Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Minore su riapertura spiaggia Beata Giovannina

Riceviamo e pubblichiamo, l'istanza al Prefetto, del consigliere comunale Stefania Minore, riguardante la spiaggia pubblica della Beata Giovannina.
Verbania
Minore su riapertura spiaggia Beata Giovannina
GRUPPO MISTO
CONSIGLIERE COMUNALE
STEFANIA MINORE
Al Comune di Verbania - Sindaco - Polizia Locale
All' Ill.mo Prefetto
Spett.le Arpa Piemonte

oggetto: istanza annullamento sanatoria e apertura spiaggia pubblica Beata Giovannina di Verbania

A seguito del provvedimento di sanatoria emesso a firma del Dirigente Arc. Vittorio Brignardello, relativo alle opere costruite su demanio sono a chedere il vs intervento affinchè :
1 - venga annullato il citato provvedimento in quanto l'area della Beata Giovannina è Demaniale e posta sotto vincolo ambientale e l'unico uso previsto dal piano regolatore è quello di spiaggia pubblica
2-venga ripristinato lo stato dei luoghi
3- venga consentita la fruizione della spiaggia pubblica.

La sanatoria non è possibile per i seguenti motivi:
- l'Art.27 , comma 2, del T.U.E. dispone che il dirigente quando accerti l'inizio di opere eseguite senza titolo su aree assoggettate , da leggi statali, regionali o da altre norme urbanistiche vigenti o adottate a vincolo di inedificabilità o destinate ad opere e spazi pubblici (....) provvede alla demolizione e al ripristino dello stato dei luoghi. E ancora lo stesso articolo....:" Qualora si tratti di aree di cui al Dl. 29 ottobre 1999 n.490 (Testo Unico Leggi Ambientali) il dirigente provvede alla demolizione e al ripristino dello stato dei luoghi.
- L' art.35 del Testo Unico Edilizia prevede come unica soluzione per l'abuso su suolo demaniale la demolizione e al comma 2 dello stesso indica che debba essere fatta a cura del comune e a spese del responsabile.
- l'art.36 del T.U.E. recita che si può ottenere il permesso in sanatoria se l'intervento risulta conforme alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della realizzazione dell'abuso sia al momento della domanda, e nell'area oggetto dell'abuso l'unico uso consentito dal PRG è quello di spiaggia pubblica .
Il Dirigente Arch. Vittorio Brignardello ha emesso giusta ORDINANZA di demolizione e ripristino dello stato dei luoghi il 20/11/2013 (ORD.N:DST/SUE/169/2013) senza però procedere lui stesso alla demolizione e successivo addebito delle opere come previsto dalle leggi suelencate.
In data 14/01/2014 con protocollo n. 0001500 il gestore dell'area ha presentato richiesta di Nulla Osta mantenimento e conservazione delle opere.
In data 31/07/2014 D.D.n.1096/2014 il Dirigente stipula il contratto di gestione a distanza di un anno circa dall'esito del Bando.
In data 08/08/2014 Prot.n. 30580 il Dirigente concede nulla osta al mantenimento e conservazione delle opere realizzate, fatto salvo l'ottenimento di ogni altra autorizzazione necessaria.
In data 02/02/2015 il Dirigente comunica al gestore la conclusione della sanatoria con esito positivo, come comunicato dall'Assessore Laura Sau durante il consiglio comunale del 31/03/2015 in risposta alla mia interpellanza (Prot.0010826/2015).
L'Assessore Laura Sau durante il consiglio comunale del 31/03/2015 ha dichiarato circa la rimozione dei cancelli e l'apertura al pubblico utilizzo della spiaggia: "...stiamo valutando come rimuovere i cancelli, come presidiare l'area, come mantenere l'area..."; alla luce del fatto che è cessato il contratto, altresì illegittimo, di gestione dell'area grazie alla disdetta del gestore stesso (Prot.48776 30 dicembre 2014) i cancelli abusivi e i lucchetti di chiusura vanno rimossi per rendere pubblico l'accesso, fatto che con l'approssimarsi della stagione estiva rende ancora più urgente la soluzione del problema esposto.
L’affermazione in merito al fatto che si dovrebbe presidiare l'area è del tutto incoerente ed incompatibile con la gestione delle altre spiagge pubbliche, infatti non vi sono altre spiagge pubbliche a Verbania dove vi siano cancelli posti a vietarne il libero accesso e tanto presidi di controllo, palesemente illegittimi.

Con ossequio
Il consigliere comunale
Stefania Minore



32 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di cesare Giusto sollecito
cesare
8 Aprile 2015 - 22:28
 
Dalla parte dei cittadini . Giusto il sollecito . Brava Stefania .
Vedi il profilo di mino Bello
mino
9 Aprile 2015 - 13:17
 
Con tutti problemi che ci sono a Verbania mi piacere sapere che qualcuno (pagato con i nostri soldi) si preoccupi di garantirci un posto al sole per la prossima estate.Grazie
Vedi il profilo di Andrè personalmente
Andrè
9 Aprile 2015 - 14:50
 
Mi piacerebbe sapere se qualcuno si sta occupando della questione lavoro, delle persone che non arrivano a fine mese , di pendolari costretti a viaggiare su treni malandati e sempre in ritardo , di anziani che non ricevono cure adeguate ... del posto dove prendere il sole? Ognuno ha le sue priorità
Vedi il profilo di Giovanni% Personalmente...
Giovanni%
9 Aprile 2015 - 15:06
 
... concordo con Andrè
Vedi il profilo di renato brignone i benaltristi
renato brignone
9 Aprile 2015 - 15:07
 
ma perchè non ci si poò occupare di più di un problema alla volta? certi commenti sono proprio assurdi! si apre la stagione turistica, c'è una spiaggia pubblica costata 360 MILA euro e chiusa, e questo non sarebbe un problema che un Consigliere dovrebbe affrontare?
Vedi il profilo di cesare Dipendenti del canile
cesare
9 Aprile 2015 - 15:13
 
Anche dei 3 dipendenti del canile che non hanno ricevuto lo stipendio da mesi e che ai nostri Amministratori
nulla importa , visto che la loro assunzione non viene citata nel contestato bando ,se perderanno il posto di lavoro.
Anche questo è un problema .
Vedi il profilo di Aurelio Tedesco Renato
Aurelio Tedesco
9 Aprile 2015 - 15:30
 
Come dice Andrè ognuno ha le sue priorità nella politica come nella vita e quando si fa una scelta si lascia da parte altro . Se poi è assurdo un commento dove si parla di lavoro , di pendolari e di persone che non arrivano a fine mese , di sanità ... insomma di gente che soffre , ma io vivo la politica in modo romantico , stare dalla parte dei più deboli .. poi naturalmente sbaglio come tutti .
Vedi il profilo di lady oscar un neurone solo...
lady oscar
9 Aprile 2015 - 15:58
 
Infatti Aurelio c'è chi siede in consiglio e chi no. Mi sembra che la minore si stia occupando di più cose contemporaneamente. Ma e' un fatto di neuroni..
Vedi il profilo di renato brignone pensare poi rispondere
renato brignone
9 Aprile 2015 - 16:03
 
certo Aurelio, solo tu stai con i più deboli, sei un romanticone, meno male che almeno la Minore difende quei ricconi che vogliono poter utilizzare una spiaggia pubblica! ma mi faccia il piacere direbbe Totò :-)
Vedi il profilo di Aurelio Tedesco Renato
Aurelio Tedesco
9 Aprile 2015 - 16:17
 
ti ricordo che i primi a parlare di Beata Giovannina siamo stati noi .. quando ne la Minore ne te sedevate in consiglio comunale .. poi onestamente di quello che pensi tu di me ..
Vedi il profilo di renato brignone I primi
renato brignone
9 Aprile 2015 - 16:26
 
Furono i primi , poi entrati in maggioranza e oggi in difesa dei "benaltristi", bravo zorro Aurelio 😁
Vedi il profilo di lady oscar Zelig
lady oscar
9 Aprile 2015 - 16:27
 
Aurelio, e' una battuta di Zelig. Gli uomini hanno un neurone solo, le donne due e litigano tra di loro. Ma tu questo lo sapevi di sicuro... Ciao ♥
Vedi il profilo di Aurelio Tedesco Lady Oscar
Aurelio Tedesco
9 Aprile 2015 - 16:28
 
La ringrazio ..........
Vedi il profilo di Aurelio Tedesco Renato
Aurelio Tedesco
9 Aprile 2015 - 16:37
 
sei ridicolo .. piantiamola lì
Vedi il profilo di renato brignone aaaaaaaaaaaaaaaaa zoro
renato brignone
9 Aprile 2015 - 16:55
 
Io sarei ridicolo, quindi piantiamola? e poi uno si chiede come mai a sinistra ci sia il deserto :-)
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Minore e priorità
Hans Axel Von Fersen
9 Aprile 2015 - 19:17
 
La Minore, oltre a preoccuparsi di questioni che potremmo definire "secondarie", s'era occupata con successo, insieme ad altri, di trovare un tetto ad una famiglia che viveva per strada. Quanti altri politicanti commentatori di questo blog possono vantarsi di aver fatto altrettanto?
Vedi il profilo di federicolago21 VACANZA AL LAGO: TUTTI ALLA BEATA GIOVANNINA
federicolago21
10 Aprile 2015 - 11:56
 
NON HO VOGLIA NE TEMPO DI SINTETTIZZARE IL TESTO........IL SUMMA POTREBBE ESSERE:
CHI IN SARDEGNA,COSTA AZZURRA, ETC..... CHI ALLA BEATA GIOVANNINA!

TUTELARE UN DIRITTO FONDAMENTALE....COME QUELLO DELLE VACANZE......SANCITO ANCHE DALLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO 1948 E' COSA BUONA E GIUSTA...

BRAVA MINORE!

DA LEGGERE:



Eurostat ha dichiarato che nel 2020 in Italia non ci saranno più famiglie numerose statisticamente parlando: rappresenteranno infatti meno dell'1% delle famiglie. E' l'ovvia della mancanza – cronica, strutturale, trasversale – di politiche a sostegno e promozione della famiglia in quanto cellula fondamentale, costituente, della società, come pure previsto dalla Costituzione.
Il mancato ricambio generazionale, conseguente ad una grave crisi di denatalità che attraversa tutta l'Europa e il forte invecchiamento dell apopolazione sta già avendo importanti conseguenze dal punto di vista economico e sociale, previdenziale e produttivo, storico e culturale, mettendo in seria discussione le prospettive future in termini di sviluppo, ma anche di benessere e welfare. Salvo alcune rare situazioni locali (per l’Italia il Trentino e per l’Europa la Francia) dove la classe politica e gli amministratori si sono resi conto della situazione e hanno iniziato a pianificare ed a mettere in atto politiche promozionali per i giovani e le famiglie, in generale le famiglie sono state abbandonate a se stesse e state spesso sono diventate oggetto di pregiudizi e di gravi penalizzazioni ed iniquità anche dal punto di vista fiscale e dell’accesso a servizi pubblici.
Nel giro di tre anni l'arrivo del terzo figlio ha portato il 40% delle famiglie sulla soglia della povertà: maggiore povertà significa rinunce a spese che sono erroneamente considerate superflue come ad esempio le spese per il tempo libero, lo sport e le vacanze. Si contraggono le opportunità per le famiglie di trascorrere assieme momenti di tranquillità e di intimità che hanno un profondo contenuto salutare. Gli enti locali, che di fatto rappresentano la mano dello stato tesa verso i bisogni delle famiglie con figli, si preoccupano di sostenere attraverso servizi e risorse, altri bisogni delle famiglie; ad esempio erogano contributi per l’affitto, per le utenze, per i testi scolastici per tanti bisogni che possono avere le famiglie ma in queste non considerano quasi mai (sono rarissime le eccezioni) il bisogno di fare vacanze di riposarsi soprattutto per i figli, ma anche per l’intera famiglia perché possa trovare momenti di serenità e fare quello che fanno le alte famiglie senza sentirsi discriminata. Eppure, in una italia che taglia sui consumi alimentari, è naturale che siano le vacanze ile prime viittme dei tagli La nostra associazione è impegnata anche su questo fronte, attraverso convenzioni con i privati in località turistiche (sfruttando i momenti e gli spazi vuoti, quelli meno costosi, che se non impegnati non rendono nulla) ed opere di sensibilizzazione di chi ha responsabilità politiche ed amministrative. Questo deve far riflettere tutti gli addetti ai lavori e non poiché il turimo sociale rivolto alle famiglie con bambini è quindi strumento e garanzia di un diritto fondamentale (quello alle vacanze), sancito anche dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo già nel 1948 e che mai come oggi assume una valenza particolare: infatti, in una società in cui i nuclei famigliari sono sempre più isolati e, contemporaneamente, sottoposti a crescenti problematiche (sociali, economiche, ecc) emerge fortemente la necessità di dare sostegno alla famiglia intesa come istituzione sociale, posizionandola all’interno di un network composto dalle diverse tipologie di istituzioni esistenti nella società: e questo anche in ambito turistico.
31/07/2010 WORKSHOP: Il turismo sociale rivolto alle famiglie
Terzo workshop preparatorio al Congresso Mondiale del BITS (Bureau International du Turism Social) che si terrà dal 19 al 23 settembre 2010 a Rimini.
Vedi il profilo di rosso 2015 pensiero
rosso 2015
10 Aprile 2015 - 12:43
 
Ci sono consiglieri comunali e persone senza incarichi particolari che, ogni giorno, aiutano il prossimo, senza per questo pubblicare il nome delle persone alle quali danno il proprio aiuto, in silenzio, senza riportarlo sui vari social solo per scopi propagandistici ed elettorali. Ma la gente capisce chi strumentalizza e chi no
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen x Rosso...
Hans Axel Von Fersen
10 Aprile 2015 - 17:07
 
Era un messaggio per me?
Comunque che la Minore si fosse adoperata per risolverere quella situazione, l'ho saputo dal messaggio di ringraziamento della famiglia e non dai social
Vedi il profilo di piero boss sociale
piero boss
10 Aprile 2015 - 19:27
 
La Minore si è opposta alla vendita delle case popolari, mi sembra un tema più che a favore dei poveretti.
Vedi il profilo di Andrè piero boss
Andrè
10 Aprile 2015 - 20:17
 
La minore si è aggregata a Di Gregorio.. non sapeva nulla fino all intervento di quest ultimo
Vedi il profilo di federicolago21 MINORE......CONTRO TUTTI!
federicolago21
10 Aprile 2015 - 20:41
 
STRUMENTALIZZA DICE!
SE STRUMENTALIZZARE PORTA BENEFICI.......BEN VENGANO LE STRUMENTALIZZAZIONI.....
E' SOLO QUESTIONE DI STILE........
Vedi il profilo di robi Andrè ha ragione
robi
10 Aprile 2015 - 20:52
 
Andrè ha ragione. Le priorità sono altre. I 5 stelle applicano la demagogia come colonna portante della loro "politica" . Dietro non c'è niente.
Vedi il profilo di lady oscar ommamma
lady oscar
10 Aprile 2015 - 21:24
 
Robi e Andre d accordo su qualcosa... Mi fan cambiare il tempo ....
Vedi il profilo di robi Beh...
robi
10 Aprile 2015 - 21:30
 
Siamo anche Pinkfloydiani, se per questo. Tranquilla che se dici qualcosa che mi garba non esito a dirtelo. Ripeto, non ho pregiudizi, a parte per gli juventini.... (cosa ho detto!)
Vedi il profilo di stefania minore Andre
stefania minore
10 Aprile 2015 - 21:34
 
No si sbaglia! io sono andata in consiglio comunale per votare contro perché ci sono 270 famiglie a Verbania che hanno bisogno di una casa e gente che dorme in garage e in macchina , mi sono aggregata a Vladimiro per sostenere la commissione d'inchiesta poiché per presentarla aveva bisogno di almeno due gruppi consiliari.
Allego foto di un garage dove dorme un verbanese
P.S. Non sono più "grillina"
Vedi il profilo di Andrè Lady
Andrè
10 Aprile 2015 - 21:35
 
glielo dici tu a Roby o glielo dico per quale squadra tifo?
Vedi il profilo di lady oscar ommamna 2
lady oscar
10 Aprile 2015 - 21:42
 
Non ce la potete fare...
Vedi il profilo di stefania minore 1Foto
stefania minore
10 Aprile 2015 - 22:31
 
Con persone che vivono in queste condizioni come si fa a votare a favore della vendita?
Vedi il profilo di robi Case popolari e vere necessità
robi
11 Aprile 2015 - 08:51
 
Non sto a disqiusire sull'aspetto tecnico. Se una famiglia si trova in gravi condizioni e non è realmente in grado di vivere dignitosamente, le istituzioni devono muoversi in tempo reale. In passato si sono dati alloggi popolari a molti che non lo meritavano, solo perchè con una tessera in tasca, a Verbania possibilmente del PCI, e ora pagano affitti irrisori. Pensate alle zone di trobaso e S. Anna. Ma allora c'era la grana, oggi ci sono le briciole. Per questo bisogna aiutare chi ne ha veramente necessità, ma solo loro. In questo caso esposto dalla Minore mi pare ci siano i presupposti. Come vedete nessun pregiudizio.
Ultima cosa. Ma gli affitti delle case popolari verbanesi date in tempi di vacche grasse oggi sono rivalutati? Mah.....
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 2assegnazione casa popolari
Hans Axel Von Fersen
11 Aprile 2015 - 09:21
 
Perché non revocare l'assegnazione degli alloggi alle famiglie che attualmente non rientrano più nei parametri iniziali? Ho visto famiglie alla quale era stata assegnata giustamente una casa perché erano in una brutta condizione economica. Col tempo questa famiglia è riuscita ad avere un buon tenore di vita potendosi permettere anche beni di lusso come TV a pagamento Sky e auto BMW ma tutt'oggi vivono in una casa popolare. Non sarebbe più corretto assegnare le case "a tempo", diciamo 10 anni e poi rivalutare la permanenza dei criteri iniziali?
Una famiglia alla quale viene assegnata una casa perché ha genitori disoccupati e 3 figli studenti, passati 10 anni potrebbe avere l'introito di 5 stipendi e vivere in una casa popolare.
Vedi il profilo di stefania minore Hans.....
stefania minore
11 Aprile 2015 - 09:29
 
Assolutamente d'accordo.
E' una verifica da fare.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
23/03/2017 - La Via Francigena
23/03/2017 - Lega Nord su progetto Interconnector
23/03/2017 - Veneto Banca: prorogata adesione Offerta di Transazione
22/03/2017 - Giornate FAI di primavera a Trobaso
22/03/2017 - Utenti strada statale 34 del lago Maggiore: "Non accetteremo soluzioni provvisorie"
Verbania - Politica
21/03/2017 - Provincia per il Territorio: "dimissioni di massa"
21/03/2017 - Consiglio di Quartiere Verbania - Intra
20/03/2017 - FdI-AN su centro accoglienza
20/03/2017 - Incontro del Movimento Democratico e Progressista
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti