Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Aumenti autostrade: A26 tra i più alti

Dal 1 gennaio, su tutto il territorio italiano, i prezzi da sborsare al casello sono aumentati in media del 3.9%, ma i tratti liguri, tra cui la Genova Voltri-Gravellona Toce subiscono rincari ancora più alti.
Verbania
Aumenti autostrade: A26 tra i più alti
L'autostrada A26 Genova Voltri-Gravellona fa segnare un +4.4%.

Marco Merli, presidente della Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa ligure, in una lettera aperta al Presidente del Consiglio Enrico Letta e al Parlamento, scrive: «Questi continui aumenti concessi alle Concessionarie delle reti autostradali non hanno alcuna giustificazione».

«Gli aumenti sono decisi annualmente sulla base di due fattori - prosegue Merli - uno è l’adeguamento all’indice d’inflazione, che, secondo l’ultimo rilievo disponibile di novembre 2013 è, attualmente, allo 0,8%, mentre il Tasso d’Inflazione Programmata, previsto dal Governo è dell’1,5%. Siamo quindi di fronte ad aumenti ingiustificatamente superiori al tasso d’inflazione sia reale sia programmata».

LA CNA chiede al Governo di «intervenire immediatamente per ricondurre gli aumenti al di sotto del tasso di interesse» per evitare che i nuovi pedaggi «possano costituire un motivo d'innesco per movimenti radicali e con fini eversivi, che fanno presa su un disagio reale».

In risposta al pressing, il Ministro delle Infrastrutture e ai Trasporti Maurizio Lupi, intervenendo alla trasmissione 24Mattino di Radio 24 ha annunciato «l'introduzione di un sistema di abbonamenti anche sul sistema autostradale per le categorie che sono più deboli, pendolari e autotrasportatori».
 Fonte di questo post



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di renato delle carte Benetton
renato delle carte
4 Gennaio 2014 - 20:23
 
è quel che succede ad avere Lobby in parlamento.Lupi e Saccomanni prima firmano l'aumento poi si lamentano di non poter far nulla contro le concessioni.
Abbonamento?
Ad Atlantia serve liquiditá e non ha importanza il tasso d'inflazione quando Morgan Stanley prevede un aumento di guadagno netto del 4% nei prossimi 2 anni.
E a far cassa si è aggiunta anche Black Rock.
Vedi il profilo di clprofessional BENETTON E AUMENTI AUTOSTRADE
clprofessional
5 Gennaio 2014 - 15:12
 
Condivido pienamente il commento di Renato delle Carte. Un mio personale suggerimento. Basta cambiare le abitudini e mentalità più che altro. Per fronteggiare a questo, io mi sono organizzato in modo che quando devo raggiungere Milano, se devo per forza maggiore farlo in auto, (ma prediligo il comodo treno), o zone a ridosso della autostrada nell'arco di 100 km. non la uso piu. Ho calcolato circa dai 25 ai 40 min. in piu per arrivare a Milano, parto prima ma risparmio tra andata e ritorno mi pare non s cosa costi adesso ma credo siamo sui 14-15 euro. I cittadini si devono organizzare cos oppure più treno (permettendo, ma si può fare)



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
15/12/2017 - Note Romantiche due concerti natalizi
15/12/2017 - Le giovanili Rosaltiora
15/12/2017 - Concerto di Natale a Renco
15/12/2017 - Matera Capitale Europea della Cultura se ne parla a Verbania
15/12/2017 - Omaggio a Vaslav Nijinsky
Verbania - Cronaca
14/12/2017 - Festa del CAI Verbano-Intra
14/12/2017 - Marchionini da Gentiloni per i fondi bando Periferie
13/12/2017 - Continua l'impegno della Squadra Nautica
13/12/2017 - Primo impianto di neovasc reducer nel VCO
12/12/2017 - 3° torneo weekend Città di Verbania – vince Medici
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti