Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

Presentazione "La donna della luna"

Sabato 26 maggio ore 18:30, presso la Libreria Alberti a Verbania, presentazione con Matteo Severgnini di "La donna della luna" – Uomini della luna? – si intromise tobia. – Sì, e anche donne della luna. Così venivano chiamati i Contrabbandieri, perché viaggiavano di notte per non cadere nelle imboscate dei finanzieri.
Verbania
Presentazione "La donna della luna"
Lo splendido Lago d’Orta, oggi. L’investigatore Marco Tobia, un tempo poliziotto, soffre della sindrome di Tourette. La possidente Lucia Baroni gli chiede di lavare l’onta dalla sua famiglia: suo fratello non può essersi suicidato buttandosi nel lago, perché idrofobico. Eppure Carlo Baroni è morto in quel modo e svariati testimoni confermano l’incidente. Parte così la ricerca nel passato della famiglia dell’annegato, tra le piccole comunità di Orta e Ameno in quell’affascinante area tra Lombardia e Piemonte che lambisce la Svizzera. Un tempo quella regione era terreno fertile per i contrabbandi che la gente povera metteva in atto portando illegalmente sigarette (ma prima anche caffè e riso), camminando sulle montagne con zaini pesanti, alla luce della luna: è battendo quelle strade che il nostro investigatore cerca la verità sulla morte di Carlo Baroni.

Matteo Severgnini in questo esordio mette in campo la sua esperienza di autore radiofonico e sceneggiatore creando un protagonista dalle molte sfaccettature.

La sindrome di Tourette non è molto nota in Italia. Le crisi di Marco Tobia si svolgono così: grida “Woof Woof” e subisce un doppio scatto della testa all’indietro. Questo flagello lo affligge fin dall’infanzia, quando era piccolo non veniva creduto dai genitori che lo sgridavano aspramente e lo allontanavano. Per questo è un tipo burbero e solitario. Per evitare di “abbaiare” si fuma una canna dopo l’altra, stando attento nel scegliere sempre l’erba a “km zero”, che non incentivi i traffici dei “narcos”. Il potere terapeutico della cannabis, in questo libro, è una realtà… Ma l’autore va oltre: Tobia non è solo vittima della sua condizione. A volte finge di avere crisi per trarsi d’impaccio da situazioni poco desiderabili. Una trovata che rende ancora più umano e scaltro il personaggio dell’investigatore.

La sua compagna si chiama Clara, di professione sex worker, luogo di lavoro un pied-à-terre a Milano. Questo è l’unico modo che la bellissima ragazza ha trovato per aiutare la sua famiglia. Clara ha anche uno stalker, personaggio pericoloso, che contribuisce a mostrare la pochezza del maschio troppo sicuro di sé. Ma il nostro eroe con la Tourette riesce a rendere innocuo questo viscido individuo, anche grazie all’aiuto degli amici del Lago d’Orta. Tra questi spicca il poliziotto Antonio Scuderi, fonte del suo senso di colpa, perché a causa di un suo errore si è beccato una pallottola nella schiena che l’ha costretto in sedia a rotelle. Così il sogno di Tobia è di costruire una barca che possa ospitare lo sventurato amico: a questo gli serviranno i soldi di Lucia Baroni.

Fingendosi uno scrittore per reperire informazioni, l’investigatore scopre una storia di ricatto e di parentele non chiarite. Il passato che ritorna è il leitmotiv di questo primo libro sulle imprese dell’investigatore del Lago d’Orta.
Tutta la poesia di quell’area tra acqua, montagne e confine, con le sue enoteche, il Museo del Contrabbando e il festival blues contribuisce al fascino di questo noir particolare. Un modo per riscoprire posti bellissimi e carichi di storia da visitare, sulle tracce di un investigatore straordinario.

Matteo Severgnini Vive a Omegna, sul lago d’Orta. Collabora come autore con la Radio Televisione Svizzera Italiana a diverse trasmissioni culturali, radiofoniche e televisive. Ha pubblicato racconti su diverse antologie edite da Mondadori, Rubbettino, Moby Dick, Perrone, A.Car e Lampi di Stampa. Per il cinema ha scritto e co-sceneggiato il film documentario poliziesco A Omegna non si beve più il caffè di Erik Bernasconi (casa di produzione Ventura Film), che sarà nelle sale cinematografiche italiane e svizzere nel 2018. È documentarista radiofonico. Scrive per il teatro.

Immagine 1



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
19/06/2018 - Cannobio: eventi e Manifestazioni dal 19 al 30 giugno
19/06/2018 - Offerte di lavoro del 19/06/2018
18/06/2018 - Cristina: bene revoca chiusura superstrada, ma...
18/06/2018 - I Quattrogatti donano 2000€
18/06/2018 - Vega Occhilai Rosaltiora si potenzia per la C
Verbania - Eventi
18/06/2018 - Stati Generali del Turismo per il Piemonte a Verbania
17/06/2018 - "La cucina del Dottor Freud"
16/06/2018 - 17 Giugno, Les Nuits Romantiques
15/06/2018 - SunArte
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti