Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : LegalNews

LegalNews: L’avvocato e l’obbligo di dissuadere il Cliente da cause totalmente infondate

La Suprema Corte, con la recente sentenza n. 9695 del 12.05.2016 è tornata sugli obblighi dell’avvocato nello svolgimento dell’attività professionale, in particolare concentrandosi sul dovere di astenersi dall’incardinare cause totalmente infondate.
Verbania
LegalNews: L’avvocato e l’obbligo di dissuadere il Cliente da cause totalmente infondate
Nel caso sottoposto all’esame della Cassazione un avvocato aveva incardinato, rappresentando un’Assistita, una causa poi rigettata dal tribunale competente, in quanto ritenuta completamente infondata. La Cliente, allora, agiva nei confronti del proprio legale per far dichiarare la risoluzione del contratto di prestazione professionale intercorso con lo stesso, con condanna del professionista alla restituzione dei compensi percepiti.

Il Tribunale accoglieva la richiesta della Cliente, che veniva successivamente confermata in appello. L’avvocato ricorreva perciò per cassazione, chiedendo la riforma della pronuncia con rigetto delle domande giudiziali formulate dalla ex Cliente, in quanto quest’ultima sarebbe stata ben consapevole della infondatezza della causa, che sarebbe stata incardinata al solo fine di indurre la controparte alla firma di un accordo transattivo.

La Suprema Corte nel caso oggetto d’esame è rimasta nel solco del proprio orientamento, partendo dal fondamentale rilievo che nell’istruttoria in primo grado era emerso che – al contrario di quanto sostenuto dall’avvocato – la causa non era stata introdotta a fronte dell’irremovibile volere della Cliente, che a detta del legale sarebbe però stata informata della sua infondatezza: al contrario, era stata proprio il professionista a spingere l’Assistita a convenire la controparte in giudizio.

Al contempo la Cassazione ha rilevato che l’avvocato, oltre ad essere tenuto ad astenersi dal consigliare azioni inutilmente gravose e ad informare il cliente sulle caratteristiche della controversia e sulle possibili soluzioni, è altresì obbligato a tentare in ogni modo di dissuadere il Cliente dall’incardinare azioni che sappia infondate.

La ragione di tale obbligo dell’avvocato è evidente: il legale, infatti, oltre a difendere il proprio Assistito – in adempimento al suo principale, nonché fondamentale, dovere – è altresì chiamato a collaborare con il giudice affinché la Giustizia (quella con la lettera maiuscola) possa essere correttamente amministrata, nell’interesse dell’intera collettività.

Avv. Mattia Tacchini
www.novastudia.com



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
19/10/2017 - Ritrovamento dispersi al Devero grazie all'APP
19/10/2017 - "Come vivere 100 anni"
19/10/2017 - "Nuovo Mondo" al Museo del Paesaggio
19/10/2017 - Parliamo di Carcere
18/10/2017 - Il Polo del Riuso di Verbania
Verbania - LegalNews
16/10/2017 - LegalNews: Divorzio e accertamenti di polizia tributaria
09/10/2017 - LegalNews: Cessioni plurime d’azienda e responsabilità dei cedenti intermedi
02/10/2017 - LegalNews: Assicurazioni: risarcimento diretto e citazione del terzo responsabile
25/09/2017 - LegalNews: Attività lavorativa svolta durante il periodo di malattia
18/09/2017 - LegalNews: La risarcibilità del danno da precipitazioni atmosferiche
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti