Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

blocco

Inserisci quello che vuoi cercare
blocco - nei post
C.so Garibaldi blocco della viabilità - 5 Dicembre 2017 - 10:23
Modifiche alla viabilità a Intra: 8, 16 e 23 dicembre vietata la circolazione su c.so Garibaldi.
Dieci anni di istituzione dell’Ecomuseo del Granito - 27 Ottobre 2017 - 10:23
L’Ecomuseo del Granito e il Civico Museo Archeologico di Mergozzo organizza il Convegno per i 10 anni di istituzione dell’Ecomuseo del Granito Mergozzo. Nuove scuole elementari, Sabato 28 ottobre 2017 Escursione lungo le vie della pietra Montorfano. Baveno, Domenica 29 ottobre 2017 Le Vie della pietra. Estrazione e diffusione delle pietre da opera alpine dall’età romana all’età moderna.
Le Vie della pietra - 25 Ottobre 2017 - 15:03
Il convegno Le Vie della pietra è il primo atto del più vasto progetto “Vie di pietra, vie d’acqua”, per la valorizzazione culturale e turistica dell’attività estrattiva, con il recupero di un immobile storico a Mergozzo e lo sviluppo di percorsi e attività collegate al tema delle risorse lapidee del territorio della Bassa Ossola e del Verbano.
Ghiacciaio Belvedere sul TG1: situazione grave - 8 Ottobre 2017 - 12:35
Giovedì sera il Tg1 delle ore 20 ha dedicato un ampio servizio al ghiacciaio del Belvedere. L’inviato Massimo Mignanelli ha intervistato i docenti e gli studenti del Politecnico di Milano e Torino che stanno effettuando il monitoraggio del ghiacciaio. Loro, da tre anni, stanno mappando tutti i ghiacciai del Monte Rosa.
Ghiacciaio Belvedere sempre più fragile - 18 Settembre 2017 - 19:11
Luca Sergio, di MeteoLive Vco dopo recenti rilevamenti fotografici, segnala: «La lingua di ablazione, un enorme blocco di ghiaccio ricoperto di detriti, mostra i primi crepacci da frammentazione. Pertanto diventa sempre più pericoloso attraversare il ghiacciaio del Belvedere».
Fabbricati rurali: Uncem scrive all'agenzia delle entrate - 5 Settembre 2017 - 15:03
La Delegazione piemontese dell’Uncem - Unione dei Comuni e degli Enti montani – ha ricevuto da molti Sindaci di Comuni montani molteplici segnalazioni relative alle complessità e ai costi conseguenti alle richieste di accatastamento di immobili rurali da accatastare inviate ai cittadini negli ultimi mesi dall’Agenzia delle Entrate. Solo per il Piemonte sarebbero circa 150.000 le lettere trasmesse.
Sagra della Patata 2017 - 24 Agosto 2017 - 11:27
Sagra della Patata 2017 - 24° edizione, dal 25 al 29 agosto a Montecrestese. Gli ingredienti ci sono tutti per dare vita a questa nuova edizione, sempre ricca di qualità, nella cucina, nell’accoglienza, negli spettacoli, nel divertimento.
Altea Altiora cerca punti playoff - 20 Maggio 2017 - 09:16
Serie C Regionale: a Marene per lasciare l’ultimo posto dei Playoff Promozione. Settore Giovanile: già assemblati e composti i gruppi giovanili del prossimo anno sportivo. Scuola di Pallavolo “Città di Verbania”: domenica trasferta a Borgomanero.
Canoni idrici ancora negati al VCO? - 12 Aprile 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo consiliare “La Provincia per il Territorio", riguardante la seduta del Consiglio Regionale in cui si è discusso anche dei canoni idrici.
SS34 frana: aggiornamenti dal cantiere - 25 Marzo 2017 - 14:11
Riportiamo dalla pagina facebook del sindaco di Cannobio, Giandomenico Albertella, gli aggiornamenti sui lavori effettiati nella giornata di ieri al cantiere sulla frana della strada statale 34.
Situazione lavori viale S.Anna? - 17 Marzo 2017 - 09:16
Riceviamo una mail di un lettore del blog che si chiede a che punto sono i lavori zona V.le S.Anna (rotonda) via Guido Rossa
Ferrovia Vigezzina-Centovalli interrotta - 5 Marzo 2017 - 20:11
La linea internazionale della Ferrovia Vigezzina-Centovalli è - dalle ore 19.30 di domenica 5 marzo - interrotta sul traffico internazionale.
Cristina: meno like più manutenzione - 16 Febbraio 2017 - 13:03
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Mirella Cristina, capogruppo di Forza Italia a Verbania, riguardante problemi di illuminazione a Intra.
Legambiente: Smog, anche Verbania oltre i limiti per 4gg - 11 Febbraio 2017 - 09:16
"I dati di inizio 2017 non lasciano spazio ad interpretazioni: siamo di fronte ai peggiori livelli di smog degli ultimi 4 anni". Inizia così il comunicato di Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta.
Mostra "Cosmi" - 15 Dicembre 2016 - 20:01
La mostra Cosmi è l’esito della serie «Blocchi mentali», un vero e proprio percorso artistico svolto da Atelier Alessandro in questo ultimo anno.
blocco - nei commenti
Alla Grotta di Babbo Natale i Carabinieri a cavallo - 6 Dicembre 2017 - 00:09
Re: Re: la classifica
Ciao robi L'equivoco nasce dal fatto che quella bandiera viene utilizzata da movimenti nazionalisti dei paesi dell'ex blocco sovietico e anche da gruppi neo-nazisti (come coloro che hanno fatto irruzione nella sede di quell'associazione, per leggere un comunicato) nonché da alcuni gruppi ultrà, vicini all'estremismo politico. Inutile negare che quelle riprese sono state fatte ad arte, da chi sapeva, anche perché non comprendo, francamente, a cosa potesse servire quella bandiera in bella mostra se non ad indicare (o meglio, ostentare) l'orientamento politico di un appartenente alle Forze dell'Ordine.... Riguardo alle dittature, la nostrana era la più debole per il semplice fatto che riguardava una nazione con un territorio ed un'economia di dimensioni molto più contenute.
Giornata dialogo cristiano-islamico - 29 Ottobre 2017 - 08:58
Re: Re: Mi raccomando domani!
Quindi è confermato che oggi i coerenti (leggasi sinistroidi) saranno presenti alla meredina? O sono semplici studiosi di storia, con proprie interpretazioni e basta? Si potrà parlare anche di Ius Soli, quella che l'attuale dittatura "democratica" sta cercando in tutti i modi di far passare. Del resto, è una cosa talmente necessaria che bisogna darle la precedenza assoluta, prima delle grandi problematiche degli italiani, ovvero blocco dell'immigrazione insensata e di stampo mafioso, lavoro, sicurezza, istruzione. No, dai, sarebbe un'Italia troppo bella e troppo funzionante, meglio la burocrazia e il caos degli immigrati. Di tutto questo, ne sono certo, se ne parlerà nel dialogo tra le religioni di oggi pomeriggio!
Lega Nord su rottami abbandonati - 10 Ottobre 2017 - 08:35
Re: Re: Maurilio
Buon giorno Maurilio Piccola annotazione. Penso che nessuno abbia obbligato l'attuale Sindaca e la sua giunta (per altro rimaneggiata più volte) a prendere il comando della città. Nel momento in cui hanno deciso di partecipare al "giochino" sapevano benissimo che la patata bollente, insieme ad altre, sarebbe arrivata tra le loro mani. Troppo comodo dire "chi era in sella quando è successo?".......nel caso specifico, tra le altre cose, tutto il blocco delle macerie (perché è di quello che si tratta e non di rifiuti) sono nelle disponibilità del comune solamente da pochi mesi dato che prima erano sotto sequestro probatorio. Certamente questioni annose come: la circonvallazione, l'area ex Acetati, Hotel Eden.....etc, sono il prodotto di più amministrazioni ma nella questione del porto non vedo tutto ciò. La questione non è politica ma semplicemente di buona gestione del territorio. Come ben diceva bene qualcuno prima di me.......il turista che è venuto in visita due anni fa ha visto i rottami e ora li rivede sempre nello steso posto. Segno inequivocabile, per una città che si definisce (che vorrebbero i nostri politici degli ultimi 40'anni) a motivazione turistica, di poca lungimiranza e, fin quasi, di incapacità gestionale. Questo è l'unico dato di fatto. Alegar
Conferenza sulla Brexit - 4 Settembre 2017 - 13:46
Re: Speriamo!
Ciao lupusinfabula se certe cose devono nascere male, e proseguire peggio, allora meglio che non vengano proprio fatte perché tornare indietro non è sempre così facile e scontato.... Basta vedere cosa è successo ad Est in seguito alla dissoluzione dell'ex blocco sovietico!
Conferenza sulla Brexit - 4 Settembre 2017 - 13:42
Re: Speriamo!
Ciao lupusinfabula oramai la frittata è fatta: certe cose, se devono nascere male, per poi proseguire peggio, meglio allora non farle proprio, perché poi non è così facile e scontato tornare indietro.... Basta vedere cosa è successo ad Est con la dissoluzione dell'ex blocco sovietico!
Inaugurazione mostra "Exodos" - 19 Maggio 2017 - 13:43
2 buone notizie e 1 considerazione
1^ buona notizia: in occasione del G7 di Taormina blocco navale per tutti i porti della Sicilia: è la riprova che se e quando interessa ai politici i blocchi navali si possono fare,eccome! 2^ buona notizia:tre giorni fa due motovedette della guardia costiera libica (...graziosamente donate dall'Italia) hanno impedito ad una nave ONG di affiancare un barcone carico di migranti e dopo averlo agganciato lo hanno riportato verso le coste libiche: a riprova che se e quando si vuole gli imbarchi possono essere scoraggiati. 1 considerazione: dopo il blitz più che doveroso e da applaudirsi delle forze di polizia davanti, dentro e attorno alla stazione centrale di Milano, pare che il Sindaco PD Sala anzichè complimentarsi con le forze dell'ordine si sia un po' risentito tanto che domani parteciperà con tanto di fascia ad una manifestazione a favore di questi soggetti. Fossi un funzionario delle FFOO che opera a Milano suggerirei ai cittadini che dovessero essere insultati, disturbati, derubati, infastidi, violentati, feriti da gentaglia simile di telefonare direttamente al Sindaco che sicuramente accorrebbe in loro (....o in altrui??) soccorso.
Conferenza di Magdi Cristiano Allam - 3 Maggio 2017 - 10:36
info
mancano all'appello i sud americani? peruviani, cileni, ecuadoregni, brasiliani, nicaraguensi, honduregni, boliviani, venezuelani, uruguaiani, ecc. ecc. sono abbondantemente presenti all'appello dei residenti nelle carceri italiane.........e si fanno buona compagnia i residenti provenienti dai paesi musulmani e con i provenienti dal blocco ex URSS, o no? Povera Italia, abbiamo perso o stiamo perdendo anche questo primato fra questo tipo di residenza.....
Svizzera: “Prima i nostri” diventa proposta di legge - 3 Aprile 2017 - 15:57
Re: Sempre un passo avanti
Ciao lupusinfabula Mah, onestamente, visto che anche alla dogana di Piaggio Valmara, proprio in fondo alla SS34, tanto per stare in tema, di notte li trovi solo d'estate, a me sembra, più che altro, solo populismo come dire: prima facciamo scappare (o entrare, dipende dal lato di prospettiva) i buoi e dopo mettiamo le porte di ferro! Una cosa positiva è stata invece l'abolizione del blocco del cambio euro/franco. Se poi penso ad un episodio del recente passato, con l'ex leader della Lega ticinese che, dopo tante invettive anti-italiche, ha trascorso le sue ultime ore terrene, guarda caso, proprio in terra cannobina.... Comunque ricordo un dibattito televisivo tra 2 esponenti legisti: uno italiano, l'altro invece era (è) il fratello di colui che ho appena citato sopra, che ha preso il suo posto alla guida del partito. Sono andati d'accordo fino a quando non si è entrati nel vivo del dibattito, proprio sull'argomento oggetto di questo articolo. Giustamente, e ovviamente, il nostro politico nazional-federalista ha sottolineato che i frontalieri (in ambo le direzioni) sono lavoratori specializzati, e non "topi grigi".
"Immigrazione: rivedere sistema di allontanamento dei richiedenti asilo" - 17 Marzo 2017 - 20:58
blocco navale difesa dei confini ?
Qui un analisi dettagliata delle regole e dei trattati riguardante gli sbarchi http://www.lucafrusone.it/p/2017/03/16/immigrazione-e-quelle-verita-che-nessuno-ti-dira-ma-che-sanno-tutti/
"Immigrazione: rivedere sistema di allontanamento dei richiedenti asilo" - 17 Marzo 2017 - 09:57
Re: Re: Re: La nostra migrazione era diversa
Ciao Simona T. semplicemente che, spesso, quando si passa dall'altro lato della barricata, ci si dimentica di cosa eravamo e di cosa abbiamo dovuto subire. Lo stesso ora sta accadendo per i paesi dell'ex blocco sovietico.
Via Monterosso: altri interventi per la messa in sicurezza - 19 Febbraio 2017 - 17:39
Il castronario verbanese
Allora secondo le brillanti menti dell'attuale amministrazione comunale avevamo già gli aliscafi che "atterrano a terra", le biciclette che "planavano", le salite "ostiche", gli eventi che sono "più prossimi" e oggi abbiamo febbraio con 31 giorni. Anche un invertebrato ha un blocco nello scrivere o nel dire 31 febbraio, com'è possibile che questo meccanismo naturale non l'abbia l'amministrazione comunale?
Lega Nord su aggregazione di Cossogno - 12 Febbraio 2017 - 22:06
Piccolo non è bello
Piccolo è bello? Assolutamente no. Il piccoli comuni non possono affrontare da soli certe esigenze. Anche gli esempi che avete fornito sono errati. Parlando del vigile urbano che avete evocato solo un comune di un a certa dimensione può garantire una squadra a dispozione per un largo lasso di tempo che funzioni come una sorta di pronto intervento. Nei comuni minuscoli bisogna aspettare che l'unicità vigile il organico abbia il tempo è la voglia di muoversi nel proprio orario lavorativo. Nei piccoli comuni inoltre spesso si assiste a figure di sindaci e funzionari comunali che firmano una sorta di blocco di potere che domina arrogantemente quel determinato territorio comunale.
Nasce la costituente cittadina di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale - 14 Novembre 2016 - 07:13
interessante
Dopo la oramai frattura con FI a livello nazionale ma anche locale come a Padova il blocco Fdi e lega dovrebbe camminare da solo verso una destra sociale LePenista e allo stesso tempo vicina ai territori e con una propensione netta alla difesa dei confini, alla sicurezza, all''immigrazione, all'abbattimento delle tasse e alla salvaguardia della famiglia.
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:42
Segue
Voto no perché i nuovi senatori avrebbero l’immunità parlamentare anche se non eletti dal popolo. Potrebbero approfittarne i politici locali più compromessi. Voto no perché i nuovi senatori sarebbero dei dopolavoristi, chiamati a fare i sindaci e i consiglieri regionali, ma anche a partecipare alle complesse funzioni legislative del Senato. Voto no perché il partito di governo potrebbe votarsi da solo il prossimo presidente della repubblica. Al settimo scrutinio infatti bastano i tre quinti dei partecipanti al voto in assemblea comune fra camera e senato. Voto no perché il prossimo presidente della repubblica sarebbe in ostaggio del capo del governo, che con i numeri della sola maggioranza alla camera potrebbe metterlo in stato d'accusa. Voto no perché il partito unico di governo con i suoi soli numeri alla camera potrebbe portarci in guerra, naturalmente chiamandola missione di pace. Voto no perché il governo potrebbe decidere al posto delle regioni su tutte le questioni più importanti che riguardano i territori, dove girano i loro affari e i nostri diritti, senza un rapporto diretto con la popolazione locale Voto no perché i poteri della finanza vogliono al governo un amministratore delegato con pieni poteri esecutivi che spiani la strada a ulteriori privatizzazioni e smantellamento dello stato sociale: ecco perché sono tutti per il sì. Voto no perché la deforma moltiplica il numero dei possibili procedimenti legislativi e dunque complica ancora di più l’iter delle leggi. Altro che semplificazione! Voto no perché noi non abbiamo bisogno di più leggi da approvare in minor tempo, ma di leggi migliori. E la qualità delle leggi non dipende dal sistema del bicameralismo perfetto. Voto no perché la legge contro la corruzione è ferma da quasi tre anni, mentre la legge Fornero è stata approvata in pochi giorni. Non c'entra il bicameralismo perfetto, ma la volontà politica. Voto no perché una Costituzione non comprensibile dal popolo è contro il popolo. Voto no perché sono contro la democrazia in mano a un Capo e al suo cerchio magico. Voto no perché una Costituzione scritta male è una Costituzione pensata male. Voto no perché è una schiforma pensata solo per gli interessi immediati di chi l'ha imposta al paese. Voto no perché è una deforma imposta al paese da Napolitano e dai suoi referenti internazionali. Voto no perchè nel Manifesto dei Valori del Pd c'è scritto che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. L'ha scritto Mattarella. Voto no perché la suggestione del Nuovo contro il vecchio è falsa. Voto no perché pure Napolitano nel 2006, contro la deforma di Berlusconi, diceva che non si deve cambiare la Costituzione a colpi di maggioranza. Voto no perché in tutta questa operazione di potere si percepisce un nauseabondo odore di massoneria. Voto no perché mi spaventa questo diabolico mix di malafede e incompetenza. Voto no perché "basta un si" lo dicono sempre i truffatori, gli addetti al telemarketing e i venditori petulanti e disonesti. Voto no perché Renzi e Napolitano hanno fatto una legge elettorale su misura per il pd. E ora vogliono cambiarla per paura di perdere al ballottaggio. Voto no perché hanno forzato l'art. 138 della Costituzione con tante modifiche diverse che ci chiedono di approvare in blocco, come se il referendum fosse un plebiscito o un voto di fiducia. Voto no perché Renzi prima ha promesso che in caso di vittoria del no avrebbe chiuso con la politica e ora, per paura di perdere il referendum, s'è rimangiata la parola. Voto no perché hanno trasformato perfino la scheda elettorale in un volantino di pubblicità ingannevole. Voto no perché è insopportabile la malafede di chi dice: basta un sì "per ridurre il numero di politici". Voto no perché mentono sempre, pure sui costi. All'inizio dicevano che si risparmiava un miliardo, poi mezzo miliardo, infine la Ragioneria dello Stato ci ha detto che il risparmio è di 58 milioni lordi. Voto no perché a conti fatti il risparmio è di un c
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:39
O forse è per il NO
Voto no perché per cambiare l’Italia dobbiamo attuare la Costituzione, non modificarla. Voto no perché la modifica della Costituzione non è una priorità del popolo italiano. Voto no perché non voglio che ci governi un partito di minoranza, come accadrebbe se andassero in porto riforma elettorale e modifica della Costituzione. Voto no perché la nuova Costituzione rafforza la cessione di sovranità all'Unione Europea. Voto no perché un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale non può riformare la Costituzione. Voto no perché attraverso un senato eletto dai partiti attraverso i consigli regionali passeranno le ratifiche delle decisioni imposte dalla Ue. Voto no perché un Senato non eletto dal popolo potrà modificare la Costituzione. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono da respingere in blocco. Il no fa fuori anche l'Italicum, pensato solo per la Camera. Voto no perché il loro progetto complessivo prevede che tutti i senatori e la maggioranza dei deputati siano nominati dai partiti. Voto no perché questa riforma non affronta i nostri veri problemi. Voto no perché per risparmiare potevano prima di tutto ridursi lo stipendio. Voto no perché non deve essere il governo a cambiare la Costituzione. Voto no perché la deforma mi toglie il diritto di eleggere direttamente il Senato. Voto no perché il governo Renzi è sostenuto da una maggioranza non eletta dai cittadini e da partiti che si sono presentati alle elezioni come avversari. Voto no perché è una deforma che divide il popolo. Voto no perché niente genera più instabilità che abituare il popolo a una Costituzione di parte, nelle mani di chi ha un numero in più in parlamento. Voto no perché se vinceranno loro, temo che poi daranno una nuova aggiustata alla Costituzione con i numeri della sola maggioranza. Voto no perché nessuno alle elezioni ha dato il mandato a Napolitano e Renzi di cambiare la Costituzione. Voto no perché un solo partito potrà condizionare la nomina dei giudici della corte costituzionale e dei membri del csm, allungando le mani sulle autorità di garanzia. Voto no perché la sovranità appartiene al popolo e questa deforma ce ne toglie un altro pezzo. Voto no perché nel programma del Pd non c'era questa modifica della Costituzione. Voto no perché il referendum costituzionale non prevede il quorum. Chi non sta al loro gioco deve andare a votare e votare no. Voto no perché in questo parlamento siedono 260 voltagabbana, molti dei quali hanno cambiato prima il loro partito e poi la nostra Costituzione. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà soltanto la concentrazione del potere nelle mani del governo. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà la concentrazione del potere di governo nelle mani del capo del partito di minoranza vincente. Il partito che potrà avere il 54 per cento dei seggi alla camera anche solo con il 25 per cento dei voti del corpo elettorale. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono due parti di un unico disegno di potere che prevede la gestione di modiche quantità di popolo. Voto no perché è una tragica illusione pensare di governare il paese in un contesto di grave crisi economica con il consenso di una minoranza del popolo. Voto no perché non riesco a dire sì a uno come Verdini! Voto no perché a suggerirmi il si sono le banche di affari e le agenzie di rating. Voto no perché non è tecnicamente vero, come dicono, che il nuovo senato sarà rappresentativo delle autonomie locali sul modello tedesco. Voto no perché un senato rappresentativo delle autonomie locali non dovrebbe eleggere due giudici della corte costituzionale. Voto no perché aumentano da 50 mila 150 mila le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare. Voto no perché non è vero che questa è l’ultima occasione per cambiare l’Italia. Voto no perché la riforma è piena di errori e contraddizioni. Che c''entrano cinque senatori di nomina presidenziale in
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti