Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

La Pastasciutta di Casa Cervi

Nell'ambito delle iniziative proposte congiuntamente all'associazione giovanile 21 marzo. Dall'aia di Casa Cervi allo spazio comunale giovani 'Il Kantiere' di Verbania Possaccio.
Verbania
La Pastasciutta di Casa Cervi
Alla notizia della caduta del Fascismo, il 25 luglio del 1943, una gioia spontanea si diffuse in tutto il Paese. Gran parte del popolo italiano sperò nella fine della guerra e della paura, nella morte della dittatura fascista. La Liberazione verrà, però, solo 20 mesi dopo, al prezzo di molte sofferenze. Ma quel 25 luglio, alla notizia che il duce era stato arrestato, c’era solo la voglia di festeggiare.

A Campegine, in provincia di Reggio Emilia, i sette fratelli Cervi con il padre Alcide, la madre Genoveffa, assieme ad altre famiglie, nella piazza del loro paese, offrirono a tutti la pastasciutta per festeggiare, come disse papà Cervi, il più bel funerale del fascismo. Non c’era solo la fame, ma c’era anche la... voglia di uscire dall’incubo del fascismo e della guerra, il desiderio di “riprendersi la piazza”, dopo anni di adunate a comando e di divieti. E allora tutti in fila per avere un piatto di pasta condita con burro e formaggio. Qualche mese dopo Mussolini sarebbe ritornato a capo della Repubblica di Salò e qualche mese dopo ancora i sette fratelli Cervi sarebbero morti uccisi dai fucili dei fascisti repubblichini. Quella sera, però, ogni cosa brutta era lontana, c’era solo il tempo di stare insieme, senza paura.

ore 19
GIOVANNI CERUTTI direttore scientifico dell’Istituto Storico della Resistenza e della società contemporanea nel Novarese e nel Verbano-Cusio-Ossola “Piero Fornara”
presenta
“LA SVASTICA ALLO STADIO”
Storie di persecuzione e di resistenza nel mondo del calcio sotto il nazismo

ore 20
distribuzione gratuita pastasciutta 'In bollore'

ore 21.30
Concerto Emily Collettivo Musicale nasce nel 2006 dalla volontà di raccontare in musica un immaginario legato alla poetica sociale e di lotta che da sempre lo caratterizza, attraverso sonorità meticce e coinvolgenti tra contaminazioni Folk, Rock, Reggae.
La continua e produttiva attività live, dinamica e allo stesso tempo energica e riflessiva, ha portato il gruppo ad esibirsi in tutta Italia su moltissimi palchi di locali, teatri, festival, Centri Sociali, incrociando le sue esibizioni (e in alcuni casi creando collaborazioni) con quelle di artisti affermati quali Inti-Illimani, Bandabardò, The Gang, Zibba, Stato Sociale, Alessio Lega, Rio ecc.

L’affermazione e l’attrattiva che il gruppo ha saputo creare insieme all’esigenza di condividere la propria musica in modo inclusivo e partecipato hanno portato alla naturale evoluzione della band a “collettivo” nel 2012 nel quale musicisti, autori e collaboratori si ritrovassero a decidere in maniera libera e paritaria sulle prospettive del gruppo.

Immagine 1



0 commenti  Aggiungi il tuo



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
21/01/2018 - Alba non ferma la Paffoni
21/01/2018 - Lega Nord: "Basta migranti"
21/01/2018 - Spazio Bimbi: Disturbi alimentari nei più piccoli
20/01/2018 - Nikolajewka e Dobrej 2018: per non dimenticare
20/01/2018 - Rai1 Paesi che Vai - Isole Borromee e dintorni
Verbania - Eventi
19/01/2018 - LetterAltura: omaggio alla scrittrice Marguerite You
18/01/2018 - Mostra fotografica Aiazzi-Majno prolungata
18/01/2018 - C.A.I. programma di gennaio 2018
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti