Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Spazio Bimbi

Spazio Bimbi: Denuncia di 600 professori universitari: gli studenti non sanno l'italiano

Centinaia di personalità dell'ambiente accademico italiano si sono unite per scrivere una lettera al governo per chiedere di intervenire fin dalla scuola primaria per migliorare l'apprendimento della nostra lingua in forma scritta e orale.
Verbania
Spazio Bimbi: Denuncia di 600 professori universitari: gli studenti non sanno l'italiano
Qualche giorno fa è stata diffusa la lettera scritta al governo da personaggi di spicco della cultura di italiana, quali professori universitari, accademici della Crusca, linguisti e filosofi. Raccontano infatti come numerosi docenti universitari si trovino a correggere esami pieni di errori di lessico, sintassi e ortografia, alcuni perfino poco tollerabili quando fatti da alunni di terza elementare.

Sicuramente queste lacune sono in parte date dal poco tempo che i ragazzi dedicano alla lettura, ma d'altra parte la lettera punta il dito contro la scuola italiana, soprattutto quella elementare e media, perchè sottovaluta il tema della correttezza ortografica e grammaticale.

Nella lettera viene scritto che «abbiamo invece bisogno di una scuola davvero esigente nel controllo degli apprendimenti oltre che più efficace nella didattica, altrimenti né il generoso impegno di tanti validissimi insegnanti né l’acquisizione di nuove metodologie saranno sufficienti. Dobbiamo dunque porci come obiettivo urgente il raggiungimento, al termine del primo ciclo, di un sufficiente possesso degli strumenti linguistici di base da parte della grande maggioranza degli studenti».

Sarà necessario quindi ripartire dai fondamentali: «dettato ortografico, riassunto, comprensione del testo, conoscenza del lessico, analisi grammaticale e scrittura corsiva a mano», cambiando la tendenza di questi ultimi decenni che ha diminuito progressivamente le ore di italiano, lasciando all'insegnante la difficoltà di dividere le ore a sua disposizione tra letteratura e grammatica.

Molti indicano con possibile causa associata anche l'utilizzo di nuove tecnologie e in particolare dei social network, che abituerebbero i ragazzi a un linguaggio molto più semplice, a periodi più brevi e frasi meno complesse.

Buona parte del compito di contrastare questa tendenza all'impoverimento linguistico è sicuramente deputata agli insegnanti e al sistema scolastico in generale, ma ciò che le famiglie possono fare per arricchire il bagaglio lessicale e grammaticale del proprio figlio è incoraggiarlo nella lettura di libri nel tempo libero.


Dott.ssa Francesca Calzaretta
La Girandola – Spazio Psicoeducativo
lagirandola.spe@outlook.it



15 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di lady oscar colpa dei ragazzi? sucuri?
lady oscar
13 Febbraio 2017 - 10:16
 
Non si fanno piu i dettati alle elementari, i vecchi temi come compiti a casa, le interrogazioni scritte sono a crocette e le orali una al mese per materia... Se i professori danno un libro al mese (o per le vacanze estive) da leggere e relazionare per iscritto i genitori si lamentano (conoscenti miei). Alle medie facevamo un tema alla settimana per imparare a esprimerci..ora uno al mese come compito in classe. Quindi la scuola ha la colpa più grande.
Vedi il profilo di blade runner Re: colpa dei ragazzi? sucuri?
blade runner
13 Febbraio 2017 - 10:47
 
Ciao lady oscar....concordo in pieno!!! professori in primis i colpevoli,ed uso questo termine,COLPEVOLI.Fino a che stanno in classe ,twittando e postando su facebook,difficilmente saranno in grado di seguire gli alunni......stipendiati senza midollo,gente sicura di sfangare le poche ore di lavoro senza colpo ferire......una immane vergogna.
Vedi il profilo di lady oscar non intendevo quello
lady oscar
13 Febbraio 2017 - 11:11
 
No Blade, non intendevo quello. Intendo che e' cambiato il metodo. I tanto da noi ex studenti temi, che ci hanno però insegnato i congiuntivi, la punteggiatura e a mettere insieme un pensiero, sono spariti. Cosi come le interrogazioni orali... Colo dei prof ma anche se genitori che non vogliono compiti a casa per i loro figli. Leggere un libro e portare un riassunto non ha mai ucciso nessuno.
Vedi il profilo di Giovanni% Re: colpa dei ragazzi? sucuri?
Giovanni%
13 Febbraio 2017 - 12:13
 
Ciao lady oscar
verissimo.
Noto che ora ai ragazzi non assegnano più riassunti e versioni in prosa dei brani di antologia ma delle schede da compilare.
Vedi il profilo di lupusinfabula Parole sante....
lupusinfabula
13 Febbraio 2017 - 13:16
 
Parole sante quelle di Lady: ma oggi non sei moderno se non dai del "tu" alla maestra ed ai professori, dove sapere i verbi e le tabelline, sapere indicare sul mappamondo dov'è l'Europa o l'Australia, sapere che Giulio Cesare non era un normanno, sapere qual'è il fiume più lungo d'Italia e via cantando, è considerato "nozionismo". Ai miei tempi se sbagliavo a scrivere una parola, il giorno dopo dovevo tornare a scuola dopo averla riscritta 100 volte sul quaderno: di sicuro non l' avrei più dimenticata! Oggi pensano subito che sei dislessico.....
Vedi il profilo di Anonimo Re: Re: colpa dei ragazzi? sucuri?
Anonimo
13 Febbraio 2017 - 13:25
 
Ciao blade runner,
sarei molto più cauto nell'esprimere giudizi assoluti e generali come mi sembra fai tu.
Conosco diversi professori che si fanno un mazzo tanto e in una settimana raddoppiano (almeno) le 18 ore di una cattedra! Per questi, lo stipendio, oltre che sudato e meritato, diventa ridicolo, considerando anche che nella vicina Svizzera arrivano a prendere 4 volte tanto.
Questo è un altro discorso, tipicamente italiano, che coinvolge serietà, merito, responsabilità, politica, ... , ma, per l'appunto, siamo in Italia ... (volutamente minuscolo)
Vedi il profilo di Anonimo errata corrige
Anonimo
13 Febbraio 2017 - 13:28
 
* italia
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Re: Re: colpa dei ragazzi? sucuri?
Hans Axel Von Fersen
14 Febbraio 2017 - 09:12
 
Ciao Anonimo

Nella vicina Svizzera non solo lo stipendio dei professori è diverso, tutto è diverso. Il tuo è un paragone insensato.
Vedi il profilo di marco Re: colpa dei ragazzi? sucuri?
marco
14 Febbraio 2017 - 10:09
 
Ciao lady oscar ha ragione, bisogna ringraziare il 68 e tutto quello che ne è conseguito ..... il disfacimento prodotto è stato immane ....
Vedi il profilo di Lucrezia Borgia Dice il proverbio
Lucrezia Borgia
14 Febbraio 2017 - 10:37
 
Chi non è stato in grado di imparare..si è messo ad insegnare. ..(e in Italia governa)
Vedi il profilo di Anonimo Re: Re: Re: Re: colpa dei ragazzi? sucuri?
Anonimo
14 Febbraio 2017 - 11:16
 
Ciao Hans Axel Von Fersen,
com'è frequente in questo blog, si confonde il dito con la luna, va beh...
Vedi il profilo di l Totalmente da riorganizzare e ridimensionare
l
17 Febbraio 2017 - 18:36
 
Mi viene in mente Silvano Agosti, regista, per chi fosse interessato ha delle idee in proposito che vanno in direzione opposta al normale modo di pensare.

Qualche mese fa avevo messo un link, la premessa: Anche se naturalmente non saranno tutte rose e fiori per come viene presentato, forse si potrebbe dare un'occhiata a quel che succede nel nord europa.
https://www.youtube.com/watch?v=aG9oP2wgIi0


Io ho dei ricordi piuttosto brutti della mia vita scolastica, ricordo ad esempio il tempo pieno alle elementari, una follia totale. Ricordo ad esempio 3 o 4 professori (uomini e donne) malati di mente che si accanivano su chi come me non poteva difendersi. Meglio fermarsi qui.
Vedi il profilo di Simona T. La scuola che non funziona
Simona T.
18 Febbraio 2017 - 09:29
 
Ci sono tante cose nelle nostre scuole che fanno rimanere perplessi.
Comincio con gli insegnanti di educazione fisica. Ma a cosa servono? Spesso le loro spazio è ridotto a ora di ricreazione.
I maturandi italiani dopo anni e anni di studi di lingue straniere non riescono a intrattenere una conversazione in lingua. lo studio della lingua straniera è ridotto nel completare o rispondere a frasi scritte sul libro di testo.
Noto anche che non vengono più assegnati riassunti, temi e composizioni ma schede alla fine di ogni brano di antologia.
Serve per certi aspetti il ritorno a vecchi metodi ma alcune pratiche devono essere totalmente rinnovate.
Vedi il profilo di cesare 1Come volevano
cesare
18 Febbraio 2017 - 22:42
 
Un popolo poco e male istruito è facile da guidare e condizionare .
Vedi il profilo di Giovanni% Re: Come volevano
Giovanni%
19 Febbraio 2017 - 13:57
 
Non tiriamo fuori la solita tesi complottista.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
28/07/2017 - "I volti e il cuore in jazz"
28/07/2017 - Chet Nuneta in concerto a Verbania
28/07/2017 - Quartiere Intra: botta e risposta
27/07/2017 - Apicoltura protagonista a Villa Olimpia
27/07/2017 - Gala Estivo della Compagnia EgriBiancoDanza
Verbania - Spazio Bimbi
23/07/2017 - Spazio Bimbi: La comprensione del testo
09/07/2017 - Spazio Bimbi: Videogiochi violenti e comportamenti aggressivi: esiste un legame?
25/06/2017 - Spazio Bimbi: Bambini e social network
11/06/2017 - Spazio Bimbi: Sviluppo dell’autostima nei bambini
28/05/2017 - Spazio Bimbi: Bambini plusdotati: risorse e rischi
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti