Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

lavoro

Inserisci quello che vuoi cercare
lavoro - nei post
Forza Italia su stazione di Verbania - 14 Febbraio 2019 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del coordinamento cittadino Forza Italia Verbania, riguardante la situazione del Movicentro e della stazione di Verbania.
Stato di agitazione per lavoratori ASLVCO - 13 Febbraio 2019 - 15:03
"C’è chi si prende cura dei malati e chi malati invece fa diventare i lavoratori”. è questo il titolo di un documento diffuso dai sindacati Fsi Usae, Uil Fpl, Fials che proclama lo stato di agitazione, prima dell'incontro in Prefettura avvenuto ieri.
Cristina: fronte comune per Alessi - 12 Febbraio 2019 - 10:02
Riceviamo e pubblichiamo, una nota dell'On. Mirella Cristina, riguardo la situazione occupazionale dell'Alessi.
Offerte di lavoro del 12/02/2019 - 12 Febbraio 2019 - 08:01
Pubblichiamo le offerte di lavoro presenti sul sito della provincia di Verbania.
Prima coppia di lupo nel VCO - 9 Febbraio 2019 - 13:01
All’inizio del 2019 è stata documentata in Valle Strona e in Bassa Ossola la prima coppia stabile di lupo del Verbano-Cusio-Ossola. Il ritorno naturale della specie nella zona cade a 92 anni esatti di distanza dall’uccisione dell’ultimo lupo all’Alpe Mazzocchero, nel Comune di Pieve Vergonte, e a dieci anni di distanza dall’arrivo in Ossola della prima pioniera, la femmina F31, rimasta poi senza discendenza.
Vega Occhiali Rosaltiora trasferta impegnativa - 9 Febbraio 2019 - 08:01
Dopo la bella e convincente vittoria ottenuta in casa contro San Paolo Torino per la prima squadra di Vega Occhiali Rosaltiora arriva una trasferta alquanto difficile oltre che logisticamente lunga e dispendiosa.
Il punto di Vega Occhiali Rosaltiora - 6 Febbraio 2019 - 15:03
Il punto della situazione del presidente Carlo Zanoli. Ed il punto tecnico di Andrea Cova, a metà del viaggio stagionale di Vega Occhiali Rosaltiora.
Offerte di lavoro del 05/02/2019 - 6 Febbraio 2019 - 08:01
Pubblichiamo le offerte di lavoro presenti sul sito della provincia di Verbania.
MNS: evento fieristico per il rilancio del lavoro - 5 Febbraio 2019 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Nazionale per la Sovranità VCO, che richiama alla necessità di valorizzare le eccellenze del territorio per un rilancio del lavoro in Provincia.
Spazio Bimbi: La nuova maturità: cambiamenti in vista per gli studenti - 5 Febbraio 2019 - 08:01
Per i maturandi di quest’anno cambieranno le modalità sia delle prove scritte che degli orali
Vega Occhiali Rosaltiora netta vittoria - 4 Febbraio 2019 - 08:01
Bella ed importante vittoria per Vega Occhiali Rosaltiora nel primo match del girone di ritorno del campionato di Serie C.
Vega Occhiali Rosaltiora riparte - 2 Febbraio 2019 - 08:01
Riparte la serie C di Vega Occhiali Rosaltiora dopo una settimana di sosta.
"Migrazioni, Politiche, Clima, Guerre, Cooperazione e Sviluppo" - 31 Gennaio 2019 - 19:06
Migrazioni, Politiche, Clima, Guerre, Cooperazione e Sviluppo, riflessioni in libertà con Beppe Di Giulio. Venerdì 1 febbraio 2019 alle ore 21.00 presso la Società Operaia del Mutuo Soccorso via De Bonis, 36 Verbania Intra.
C.A.I. programma di febbraio 2019 - 31 Gennaio 2019 - 08:01
Appuntamenti del mese di febraio 2019 del Club Alpino Italiano sezione Verbano-intra.
Collaborazione tra ASL e l’Istituto Fobelli - 30 Gennaio 2019 - 18:03
Collaborazione tra l’Istituto Professionale Statale Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale “Silvio Fobelli” di Crodo e il Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di lavoro (SPRESAL) dell’Azienda Sanitaria Locale del VCO.
“Progetto VCO” su situazione Provincia VCO - 30 Gennaio 2019 - 15:03
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Consiliare Provinciale “Progetto VCO”, riguardante l'assemblea dei sindaci tenutasi ieri, dove si è deciso di non procedere per il dissesto della Provincia del VCO.
Millennials: come vedono il lavoro - 30 Gennaio 2019 - 12:05
Attirati dalle startup quasi quanto dalle multinazionali, pronti a rinunciare anche a 3mila € all’anno in cambio di smart working e “nomadismo digitale” ma ancora affezionati alle dinamiche aziendali e retributive da posto-fisso. Ecco l’identikit del rapporto che i Millennial italiani del Nordovest hanno con il lavoro, stilato da ForceManager
Filiera Eco-alimentare - 29 Gennaio 2019 - 18:06
Processi di Filiera Eco-alimentare: mercoledì 30 gennaio 2019 si terrà la conferenza di chiusura del progetto finanziato da Fondazione Cariplo.
Offerte di lavoro del 29/01/2019 - 29 Gennaio 2019 - 08:01
Pubblichiamo le offerte di lavoro presenti sul sito della provincia di Verbania.
Forza Italia in piazza per i 25 anni - 27 Gennaio 2019 - 10:03
Un sabato nelle piazze di tutto il territorio nazionale per Forza Italia, con indosso i “gilet blu”, per celebrare i 25 anni dalla fondazione, anche a Verbania presente il gazebo. Di seguito la nota ufficiale.
lavoro - nei commenti
Forza Italia: "operazione verità" - 15 Febbraio 2019 - 14:30
Re: Incivili?
Ciao Coordinamento cittadino Forza Italia Verbania, finalmente, ben arrivati! Era ora che qualcuno si sforzasse a partecipare al confronto diretto, invece che passare alla stampa comunicati dal sapore un pò grottesco. Partendo dalla SOSTANZA: - l'erba, in estate, cresce e magari anche in modo molto repentino. Questo è un dato di fatto. Ora, il problema è meramente economico: il giardiniere di ConserVCO (o chi per esso, non conosco gli appalti in tema di giardinaggio) ha ricevuto un budget sufficiente a coprire l'incremento di lavoro nei mesi estivi? Sì, No, forse, boh. Può essere tutto; può essere che non sia stato stanziato un congruo budget, così come potrebbe essere che il giardiniere abbia fatto il furbo, oppure la verità sta in mezzo. Con onestà e rispondendo all’ultima domanda, io non ricordo una città tirata a lucido nell'era Zacchera. Si vuole far passare VB come la Roma del Nord? Attenzione a non mistificare la realtà poiché, ai voti che avete già perso per il passato, se ne possono sempre aggiungere altri (PS: come la lettrice Laura, faccio anche io notare che ero/sono elettore di CDX. Gli stessi che poi scelgono altri per le panzane che sentono dire e leggono da quelli che dovrebbero rappresentarli politicamente) - il cestino è pieno. E' un altro dato di fatto. Quante foto successive avete dello stesso cestino a partire dal primo scatto? E dopo quanti giorni è stato svuotato? Perché se le foto si fanno a fine giornata, magari in tempo di pieno turistico, mi pare anche ovvio: poi ci sono gli incivili che, pur vedendo il cestino pieno, insistono a fare la montagnetta. Perde chi la fa cadere a terra (in tanti non vincono). - C'è un cestino che sembra vuoto ed una busta per terra. Vogliamo dare la colpa al Sindaco per l'educazione civica dei cittadini del nostro tempo? …arrivando alla FORMA: Invece di partire con "cosa farei", si parte da “lui ha detto, lei ha fatto”. Atteggiamento puerile e che, verosimilmente, non farà presa sull'elettorato. AUGURI! Saluti AleB
Forza Italia su stazione di Verbania - 15 Febbraio 2019 - 12:15
Re: Stazione di Verbania
Ciao Mario Caroglio, ho la metà dei suoi anni ed ho usufruito spesso, come pendolare studente e lavoratore, dei servizi di ferrovia. Mio nonno mi diceva che negli anni '50 il tempo per raggiungere Milano in treno era di circa due ore. Diciamo che, su questo fronte, le cose non sono di certo migliorate. Lato stazione, il complesso è rimasto tale e quale per decenni: sono in questi ultimi anni che, grazie al rinnovamento delle stazioni per il contributo di 100Stazioni, indipendente dalle autorità locali, si può dire che lato accoglienza si sia raggiunto un livello più che accettabile (ce la ricordiamo tutti la stazione com'era prima. Invito a tornarci se non si ha più avuto l'occasione di farlo). Ora stanno sistemando quello che era un vizio tecnico irrisolto: una fermata in piena curva. E lo si fa grazie all'attuale amministrazione che, mettendo mano al portafoglio e coinvolgendo gli enti preposti, ha messo fine ad un tira e molla di responsabilità, tra finanziamenti persi, ammanchi nelle casse provinciali ed imprese fallite. Tra qualche mese il I lotto sarà terminato e, stazione e fermate, avranno raggiunto finalmente un livello di decenza. Tra pochi anni potremmo poi vedere anche l'area esterna del parcheggio terminata e funzionante (incrociamo le dita!): a quel punto sapremo distinguere tra chi ha parlato tanto e fatto poco e chi, nel silenzio dei propri uffici e tra i rimproveri per le pensiline mancanti, ha portato a termine il proprio lavoro. Saluti AleB
Forza Italia su stazione di Verbania - 15 Febbraio 2019 - 09:38
campagna elettorale
Non è assolutamente vero... anzi finalmente sono iniziati i lavori e stanno andando avanti per sistemare il dislivello tra il treno e il marciapiede del binario 3 e la nuova pensilina .. lavori a cura di RFI ,grazie all'intervento dell'amministrazione di Verbania che ha preso in mano il lavoro per il completamento del Movicentro (dopo che con la giunta provinciale di Nobili ..Forza Italia e lega i lavori si sono bloccati) ... sono altri i veri problemi dei pendolari e di chi usufruisce dei treni... cancellazioni dei treni e ritardi abominevoli .. linea Domodossola Milano è sotto la Lombardia dove Forza Italia governa da oltre 20 anni...se durante i lavori di sistemazione si ha qualche piccolo disagio eh va beh ... sopporteremo.. va bene la campagna elettorale .. ma evitiamo magari di dire cose false ..
Il Centro Destra sceglie Albertella - 11 Febbraio 2019 - 13:31
Re: Attendo il programma
... ACETATI – un altro ossimoro all’interno dello stesso concetto: non vogliono attività che tolgono reddito, ma che lo portano. E per fare ciò, puntano su quanto è già oggi esistente senza creare nulla di nuovo. Corso Economia 1…mah. Si continua comunque a fare i conti senza oste: l’area è privata e rimarrà privata a meno di espropri: in odore di fallimento, si vuole pilotare lo stesso senza avere idea di come farlo. Almeno con il master plan un’idea ce l’abbiamo, piaccia o non piaccia. Qui invece si parla del sesso degli angeli senza azzardare soluzioni. In ogni caso, il masterplan è un’indirizzo, non una presa di posizione definitiva: ne passerà di anni prima di vedere qualcosa di reale. PIANIFICAZIONE TERRITORIALE – le necessità nascono e muoiono con il tempo. Giusta la pianificazione, ma si deve sempre tenere conto della contingenza del momento. Altrimenti si rimane ingessati. CICLABILI – Sembra manco aver visto il I lotto né letto il progetto per il secondo: il marciapiede si snoda sin dove possibile e ci sono tratti “terrazzati e paesaggistici”, così come auspicato. Tra l’altro per buona parte su tutto il II lotto. C’è per caso qualche idea diversa per collegare i 3Ponti al semaforo? Perché alcuni della sua parte politica pontificavano con strutture a pelo d’acqua…da far venire la pelle d’oca agli economati comunali ed ai progettisti. …il resto mi sembra ancora molto fumoso. Speriamo che tutte queste indicazioni trovino uno sbocco concreto, soluzioni da mettere in pratica. Altrimenti si viaggia alto senza poi fare i conti con la realtà. Buon lavoro!! Saluti AleB
Il Centro Destra sceglie Albertella - 11 Febbraio 2019 - 13:31
Re: Attendo il programma
Un programma non c'è ancora - tanto che si vocifera di fogli bianchi pronti ad essere riempiti, ma le linee programmatiche più o meno possono già essere indicate: http://www.verbano24.it/index.php/12117-cadidatura-albertella-i-punti-centrali-del-programma-che-verra Battute in libertà: SOCIALE - non si capisce nel concreto cosa voglia dire. La sua compagine politica però ha già indirizzato questo tema con il RdC nazionale. lavoro – Difficile, se non impossibile, che un’amministrazione comunale riesca ad essere efficace in tal senso. Tuttavia, nella stessa frase, sembra esserci un ossimoro: si chiede più lavoro e nel contempo lo si nega dicendo che non servono altre realtà commerciali. Quelle esistenti, per l’appunto, ci sono già e già contribuiscono al livello occupazionale. Se vogliamo aumentarlo va da sé che bisogna creare del nuovo. PARCHEGGI – Dove, come, quanti, quanto costa. Facile dire “più parcheggi per tutti” e poi non sapere dove metterli. Ad oggi l’indirizzo Marchionini è chiaro: parcheggi al di fuori del centro città (parcheggio che respira, che dovrebbe finalmente “tirare” ossigeno nella prossima legislatura), lieve riduzione di quelli “dentro le mura”, incentivo alla mobilità non a motore (piste ciclabili). Tra l’altro per un piccolo parcheggio a Suna l’amministrazione uscente è stata contestata: l’una o l’altra cosa quindi. Si decidano e prendano una strada. P.zza F.lli BANDIERA – La piazza è da rifare – e qui son tutti d’accordo, anche Brignone: chiede che venga “collegata al resto della città” ed è esattamente l’obiettivo del progetto vincitore del concorso di idee. Si dice che è inedificabile e quindi si sta dicendo che la riqualificazione della piazza starebbe solo nella riasfaltatura? Il progetto attuale è figlio di un concorso di idee: credo che nessuno abbia ipotizzato un nuovo manto stradale senza metterci due alberi e qualche panchina. Se è questa l’idea di Piazza dell’opposizione, che lo chiariscano sin da subito. Inoltre, parlano di un mutuo da 2M€ come una cifra che condannerà economicamente la città: vien da ridere. Giova per caso ricordare il milione di € in mutuo acceso dal Comune in era Zacchera per la costruzione del CEM? Consiglio inoltre la lettura del documento di programmazione denominato “Quadro Generale Mutui 2019”, così giusto per apprezzare il significato numerico dei DUE milioni aggiuntivi di mutuo richiesti per il progetto in questione. CEM – Mi soffermo ancora sul discorso area esterna. Continuare a parlare di discarica e di degrado dell’area è un’offesa alla città intera. Nessuna discarica a cielo aperto e nessun degrado urbano: “solamente” un terreno non trattato che, per ovvie ragioni, deperisce alle intemperie. Vale la pena ricordare due cose: 1. l’impianto di illuminazione esterno non era compreso nel progetto CEM e l’amministrazione uscente si è fatta carico di un 200k€ (su per giù, la cifra non la conosco a memoria) per dare illuminazione paesaggistica nonché scenica a tutta l’area esterna. 2. L’area esterna, quindi “i giardini” che abbracciano il CEM, non erano all’interno del progetto di riqualificazione. Marchionini aveva sondato la possibilità di metterci mano seriamente, con una cifra di ca 250k€ che non ha trovato capienza. Sulla messa a norma si sono spesi fiumi di parole: speriamo arrivi presto perché ne abbiamo ben donde di sentirle. Noto solo un accanimento su una questione tecnica sulla quale c’è stata, parere del tutto personale e non esperto, un’evidente forzatura: in nessun teatro del mondo l’illuminazione scenica è costantemente disturbata da una decina di cartelli illuminati delle vie di fuga. Così come in tanti teatri italiani, della resistenza al fuoco se ne infischiano bellamente. . ...continua
Manifestazione contro le scelte inumane - 4 Febbraio 2019 - 11:29
Re: Re: Storie
Ciao marco certo, come in Cina.... Comunque noi ci siamo arrivati da soli, e comunque non abbiamo lavoro: come spieghi tutto ciò?
Millennials: come vedono il lavoro - 4 Febbraio 2019 - 09:02
Re: Sintetizzando
Ciao lupusinfabula il discorso è sempre settoriale, cioè varia da settore a settore, anche in modo diametralmente opposto. Se, per esempio, nel pubblico impiego è dal 2004 che si è deciso che su 4 dipendenti ne deve rimanere solo 1, eccezion fatta per le Forze Armate e di Polizia, la distorsione e i conseguenti danni derivano da scelte politiche del legislatore, che si riflettono negativamente sui determinati servizi pubblici e quindi anche sul mondo del lavoro.
Millennials: come vedono il lavoro - 4 Febbraio 2019 - 08:56
Re: Il problema di fondo
Ciao lupusinfabula mah, forse perché ci siamo un po' troppo adagiati sugli allori, dimenticando quando anche noi pativamo la fame? In tv ho visto un servizio a tg1 economia, dove un imprenditore del nord-est ha dovuto rinunciare a 3.000.000 di euro di commesse in un anno perché non riesce a trovare manodopera nel settore dei ponteggi. Quindi ha deciso di assumere lavoratori, formandoli preventivamente, e giustamente investendo su di loro, considerato il fatto che da noi non si svolgono corsi professionali presso strutture scolastiche in tale settore. Quindi, se un lavoro del genere lo fa uno straniero al posto di un italiano, dove sarebbe la distorsione del mercato?
Millennials: come vedono il lavoro - 2 Febbraio 2019 - 09:46
Sintetizzando bis
I posti di lavoro sono pochi e poco allettanti. L'economia italia asfittica, lo ammettete tutti. Credo che a questo punto dobbiate ammettere che anche tutte questi sondaggi sulla presunta voglia dei gggiovani per le "startup" e lo "smart working" siano vere e proprie c...te. Un giovane che studia al liceo o all'università sogna di diventare questo e quello o magari di aprire la propria "startup". Poi la scuola finisce. SI rende conto di non essere nella Silicon Valley, il paparino non ha l'azienda o lo studio di famiglia, gli manca il capitale anche per prendere un bar in gestione e che con fatica se è fortunato troverà qualche posto di lavoro precario e sottopagato. Questa è la realtà giovanile in italia.
Millennials: come vedono il lavoro - 2 Febbraio 2019 - 08:31
Sintetizzando
Sintetizando: lavoro ce n'è poco, ma più ampia è la platea degli aspiranti a quel poco lavoro e più difficile sarà ottenerlo, ovvero se ci sono 10 posti e i concorrenti sono 11, solo 1 non sarà assunto; ma se i posti sono sempre 10e gli aspiranti 100, saranno in 90 a non essere assunti ed a rimanere disoccupati. Messa così va bene?
Millennials: come vedono il lavoro - 1 Febbraio 2019 - 20:47
Re: Re: Il problema di fondo
Ciao paolino Sono d'accordo su quasi tutto. Il problema lavoro è che manca e gli stranieri non c'entrano nulla. Sinceramente non credo sia un problema di razzismo. Io almeno non mi sento razzista nel senso che non considero il colore della pelle. Mai. Distinguo il comportamento e la cultura. Non certo la razza. Voterei un sindaco nerissimo o giallissimo con cui condivido le idee invece che un sindaco bolzanino o milanese con cui non sono d'accordo. Questo te lo firmo con il sangue.
Millennials: come vedono il lavoro - 1 Febbraio 2019 - 19:20
Re: Il problema di fondo
Ciao lupusinfabula forse dovreste finirla di raccontarvi la favoletta degli stranieri che rovinano il mondo del lavoro. serve solo a mettervi a posto la coscienza e a sentirvi un po' meno razzisti,ma è una balla clamorosa. quel tipo di lavoro che gli italianissimi "imprenditori" fanno fare a stranieri sottopagati è quello da bracciante,da sguattero,da ultimo degli ultimi. il problema in Italia non è la mancanza di pessimi posti di lavoro,è la mancanza di quelli buoni o anche solo normali,sui quali la concorrenza straniera è ZERO. nessuno assume un'impiegata straniera,o un magazziniere straniero,per il semplice motivo che a parità di contratto (se assunti in regola i contratti sono uguali) tutti preferiscono assumere italiani,per la lingua ecc. il mercato del lavoro fa pena da anni,pochi posti e mal pagati in un'economia asfittica,e gli stranieri non c'entrano un cavolo. il problema degli stranieri c'è ma non è assolutamente legato al lavoro.finiamola di raccontarci balle. almeno tra noi!
Millennials: come vedono il lavoro - 1 Febbraio 2019 - 18:10
Il problema di fondo
A me pare che il problema di fondo nel mondo del lavoro è quello della scarsità di posti di lavoro sicuri; se i posti già sono pochi e permettiamo che altri, non italiani, vengano a competere non facciamo altro che danneggiare noi stessi, senza contare poi che anche le retribuzioni vengono falsate da una concorrenza per noi insostenibile. Esemplifico: un italiano che vive in Italia, con uno stipendio di 1000/1200 euro mese non riesce a mantenere la famigmia; un extracom con uno stiopendio di 800 euro riesce a spedire al suo paese quanto basta a mantenere 2 famiglie. Ovvio che il datore di lavoro quasi tutti, preferiranno chi si accontenta di una paga più bassa ( sono imprenditori, come criticarli??) e volià che il mondo del lavor è falsato, viziato e danneggiato.
Millennials: come vedono il lavoro - 1 Febbraio 2019 - 16:55
Re: Re: Re: A me pare....
Ciao SINISTRO Poche ciance, rimaniamo sul pezzo, l’italiano medio va a lavorare all’estero dove c’è grande richiesta di manodopera, dove c’è solamente una disoccupazione che è considerata fisiologica e dove gli autoctoni non devono fuggire dalla propria nazione per concorrenza assurda nel mercato del lavoro. Ecco questa è la differenza. Poi è vero che distorce comunque il mercato del lavoro della nazione dove va ma un conto è un tedesco che ottiene solamente il 5% di aumento (invece dell’8%) perché ci sono gli italiani, un conto sono gli italiani che fuggono perché non potranno mai competere col mondo in Italia
Millennials: come vedono il lavoro - 1 Febbraio 2019 - 13:30
Differenza bis
Difatti, come ho precisato . "molti", non tutti, nell'esercito delle dabanti, ad esempio, gli episodi di delnquenza esistono ma sono rarissimi. E poi io non ce l'ho cn chi entra regolarmente, con i documenti in regola, che ha un lavoro e vive onestamente: certo non posso sopportare la pletora degli altri diversamente colorati, palestrati, cellular-ultino modello dotati e nullafecenti quando non delinquenti.
Millennials: come vedono il lavoro - 1 Febbraio 2019 - 09:29
La differenza
La differenza è che noi andiamo all'estero in cerca di lavoro, molti stranieri invece arrivano in Italia sperando (... ed avendo la quasi certezza) che saranno mantenuti ed avranno la massima impunità nel loro delinquere.
Millennials: come vedono il lavoro - 31 Gennaio 2019 - 17:30
Numero cellulare
Il mio numero l'hanno poche persone e fidate che, per lo più, quando vedono la scritta sanno che sono io; se hanno un dubbio mi mandano sms chiedendo se ero io che li ho chiamati:tutto qui., ma in tal modo evito un sacco di scocciatori. Ho pure il telefono fisso, ma da anni8 20 e + anni) non c'è il numero sulla guida e se qualcuno chiede per me a Telecom si sente rispondere che tratasi di numero riservato che non può essere comunicato. L'ho dovuto fare perchè ho avuto noie col mio lavoro.
Millennials: come vedono il lavoro - 31 Gennaio 2019 - 15:11
Re: per Giovanni% e HAvF
Ciao lupusinfabula d'accordo sui telefonini. Riguardo al lavoro, nel pubblico non credo che il ricambio sia automatico, visto che le assunzioni sono settoriali, seguono le emergenze del momento e, per gli idonei degli anni precedenti, se tutto va bene, dovranno aspettare fino a novembre/dicembre dell'anno in corso. Se poi manodopera straniera, in regola, svolge lavori laddove scarseggia richiesta italiana, la colpa non è certo di chi si offre per lavorare. e non dimentichiamo quanti italiani hanno lavorato e lavorano in nero per altri italiani, oltre poi a quei nostri concittadini che spesso sono costretti a lavorare all'estero. Infine, riguardo all'università, una volta in pensione, ti auguro di riprendere gli studi per coronare il tuo traguardo.
Millennials: come vedono il lavoro - 31 Gennaio 2019 - 14:29
per Giovanni% e HAvF
Eccomi qua: non sono in coda all'INPS anche se ho già fissato un appuntamento presso un CAF per la richiesta di pensione: dovrò attendere ancora 6 mesi ma pazienza. Il mio pensionamente aprirà comunque un posto di lavoro ad un giovane.:W San Salvini! perchè, dite ciò che volete, ma dopo il governo Monti/Fornero per i lavoratori sono stati solo cavoli amari. Per quanto concerne le argomentazioni di Giovanni% non posso che concordare con Lui: i giovanni hanno diritto ad aspirare ad un posto fisso e ad un stipendio regolare sena i quali in Italia, oggi come oggi, è impensabile andare a vivere da soli o avviare una convivenza ed ancor più mettere su famiglia. Cosa voglia dire la precarietà lo bene perchè l'ho sperimentata sulla mia pelle quando, finito il liceo classico, fatti 3 anni di università con 14 esami dati, ho smesso di studiare (con giusto e gran risentimento dei miei) e per 2 anni ho lavorato come garzone di 2 ambulanti, pagato un po' a giornata ed un po' a generi alimentari che mi davano come compenso: ma grazi e ancora per avermi offerto quall'opportunità. Poi ho fatto un regolare concorso pubblico e l'ho vinto: pensate che un buon punteggio ( allora bastava la 3^ media) l'ho ottenuto perchè bene o male sapevo scrivere a macchina. Da allora e per + di 4o anni sempre fedele al mio servizio.. Anche i miei figli sono passati attraverso la fase del precariato ma ora, grazie a Dio ed al loro impegno; hanno entrambi un posto di lavoro fisso; uno di loro ha dovuto accettare di trasfersi fuori regione e l'altro anche di lavorare per periodi di tempo in America.E veniamo al cellulare ed al suo uso "drogato": ho un cellulare vecchio di oltre 10 anni (19,90 euro all' Slunga) ma fa tutto quel che mi serve: posso chiamare e madanre sms , altro non mi serve; ho solo impostato la funzione "numero privato" perchè penso che ilcellulare deve servire a me per chiamare gli altri e non agli altri per chiamare me, infatti dopo 3 chiamate al giorno comincio ad innervosirmi.Se poi esisto cellulari che fanno anche le lasagne non sono oggetti che fanno per me. Quindi io non so e neppure mi interessaro le start up, smart working eccetera. Purtroppo vedo che specie nell'industria privata si ricorre sempre più all'uso di robot che, ovviamente, diminuiscono la richeista di mano d'opera umana. In aggiunta a ciò, ad esempio nel campo artigianale, gli imprenditori di quel settore non sono certo invogliati ad ampliare il loro raggio d'azione: due amici, uno falegname ed uno idraulico, mi hanno detto che avrebbero molto più lavoro ma la normativa non concede loro di assumere apprendisti ad un costo ragionevole. Certo è che con la scarsità dei posti lavoro che attanaglia questo paese, l'idea di far entrare anche migliaia di altre persone, potenziali concorrenti, mi pare una follia, gete che è disposta ( ...quando lo è!) anche a lavori sottopagati da parte di approfittatori (magari loro connazionali, vedi in fenomeno cinese) che sottraggono posti di lavoro ai figli degli italiani. ma il discorso è lungo e difficile da affrontarsi su VBN.....
Millennials: come vedono il lavoro - 30 Gennaio 2019 - 20:37
Sondaggioni fuorvianti
Fuffa e strafuffa Tutto fuorviante. Fanno un sondaggio che con qualche neologismo non fanno altro che distogliere l'attenzione dalla realtà. Realtà fatta di precariato e piccola imprenditoria che stenta a decollare. La realtà è sempre la stessa. Un giovane vuole avere un lavoro non precario e giustamente retribuito oppure poter iniziare imprese in un mercato vivace e non bloccato. Non fatevi fregare. Svegliatevi! Lupusinfabula dammi una mano!
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti