Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Fronte Nazionale su Il Maggiore

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consiliare Fronte Nazionale, riguardante gli ultimi sviluppi sulla questione programmazione CEM/ Il Maggiore, e il prossimo Consiglio Comunale.
Verbania
Fronte Nazionale su Il Maggiore
Sugli ultimi eventi e scontri politici tra minoranze e amministrazione sulla questione CEM il gruppo del Fronte Nazionale ,che per impegni inderogabili di lavoro non ha potuto partecipare alla Conferenza stampa indetta ieri dalle Opposizioni precisa quanto segue.

Questioni di metodo e di merito hanno inevitabilmente surriscaldato il clima politico su una vicenda troppo delicata ed importante per la comunità cittadina.

Quanto accaduto in Capigruppo , col rifiuto di PD e Amminstrazione di non accettare in consiglio la discussione sul CEM prima di quella sulla relativa variazione di Bilancio, assolutamente inusuale per l'entità degli importi , evidenzia superficialità e scarsa ,se non nulla, sensibilità politica.

Il Fronte , senza partecipare alla bagarre di liti e insulti emersi durante la discussione, aveva fatto notare ai rappresentanti di Amministrazione e Maggioranza che in fondo nulla cambiava nella sostanza. I due punti sostanzialmente riguardavano lo stesso argomento ed era doveroso precedere la discusssone sul punto richiesto dalle minoranze. Questo incomprensibile puntiglio della maggioranza ha scatenato la giustificata reazione delle minoranze compromettendo l'indispensabile clima di serenità che richiede la delicatezza delle decisioni da adottare.

Solo ora PD e Amministrazione hanno riveduto le loro posizioni.
Nel Merito delle iniziative sino ad ora messe in atto dalla Amministrazione, il Fronte non può non sottileneare una certa confusione legata al coinvolgimento di troppi attori nella fase iniziale iniziale della gestione del Teatro con conseguente aumento della spesa pubblica.

Sarebbe stato opportuno, sin dall'inizio l'affidamento della gestione ad un unico operatore qualificato mediante gara. Ciò non è avvenuto e le spese sono lievitate con incarichi “a pioggia”. La strategia avrebbe dovuto essere discussa e condivisa politicamente da tutte le forze politiche della città attraverso un Ristretto Comitato Coordinatore che condividesse le scelte più opportune. Questa la nostra Proposta.

Ora il Sindaco e la maggioranza hanno riveduto, sia pure in ritardo, le loro posizioni e ci si augura un cambio di rotta che riporti serenità e risultati sperati.

Questa vicenda dimostra che la Democrazia è il miglior sistema, ma molto delicato e fragile ; va praticato nel rispetto della sensibilità e nell'interesse di tutti e mai deve divenire la dittatura dei numeri.

Giorgio Tigano Capogruppo
Sara Bignardi Consigliere



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
16/01/2017 - "In dialèt l'è mej?"
16/01/2017 - Road To Foro: vince Maddalena
16/01/2017 - Altea Altiora bella vittoria
16/01/2017 - Seminario su MaRHE Center Maldive
16/01/2017 - M5S su revoca fondi Fondazione Cariplo
Verbania - Politica
16/01/2017 - Sondaggio IPR Marketing: Marchionini 18^
16/01/2017 - Lega Nord sui fondi revocati da Fondazione Cariplo
16/01/2017 - Fratelli d'Italia torna sul Bando Periferie
15/01/2017 - Agenda Digitale: le proposte del PD
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti