientale importante alle spalle di Verbania offrirebbe al nostro comune, oggi l'unico del VCO impedito a far parte del Parco naturale della Valgrande.

I fondi, che la recente legge sulle fusioni dei comuni, votata dal Parlamento, garantisce per effettuare importanti investimenti, costituiscono un incentivo che sarebbe miope perdere per strada, quasi che non ne avessimo bisogno.
Compito di forze politiche e amministratori è anche quello di disegnare un futuro per le loro comunità, guardando avanti a 20-30 anni e più, con deciso anticipo e grazie a leggi e incentivi che aiutino progetti importanti per una prospettiva di crescita; evitando, quindi, di dover rispondere a scelte obbligate da altri.

Poche note chiare per dire
Andate a votare e votate a favore della fusione dei 2 comuni



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti