Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

svizzera

Inserisci quello che vuoi cercare
svizzera - nei post
svizzera: addio al segreto bancario - 6 Gennaio 2017 - 11:27
Dal 1° gennaio le banche elvetiche dovranno cominciare a raccogliere informazioni sui loro clienti che risiedono all’estero. Il 2017 segna infatti l’entrata in vigore del nuovo accordo sulla fiscalità del risparmio tra svizzera e Unione europea. Lo scambio automatico d'informazioni comincerà però solo nel 2018.
Orchestra Giovanile Ossolana a Il Maggiore - 29 Dicembre 2016 - 13:01
I 15 anni di attività dell'Orchestra Giovanile Ossolana si festeggiano con un concerto che si svolgerà venerdì 30 dicembre alle ore 21.00, al teatro il Maggiore, con il patrocinio del comune di Verbania.
Canottieri Pallanza ai regionali Indoor Rowing - 22 Dicembre 2016 - 13:01
Domenica 18 Dicembre si è svolto a Casale Monferrato il Campionato Regionale di Indoor Rowing a cura del locale circolo remiero. Sono stati 6 gli atleti verbanesi a prendervi parte vestendo i colori della Canottieri Pallanza.
Mostra Fotografica #ViaggioaRotelle in Piemonte - 15 Dicembre 2016 - 13:01
Venerdì 16 dicembre 2016, alle ore. 18.30, presso il Palazzo Comunale, Piazza D. Alighieri, 14 Baveno, si terrà il Vernissage della prima tappa della Mostra Fotografica itinerante #ViaggioaRotelle in Piemonte, organizzata in occasione delle celebrazioni della Giornata delle Persone con Disabilità 2016.
Boati: sono stati gli F/A-18 svizzeri - 14 Dicembre 2016 - 16:06
A quanto apprendiamo i forti boati uditi verso le 14.30 sono stati provocati da due F/A-18 che stavano accompagnando un aereo di linea.
A Intra si "Accende" il Natale - 1 Dicembre 2016 - 11:28
L’Associazione Intrainsieme e il Comune di Verbania invitano all’accensione degli alberi e delle luminarie di Intra, che darà ufficialmente il via alle iniziative natalizie nel centro della città.
VerbaniaArte: “Riflessi sull’acqua” di Paul Signac - 29 Novembre 2016 - 13:01
Ormai il Lac di Lugano ha compiuto due anni… E’ una struttura avveniristica, che si impone per la sua spigolosità acuminata sul profilo romantico di un lungolago morbido e impressionistico. Quale cornice migliore, direte voi, per una mostra dedicata a un pittore “pointilliste” come Paul Signac (1863-­‐1935), amico di Seurat, innamorato di cieli, acque, riflessi e luci di porti famosi?
"Un Natale diverso a Intra" - 23 Novembre 2016 - 12:27
Sarà un Natale decisamente diverso dal solito quello che dal 2 all'11 dicembre animerà il centro di Intra quello presentato in una conferenza stampa a palazzo di città a Verbania, organizzato dall'associazione dei commercianti Intrainsieme, con la collaborazione di Cuori di Donna è il contributo del Comune di Verbania.
Riunione Interconnector svizzera-Italia - 21 Novembre 2016 - 19:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, riguardante la riunione tenutasi lunedì 14 novembre, sul progetto Interconnector svizzera-Italia 380 kV.
Incontro ciclopedonalizzazione Lago Maggiore - 20 Novembre 2016 - 11:27
Prosegue il lavoro di squadra tra Novarese e VCO per il progetto di ciclopedonalizzazione del Lago Maggiore.
"Nessuna legge anti frontalieri" - 19 Novembre 2016 - 16:01
Riceviamo e pubblichiamo, una nota sull'incontro a Berna tra il sottosegretario agli Affari europei Sandro Gozi e il Segretario di Stato svizzero Jacques de Watteville, che ha rassicurato sul futuro dei frontalieri.
VerbaniaArte: Marianne Werefkin la "nonna" di Ascona - 16 Novembre 2016 - 15:03
In attesa di altre mostre interessanti sulle sponde del Verbano, oltre a quelle già segnalate in Italia e in svizzera, eccomi a raccontarvi di un piccolo “gioiello” espositivo… Si tratta della mostra allestita da Artrust - azienda che commercializza vini raffinati e capolavori d’arte - nei propri spazi di Melano (CH), sul Lago di Lugano.
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in svizzera - 10 Novembre 2016 - 11:05
L'estratto del casellario giudiziale dovrebbe essere presentato da tutti i cittadini di paesi dell'Unione Europea che intendono soggiornare o lavorare in svizzera.
I verbanesi alla Costituente: Luigi Zappelli - 8 Novembre 2016 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, l'articolo conclusivo della ricerca di Verbania documenti su "I verbanesi alla Costituente, 1946". riguardante Luigi Zappelli.
Salviamo il Paesaggio Valdossola: Interconnector opzione zero - 7 Novembre 2016 - 18:50
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salviamo il Paesaggio Valdossola, riguardante i recenti sviluppi sul progetto Interconnector svizzera Italia 380 kV.
svizzera - nei commenti
Boati: sono stati gli F/A-18 svizzeri - 17 Dicembre 2016 - 22:49
Svizzeri...a casa altrui
L'erba del vicino...,è sempre più verde! Peccato però che, oltre alla "loro" proverbiale precisione e ordine..., i "cari vicini" non abbiano altro! Intanto, in Italia, finchè i poveri "cristiani" che ancora hanno un lavoro, lavorano..., sono tutelati dai contratti che (...capestro o meno, formulati dai datori di lavoro...) firmano!... Avremo anche stipendi da fame, ma, se non altro, prima di essere sbattuti fuori da un posto "fisso" ( a meno che, owiamente, non si combinino macroscopiche CA..ATE...), ce ne vuole! In svizzera invece, nonostante la manodopera, coi controcog...ni che gli prestiamo (dato che, i "SIGNORI" d'oltreconfine, di fare "certi lavori"..., sembra non ne abbiano né minimamente la voglia, né tantomeno le QUALITA' e CAPACITA' di poter svolgere...), sembran valere letteralmente meno di niente. Quanti, tra quelli che stanno leggendo, e che hanno prestato "servizio" presso una qualsiasi "attività" elvetica, possono NON DIRE, di essersi ritrovati, magari con contratti firmati a tempo indeterminato al 100%, magari dopo aver prestato manodopera PER ANNI..., "appiedati" la sera col giorno, presentandosi, sul posto di lavoro il giorno successivo, con la "sorpresa" in busta, nell'ufficio del personale, col classico "BENSERVITO", e, owiamente, senza manco aver ricevuto il "ringraziamento" per il servigio ( e la salute ) prestato? Non mi venite a raccontare che non avete MAI sentito parlare dei "mezzucci" e delle scuse futili, di cui si servono, per CACCIARE operai e dipendenti, che per guadagnarsi col vero sudore della fronte, i loro sporchi FRANCHI, si spaccano la schiena nelle più disparate e umili attività, che, sempre riferito ai tanto "cari" e "decantati" vicini d'oltreconfine","loro"..., ritenendole "dequalificanti" per il loro "tenore di vita", ci rifilano..., e che NOI, poveri tapini, ci "abbassiamo" a svolgere! Dài! E poi..., i tanto decantati "SIGNORI" (...!!!...), ti passano il confine, con le loro belle macchinone, cariche di RIFIUTI..., e te li scaricano dietro la porta di casa..., perché altrimenti, DI LA'..."pagano troppo"..., per la cacca che "producono"! E... che dire poi, allora, delle migliaia di cittadini elvetici (chiamiamoli pure "frontalieri" al contrario...), che, dalla svizzera, vengono regolarmente, settimanalmente a "sconfinare", calando verso i nostri Discount e Supermercati, per fare SPESA? Forse..., non vi rendete conto di QUANTO SIA CARA la vita...,dall'"altra parte"..., o forse, lo sapete anche, ma giustamente, fate gli "gnorri"..., tanto..., per la regola del "chissene...", andate "di là" (owiamente, ribadisco!.vi fate il culo e, giustamente, finchè dura!, vi portate a casa l'equivalente di 4 stipendi italiani "normali"...), e poi... vivete "di qua"!, alla faccia loro! E poi... li declamate come "modello da seguire" (???)... Bah... COMPLIMENTI! su tutti i fronti!!!
118 i dati di attività in Piemonte - 17 Dicembre 2016 - 11:43
Dati 118 Piemonte
Certo i dati sono encomiabili, non fanno una grinza, di fatto indiscutibili; ma perchè non mettono quanto costa al popolo il servizio 118 all'anno? non entriamo poi nel merito al servizio mal organizzato che da rispetto a quello di prima, dove il soccorso era gestito dalle organizzazioni locali e dove la gente veniva soccorsa in tempi molto più rapidi e brevi e con meno costi (se il 118, così com'è strutturato da noi, sopratutto nei costi, non è presente in tutte le regioni, c'è un motivo); ad esempio, ai tempi d'oro del soccorso locale non esistevano le centrali (come per noi oggi è Novara), composte da infermieri e medici pagati h24. l'Italia è l'unico paese dove si pagano i servizi anche quando stanno in stand by, vi sembra normale? solo qualche piccolo dato senza entrare in una enciclopedica vicenda che ci terrebbe inchiodati a leggere per settimane: elicotteri - tutte le società appaltatrici convenzionate e tutto il personale annesso per questo servizio (macchine, piloti, copiloti, medici, infermieri, personale del soccorso alpino, ecc. ecc.), vengono pagati profumatamente anche se stanno fermi in hangar ad aspettare le chiamate (infatti non si spiegherebbe la corsa ad accaparrarsi uno spazio all'interno di questa realtà); se poi arriva una chiamata per un intervento primario o secondario, dal momento che le macchine vengono messe in moto inizia il conteggio dell'indennità di volo; si parla di cifre da capogiro, un business che farebbe gola a chiunque, infatti, come sopra detto, c'è una lotta furibonda per ottenerne appalti e convenzioni; mi chiedo, se volevano davvero dare un ottimo servizio con costi contenutissimi per il popolo bastava imitare la Rega svizzera, dove ogni chiamata viene pagata da chi richiede l'intervento, ecco perchè li da loro tutti si assicurano e alla collettività costa 0, tra l'altro è da decenni che volano anche di notte e gli elicotteri sono di loro proprietà, acquistati con le donazioni e con le quote associative. ambulanze - altro tasto dolente e altra spillatrice di denaro pubblico, prendiamo solo Verbania, ogni "associazione, si fa per dire, di volontariato", costa ai cittadini cifre spropositate, si parte da €. 200.000 all'anno in su per ognuna di queste realtà e, attenzione, adesso viene il bello, per non stare indietro dal servizio elicotteri, anche queste pseudo società camuffate da "associazioni, si fa per dire, di volontariato", con tanto di stipendiati al seguito, anche loro vengono pagate per stare in stand by in attesa di chiamate e non, come sarebbe di logica, pagati invece per ogni servizio dato alla ASL e al 118. Tra l'altro questi ultimi, per stare al passo, sempre con gli altri di prima, hanno cercato di superarsi nei rimborsi, mettendo nei costi di gestione il mondo: ad esempio, i mezzi che si fanno donare da privati e/o da banche, li mettono in ammortamento, cioè, la ASL anzichè pagare per un servizio che queste realtà gli forniscono gli ripaga per nuovo un mezzo che si sono fatti donare, (alla faccia del volontariato); sempre a carico della ASL, quindi del popolo, si fanno rimborsare: le assicurazioni dei mezzi, dei volontari e quelle degli stipendiati; gli stipendi e relativi contributi degli stipendiati (in media dalle 4 aile 7 persone per organizzazione), le divise di volontari e stipendiati; le patenti; i corsi; le attrezzature; i farmaci da tenere a bordo dei mezzi; gli affitti delle sedi; ecc. ecc.; c'è inoltre da aggiungere che per gli altri servizi che offrono alla popolazione (trasporti per visite ospedaliere non convenzionate), hanno il coraggio di applicare alle persone tariffe anche da €. 1,20 al chilometro. PENSO CHE OGNI ULTERIORE COMMENTO SIA SUPERFLUO!!! Perfetto, pensate che quanto qui sopra scritto è marginale e si riferisce ad un piccolo quadro locale di cosa costa al popolo il 118. Quindi, caro 118, te lo dico da cittadino, sono sopratutto queste le informazioni utili che devi pubblicare e non fumo negli occhi, perchè la gente ne ha piene le scatole delle prese per il sedere, degli sperperi e del mal governo, c
Boati: sono stati gli F/A-18 svizzeri - 16 Dicembre 2016 - 18:35
Vivere sulla luna
Non vivo sulla luna, ma negare che in svizzera sia tutto più pulito, più ordinato, più disciplinato, più preciso, più puntuale e...molto altro più, è innegabile.In quanto alle raccomandazioni noi Italiani siamo proprio gli ultimi a dover parlare, soprattutto partendo dai livelli più alti; meglio lasciar perdere questo discorso: ci sarebbe troppo da vergognarsi e non per nulla molti dei nostri giovani, forse i più meritevoli, se ne vanno all'estero.Se poi vogliamo parlare di compensi è notizia di oggi che la retribuzione media oraria è la più bassa d' Europa: già, ma noi ci sentiamo europei solo a corrente alternata, o meglio solo quando dobbiamo subire i diktat dell'europa(e stavolta lo scrivo minuscolo). E su come si comportano certi svizzeri in Italia, non nego che abbiano comportamente deplorevoli, ma certo sono comunque meno dannosi, meno delinqujenziali, meno socialmente pericolosi di quelli provenienti da altre etnie che ci hanno invaso senza che noi opponessimo alcuna resistenza. E poi la domanda è sempre quella: perchè gli stranieri si comportano in certo modo in Italia e solo in Italia?? Perchè non si comportano così altrove, ad esempio proprio in svizzera? La risposta già ce la siamo data troppe volte.....
Boati: sono stati gli F/A-18 svizzeri - 16 Dicembre 2016 - 09:28
AMICI....
Forse dimenticate che l'Italia è un po' più grande della svizzera? Fosse come l'Austria, allora, forse, le cose andrebbero molto meglio!
Boati: sono stati gli F/A-18 svizzeri - 15 Dicembre 2016 - 21:36
siamo onesti....
Troppi italiani in svizzera... a questo punto preferisco rimane in italia, ma sopratutto : gli italiani che vivono in svizzera e rinnegato le loro origini e sono i primi a votare lega ticinesi e a permettere cartelloni infamanti e offensivi, rimangano pure nella terra di Guglielmo tell che personalmente quando li trovo a fare i fenomeni in italia con le loro macchine da tamarri e la loro proverbiale ignoranza, mi viene solo il voltastomaco .....
Mercatini di Natale a Intra: 12 mila passaggi stimati - 14 Dicembre 2016 - 23:01
Re: Re: Re: x Moni
Ciao Giovanni% Vorrà dire che nei prossimi commenti, chiederò il tuo consenso preventivo 😉 Vuoi restare nel locale? Impossibile! ! La mancanza di risorse è dovuta per la maggior parte da scelte nazionali ed internazionali, se vogliamo fare un tentativo di unire le cose, direi evitiamo sprechi di soldi pubblici, come IL MAGGIORE degli sprechi, parcheggi a gogo, e spendere comunque ad ogni costo i soldi che piovono da tentativi mal riusciti, di comprare consenso per il sì, come quelli per le periferie degradate, a proposito siamo sempre sicuri arriveranno? No perché.... si parla di manovra correttiva di 20 miliardi a Marzo, ben vengano per la ciclabile se ben fatta, ma in molti altri progetti sono spesi per spenderli. E qui torniamo al locale, non abbiamo soldi in tasca, i commercianti se non di vecchia data, arricchitosi nei tempi in cui le tasse erano facoltative, e con muri di proprietà, possono solo sperare di chiudere nel secondo anno, per non accumulare debiti ed essere rincorsi da equitalia, come possiamo pensare contribuiscano? Bisogna abbassare la tassazione e la burocrazia, finirla con regole folli di corsi, patentini e crediti vari per ingrassare le società di formazione, che bruciano sempre soldi pubblici, che derivano dalle nostre tasse, finirla di fare gli zerbini dei supermercati e centri commerciali, facciamo pagare loro il massimo delle imposte e servizi locali, pensiamo ad una Verbania a lungo termine come più volte ho immaginato nei commenti su questa Piazza, ed il turismo aumenta di conseguenza, tanti piccoli negozi con prodotti tipici e locali, con percorsi ciclabili veri, sempre meno motori a scoppio, ecc ecc . Tornando agli sprechi, il Maggiore possibile che non abbia eventi per 10 giorni dal 22 dicembre al 2 gennaio? L'ultimo dell'anno ad esempio, ho visto pienoni in molti teatri con serata alla Zelig e piccolo buffet con spumante a mezzanotte, noi dobbiamo fare gli snob e salassare con tasse locali per mantenere la cultura di alto livello, e poi siamo con le pezze al culto e svendiamo beni per far cassa. Se arrivano ancora un po di licenziamenti dalla svizzera, le uniche bancarelle che faremo, saranno come quelle dei vucumpra, senza tasse e burocrazia, e per la pensione e la sanità non sarà più un problema, tanto non ne avremo diritto comunque se non privatamente
Mercatini di Natale a Intra: 12 mila passaggi stimati - 14 Dicembre 2016 - 22:19
x Lady ,
Ho sentito dire che faranno il Capodanno al CEM . Il Maggiore sarà tutto illuminato ,ben visibile da sponda a sponda , buona musica all'interno e all'esterno . Se la notizia è vera sarebbe la prima iniziativa favolosa da pubblicizzare dalla Lombardia alla svizzera in modo da attirare tanti turisti . Sperem .... se invece si farà come al solito pazienza ,per mi va ben anca Piazza Ranzoni .
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 30 Novembre 2016 - 09:20
Re: 8 milioni
Ciao lupusinfabula leggi meglio. Non intendevo dire che bisognava destinare 8milioni per la strada verso la svizzera ma concentrare quei fondi ora divisi in tanti microinterventi in pochi obiettivi efficaci veramente urgenti. Ora con quei soldi si farà un inutile Movicentro e certamente non urgentissime piste ciclabili.
La Camera conferma 8milioni per Verbania - 29 Novembre 2016 - 18:43
Re: Re: Formula
Ciao Hans Axel Von Fersen ma così però si crea una contraddizione. Il fondo è destinato al risanamento delle periferie degradate perché destinarlo alle zone con politiche virtuose? Credo per esempio che Baggio o Quarto Oggiaro rappresentano istanze ben più gravi e serie di Fondo Toce con le sue piste ciclabili e il Movicentro che non serve a nulla. Vado oltre. Forse di doveva considerare il Verbano Cusio Ossola come una grande periferia di Milano e della svizzera. Non era più urgente allora implementare un trasporto di treni interregionali migliore per i pendolari? Non era meglio garantire una strada migliore per i frontalieri? La politica nazionale non è capace di fare delle scelte- Ben vengano i fondi per Verbania ma se analizziamo i tutto su un'altra ottica....
PD sui fatti di Arizzano - 28 Novembre 2016 - 10:04
lupus e hans
continuate a fare confusione. voi parlate di gente che provando a entrare in svizzera o altrove verrebbero rimandati indietro. ma in svizzera non entri dal mare! rimandare indietro uno che arriva su un gommone dal mare significa ributtarlo con la forza alla deriva,condannandolo a morte certa. io vorrei capire materialmente come si fa a mandare via e dove,migliaia di persone senza un documento. voi continuate a dire cose che non si possono attuare (quella del traghetto è un capolavoro..), con i voli di linea non si può,senza documenti non possono nemmeno partire. e nemmeno con voli militari,per i quali occorre un accordo con gli stati riceventi altrimenti manco ti fanno atterrare. un conto sono le boutade,altro la realtà. la soluzione,lunga e complicata,è solo quella degli accordi internazionali. ma si scontra con troppi interessi e difficoltà oggettive. di cui parleremo magari dopo..
FdI-AN sui fatti di Arizzano - 20 Novembre 2016 - 17:33
Re: In svizzera
Ciao lupusinfabula E poi chi pagherà la tua pensione?
FdI-AN sui fatti di Arizzano - 20 Novembre 2016 - 14:17
In svizzera
Basterebbe applicare il "metodo svizzera": la polizia elvetica ai clandestini non chiede da che nazione arriva, ma da quale valico o punto di frontiera è entrato: e lì lo riporta. Arrivi dalla Libia e stai naufragando? Ti salvo, ti do da mangiare e bere, ti do un natante in buone condizioni ma poi ti riaccompagno al limite delle acque territoriali libiche con carburante sufficiente solo a raggiungere quelle rive. Il resto sono affari e problemi tuoi.
"Nessuna legge anti frontalieri" - 20 Novembre 2016 - 09:02
bla bla
le parole sono tante e belle,ma in svizzera ad ogni piè sospinto c'è un referendum xenofobo che viene respinto per pochissimi voti,ma se per caso dovessero prevalere i voti favorevoli che succede?
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 20:46
Ma cosa pensano gli svizzeri?
Amici svizzeri si lamentano di questo aspetto: che a causa dei frontalieri loro devo accontentarsi di paghe più basse rispetto alla svizzera interna (dove tra l'altro la vita costa meno), che se non ci fossero i frontalieri anche loro potrebbero pretendere paghe da svizzeri. Aggiungo anche che ho un amico che abita a 200km da VB e un giorno m'ha detto: "La sai che voi siete odiati dai ticinesi?" Per lavoro aveva incontrato una persona di Locarno che evidentemente aveva voglia di sfogarsi.
"Sì" al casellario d'obbligo per lavorare in Svizzera - 16 Novembre 2016 - 18:24
Re: puntualizzazione
Ciao Robi lascia perdere la destra e la sinistra, in generale, ma in Italia in particolare sono solo etichette... Tu dici: "l'immigrazione ha portato molti problemi di ordine pubblico e la delinquenza straniera dilaga", va bene, se solo per questo anche il grande afflusso di meridionali negli anni 60 ha portato delinquenza, non so quanti anni hai, io sono abbastanza vecchi da ricordare Renco negli anni 70, primi 80. Ma tutto questo, cosa c'entra con i lavoratori stranieri regolari? Perchè questo sono i frontalieri, nulla hanno da spartire con gli irregolari! Poi dici: "distingua lavoratori specializzati da manovalanza generica", perchè? La maggioranza dei frontalieri sono proprio "manovalanza generica, almeno per il livello svizzero. Stiamo parlando di panettieri, giardinieri, commessi/e, operai/e, muratori, badanti, baristi, lavori che gli svizzeri non fanno. Quindi? Questi tutti a casa? Ma chi lo manda avanti il Ticino (senza contare della ricaduta economica su VCO, VA e CO)? Max Lavecchia dice: "giusto e corretto il dirito di importare in casa propia personale selezionato anche a livello penale", perchè oggi non si fa? Prima di assumere qualcuno, non fanno controlli? Controlli formali e controlli informali... Quindi, tutta la faccenda del casellario, deve essere presa per quello che è, una "boutade" di un'area politica che sta "giocando" con le paure, legittime, della gente. Ma risultati? Si dimostra come il populismo serva solo per far felici qualcuno, arricchire e/o dare potera ad altri, ma che alla società, non serve a niente. I frontalieri, fino a quando varranno le attuali differenze economiche tra Italia e svizzera (tasso di cambio, costo del lavoro, livello di tassazione,...) i frontalieri continueranno ad esserci e fare la "fortuna" della vicina svizzera! Come vedi, Trump, la destra, la sinistra, Renzi, Hillary e compagnia cantante non c'entrano nulla in questo discorso! Saluti Maurilio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti