Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

consigli

Inserisci quello che vuoi cercare
consigli - nei post
"Mangiamo bene per stare bene con la dieta mediterranea" - 21 Marzo 2017 - 13:01
La sezione provinciale della LILT del VCO onlus, in occasione della settimana nazionale della prevenzione oncologica organizza mercoledì 22 marzo ore 18.00, presso la libreria UBIK di Omegna.
Mangiamo bene per...Incontro - 20 Marzo 2017 - 15:33
La sezione provinciale dela LILT del VCO onlus, In occasione della settimana nazionale della prevenzione oncologica organizza MERCOLEDì 22 MARZO ore 18.00 presso la LIBRERIA UBIK di Omegna ”Mangiamo bene per stare bene con la dieta mediterranea”
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 17 Marzo 2017 - 14:07
E’ stata presentata a Roma dal Presidente dell’Unione Province Italiana la “Settimana di mobilitazione delle Province a difesa dei diritti e della sicurezza delle Comunità e dei territori che vedrà la messa in atto in tutte le Province di una serie di iniziative, esposti cautelativi alle Procure della Repubblica, assemblee e incontri pubblici.
M5S: "Lotto non solo l'8 marzo" - 12 Marzo 2017 - 18:06
Riceviamo e pubblichiamo, una nota del Movimento Cinque stelle Verbania, riguardante l'ordine del giorno depositato in consiglio comunale e riguardante le donne vittime di violenza.
Agrumi di Cannero 2017 - 10 Marzo 2017 - 09:16
I giardini di Cannero Riviera riaprono le porte al pubblico per la decima edizione della manifestazione: una nuova occasione per godere della luminosità, dei colori e dei profumi degli agrumi più settentrionali d’Italia.
“L’orto a scuola” - 5 Marzo 2017 - 13:01
Il comune di Verbania ha aderito ad una iniziativa innovativa di educazione alimentare dedicata agli alunni delle scuole con l’obiettivo di avvicinarli alla verdura e alla frutta, indispensabili per una corretta alimentazione.
Bilancio Preventivo finisce in Parlamemto - 3 Marzo 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato e il testo dell'Interrogazione parlamentare presentata dal On, Davide Crippa del Movimento Cinque Stelle, che fa approdare in Parlamento il Bilancio Preventivo del Comune di Verbania.
M5S torna sul bilancio - 23 Febbraio 2017 - 20:36
Riceviamo e pubblichiamo,un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, che torna sul bilancio di previsione dopo l'approvazione di ieri sera
Il sindaco sul bilancio - 23 Febbraio 2017 - 19:11
Riportiamo dal sito del Comune, la sintesi dell'intervento del sindaco Silvia Marchionini per la presentazione del bilancio comunale 2017.
L'Amministrazione precisa su Beata Giovannina - 25 Gennaio 2017 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato dell'Amministrazione Comunale in risposta a quello del gruppo Una Verbania Possibile, riguardante la spiaggia della Beata Giovannina.
Assemblea Società Dante Alighieri - 25 Gennaio 2017 - 14:39
A Norma del regolamento del Comitato di Verbania e del V.C.O. della Società Dante Alighieri, viene convocata l’Assemblea annuale dei Soci sabato 4 febbraio alle ore 17.00 presso Villa Olimpia.
M5S: "Il futuro è 100 mt Sotto Verbania? " - 23 Gennaio 2017 - 19:48
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania, riguardante la mozione sulle acque cittadine approvata dal consiglio comunale di Verbania.
"Reati in danno di persone anziane" - 23 Gennaio 2017 - 19:11
Martedì 24 gennaio 2017, alle ore 14.00, è in programma presso la Biblioteca Comunale di Corso Roma n. 15 un incontro informativo dal titolo “REATI IN DANNO DI PERSONE ANZIANE”.
Con Silvia per Verbania su Beata Giovannina e dintorni - 21 Gennaio 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della lista civica "Con Silvia per Verbania", riguardante la spiaggia della Beata Giovannina approdata in consiglio Comunale giovedì sera.
Teatro: "Svergognata" - 20 Gennaio 2017 - 17:05
Nuovo appuntamento per la stagione teatrale di Cannobio sabato 21 gennaio 2017 alle 21.00, con la strepitosa Antonella Questa con "Svergognata" un altro pezzo del suo mosaico amaro, divertente, disincantato sul mondo femminile.
consigli - nei commenti
Zacchera: "Chiacchere e realtà" - 11 Marzo 2017 - 00:32
sig Zacchera
Lei si e' dimesso. Ha preferito lasciarci in mano a un commissario che provare a far qualcosa di buono contro chi non ci credeva. Ho votato per Lei ma mi ha deluso e non solo: ritengo che abbandonandoci, le non abbia piu titolo per dare consigli su come gestire la città.
Carabinieri: Generale di Corpo d’Armata a Verbania - 9 Febbraio 2017 - 17:52
Coerenza ?
Vedere queste passerelle, dispensare consigli ed apprezzamenti a chi tutela la legalità, dall'alto della sua figura lautamente remunerata, e poi leggere certe notizie lascia molto amareggiati. Ma l'importante è dare lpaddosso alla si Sindaca Raggi http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/indagato-del-sette-tremano-la-politica-e-il-giglio-magico/
Con Silvia per Verbania su Bando Periferie - 15 Gennaio 2017 - 14:50
Re: Risolvere i problemi senza spreco di risorse
Ma quale banalizzare, questa è la differenza più netta tra la vecchia politica e questa amministrazione.I cittadini se ne stanno rendendo conto ogni giorno di più. Non c'è nessun interesse a fare il gioco dei partiti, si vuol guardare solo ai bisogni della Città. Come consigliere comunale ho tutte le possibilità di far pervenire le mie proposte o quelle del mio gruppo all'amministrazione comunale (commissioni e consigli comunali), certo che essendo io parte della maggioranza sono facilitato a farlo e d'altra parte non devo per forza renderlo pubblico (questa però è solo una scelta personale). I tavoli di lavoro continuate pure a farli, quando uscirà qualcosa di interessante comunicatelo pure. Non per forza tramite stampa, basta anche una mail, una chiamata, oppure usate gli spazi nei consigli comunali o nelle commissioni. Sono convinto che le idee non siano ne di maggioranza e ne di opposizione bensì possano essere concrete oppure campate in aria. Saluti e buoni tavoli
Bando Periferie: un comunicato delle minoranza di sinistra - 14 Gennaio 2017 - 14:09
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Ciò che penso
Ciao Maurilio Guarda, io accetto i consigli da chiunque ma non accetto che si banalizzi o si travisi apposta ogni cosa che scrivo. Nessuno ha mai detto che si sia fatto male a partecipare al bando, io ho spiegato quale sarebbe stato il metodo da me auspicabile e ho "linkato" tutti gli atti ufficiali che riguardano il bando. Io non so se ciò che proponiamo noi farà si che vinceremo le prossime elezioni, posso solo dirti che noi ( una Verbania Possibile) parliamo di ciò a cui tutte le realtà mondiali stanno andando incontro: il metodo partecipativo. PS non ho neanche detto che ci troviamo in dittatura, semplicemente ho constatato che quanto alcuni scrivono è la definizione di dittatura. Visto che ogni volta che scrivo mi documento, mi piacerebbe almeno che mi si rispondesse nel merito, tutto qui ( poi mi può anche capitare di prendere cantonate e non avrei problemi ad ammetterlo), certo che se a due leggi, un bando e una graduatoria mi si risponde solo con un articolo online è evidente che si vuole a tutti i costi sminuire solo ciò che scrivo.
Rinnovo Consiglio Provinciale: presentate le liste - 23 Dicembre 2016 - 12:49
I partiti si vergognano?
Da notare che nessuno ha fatto riferimento ai rispettivi partiti, perché nei consigli comunali si scannano, per poi mettersi d'accordo quando in palio vi è una poltrona, forse un po si vergognano?
118 i dati di attività in Piemonte - 17 Dicembre 2016 - 23:07
x kissà chi lo sà
Nonostante alcune persone che sanno chi è lei (anche se camuffa il nome), mi hanno detto di ignorarla, vorrei rispondere ugualmente al suo ennesimo "intervento": intanto le confermo che i consigli li accetto da persone che quando espongono i loro pensieri tengono collegati tutti gli apparati intellettivi e li fanno lavorare uniti; per quanto concerne invece ciò che ho scritto, mi sento di confermare che ho solo esposto situazioni reali che corrispondono alla verità e non come ha fatto lei, che mi ha calunniato solo per gusto di sparare fango senza cognizione di logica. Parlando invece delle mie disamine di qualche settimana fa (come lei le ha chiamate), è stato proprio le a mettermi al centro di una discussione e le mie lamentele erano riferite a questi suoi personali attacchi infamanti, come del resto li ha fatti anche in questa occasione (ricordandoti di non essere uno stinco di santo); per la querela stia tranquillo, a quelli come lei è un male non farla. Per finire, ritengo che l'organizzazione volontaria che rappresento, non si rassomiglia in nessun modo a quelle che sfruttano i benefici fiscali del mondo del volontariato facendo invece di fatto una vera e propria attività d'impresa.
"Consigli comunali bloccati" - 4 Dicembre 2016 - 11:38
Re: Davvero inaffidabili ma anche falsi
Compagno Di Gregorio Sulla Variante del Piano Regolatore certo che so di quello che stiamo parlando. Lei lo saprà sicuramente meglio di me visto che la prima istanza di modifica del piano regolatore da parte dei cittadini di Verbania è datata dicembre 2011. Lei era già membro del consiglio comunale quindi immagino avrà esaminato ulteriormente alcune delle 20 proposte dei cittadini verbanesi. La commissione urbanistica nel periodo precedente al consiglio comunale ha esaminato 2 volte il punto in questione (14 ottobre e 25 novembre). Le posizioni dei vari gruppi consiliari le abbiamo già espresse in queste assemblee, ci sono stati dei punti che hanno trovato condivisione tra i gruppi (ad esempio una proposta è stata stralciata di comune accordo nell'ultima commissione, per precisione l'istanza a numero di protocollo 41006). Ora il fatto che tutti i gruppi consiliari possano esprimersi in consiglio comunale per ogni singolo punto della variante, utilizzando 10 minuti a testa per ogni punto, io lo chiamo ostruzionismo e spreco di denaro pubblico. Vorrebbe dire che i 14 gruppi potrebbero discutere per un totale di 2800 minuti (circa 46 ore), più le dichiarazioni di voto (altri 70 minuti). Vuol dire che si potrebbero fare almeno 5/6 consigli comunali sul singolo punto. In euro direi più di 10000. Noi faremo la proposta di modifica del regolamento proprio per questo motivo. Per quanto riguarda l'accertamento in segreteria lo farò ma solo per questioni di trasparenza, non ho nessun problema personale coi membri del consiglio; giusto per capire quanti rimborsi sono stati elargiti ad oggi ed a quali soggetti. Saluti e buona domenica
"Consigli comunali bloccati" - 3 Dicembre 2016 - 22:53
Davvero inaffidabili ma anche falsi
Egregio consigliere Marinoni Filippo prima di scrivere falsità se ne accerti. Io l'altra sera come per tutti i consigli comunali non ho ritirato alcuna giustificazione e l'indomani sono andato al lavoro. Ne avrei diritto ma non mi sembra corretto farlo, in quasi tre anni dopo più una trentina di consigli avrei potuto sempre farlo ma forse solo una volta che abbiamo finito verso le tre di notte ho preso il permesso, se ne accerti in Segreteria. Prima di vomitare falsità se ne accerti è il modo migliore per non fare una figura del bimbo...Sul fatto di aver abbandonato l'aula, questo è stata una cosa saggia, primo perchè a mezzanotte e mezza non ci si mette a discutere una Variante al Piano Regolatore (ma sa cosa è? lo ha capito?) composta di 20 proposte diverse l'una dall'altra su cui i gruppi consigliare si dovrebbero esprimere una per una perchè sono proposte singole e particolari. A quell'ora è impossibile fare un buon lavoro, si sarebbero fatte le tre di notte senza capire quello che si votava, Anche buona parte del PD era contraria e infatti si è astenuta, ricorda? Ultima cosa, se la Maggioranza sgangherata vuole continuare a governare deve convincere i propri consiglieri ad essere presenti in primo luogo e in secondo non andare a dormire dopo un po, l'altra sera due consiglieri del PD se ne sono andati prima che finisse il consiglio.
"Consigli comunali bloccati" - 3 Dicembre 2016 - 12:26
Re: Inaffidabili
mi scusi compagno Di Gregorio.. la troppa fatica è la stessa che l'altra sera al consiglio comunale l'ha fatta andare a casa facendo mancare il numero legale? Mi sembra che il permesso per la giornata di lavoro l'abbia ritirato (mi corregga se sbaglio). Non sono polemico è un suo diritto farlo, quantomeno se il giorno dopo una persona è pagata per dormire potrebbe fermarsi anche dopo la mezzanotte... Vorrei capire come mai dopo 3 commissioni sul punto che sarebbe andato in discussione Lei ha deciso di abbandonare l'aula. Troppo facile dare la colpa di tutto alla maggioranza che non vuole stare a sentire le opposizioni. Ormai è chiaro, almeno a chi si interessa della politica locale, che le opposizioni stanno facendo di tutto per mettere il bastone tra le ruote dei lavori dell'amministrazione. La vostra unica arma a disposizione per farlo è proprio quella di utilizzare il regolamento per allungare i tempi delle decisioni ed infatti i consigli comunali sono occupati per la stragrande maggioranza dai discorsi dei DODICI gruppi di minoranza (stessa cosa per le commissioni). Non siamo noi ad ostacolare i lavori, basta prendere in giro le persone. La proposta di modifica del regolamento vuole essere a vantaggio dell'interesse della Città. Meno gruppi consiliari (togliere quelli formati da un solo componente), se una lista non riesce ad arrivare ad un minimo di 2 allora ci sarà il gruppo misto per loro. Di conseguenza anche nelle commissioni ci saranno meno commissari, con un risparmio sui gettoni di presenza. Meno tempo a disposizione per ogni singolo gruppo: la capacità di sintesi dovrebbe essere auspicabile (ad oggi ogni gruppo può parlare per 15 minuti per ogni punto, e pensare che è il tempo medio di esposizione di una tesi di laurea triennale). Se queste modifiche fossero approvate allora si che il consiglio comunale potrebbe lavorare meglio e si potrebbe finalmente discutere anche i punti presentati dai gruppi consiliari (anche di minoranza). So benissimo che queste modifiche non saranno mai accettate da chi, ormai abituato negli anni, vuol continuare con la vecchia politica; quella delle parole spese a vanvera e della lotta alle amministrazioni di diverso colore/ partito. Come lista civica noi siamo disposti a portare avanti questa riforma del regolamento, sappiamo che non abbiamo i numeri per farlo ma almeno ci proveremo.
"Consigli comunali bloccati" - 3 Dicembre 2016 - 10:41
Inaffidabili
Abbiamo ordini del giorno di quasi due anni fa ancora da discutere...come Gruppo Sinistra Unita sono due anni, c'era ancora Brignoli, poi richiesto con Bonzanini ed ora con Varini, che chiedo di fare anche dei consigli Comunali partendo il Sabato mattina e proseguendo in unica seduta anche il pomeriggio, ma la Maggioranza, compresi i signori che si lamentano qui sopra negano questo, per loro è sufficienti un consiglio che inizia dopo le 21.00 e arriva a mezzanotte... i cittadini devono sapere che la Maggioranza ostacola la discussione di decine di Ordini del Giorno che dal marzo 2015 attendono di essere discussi... e per loro lavorare al sabato per la comunità è chiedere troppo...troppa fatica...
"Consigli comunali bloccati" - 3 Dicembre 2016 - 09:20
Renato Brignone
Se le commissioni lavorano poco e male è ovvio che i consigli discutano più lentamente ( ad esempio :è da luglio che chiedo si parli di migranti in commissione) . Per rispondere alla domanda , i consiglieri sono 32 la maggioranza ora ne ha 19 (se non sbaglio)
M5S su riqualificazione via Madonna di Campagna. - 3 Novembre 2016 - 09:49
Re: Bandiera bianca
Ciao Claudio Ramoni Le argomentazioni, se sei una persona dotata di un discreto intelletto, non sono più o meno valide in funzione dell'identità dell'interlocutore.Qui nessuno è un premio Nobel. Detto questo rispondo all'ulteriore provocazione malriuscita, di denigrare Di Maio. Di Maio ha restituito circa 200 mila euro ai contribuenti italiani in 3 anni. La cifra precisa è un po’ più alta, ma la dettaglio così: 111.986,58 euro restituiti e versati con bonifico bancario su un conto corrente della Banca di Italia per un fondo che finanzia le pmi italiane. Altri 76 mila euro non ritirati, e quindi lasciati a disposizione del contribuente non ritirando l’indennità mensile da vicepresidente della Camera, e ancora almeno 30 mila euro non utilizzati di spese di rappresentanza per quella carica erogati invece come la stessa indennità agli altri vicepresidenti che militano in altre forze politiche, vedi la stessa Morani del PD anche lei Vicepresidente, inoltre sempre di maio ha rifiutato auto blu con autista. http://tv.liberoquotidiano.it/video/-franco-bechis/11999305/franco-bechis-di-maio-rimborsi-pd-alessia-morani-giuseppina-maturani-m5s.html Ora voglio sorprenderti, i 5 stelle sono gli eletti? NO sono i detentori della verità e della moralità? NO sbagliano SI.... come tutti noi, il punto è un altro, siamo arrivati ad un livello etico e morale della politica ai piani alti ed in molti casi anche ai piani bassi, vergognoso e nauseabondo. C'è bisogno di credibilità della politica per dare speranza ed un futuro alle persone, le quali sono smarrite, hanno visto sfumare ogni punto fermo della propria vita, dal diritto alla sanità ed alla pensione dignitosa dopo una vita di sacrifici, ad un futuro in cui un giovane può ambire serenamente ad una famiglia, che prosegue più o meno le tradizioni dei propri genitori con orgoglio. I 5 stelle potranno ridare un paese normale non saprei, certo che se non si sfrutta questo momento dove la maggior parte di loro è gente sana e sincera, non avvezza ai giochi di palazzo, perderemo l'occasione della vita, con il tempo diventeranno come tutti gli altri? probabile! e questo lo si temeva fin dall'inizio, difatti per arginare i mestieranti, e contenere i mali della natura umana, esiste la regola dei 2 mandati, dopodichè non potrai avere altre cariche politiche, se vuoi aiutare lo fai come attivista, come i tanti che fanno volontariato in molti ambiti della società. é realizzabile questo disegno? in molti ci credono ed io me lo auguro. Detto questo io credo che a Verbania ci sono molte persone perbene, che militano in ogni schieramento politico, che siano anche competenti, costanti, disinteressate, obbiettive e lungimiranti molto meno,persone che fanno politica per il bene comune e non per scalare le vette partitocratiche, diventando esattamente come il politico egoista ed autoreferenziale che oggi và per la maggiore. E proprio a causa dei numeri risicati di queste persone, forse sarebbe il caso che in un piccola città come Verbania si faccia più comunità che tifoseria da stadio, e si apprezzino e si considerino le idee di chi partecipa con sincerità, indipendentemente dallo schieramento, le critiche si accettino per quel che sono, spesso saranno ingiuste, i consigli saranno a volte strampalati? Si ma se facciamo comunità con spirito costruttivo la città sarà vivibile ed invidiata, diversamente i nostri figli e nipoti avranno in eredità egoismo ed odio ed una città invivibile, e continueranno ad espatriare finchè un giorno si alzeranno recinzioni anche per loro.
The pic of the week - Antenne - 2 Novembre 2016 - 23:56
Chi volesse chiedere qualche consigli al fotografo
eh eh eh ....mi sa che glieli stiamo dando,i consigli...........scusaci,''fotografo''....eh eh eh ....
Provincia: 31 ottobre uffici chiusi - 31 Ottobre 2016 - 23:06
Il Gattopardismo
Nel Gattopardo c'è ancora una verità italiana: se tutto cambia esteriormente, tutto rimane com'è; se tutto rimane com'è, tutto può cambiare interiormente. Credo che siano varemente in pochi, ad aver compreso la fantomatica ABOLIZIONE DELLE PROVINCE E non credo di essere tra gli eletti, ad averne compreso compiutamente le modifiche. Di una cosa sono certo, chi detiene il potere (teoricamente dovrebbe essere il popolo, ma appunto in teoria) non lo cede senza essere costretto, che questa classe politica lo faccia per il bene comune lo trovo alquanto improbabile. Dopo questa lunga premessa provo a dare una mia lettura. Con il no a tutti gli emendamenti proposti, Montecitorio ha approvato con 260 voti favorevoli, 158 voti contrari, 7 astenuti e 204 assenti,la famosa legge Delrio. Probabilmente ci sarà stata qualche partita di calcio, per motivare l'assenza di 204 parlamentari, forse si poteva pensare anche a dimezzare la camera dei deputati,dimezzandone i costi, tanto le leggi passano ugualmente con gli Yes Man. Comunque tornando alla legge si modificano competenze che devono gestire questioni, come bloccare il traffico di un viadotto pericolante che crolla causando lutti e feriti come appena successo in Lombardia, ad esempio. Secondo quanto previsto dal disegno di legge approvato, infatti, le Province non spariranno, ma vedranno ridefiniti molti dei suoi compiti e, soprattutto, cesseranno di essere organi elettivi. A fare parte delle nuove giunte provinciali e dei nuovi consigli, infatti, i sindaci, gli assessori o i consiglieri eletti dei Comuni che appartengono al territorio sotto cui la giurisdizione della provincia rimane. Così nascono le Città metropolitane e gli Enti di Area Vasta, che hanno lo scopo di svuotare le competenze delle attuali Province in attesa della riforma della costituzione. Quindi in sostanza credo che non abbiano torto, ma nenche ragione sia Paolino che Giovanni%. Sempre se vince il SI con la riforma del titoloV. Le province saranno abolite sulla carta come dice Giovanni% ma nei fatti vi saranno ancora. Non cambia nulla come dice Paolino? Non proprio, sono circa 20.000 i lavoratori da ricollocare entro il 2019, e chi non lo sarà verrà di fatto licenziato. Le competenze provinciali vengono trasferite alle Regioni e ai Comuni. Si fa eccezione per le competenze di edilizia scolastica, della pianificazione dei trasporti, della tutela dell’ambiente: funzioni che rimarranno alle Province (fino a quando queste non verranno completamente abolite con la riforma del Titolo V). Ma non per le Città Metropolitane, le quali avranno le seguenti funzioni fondamentali proprie: a) piano strategico del territorio metropolitano; b) pianificazione territoriale generale; c) organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito metropolitano; d) mobilità e viabilità; e) promozione e coordinamento dello sviluppo economico e sociale; f) sistemi di informatizzazione e di digitalizzazione in ambito metropolitano. Ulteriori funzioni possono essere attribuite alle città metropolitane dallo Stato o dalle regioni, quali? Sia Regioni che Comuni ricevono sempre meno risorse da Roma, e si troveranno ad avere maggiori costi per le ulteriri funzioni. Chi mastica un pò di politica attiva, conosce quanto sia grande l'impegno mentale, fisico ed in termini di tempo da dedicare al prorio rulolo, che sia un Sindaco od un consigliere, se vuol fare seriamente il proprio lavoro, quindi aggiungere ulteriori impegni, (nel caso delle città Metropolitane il Sindaco della città capoluogo coincide con il Presidente, doppio ruolo) non farà altro che aumentare l'inefficienza e la superficialità della politica, e della macchina amministrativa, ad affrontare questioni complesse e delicate. La stessa cosa dicasi per il Senato Segue......
Referendum: incontro per il SI - 27 Ottobre 2016 - 17:39
O forse è per il NO
Voto no perché per cambiare l’Italia dobbiamo attuare la Costituzione, non modificarla. Voto no perché la modifica della Costituzione non è una priorità del popolo italiano. Voto no perché non voglio che ci governi un partito di minoranza, come accadrebbe se andassero in porto riforma elettorale e modifica della Costituzione. Voto no perché la nuova Costituzione rafforza la cessione di sovranità all'Unione Europea. Voto no perché un parlamento eletto con una legge elettorale incostituzionale non può riformare la Costituzione. Voto no perché attraverso un senato eletto dai partiti attraverso i consigli regionali passeranno le ratifiche delle decisioni imposte dalla Ue. Voto no perché un Senato non eletto dal popolo potrà modificare la Costituzione. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono da respingere in blocco. Il no fa fuori anche l'Italicum, pensato solo per la Camera. Voto no perché il loro progetto complessivo prevede che tutti i senatori e la maggioranza dei deputati siano nominati dai partiti. Voto no perché questa riforma non affronta i nostri veri problemi. Voto no perché per risparmiare potevano prima di tutto ridursi lo stipendio. Voto no perché non deve essere il governo a cambiare la Costituzione. Voto no perché la deforma mi toglie il diritto di eleggere direttamente il Senato. Voto no perché il governo Renzi è sostenuto da una maggioranza non eletta dai cittadini e da partiti che si sono presentati alle elezioni come avversari. Voto no perché è una deforma che divide il popolo. Voto no perché niente genera più instabilità che abituare il popolo a una Costituzione di parte, nelle mani di chi ha un numero in più in parlamento. Voto no perché se vinceranno loro, temo che poi daranno una nuova aggiustata alla Costituzione con i numeri della sola maggioranza. Voto no perché nessuno alle elezioni ha dato il mandato a Napolitano e Renzi di cambiare la Costituzione. Voto no perché un solo partito potrà condizionare la nomina dei giudici della corte costituzionale e dei membri del csm, allungando le mani sulle autorità di garanzia. Voto no perché la sovranità appartiene al popolo e questa deforma ce ne toglie un altro pezzo. Voto no perché nel programma del Pd non c'era questa modifica della Costituzione. Voto no perché il referendum costituzionale non prevede il quorum. Chi non sta al loro gioco deve andare a votare e votare no. Voto no perché in questo parlamento siedono 260 voltagabbana, molti dei quali hanno cambiato prima il loro partito e poi la nostra Costituzione. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà soltanto la concentrazione del potere nelle mani del governo. Voto no perché il risultato di Italicum e deforma sarà la concentrazione del potere di governo nelle mani del capo del partito di minoranza vincente. Il partito che potrà avere il 54 per cento dei seggi alla camera anche solo con il 25 per cento dei voti del corpo elettorale. Voto no perché legge elettorale e deforma costituzionale sono due parti di un unico disegno di potere che prevede la gestione di modiche quantità di popolo. Voto no perché è una tragica illusione pensare di governare il paese in un contesto di grave crisi economica con il consenso di una minoranza del popolo. Voto no perché non riesco a dire sì a uno come Verdini! Voto no perché a suggerirmi il si sono le banche di affari e le agenzie di rating. Voto no perché non è tecnicamente vero, come dicono, che il nuovo senato sarà rappresentativo delle autonomie locali sul modello tedesco. Voto no perché un senato rappresentativo delle autonomie locali non dovrebbe eleggere due giudici della corte costituzionale. Voto no perché aumentano da 50 mila 150 mila le firme necessarie per le proposte di legge di iniziativa popolare. Voto no perché non è vero che questa è l’ultima occasione per cambiare l’Italia. Voto no perché la riforma è piena di errori e contraddizioni. Che c''entrano cinque senatori di nomina presidenziale in
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti