Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Zacchera: "Verbania: tempesta in arrivo"

Riportiamo dalla newsletter Il Punto di Marco Zacchera, l'intervento riguardante gli ultimi sviluppi in seguito al comunicato PD sulla discussione al prossimo Consiglio Comunale della programmazione de Il Maggiore.
Verbania
Zacchera: "Verbania: tempesta in arrivo"
Molti segnali confermano che sui vertici dell’amministrazione comunale di Verbania si sta addensando un brutto temporale. Il “nodo” politico è se il PD sosterrà ancora a lungo la sindaco Marchionini con tutte le implicazioni e le responsabilità conseguenti, ma o si cercheranno al più presto alternative future – magari il più possibili condivise - o si delineano davvero brutti periodi per la nostra città..

L’ultimo comunicato odierno del PD verbanese conferma che i giochi si stanno chiudendo e la pesante censura espressa nei confronti del capogruppo consiliare PD Tartari (che si era opposto a discutere al più presto una richiesta di convocazione straordinaria del consiglio comunale sul teatro da parte di tutte le opposizioni) ne è puntuale conferma.

Intanto i rapporti all’interno stesso della struttura comunale sono andati in tilt: dissidi profondi, “tutti contro tutti”, autentico disagio da parte di dirigenti, funzionari e dipendenti soprattutto per il carattere del primo cittadino che ha una interpretazione tutta personale dei rapporti e anche, a volte, delle stesse normative. Il risultato è un meccanismo che progressivamente si sta bloccando.

Per il lancio del teatro CEM - “Maggiore” ritengo si sia persa nei mesi scorsi una opportunità enorme con spese scoordinate ed assurde e con altri aspetti di carattere giudiziario che credo emergeranno presto.

Soprattutto non si è stati capaci di programmare, immaginare e impostare su questa struttura il rilancio della città con una amministrazione che intanto - anziché diventare aggregante nel territorio - è riuscita incredibilmente a litigare con tutti: dal Consorzio Turistico dei Laghi al ConserVCO praticamente tutti i comuni della provincia sono schierati contro il capoluogo. Domandiamoci perché questo accade, pur in presenza di un partito unico (il PD) che teoricamente vuole, può, dispone e comanda.

Forse è un fattore culturale, di limiti personali, di difficoltà nel scegliere persone all’altezza dei ruoli (come è stato anche il problema fondamentale del centro-destra!), fatto sta che senza attori nuovi non se ne esce e – anzi – l’involuzione è purtroppo crescente ed evidente.

Al di là di ogni opinione ciascun verbanese che ha veramente a cuore il futuro della propria città ha il dovere – io credo - di interrogarsi, di proporre, di discutere.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
17/01/2017 - Hacker sul sito della provincia
17/01/2017 - Consiglio di Quartiere Verbania - Ovest
17/01/2017 - Nessuna vessazione per lo sfratto dalle case popolari
17/01/2017 - Carabinieri: controlli e fermi per stupefacenti
17/01/2017 - Appalti vinti ma fisco evaso
Verbania - Politica
16/01/2017 - M5S su revoca fondi Fondazione Cariplo
16/01/2017 - Sondaggio IPR Marketing: Marchionini 18^
16/01/2017 - Lega Nord sui fondi revocati da Fondazione Cariplo
16/01/2017 - Fratelli d'Italia torna sul Bando Periferie
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti