Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD

E’ Paolo Ravaioli il nuovo segretario provinciale del Partito Democratico. Lo hanno eletto ieri sera, all’unanimità, i componenti dell’assemblea provinciale del Partito Democratico del VCO. Paolo Ravaioli è stato Presidente della Provincia del VCO.
Verbania
Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD
“Ringrazio della fiducia che mi è stata data. Lavorerò per il rilancio del partito a livello provinciale, con una linea politica chiara riprendendo un impegno anche per il rilancio organizzativo. Abbiamo delle scadenze immediate sia interne, con l’organizzazione del nostro congresso e delle primarie a livello nazionale, sia esterne con l’appuntamento primaverile delle elezioni amministrative a partire da Omegna, dove le primarie ci consegnano un partito unito e determinato ad appoggiare la candidatura di Maurizio Frisone.
Ringrazio Rosa Rita Varallo per l’intelligente e propositivo ruolo di garante in questa fase di transizione ed Antonella Trapani che per quasi sei anni ha guidato bene il nostro partito con determinazione e passione.”

La votazione è avvenuta dopo l’approvazione di un ordine del giorno (anch’esso votato all’unanimità) che ha messo in rilevo alcune priorità di lavoro.

L’Assemblea Provinciale, prima dell’elezione di Paolo Ravaioli ha provveduto inoltre a votare la Commissione provinciale per il Congresso che seguirà le procedure dell’elezione del Segretario nazionale e dell’Assemblea Nazionale. Sono stati indicati Flavia Filippi, Giuseppe Grieco, Rosario Mauro, Roberto Munizza, Rosa Rita Varallo.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Testo ordine del Giorno Approvato

L’Assemblea provinciale del Partito Democratico VCO

premesso
che dalle dimissioni del Segretario Antonella Trapani l’assemblea non ha individuato un segretario per condurre il partito;

che all’Assemblea nazionale del 19 febbraio il segretario Matteo Renzi si è dimesso e che la Commissione per il Congresso durante la Direzione del 24 febbraio ha stabilito la data delle primarie nazionali per il 30 aprile, senza tuttavia aprire la fase congressuale che riguarda gli organismi territoriali del partito, rimandata eventualmente a naturale scadenza;

che l'art. 9 dello Statuto del PD indica i principi fondamentali in base ai quali il congresso si articola in due fasi: prima la convenzione in cui votano gli iscritti del partito e poi le primarie;

considerato

che gli iscritti del Partito Democratico V.C.O. sentono forte la necessità di definire un perimetro organizzativo, detto “forma partito”, mirato al rafforzamento della nostra proposta, e alla cui attuale indefinita entità si può far ricondurre a volte la nostra debolezza comunicativa;

che è opportuno quindi ristabilire l’organismo dirigente del partito a livello provinciale, che possa esprimere una linea politica chiara e riprenda l’organizzazione del partito, anche in vista del prossimo congresso e delle prossime importati campagne elettorali locali;

valutata

inadeguata la risposta politica della nostra dirigenza nazionale, nel suo complesso, dopo l’esito negativo del 4 dicembre al Referendum Costituzionale e non condividendo le modalità comunicative interne ed esterne al partito ma ritenendo comunque fondamentale per il partito l’obiettivo di un sistema di riforme che modernizzi il paese e non volendo rinunciare alla volontà di rappresentare la società con le sue complessità e le sue sfaccettature;

si impegna

da subito a procedere alla nomina di un Segretario reggente fino a scadenza naturale prevista per la fine del 2017 e che abbia mandato di:

- nominare una segreteria rappresentativa dei diversi territori e delle istanze politiche.

- organizzare l’attività politica del partito secondo le funzioni che gli sono attribuite dallo Statuto in quanto Segretario Provinciale.

- a discutere dell’organizzazione, partendo dalla base proposta dal documento a firma Guerini/Orfini .

Infine, sarà opportuna una proficua collaborazione per facilitare i lavori della Commissione Provinciale per il Congresso, prossimamente nominata.



44 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni% 1Ottimo, ottimo, ottimo però...
Giovanni%
28 Febbraio 2017 - 12:04
 
Sono contento del passo avanti e del netto miglioramento rispetto all'ultima segreteria provinciale.
E' doveroso però constatare che bisogna sempre riferimento alla vecchia guardia. I giovani del PD non convincono.
Vedi il profilo di privataemail A breve
privataemail
28 Febbraio 2017 - 13:34
 
Assisteremo alla farsa delle primarie, dove immigrati che non sanno leggere e parlare italiano, insieme ad elettori di centro dx, voteranno il leader di 😂😂 sx
Mi sorge spontanea una domanda, se alle primarie del PD si paga 2 euro
alle primarie del neonato DP si paga euro 2 ?
Vedi il profilo di lupusinfabula sulle orme di altri...
lupusinfabula
28 Febbraio 2017 - 14:00
 
....rieccolo!
Vedi il profilo di renato brignone 1Re: A breve
renato brignone
28 Febbraio 2017 - 14:46
 
Ciao privataemail

però però... con tutto il fastidio x un PD ridicolo, meglio primarie in piazza che voto da casa on line che fa parlamentari con 20 voti e arricchisce pubblicitari. Diciamo che è sempre giusto guardare con rispetto le difficoltà altrui, che i commenti "social" sono sempre un po' troppo semplici ;)
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: A breve
Giovanni%
28 Febbraio 2017 - 15:16
 
Ciao privataemail,
non è proprio una farsa.
Il PD, che ora vedo troppo spostato al centro, è comunque l'unico partito che fa un comgresso seguito dalla primarie. Dibattito e democrazia interna che manca agli altri partiti compre al tuo M5S.
Nom postare polemiche assurde.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: sulle orme di altri...
Giovanni%
28 Febbraio 2017 - 15:17
 
Ciao lupusinfabula,
direi un "buon ritorno" che evidenzià però il netto fallimento delle nuove leve del PD locale.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: A breve
Giovanni%
28 Febbraio 2017 - 15:55
 
Ciao renato brignone
grande!

Anche se, ripeto, molto probabilmente non sarò più elettore del PD a causa della sua deriva centrista.
Vedi il profilo di paolino il rinnovamento prosegue
paolino
28 Febbraio 2017 - 16:44
 
prosegue la rottamazione,il ricambio marcia spedito. largo ai 70enni,purchè in linea col capetto. poi non si spiegano perchè i giovani votano in massa il M5S...
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: A breve
privataemail
28 Febbraio 2017 - 18:34
 
Ciao renato brignone

Scusa ma le parlamentarie o comunarie del m5s, anche se con pochi voti, sono ben lontane dalla palese manipolazione di certe primarie, che tutto sono meno che democratiche, forse il termine più corretto è affaristiche.
Ricordiamone qualcuna
http://www.huffingtonpost.it/2016/03/08/bassolino-ricorso-primarie-napoli_n_9407284.html


https://youtu.be/PAhP_1pzCLI


http://www.laretenonperdona.it/2016/02/06/62526/
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: A breve
privataemail
28 Febbraio 2017 - 19:24
 
Ciao Giovanni%

Il m5s deve costantemente contrastare le fake news e la manipolazione della gran parte della stampa e della tv. E si raggiungono le più alte vette di cattiva informazione con l'avvicinarsi dinscadenze elettorali. Nel mio piccolo e con risultati probabilmente scarsi, cerco di contrastare questo coalizzarsi contro chi non ha responsabilità, nella distruzione di un paese tra i più invidiati al mondo per la qualità della vita e sistema sanitario, allego vignetta, di solito Renato ne è entusiasta 😆☺😉
Vedi il profilo di renato brignone 1Onestà intellettuale
renato brignone
28 Febbraio 2017 - 20:40
 
Apprezzo le vignette, ma il tema è altro. Nel pd c'è cacca e gente per bene, avrei visto benissimo alleanza Bersani e 5 stelle , ora è tardi. I 5 stelle sono mediamente molto meglio del loro proprietario, che è un campione di fake news... Cosa posso dire? Porto rispetto X tutti quelli che fanno politica con etica , anche di dx , rifuggo da quelli che hanno tutte le verità, in questo Grillo è un campione di ipocrisia... Ma ogni volta che si attacca il pd in modo banale e indiscriminato metto i miei distinguo, conosco troppa gente per bene che ancora ci mette la faccia, e non merita il fango della gente che difende. X me , pd e 5 stelle , pari sono, potrebbero fare molto ma hanno capi troppo opportunisti
Vedi il profilo di Giovanni% 1Casaleggio
Giovanni%
28 Febbraio 2017 - 21:11
 
Nel M5s viene deciso tutto dall'azienda di comunicazione milanese Casaleggio e associati. Potere decisionale trasmesso poi da padre in figlio. Nei vostri gruppi discutete e ridiscutere ma le linee fondamentali vengono decise all'interno di quell'azienda.
Non avete nulla da predicare!
Vedi il profilo di robi il voto
robi
1 Marzo 2017 - 06:36
 
Comunque alla fine chi determina tutto è il cittadino con il voto. Le persone che votiamo in fondo ci sono imposte da tutte le parti politiche. Poco conta che la Raggi sia stata candidata da pochi intimi dietro una tastiera o che Ravaioli sia stato scelto dall'apparato del PD o che in Fi scelga solo uno. Alla fine decidiamo noi. E il voto popolare va rispettato. Non come ora che se vince un populista la gente che lo vota è becera o cose simili.... Se poi si volesse tornare allo stato embrionale di democrazia ateniese in cui il voto non era universale ma solo di pochi questo è un altro tema che qualcuno a sinistra sta cominciando a tirare fuori. Fino a che le masse votavano per il bandierone rosso erano il popolo. Quando hanno cominciato a virare verso il populismo sono diventati improvvisamente una mandria. La democrazia è un concetto dai confini labili e spesso viene confusa con altre cose, pensando magari che chi vince le elezioni non possa governare da solo ma debba sentire tutti. Anche chi ha preso un voto. Molta confusione significa o voglia di cambiare come chi vota 5 stelle o voglia di tornare indietro alle vecchie certezze. E francamente non saprei chi scegliere.
Vedi il profilo di SINISTRO 1UN CONSIGLIO....
SINISTRO
1 Marzo 2017 - 09:35
 
Prima di guardare la pagliuzza negli occhi altrui, cerchiamo di vedere la trave nei nostri....
Vedi il profilo di Giovanni% Re: il voto
Giovanni%
1 Marzo 2017 - 10:08
 
Ciao robi,
non sono d'accordo. Ci sono tante sfumature che sono importanti.
Alcuni partiti hanno una democrazia interna, congressi e dibattiti altri invece hanno linee in poste in vario modo dall'alto (leader fondatore o azienda milanese).
Una volta le masse, anche se poco acculturate, voltavano partiti che rappresentavano la loro classe sociale. Ora si fanno abbacinare da proposte populisti e illusorie. Forse non c'è più l'offerta politica del passato ma rimane comunque il fatto che votano partiti che hanno linee politiche non coincidenti con i loro interessi.
Vedi il profilo di paolino Re: il voto
paolino
1 Marzo 2017 - 11:11
 
Ciao robi

sottoscrivo quasi integralmente. dissento solo sull'importanza delle minoranze che a mio parere devono sempre essere ascoltate e considerate,la democrazia non è "vinco quindi prendo tutto e decido tutto",perchè con questa logica ad ogni cambio di governo si riparte da zero. e ci si ritrova come ora,fanalini di coda in ogni ambito..
Vedi il profilo di Giovanni% 1Minoranze
Giovanni%
1 Marzo 2017 - 12:05
 
Ecco il grande equivoco delle minoranze. le minoranze hanno un ruolo diverso da quello di governo. Per semplificare posiamo dire che hanno il diritto di sapere e di dire la loro.
Devono partecipare nei processi decisionali solo in casi particolari: riforme selle "regole del gioco (costituzioni, statuti ecc.) e importanti momenti politici di unità nazionale (terrorismo, guerra ecc.).
Questa è la democrazia. Governa chi vince e sarà riconfermato se la maggioranza ritiene che governi bene.
Vedi il profilo di robi Re: Re: il voto
robi
1 Marzo 2017 - 14:39
 
Ciao paolino
Concordo. Non intendevo sminuire il ruolo delle minoranze. Ma ridimensionare chi con pochi voti popolari vorrebbe imporre alla maggioranza i propri diktat si. Diciamo che ci vuole equilibrio ma di certo non si possono bloccare decisioni a causa di minoranzine striminzite che con lo 0,1 pensano di cambiare il mondo ma soprattutto pensano di comandare la maggioranza che non li ha votati.
Vedi il profilo di robi Re: Re: il voto
robi
1 Marzo 2017 - 14:46
 
Ciao Giovanni%
Le masse non sono cambiate. Parliamo chiaro. Se una volta votavano comunista perché il comunismo rappresentava la classe lavoratrice non è che improvvisamente votano a vanvera chi non rappresenta i suoi interessi. È che gli interessi sono cambiati. Immigrazione tasse e sicurezza sostituiscono la lotta operaia e il sogno del comunismo. Nulla di più. Ti ripeto. La massa non è buona se vota a sinistra e becera se vota a destra. Chi non lo capisce è fregato. Vedasi Clinton e affini. Meditate progressisti...
Vedi il profilo di privataemail Re: UN CONSIGLIO....
privataemail
1 Marzo 2017 - 15:41
 
Ciao SINISTRO

CONDIVIDI

1 marzo 2017 11:40 NAPOLI
Napoli, camorristi del clan più potente in città si iscrivono al Partito Democratico
Affiliati al clan Contini tesserati al PD. Il clan egemone nel centro città ha inserito suoi affiliati tra gli iscritti al partito. A denunciarlo alcuni militanti dello storico circolo di San Carlo All'Arena in una lettera alla segreteria provinciale del Partito Democratico.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO SU
3.608
COMMENTA
A Napoli c'è un nome che più di tutti vuol dire camorra, quel nome è Edoardo Contini. Il suo clan non ha mai vissuto "scissioni", il suo territorio gli è sempre stato fedele. Eduardo ‘o romano è stato la chiave di volta dell'Alleanza di Secondigliano, il cartello che ha egemonizzato per oltre 20 anni Napoli. Non c'era grammo di coca o appalto che si realizzasse senza il placet dell'Alleanza ed Edoardo Contini ne era il reggente. Co-fondatore insieme al defunto Gennaro Licciardi, Gennaro ‘a scigna e il giuglianese Francesco Mallardo alias Ciccio ‘e Carlantonio del gruppo criminale più potente della città ne è diventato il leader grazie alla sua capacità di unire "plata y plomo". Una grande capacità diplomatica che gli ha permesso una latitanza durata durata 7 anni lontano dal suo quartiere: San Carlo all'Arena. Anche mentre era in fuga il suo clan non ha mai ceduto, non si è mai diviso, è rimasto compatto intorno all'ultimo padrino di Napoli.
Oggi, nonostante il Romano sia in carcere, i Contini sono ancora l'ultimo gruppo camorristico capace di resistere alle "paranze" dei baby-boss. I suoi affiliati controllano il centro città ma soprattutto controllano San Carlo All'Arena, uno dei quartieri più popolosi di Napoli.
LEGGI ANCHE: Caos PD a Napoli: presunta compravendita di tessere del partito a Miano

A San Carlo c'è anche una sezione storica del PD. Una di quelle che sta lì da quando il PD si chiamava ancora Partito Comunista Italiano. Ma a San Carlo All'Arena – come in tanti altri circoli – c'è aria di congresso e i ras locali hanno iniziato la solita infornata di tessere.
Dal primo gennaio al 14 febbraio a Napoli – al Partito Democratico – si erano iscritti in 2000, ovvero 300 iscritti a settimana.
Poi scatta quello che nessuno poteva prevedere: la scissione, il congresso. Ed ecco che i ras delle tessere iniziano ad imbarcare iscritti: dal 14 febbraio al 28 febbraio, 30 mila persone avrebbero preso la tessera del Partito Democratico, una media di 15 mila a settimana. Nel PD tessere sono importanti: ogni 10 iscritti si ha diritto ad un delegato al congresso. Più tessere uguale più delegati, più delegati uguale più potere.

continua su: http://napoli.fanpage.it/napoli-camorristi-del-clan-piu-potente-in-citta-si-iscrivono-al-partito-democratrico/
http://napoli.fanpage.it/
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Minoranze
SINISTRO
1 Marzo 2017 - 15:55
 
Ciao Giovanni%

purtroppo, quando si perde, qualcuno vorrebbe sovvertire la legge dei numeri, argomentando che anche la matematica è un'opinione, al giorno d'oggi....
Vedi il profilo di privataemail Re: Minoranze
privataemail
1 Marzo 2017 - 17:10
 
Ciao Giovanni%

Devo proprio dissentire, a mio avviso in una cittadina delle dimensioni di Verbania e forse anche a livelli più alti, sarebbe lungimirante vedere le varie forze politiche progettare un futuro condiviso, a parole tutti sono per il bene comune, per la giustizia sociale e per i servizi essenziali fruibili da tutti. Ora io non vedo così tante persone competenti, disinteressate e con un senso civico elevato, disposte a darsi per il bene comune, ne a Verbania e neppure in altri luoghi istituzionali. La maggior parte dei politici è mosso da interessi personali e di carriera nelle istituzioni e nei partiti, si pensa più al ritorno economico ed al cadreghino, qualcuno anche solo per vanità. Il risultato di questo modo di far politica è sotto gli occhi di tutti. Un Bertinotti che da presidente della camera, in un servizio delle jene dichiara pubblicamente di essere a conoscenza del pagamento in nero ai collaboratori dei parlamentari, e con il suo compare Marino ci dicono che faranno una leggina ad hoc per sanare, lascia veramente basiti. Se poi ci aggiungiamo che nascono come sindacalisti privilegiati, si ritirano da super privilegiati, e pochi giorni fa altro servizio televisivo, dove gli chiedono conto a Bertinotti se siano normali i suoi privilegi pensionistici, ed in particolare che abbia diritto alla scorta ancora oggi fino ad almeno il 2022 o 24 non ricordo, lui dice di non voler rinunciare, perché decidono le forze dell'ordine. Questi personaggi frutto di una politica tradizionale come possono far del bene ai cittadini? Tornando al ruolo delle minoranze io direi che forse il distinguo non dovrebbe essere tra minoranze e forze di governo, ma tra chi disposto a darsi per un periodo anche limitato, senza tornaconti personali, e chi fa politica per soldi, carriera ed intrallazzi vari. Io credo che a Verbania vi siano un discreto numero dei primi e forse sarebbe il caso collaborassero ad un progetto comune, e dare una continuità ai progetti per un futuro condiviso e sostenibile
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Minoranze
Giovanni%
1 Marzo 2017 - 18:28
 
ASSOLUTAMENTE NO!.
ESPRIMI CONCETTI NON DEMOCRATICI.
I cittadini con il voto scelgono un programma e delle persone da porre al Governo o all'amministrazione di un aregione o ente locale.
Per esempio se do il mio voto ai M5S, lo faccio in quanto avrei fiducia delle loro idee e non vorrei chi non ho votato al governo della città. E questo vale per ogni partito.
Chi perde le elezioni ha il diritto.dovere di sorvegliare i governanti evidenziando le sue politiche e idee alternative.
Questo è il gioco democratico.
Con questo sistema si scelgono teoricamente le idee e le persone migliori e si manda a casa chi non ha ben governato.
Fate una grave confusione con i concetti di compartecipazione sociale delle scelte pubbliche che è un'altra cosa.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Re: il voto
Giovanni%
1 Marzo 2017 - 18:39
 
Ciao robi,
concetti molto interessanti.
Credo anche che le masse siano rimaste orfane dei partiti che li rappresentino. Quant'era di sinistra la Clinton?
I nuovi partiti che si dicono di sinistra appaiono troppo globalisti.
Le destre danno stuzzicano le paure della gente che sembra ritrovarsi in uno Stato privo di potere e troppo prono ai vari poteri internazionali rappresentati dai mercati, UE, BCE con frontiere troppo aperte.
Non mi fido delle destre in quanto rappresentano quegli stessi poteri ma le sinistre non danno però un minimo di risposta a taluni timori che spesso appaiono fondati.
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: il voto
robi
2 Marzo 2017 - 06:50
 
Ciao Giovanni%
Analisi in parte condivisibile la tua. Ma secondo me il tuo giudizio sulla destra e ancora parziale e antistorico. Le masse intese come very normal people e non in senso dispregiativo non sono stuzzicate dai vari Trump o Salvini, ma vivono la realtà quotidiana sulla pelle. Ovviamente mi
metto anche io nella massa. I partiti e specie quelli di sinistra del novecento hanno sempre seguito il sentire popolare. Pochi hanno fatto il contrario. Accusare la destra di cavalcare l'onda e di rappresentare i poteri forti oggi è non guardare la realtà dei fatti. Oggi la separazione che ha più senso non è destra e sinistra ma very normal people e istituzioni. Populismo è di destra come di sinistra se guardiamo a Podemos o a Tsipras o ai 5 stelle. Oggi tutti i partiti tradizionali di stampo socialista o pseudo liberale sono per mantenere la situazione attuale e sono il sistema. E sono di destra e di sinistra. Lega, 5 stelle, Trump Podemos, Destra inglese, sinistra greca, alba dorata, pirati tedeschi.. Questi sono tutti assieme dall'altra parte. Sta a noi decidere.
Vedi il profilo di Maurilio 1Re: Re: Minoranze
Maurilio
2 Marzo 2017 - 10:38
 
Ciao privataemail

le solite belle idee, ma inapplicabili!

Hai mai partecipato ad una riunione condominiale? Ecco, immaginatela ampliata e hai rappresentato la tua idea.

Saluti

Maurilio

P.S. Dubito che Grillo, Di Maio, & C. abbiano in mente questo modello!
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
3 Marzo 2017 - 13:56
 
Ciao Maurilio

Hai ragione quando evidenzi la difficoltà di mettere in pratica certe idee, però non dimentichiamo che spesso si è accusato il m5s di avanzare proposte inattuabile, ma a quanto pare alcune proposte non sono più una utopia. Prendiamo per esempio il reddito di cittadinanza, probabilmente cambieranno il nome, quasi sicuramente lo peggioreranno ma di fatto diventerà legge, l'importante è non dare visibilità al movimento. Togliere i privilegi vergognosi alla casta e fare politica con pochissimi soldi sembrava impossibile ma ci stiamo arrivando. Potrei continuare con esempi di Livorno con la sua azienda pubblica risanata e la chiusura del forno inceneritore o delle pensioni ai politici equiparate ai comuni mortali. Il punto è che la visione di Grillo, Di Maio, & C, per usare le tue parole, è una visione di società prima che politica. Il distinguo non dev'essere tra dx sx centro, ma tra una politica di altruismo il più possibile partecipata da persone con un alto senso morale, civico ed etico ....Vs....la politica di opportunisti, affaristi, carrieristi in netto conflitto d'interessi, capaci di svendere continuamente il bene comune per 40 denari. Certo l'esempio della riunione condominiale è calzante, ma la sfida è quella di portare in riunione i condomini, quelli spesso assenti perché non vogliono le liti, perché tanto non cambia nulla, che hanno anche buone idee ma non si sono mai esposte e che siano la maggioranza, sogno persone intelligenti, oneste, sincere e disposte a deliberare azioni utili per tutti, facendo cambiare idea, a chi di solito ci andava per protagonismo od interesse e spesso solo per litigare, con l'esempio di chi ci crede veramente.
I sogni sono le risposte di oggi alle domande di domani.
(Edgar Cayce)
Vedi il profilo di Maurilio 1Re: Re: Re: Re: Minoranze
Maurilio
3 Marzo 2017 - 15:29
 
Cara privataemail

stiamo parlando di due cose diverse!

Un conto sono le idee, e le proposte, che devono venire da tutti i soggetti, un conto è la responsabilità di decidere, che è, e deve restare, solo della maggioranza (ovviamente, eletta in modo democratico), anche questa è di un colore che non mi piace!

Questa è la vera democrazia!

Tutto il resto sono chiacchiere.

Saluti

Maurilio

P.S. Poi sta a noi cittadini, magari aiuatata da una stampa seria, merce semtre più rara, evitare di farsi infinocchiare!
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Re: Minoranze
SINISTRO
3 Marzo 2017 - 15:33
 
Ciao privataemail

beh, cosa dire, anch'io penso che, in fondo, smettere di sognare significhi spesso smettere di esistere. Comunque noto che i denari (causa svalutazione e soprattutto tangenti) sono passati da 30 a 40.... Buono a sapersi! Purtroppo anche i Giuda Iscariota, specie nel M5S, sono aumentati a dismisura: ad inizio legislatura, nel 2013, i gruppi parlamentari erano 10, ora 21; la maggiore diaspora l'ha subita il M5S, visto che al Senato circa 1/3 dei suoi eletti ha cambiato casacca. Fino a quando non cambierà l'italica mentalità di salire sul carro dei vincitori.....
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: Minoranze
robi
3 Marzo 2017 - 15:39
 
Ciao privataemail
con pochi soldi pubblici ma con un milionario e una società un po' ambigua alle spalle. E una attuale qualità dei politici che rappresentano il movimento tra l'imbarazzante e il ridicolo. Se dovessi oggettivamente pensare di votare codesti soggetti sarebbe solo per disperazione.
E la disperazione è una brutta bestia.. (io)
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
3 Marzo 2017 - 22:37
 
Ciao Maurilio

A me sembra che in questo ultimo commento in sostanza non sei così distante dalle mie posizioni, ferse mi sono espresso male, ma è evidente che chi prende la maggioranza dei voti governa e prende le decisioni definitive, ma riuscendo a mediare condividendo il più possibile le scelte prima di attuarle, con le risorse umane scelte per i valori sopra espressi più che per i colori. In definitiva se andiamo a guardare i programmi elettorali, le linee generali non si discostano molto, temi quale lavoro turismo ambiente o abbassamento della tassazione sono molto allineati, quindi la scusa del rendiamo conto al nostro elettore non regge, tutti in fin dei conti vogliamo più o meno le stesse cose
Vedi il profilo di privataemail 1Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
3 Marzo 2017 - 22:44
 
Ciao SINISTRO

Mi sono confuso con i 40 ladroni, sai con questa classe politica !!
Per i cambi di casacca mettiamo questo vincolo di mandato e si comincia a fare pulizia dei cercacadrega con privilegi annessi
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
3 Marzo 2017 - 22:56
 
Ciao robi

Allora continua a votare chi perennemente fallisce, ed ad ogni tornata elettorale dice di avere la soluzione che però guarda caso non è riuscito ad avere nella tornata precedente dove governava. Per me il m5s è l'ultima chance, dopodiché alzero bandiera bianca se dovesse fallire e non crederò più a niente in politica per molto tempo
Vedi il profilo di robi Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
robi
4 Marzo 2017 - 08:20
 
Ciao privataemail
Mah..le poche volte che voto vengo sonoramente sconfitto.... Non sono tipo da grandi partiti calderone. I 5 Stelle hanno la caratteristica di essere falliti in partenza perché si fondano sul principio che la politica è infetta e loro sono vergini, onesti e migliori. I dati di fatto dimostrano che sono come tutti gli esseri umani e tutti i politici. Corruttibili, non sempre onesti e non particolarmente capaci. Il tuo voto mi pare inutile...
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
Giovanni%
4 Marzo 2017 - 10:13
 
Privataemail che scriviiiiiiiiiiii!
il "rendiamo conto ai nostri elettori" non è una scusa ma il perno che fa funzionare il sistema!
Hai tanta confusione nelle tue idee.
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
4 Marzo 2017 - 13:07
 
Ciao robi

Non puoi negare che mai come oggi la politica è infetta, e non ho mai pensato che i 5stelle sono i piu onesti e migliori, ma vergini si e comunque la percentuale di possiede certi pregi nelle loro fila, è decisamente più alta rispetto alle altre forze politiche, ed il vincolo dei 2 mandati serve ad arginare la possibilità si possano trasformare nei soliti professionisti fedeli solo alla loro Cadrega, perché non sono di un altro pianeta, ma hanno scelto di adottare regole atte ad arginare il lato oscuro che ognuno di noi ha.
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
4 Marzo 2017 - 13:23
 
Ciao Giovanni%
Tu credi veramente che la maggior parte degli elettori di qualsiasi schieramento, non vogliano le stesse cose, lavoro, benessere, sicurezza, una buona sanità, un ambiente sano, nessuna violenza ecc ecc ? Quindi più che rendere conto ai propri elettori, io credo ci si preoccupa dei propri voti, e troppi legiferano per proteggere i propri interessi personali, tutelati a discapito degli interessi della collettività, cioè degli elettori cui dovremmo rendere conto, d'altronde come diceva
Macchiavelli "Governare è far credere "
Vedi il profilo di lupusinfabula Certo che....
lupusinfabula
4 Marzo 2017 - 16:32
 
certo che con quello che sta venendo a galla in queste ore credo ci sia poco da essere orgogliosi di ricoprire cariche all'interno del PD (...almeno quello di parte renziana, intendo)
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
robi
4 Marzo 2017 - 16:42
 
Ciao privataemail
io penso che il movimento 5 stelle sia un bluff ben costruito da persone che hanno uno scopo ben preciso. Far eleggere soggetti totalmente incapaci per manovrarli. Il perché non lo so. Ma è una prospettiva talmente inquietante che lascia molto perplessi. E pare che funzioni. ..
Vedi il profilo di privataemail Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
privataemail
4 Marzo 2017 - 19:59
 
Ciao robi

Ad oggi dove hanno governato a me risulta abbiano ridotto i debiti e fatto funzionare la macchina, mentre in altre città si capito dopo un paio di anni che stavamo facendo un buon lavoro, a Roma ci vorrà tutta la legislatura per comprenderne la capacità sarà la prova più dura, e contro tutto è tutti, ma riuscire a gestirla anche solo nell'ordinario, vorrà dire che gli inesperti non rubano e non sono incapaci a governare, non dimentichiamo che sono i dirigenti i tecnici ed i burocrati che alla fine concretizzano il pensiero politico.
Vedi il profilo di robi 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
robi
4 Marzo 2017 - 21:21
 
Ciao privataemail
a me risulta che solo Pizzarotti a Parma abbia fatto bene. Infatti la Casaleggio Grillo lo ha cacciato mentre la Raggi inquisita e incapace se la tiene stretta. Comunque i gusti sono gusti. Auguri.
Vedi il profilo di SINISTRO Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minoranze
SINISTRO
6 Marzo 2017 - 09:09
 
Ciao privataemail

in effetti, 30 denari per 40 ladroni sono pochini.... Sul vincolo di mandato, al vedo dura, purtroppo.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Minora
SINISTRO
6 Marzo 2017 - 09:15
 
Ciao robi

in effetti il M5S attecchisce solo da Roma in su. Al Sud sono stati commessi un po' di pasticci (Quarto Flegreo, Gela, Palermo). Il caso di Parma rappresenta il primo peccato originale, Roma il secondo.
Vedi il profilo di Giovanni% 1Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Mi
Giovanni%
6 Marzo 2017 - 11:25
 
Ciao SINISTRO;
no, non credo che il M5S attecchisce da roma in su ma si insinua un po' a macchia di leopardo in tutto il territorio nazionale.
Non attecchito per esempio sia a Napoli che a Milano dove non ha cercato nenache di giocarsi la partita. Nel capoluogo lombardo avevano inizialmente cadidato una brava ma visibilmente inidonea sigora mentre a Napoli hanno tirato fuori dal cilindro un monzese il cui cognome era addirittura Brambilla!
A Roma hanno avuto successo nel mezzo di uno autentico sfacelo politico-amministrativo.
Gli unici veri successi sono stati Torino e Livorono. A Parma hanno invece fatto l'enorme pasticcio di cacciare uno dei loro uomini migliori



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
17/11/2017 - Nuova viabilità a Pallanza per i lavori
17/11/2017 - Tornano I caffè del Vicariato dei Laghi
17/11/2017 - Tornano le serate alla Maratonda
17/11/2017 - Tre Continenti attraversati ad inizio '900
16/11/2017 - Interpellanze sicurezza stradale
Verbania - Cronaca
16/11/2017 - Forno crematorio riapre lunedì 20 novembre
15/11/2017 - Il CAI e la storia degli Alpini
15/11/2017 - Anche Stresa premiata come Comune Fiorito
14/11/2017 - Senso unico Fondotoce - Verbania
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti