Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

discorso

Inserisci quello che vuoi cercare
discorso - nei commenti
Buon Anno!!! - 2 Gennaio 2019 - 12:04
A PROPOSITO....
Mattarella boom sui social: il suo discorso fa più di 2 milioni di visualizzazioni OIltre 10 milioni davanti alla televisione messaggio di Capodanno del presidente della Repubblica è stato il più visto, ascoltato e twittato dei quattro che finora ha tenuto nel corso del suo mandato. Mattarella è stato capace di parlare anche al pubblico del web, ai più giovani. Un messaggio in cinque cartelle, che il presidente ha rivolto dal suo studio privato nella Palazzina, con alle spalle una copia della Costituzione e a fianco il dipinto che gli hanno regalato i ragazzi di un centro per gli autistici di Verona. Sull’account Twitter del Quirinale il discorso del presidente ha fatto registrare finora (ma i numeri sono ancora in aumento) 2 milioni e 150 mila interazioni, un dato triplicato rispetto all’anno scorso. In tanti hanno cercato il presidente della repubblica in streaming. Picco in tv e sui social per il discorso di fine anno di Sergio Mattarella trasmesso a reti unificate su Rai1, Rai2, Rai3 e Rainews24, dalle 20.30 alle 20.44 e in onda anche su Canale 5 e Rete4. Sui canali Rai gli spettatori totali sono stati 6 milioni 790mila, con uno share del 40%, in aumento rispetto all’anno scorso. Su Rai1 la diretta è stata vista da 5 milioni 133mila spettatori con uno share del 30,3%, su Rai2 da 777mila spettatori (4,6%), su Rai3 da 821mila spettatori (4,8%), RaiNews24 ha registrato lo 0,34% di share con 59mila persone collegate. Su Canale 5 il messaggio del Capo dello Stato è stato visto da 2 milioni 634mila spettatori con share al 15,6%, su Rete4 da 359mila spettatori, pari al 2,1% di share. Complessivamente il dato vola oltre 10 milioni di telespettatori. Stanno affluendo intanto i dati delle altre reti social, in particolare Facebook, ma si può già dire che il messaggio di Capodanno del presidente della Repubblica è stato probabilmente il più visto ascoltato e twittato dei quattro discorsi che finora Mattarella ha tenuto nel corso del suo mandato.
Buon Anno!!! - 1 Gennaio 2019 - 14:20
Irritante
Anche con l'anno nuovo Sinistro è sempre più irritante: forse ha ragione Robi quando dice di non voler più dialogare con lui.Ciò non toglie che un discorso democristiano vecchia maniera più di quello riesce difficile persino immaginarlo: non un guizzo di fantasia, nulla di più stucchevole e scontato, trasudante buonismo da tutti i pori.
Regione delibera per il contenimento dei selvatici - 1 Gennaio 2019 - 11:53
Re: Re: Di fatto
Ciao robi non facciamo confusione ad arte: anche chi per lavoro porta un'arma, nonostante le visite, che non sempre vengono fatte, purtroppo, per vari motivi, può capitare una disavventura, se così possiamo chiamarla. Inoltre, dire che chi è contro le armi è a favore della violenza e del caos è solo vuota demagogia, come dire che la pace è una guerra di altro tipo: incentivare la produzione e vendita di armi non ha nulla a che fare con la legalizzazione, con la destra o la sinistra o il centro. Se poi il fastidio consiste nel non omologarsi alla moda, al conformismo, beh, questo è un altro discorso....
Sindaci dell'Unione del Lago Maggiore: solidarietà ad Albertella - 25 Dicembre 2018 - 23:39
Re: Re: Poche balle
Ciao robi Se tu che sei quello competente inizi a essere incompetente siamo messi male. Il sindaco di Quincinetto ha minacciato di chiudere l’autostrada e la strada provinciale (naturalmente solamente il tratto nel territorio del suo comune). Nel primo caso per rischio frane e nel secondo per un problema di staticità di un ponte. Il sindaco essendo il responsabile nel proprio territorio ha il dovere di tutelare la sicurezza. Un po’ come quando fa sgomberare le case (che non sono del comune) per problemi di staticità, può chiudere le strade (che non sono del comune) per rischio frana. Poi che nessun sindaco lo faccia e un altro discorso
Processo contributi Ordine di Malta - 18 Dicembre 2018 - 09:39
Esempio
A mio modo di vedere Sgarbi ( con tutto il rispetto quando parla di arte, ma solo di quello) non ha mai tenuto un comportamento di vita esemplare, quindi io non sarei onorato di ricevere un riconoscimento da qualcuno che disistimo profondomante e se ciò avvenisse lo rifiuterei per rispettodi me stesso. ma come al solito, Sinistro cerca sempre e immancabilmente di deviare il discorso.
Processo contributi Ordine di Malta - 17 Dicembre 2018 - 09:02
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re
Ciao robi allora lo stesso discorso potrebbe (e dovrebbe) valere anche per Lucano, difeso addirittura da Sgarbi, che gli ha conferito al cittadinanza onoraria di Sutri....
Grande Nord su progetto di Piazza Fratelli Bandiera - 13 Dicembre 2018 - 09:22
Dubbi
I miei dubbi ( e non solo nel caso di Verbania) riguardano la realizzazione di parcheggi interrati che, nel caso specifico, finirebbero sotto il livello del lago e in caso di innalzamento del livello idrico, anche del San Bernardino, non sono certo che sarebbero a tenuta stagna. Naturalmente il discorso cambierebbe se la stessa metodologia venisse applicati in zone molto più arretrate dal lago.Ma, ripeto, non sono un tecnico.
Processo contributi Ordine di Malta - 12 Dicembre 2018 - 09:11
Re: Re: Re: Primo grado
Ciao robi Certo, purché il discorso sia bipartisan e non dettato da tifoserie a convenienza: tutti hanno qualche scheletro nell'armadio e nessuno è perfetto. Poi c'è chi se la cava "a sua insaputa" e chi invece, un pochino meno, dicendo che, anche non essendo ai tempi al comando, ha dovuto votare secondo ordini di scuderia (Concessione Autostrade Benetton 2008)
Processo contributi Ordine di Malta - 12 Dicembre 2018 - 09:07
Re: Re: Re: Primo grado
Ciao robi certamente, purché il discorso sia bipartisan, e non solo di tifoseria a convenienza.... Altrimenti non regge! D'altronde nessuno è perfetto e gli scheletri nell'armadio li hanno un po' tutti: facile dire "a mia insaputa", oppure "allora io non comandavo, anche se ho votato consapevolmente a favore". Diciamo che nel primo caso puo' anche andarti bene (Scajola docet), nel secondo un pochino meno..... (Autostrade/Benetton 2008).
Area Acetati una nota degli ambientalisti - 11 Dicembre 2018 - 09:43
Re: Re: Re: Re: Re: Obiettivo bonifica del sito
Ciao AleB Vero: "nessuna Amministrazione passata ha mai pensato ad una nuova industrializzazione dell'area ma nemmeno nessuna fazione politica lo ha nei suoi programmi di medio e lungo termine", ciò non vuol dire che sia la scelta migliore. Vero parzialmente anche il discorso dei trasporto. Una volta era più importante oggi il trasporto cuba molto poco rispetto. Per un industriale che vende container di merci in Portogallo e in Slovacchia avere la fabbrica a VB o Gallarate cambia pochissimo. Il fatto che si stia delocalizzando non vuol dire che sia giusto così. Con la delocalizzazione totale rimarremo col c. per terra e la terra è molto fredda. Bisogna agevolare l'industria. Certo, il turismo è industria ma con 3 mesi di industria non si campa 12 mesi. Nessun turista verrà appositamente a Verbania per comprare e se un turista compra, compra nei negozi del centro e non nei capannoni a Sant'Anna. Paragonare questa futura area con il centro di Arese che è il più grande d'Europa, localizzato in un'area comoda a milioni di persone, francamente mi sembra un pelino azzardato. Bye
Area Acetati una nota degli ambientalisti - 9 Dicembre 2018 - 09:54
Re: Re: Re: Obiettivo bonifica del sito
Credo di essere in grado di comprendere le argomentazioni, nel mio caso ho semplicemente offerto delle idee sul nuovo utilizzo che se ne potrebbe fare di quell'area, dando ovviamente per scontato quello che Voi con Silvia ritenete essere gli unici in grado di capire e fare: il discorso della bonifica è caro a tutti, non è e non deve essere il vostro cavallo di battaglia, perché la battaglia contro l'inquinamento non ha colori politici, perciò calate le arie e non cercate di passare come quelli che salveranno Verbania. Fatta questa premessa, non avete idee, state pure con Silvia, al prossimo giro di elezioni statele ancora più vicina. Avete in mente qualcosa di valido per il dopo Acetati? O solo centri culturali e/o congressi? O peggio ancora centri sociali? Inoltre, chi ha mai sostenuto che non bisogna tutelare territori e ambienti? E come dipenderanno produttività, competitività e turismo da quest'ultimi?
Area Acetati una nota degli ambientalisti - 8 Dicembre 2018 - 09:37
Non è facile...
.. non è facile immaginare cosa poter fare ma non prenderei spunto da Tunisi con la città della cultura, stiamo parlando di una capitale con la sua storia e con portate completamente differenti: per il discorso della cultura impegnerei il nuovo teatro. Effettivamente spazio alle idee di tutti, lasciando da parte la politica e quel fastidioso discorso sull'ecologia, tema tra l'altro caro a tutti e non solo ai radical chic di sinistra. Si può immaginare un Eataly, le terme, parco giochi stile Tivoli di Copenaghen (che è anche attrattiva per intere famiglie), ristoranti di tutto il mondo, spazi verdi affiancati da giochi di acqua e luci di notte, ecc.… in ogni caso qualcosa che attiri l'interesse del turismo, in tutte le stagioni. Le mie sono solo piccole idee per smuovere la fantasia di tutti, qualcuno potrebbe avere quella vincente. Del resto l'opportunità è unica ma non lascerei fare all'attuale amministrazione, non è assolutamente in grado. Pronto a ricevere critiche ma contestualmente a valide controproposte. Vediamo cosa viene fuori.
Area Acetati una nota degli ambientalisti - 7 Dicembre 2018 - 10:40
Re: Re: bastaaaa
Ciao Giovanni% io invece sono contro l'ambientalismo, l'ecologismo, essendo simili ai terroristi, apprezzo molto Trump perché dice la verità su questi fenomeni da radical chic; un tempo quanto tutto era ecologico la gente moriva a 50 anni, oggi con tutto l'inquinamento si campa fino a 90, quindi non c'è discorso che tiene!!! questi sono gente salottiera che non fa nulla nella vita e rompe quella degli altri!
Area Acetati una nota degli ambientalisti - 7 Dicembre 2018 - 09:12
orizzonte
finire col costruire il millesimo inutile centro commerciale,destinato a morire in un decennio (se va bene) è una scelta per chi guarda all'oggi. il compito della politica è guardare al domani,costruire e lasciare qualcosa per i decenni a venire. è sempre il solito discorso,scegliere se guardarsi i piedi o guardare il cammino.
Minore su Farmacia Comunale - 18 Novembre 2018 - 18:27
Re: pensilina via XXIV maggio
Ciao lady oscar per non rischiare di essere tacciato come colui che sta dalla parte dei "virgolettati", sono solo commenti che ho letto in giro: io sto dalla parte dei FATTI e concordo pienamente con quanto sostieni sul discorso pensilina. Sono sempre e solo puerili e sterili polemiche di quelli che hanno poco da fare e tanto da dire. :) AleB
“Piccola storia partigiana della banda di Pian Cavallone” - 15 Novembre 2018 - 11:30
Ripeto
Ripeto. qui si sta parlando della reistenza e dicerti suoi deleteri aspetti. Se poi vogliamo intavolare un discorso sulla falange Armata va bene,.ma è come se stessimo parlando di pere paragonandole alle mele: sempre frutti sono, ma uno cresce su una pianta, l'altro du di un altra.
Minore su Farmacia Comunale - 15 Novembre 2018 - 09:31
Re: Non capisco
Ciao lupusinfabula certamente, ognuno è libero di fare ciò che vuole però, riguardo ad affidabilità e fiducia, il discorso cambia....
“Piccola storia partigiana della banda di Pian Cavallone” - 13 Novembre 2018 - 09:16
Re: Re: Sarà o non sarà....
Ciao robi sbaglio, o dicevi che non c'è nulla di male ad espandere il discorso, specie per affinità? Oppure solo quando fa comodo?
“Piccola storia partigiana della banda di Pian Cavallone” - 12 Novembre 2018 - 17:57
Sarà o non sarà....
Sarà o non sarà ma mi pare che qui si stia parlando della cosiddetta "resistenza" e non di altro: se e quando si parlerà di altro allora sarà giusto discorrerne, altrimenti, come sta facendo Sinistro, è solo uno sviare il discorso.
Provincia: si vota per il Presidente - 7 Novembre 2018 - 16:39
Re: Re: Re: Re: Stranamente il condono edilizio
Ciao SINISTRO Non io. Sono di destra da molti anni pur venendo da cultura liberale. Se ti riferisci a quelli che hanno votato lega ti ricordo che prima del voto erano dietro forza italia. Dunque non vincitori. Direi che il disgusto per Il Pd e la sinistra ha determinato tutto. Il discorso del carro del vincitore è datato.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti