Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Eventi

Mario Capanna e Don Gino Rigoldi al Maggiore

Per la rassegna Il filo della memoria si svolgerà, mercoledì 23 novembre alle ore 21.00 presso il teatro Il Maggiore a Verbania, un incontro pubblico sul tema “i giovani: una grande risorsa con qualche difficoltà”; relatori di rilievo Don Gino Rogoldi (responsabile di Comunità Nuova di Milano), Mario Capanna (ex leader del movimento studentesco del 1968), ed il Prof. Andrea Di Stefano.
Verbania
 Mario Capanna e Don Gino Rigoldi al Maggiore
Rassegna organizzata dall’Associazione Casa della Resistenza, insieme all’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione della Città di Verbania e con il contributo dell’Avvocato Luigi Michele Mariani, per il recupero della memoria storica dagli “anni di piombo” ai giorni nostri.
Il progetto “Il filo della Memoria” si articola in quattro incontri serali aperti al pubblico con denominazione Memory School e nelle quattro mattinate successive con gli studenti delle scuole superiori con denominazione Principi Attivi.

“Obiettivo del progetto – afferma Irene Magistrini presidente dell’Associazione Casa della Resistenza - è quello di fornire soprattutto ai cittadini del futuro informazioni relative al recente passato del nostro Paese e spunti di riflessione per le loro scelte decisive.” e continua “Si tratta quindi di un progetto ambizioso in cui ci stiamo particolarmente impegnando avvalendoci della collaborazione del Comune di Verbania e dell’avvocato milanese Luigi Michele Mariani, testimone e difensore di alcuni protagonisti del periodo.”

"La memoria dei fatti avvenuti negli ultimi quarant'anni – sottolinea Monica Abbiati assessore Cultura, Turismo, Istruzione, Expo del comune di Verbania - la cui conoscenza è indispensabile per comprendere il nostro presente, e spesso più confusa e remota di quella di fatti ed eventi lontani nel tempo. Poter colmare questa lacuna ascoltandone la narrazione dai protagonisti è una grande opportunità per tutti.”

Inoltre, questo progetto è realizzato in Convenzione con la Regione Piemonte Assessorato all’Istruzione e Assessorato alla Cultura ed ha il patrocinio di MIUR-Ambito territoriale del Verbano Cusio Ossola, Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio Regionale del Piemonte e Ars.Uni.VCO.

Prossimi appuntamenti: 15 febbraio 2017 e 15 marzo 2017

L'Amministrazione Comunale



12 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Zeffiroblu 1Capanna al Maggiore
Zeffiroblu
23 Novembre 2016 - 07:54
 
Splendida scelta quella di invitare Capanna al Maggiore per parlare di giovani, considerando la sua battaglia per mantenere il suo vitalizio d'oro di migliaia di euro. A esseri così dei giovani non frega assolutamente niente
Vedi il profilo di l 1"ha fatto ricorso al Tar contro il taglio del 10%"
l
23 Novembre 2016 - 10:44
 
E' della stessa pasta di Bertinotti.

Da http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11790466/Papponi-del-vitalizio--l-ex.html
"...Vitalizio che per Capanna, consigliere dal 1975 al 1980, si aggira sui 5mila euro lordi mensili e si va a sommare a quello da parlamentare, deputato per due legislature (1983-92) di 4.725 euro lordi. Solo quest’ultimo, secondo i calcoli effettuati da Libero, gli ha permesso di incassare fino ad oggi 523.100 euro a fronte di 120.805 contributi versati. Gli altri 402.295 euro li abbiamo messi noi...."

La mentalità del soggetto, da http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/14/vitalizi-capanna-prendo-5mila-euro-netti-al-mese-non-mi-sento-privilegiato/329788/
"...Il politico, assieme ad altri 53 ex consiglieri regionali della Lombardia, ha fatto ricorso al Tar contro il taglio del 10% del vitalizio. “Chi contesta la mia scelta” – spiega Capanna – “dice ‘sciocchezzine’. Io la casta la combatto dal 17 novembre 1967. Prendo 5mila euro netti al mese, ma il problema non sono i 100 o 200 euro che mi verranno decurtati. Se però malauguratamente il Tar non ci desse ragione, si aprirebbe un precedente micidiale che riguarderebbe milioni di pensionati e di lavoratori. Così diventerebbe lecito intaccare i diritti acquisiti..."

Personalmente cerco di evitare il disprezzo anche se è piuttosto difficile, ciò non toglie che la verità debba essere sempre evidenziata soprattutto quando l'ipocrisia vuole imporsi.
Vedi il profilo di marco ahhaha
marco
23 Novembre 2016 - 10:48
 
i cattocomunisti duri a morire
Vedi il profilo di Aston 2oltre il danno la beffa
Aston
23 Novembre 2016 - 13:47
 
Capanna è il tipico esponente della generazione che ha rubato il futuro dei giovani (mettendosi in tasca ogni mese una pensione che non si è guadagnato) ed ora lo si invita addirittura a dare lezioni ai giovani? E' surreale.
Oggi come oggi un ex Democrazia Proletaria dovrebbe pontificare solo da un suo blog.
E comunque "Don't trust anybody over 30"!
Vedi il profilo di Anonimo Re: oltre il danno la beffa
Anonimo
23 Novembre 2016 - 13:53
 
Ciao Aston

secondo me Lei si dovrebbe sciacquare la bocca prima di pronunciare la parola Democrazia Proletaria
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: oltre il danno la beffa
Hans Axel Von Fersen
23 Novembre 2016 - 14:32
 
Ciao Aston

Porta pazienza...
Vedi il profilo di luvendris 1Re: Re: oltre il danno la beffa
luvendris
23 Novembre 2016 - 15:30
 
Capanna è un tipico esponente di una classe privilegiata.
Il tentativo maldestro e ridicolo di giustificare il grano che percepisce (cito "si aprirebbe un precedente micidiale che riguarderebbe milioni di pensionati e di lavoratori") denota la statura della persona.
Detto in soldoni: se le cifre che intasca fossero risultato di contributi versati in, mettiamo 35 anni, allora la questione potrebbe essere accettabile, ma così non è. Inoltre il signore percepiva, durante l'espletamento delle sue funzioni, certamente non cifre paragonabili a quelle di un operaio, categoria che gli sta tanto a cuore.
Dicevo prima "potrebbe essere accettabile" perchè io ritengo che una equa pensione al giorno d'oggi dovrebbe essere di 2000 euro, che sia chiaro.
Ha vergogna di se stesso e fa di tutto per censurare questo sentimento; il paladino del proletari....
Conosco un ex sindacalista nella nostra zona che per molti versi gli assomiglia. Sono persone che conservano ancora un grammo di morale e quell'esiguo grammo li perseguiterà per sempre nonostante i loro contorsionismi per giustificarsi.

Per moderatori: prima ho potuto commentare senza login, ora è stato necessario, perchè?
Vedi il profilo di Giovanni% Privileggiato
Giovanni%
23 Novembre 2016 - 16:06
 
Privileggiato e appartenente alla casta senza ombra di dubbio.
Quanti di noi godono o potranno godere dopo una vita di lavoro di una pensione di 5 milla euro? Quale "proletario" guadagna queste cifre mensili nel proprio periodo lavorativo?
Non dico che doveva restituire l'eventuale suplus ma almeno lottare contro queste iniquità e invece a fatto il ricorsino per tenersi anche il 10%.
Vedi il profilo di marco Re: Re: oltre il danno la beffa
marco
23 Novembre 2016 - 17:29
 
Ciao Anonimo, certo perché ha abbracciato una delle peggiori ideologie del XX secolo che ha creato milioni di morte e di distruzione, i cui effetti sono ancora tutti i giorni sotto i nostri occhi; bisognerebbe solo vergognarsi a pronunziare quelle parole, dove di democratico non vi è nulla!!!!
Vedi il profilo di Maurilio Re: Re: Re: oltre il danno la beffa
Maurilio
23 Novembre 2016 - 18:13
 
Eccololà, ci vola quello che doveva dire la banalità della giornata!

Ma pensi che Capanna, Bertinotti e C. anche solo per un momento, avessero veramente pensato di portare il "comunismo reale" (quello di Fidel o della ex CCCP) in Italia?

"Ma mi faccia il piacere", come direbbe il grande Totò!

Saluti

Maurilio
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: oltre il danno la beffa
robi
24 Novembre 2016 - 07:57
 
Ciao Maurilio. Beh..un po' si. Certamente Cuba era un esempio che volevano seguire. Poi neppure Vendola che ha scoperto che gli omosessuali venivano incarcerati ci ha più creduto.... Comunque molti ci credevano. Conoscenza diretta. Fidati.
Vedi il profilo di Maurilio Re: Re: Re: Re: Re: oltre il danno la beffa
Maurilio
24 Novembre 2016 - 12:20
 
Ciao robi

che ci sia stato qualcuno che credesse alle favole ci sta, molti continuano a farlo anche oggi, ma che ci credessero i personaggi di spicco, quelli che poi si sono goduti pensioni o vitalizi molto superiori alla media italiana dubito!

...ma non lo discuto!

Saluti

Maurilio



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
02/12/2016 - Altea Altiora a Moncalieri per volare
02/12/2016 - "Consigli comunali bloccati"
02/12/2016 - Dati 2016 Attività Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco VCO
02/12/2016 - Arcademia: weekend di danza e canto
02/12/2016 - Minoranza e convocazione Consiglio Comunale
Verbania - Eventi
02/12/2016 - Concerto a Madonna di Campagna
02/12/2016 - Laboratori natalizi
02/12/2016 - Pasqualotto suona Beethoven
02/12/2016 - Metti una sera al cinema speciale "Marguerite"
02/12/2016 - Presentazione "Intra"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti