Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

assoluzione

Inserisci quello che vuoi cercare
assoluzione - nei post
Una Verbania Possibile risponde a Con Silvia per Verbania - 23 Maggio 2018 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del gruppo "Una Verbania Possibile", in risposta a quello della Lista Civica Con Silvia per Verbania riguardante l'assoluzione dell'assessore Sau.
Con Silvia per Verbania su assoluzione Sau - 23 Maggio 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della Lista Civica Con Silvia per Verbania, riguardante l'assoluzione dell'Assessore Sau.
assoluzione per l'assessore Laura Sau - 23 Maggio 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, una nota di Laura Sau, Assessore Comune Verbania, in cui commenta l'assoluzione nel procedimento che la vedeva interessata.
Paffoni corsara a Moncalieri - 6 Novembre 2016 - 19:04
La Paffoni fa sul serio: a Moncalieri la squadra di Ghizzinardi svela le sue carte al campionato. Vittoria meritata, di capitale importanza, arrivata nonostante tante difficoltà: l'assenza di Simoncelli, l'espulsione di Arrigoni al 31'.
Lega Nord su assoluzione Consiglieri Regionali - 8 Ottobre 2016 - 07:00
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Marcella Severino Segretario Provinciale Lega Nord V.C.O., riguardante la recente sentenza sulla cosiddetta "rimborsopoli"
LegalNews: Lite temeraria contro l’avvocato e risarcimento del danno - 1 Agosto 2016 - 08:00
La Corte di Cassazione con la recente sentenza n. 14644 del 18.07.2016 ha preso in esame il tema delle conseguenze per l’ex cliente che abbia incardinato una azione per responsabilità professionale nei confronti del precedente difensore che si sia successivamente rivelata temeraria.
PD Verbania sull'assoluzione di Reschigna - 16 Gennaio 2015 - 20:07
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Partito Democratico Verbania, riguardante l'assoluzione di Aldo Reschigna nella cosiddetta vicenda rimborsopoli.
PD sull'assoluzione di Aldo Reschigna - 15 Gennaio 2015 - 18:41
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del Partito Democrati Vco, riguardante l'assoluzione de vice Presidente della Regione Piemonte, Aldo Reschigna, dalla cosiddetta inchiesta rimborsopoli.
Marcella Severino: "In uno Stato così non mi riconosco" - 15 Gennaio 2015 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Marcella Severino segretario Lega Nord Vco, riguardante la situazione delle province montane, tagli, lavoro, elezioni, immigrazione e rimborsopoli.
Rimborsopoli: PM chiedono assoluzione - 13 Gennaio 2015 - 15:33
Chiedendo l'assoluzione di tutti i nove imputati, la Procura di Torino ha chiuso il suo intervento al processo bis per lo scandalo Rimborsopoli degli ex consiglieri regionali del Piemonte.
Cacciati dalla discoteca perchè gay, assolti i buttafuori - 12 Ottobre 2014 - 09:16
Tutti assolti i buttafuori della discoteca «Just In» di Germignaga, che allontanarono dal locale, a marzo 2012, quattro giovani omosessuali. Secondo il tribunale di Varese non li minacciarono e non li offesero, per lo meno non in quanto gay o lesbiche.
Condannato a 6 anni Don Marco Rasia - 9 Aprile 2014 - 07:03
E’ stato condannato a 6 anni di carcere, ieri mattina dal Tribunale di Novara, il sacerdote novarese, don Marco Rasia, accusato di aver compiuto atti sessuali su minori.
assoluzione - nei commenti
Una Verbania Possibile risponde a Con Silvia per Verbania - 24 Maggio 2018 - 12:51
Con Silvia per Verbania
Noi comprendiamo, come le tante persone di verbania con cui abbiamo parlato in questo giorni dall’assoluzione dell’assessore che le hanno dimostrato grande solidarietà, che una cosa sono le accuse presentate da un’associazione che non ha ricevuto un patrocinio (ed è di questo che stiamo parlando da mesi rendediamocene conto), che un PM, e non i giudici che decidono, ha detto che c’è stata leggerezza e che l’azione cagionata non è stata particolarmente grave (non grave, si leggano le trascrizioni prima di dire falsità), ma che ha piegato il pubblico interesse per piccola vendetta, e altra cosa sono le decisioni prese dai giudici del tribunale di Verbania che hanno sentenziato il non procedere per insussistenza scagionando in toto l’assessore dall’accusa di abuso d’ufficio perché il fatto non sussiste. Il fatto non sussiste, quindi la condotta e stata ineccepibile, corretta e onesta come sempre nel ruolo istituzionale da lei ricoperto nei confronti dell’associazione dei cittadini verbanesi. Questa é la verita, questo hanno stabilito i giudici. Questo è ciò che tutti hanno serenamente accettato tranne chi ha visto in questa assoluzione non la giusta conclusione di un’azione politica portata ai danni di una brava persona per colpirne molto evidentemente altre senza che importasse dei gravi risvolti personali che questa avrebbe causato loro bensì aver politicamente perso la faccia di fronte alla cittadinanza dimostrando, se mai ce ne fosse stato bisogno, la bassezza della loro azione politica, priva di contenuto nel merito al punto di arrivare a favorire e mettere in atto tali azioni inqualificabili. Noi siamo molto soddisfatti, lo e anche l'amministrazione e la maggioranza consiliare e, ne siamo certi, anche le tante migliaia di cittadini che da quattro anni sostengono questa amministrazione e la sua maggioranza politica; ad altri invece brucia, e molto, non aver raggiunto l'obiettivo sperato, cosa che come effetto collaterale ha causato certamente una indubbia perdita di credibilità politica, e non solo. Qui chiudiamo la polemica innescata, ci pare inutile proseguire a rispondere a puerili tentativi di autodifesa invece che fare mea culpa e fare le dovute scuse all’assessore. Ma si sa, chiedere scusa e per le persone intelligenti. E lasciamo l'ultima parola a chi non accetta aver gravemente sbagliato, a noi basta aver constatato che giustizia sia stata fatta.
Una Verbania Possibile risponde a Con Silvia per Verbania - 24 Maggio 2018 - 08:23
Con Silvia per Verbania
Come da noi affermato fin dall’inizio e per prima cosa, piano giuridico e politico restano separati, ovviamente. É altrettanto ovvio però che se i giudici hanno sentenziato per una piena assoluzione dall’accusa di abuso d’ufficio, stabilendo così che non vi sia stata alcuna lesione dell’interesse pubblico per mera piccola vendetta personale, l’assessore Sau non può certo aver tenuto una condotta inopportuna, impropria ed immeritevole bensì corretta e onorevole, che con dedizione ha svolto e continuerà a svolgere il suo ruolo istituzionale. Ma questo può arrivare ad ammetterlo il politico intellettualmente e politicamente onesto, oltre che tanto intelligente da ammettere anche di aver sbagliato. Gruppo Consiliare Con Silvia per Verbania
Assoluzione per l'assessore Laura Sau - 23 Maggio 2018 - 14:03
fatevi una vacanza , siete troppo tesi :D
Una Verbania Possibile, da diverso tempo ha scelto una linea meno “rumorosa”, sono pochi i nostri comunicati stampa, perché crediamo che il livello politico sia talmente poco interessante da non meritare altra “caciara”. Certo un nostro Consigliere Comunale, Brignone ha un blog molto seguito (www.verbaniafocuson.it) , ma come abbiamo sempre sottolineato un “blog non è una linea politica di un gruppo”. A titolo di esempio, non abbiamo detto nulla sul risultato davvero risibile del referendum sulla fusione con Cossogno, abbiamo taciuto sul uso di denaro pubblico per pagare le “frecce tricolore” , Arona ci dovrebbe insegnare che non è questione di “militarismo” ma di oculato uso delle risorse pubbliche, abbiamo evitato di infierire su alcune dichiarazioni del segretario del PD che ci hanno stupito. Oggi però veniamo tirati per i capelli sulla questione del processo a Sau indirettamente un po’ da tutti, e direttamente dalla lista civica del Sindaco che riporta una nostra interpellanza in cui chiedevamo di “prendere le distanze dissociandosi espressamente e pubblicamente dalla condotta della Sig.ra Sau poiché essa appare, oltre che penalmente rilevante, inopportuna, impropria ed immeritevole del ruolo ricoperto”. Con l’odierna assoluzione di cui ci felicitiamo sul piano personale con l’assessore, ferma restando la possibilità di ricorso della parte lesa, per noi nulla cambia sul piano politico. Continuiamo a ritenere la condotta dell’assessore inopportuna, impropria ed immeritevole del ruolo ricoperto. Troviamo che le parole del PM : “Probabilmente è stata una grande leggerezza – ha affermato il pm, anche motivando la richiesta della pena minima –. Non c’era il dolo e l’episodio è di modesta entità, ma l’assessore ha piegato gli interessi pubblici: s’è colta l’occasione per una piccola vendetta” siano una fotografia più che rispondente di quanto accaduto, che il doppiopesismo evidente e la non terzietà di questa amministrazione siano evidenti e palesi. Certo, se seguendo la nostra indicazione la città si fosse costituita parte civile , risultando Sau assolta, almeno si sarebbero salvate le apparenze. Insomma ancora una brutta pagina politica che avremmo preferito non commentare se non fossimo stati chiamati direttamente in causa.
Assoluzione per l'assessore Laura Sau - 23 Maggio 2018 - 11:11
Re: A quando le umili scuse degli inquisitori?
Ciao Claudio Ramoni l'alter ego già scrive di assoluzione politica (bizzarrie legali), poiché avrebbe preferito un esito di segno opposto, per non esser smentito.... Ora aggiungerà che trattasi di toghe rosa, emulando la sua storica nemesi!
Solidarietà all'Assessore - 14 Novembre 2017 - 12:52
Come la vedo io
Premesso che l'abuso d'ufficio è un reato tipico del pubblico ufficiale qual'è un assessore mentre svolge le sue funzioni, e non di un privato cittadino, e tenuto conto che il rinvio a giudizio è già un passo oltre il semplice avviso di garanzia, fosse capitato a me avrei fatto un passo di lato e mi sarei autospeso dall'incarico di assessore; infatti non è obbligatorio fare l'amministratore comunale ma è una scelta libera e personale cui si può rinunciare in ogni momento e, in secondo luogo lo avrei fatto per non metter in imbarazzo l'ente che rappresento; pronto a rientrare nelle mie funzioni in caso di assoluzione ancorchè in primo grado. Così come penso che all'interrogativo di Lady darà ampia risposta la sentenza sia essa di condanna o di assoluzione, nella quale il giudice spieghera come e perchè e se c'è stato o non c'è stato reato.Non stiamo parlando di un reato commesso da un semplice cittadino ma di qualcuno che ha scientemente pensato di esporsi con l'accettare quella carica e che, come tale, dovrebbe essere persona al di sopra di ogni sospetto. Ma la politcia ed i politici, si sa , sono ben altra cosa ed hanno altri metri di coerenza e moralità: infatti non sarei mai un buon politico.
Rimborsopoli: 10 condanne e 15 assoluzioni - 8 Ottobre 2016 - 08:56
E ADESSO ?
ADESSO CHI RIMBORSA I PIEMONTESI? CHI RIMBORSA A DE MAGISTRIS, COTA, GIORDANO, MOLINARI E AGLI ALTRI CONSIGLIERI ORA ASSOLTI IL DISCREDITO E IL FANGO CHE LI HA DISONORATI PER TANTI ANNI PER NULLA? Soprattutto perchè - ignorando la volontà popolare - è stata fatta dimettere una giunta regionale regolarmente votata ed eletta (mentre la questione firme è stata giudicata in modo ben diverso a favore della sinistra) coprendola di disonore? Quale correttezza di informazione abbiamo avuto ? Quale obiettività è stata tenuta da una parte della Magistratura? Intanto leggete LA STAMPA di oggi sabato 8 ottobre e vedrete che la notizia dell'assoluzione di Cota è minimizzata e relegata a pagina 4 (quattro!), taglio basso, quasi invisibile dopo MIGLIAIA di articoli allusivi ed infamanti: E' questa sarebbe "stampa libera e indipendente" ?!?! Questo è il degrado della libertà che abbiamo in Italia! E' UNA VERGOGNA !!!!!
“La Trattativa” di Sabina Guzzanti - 13 Marzo 2015 - 19:10
Come al solito
Paolino dimostra intelligenza e provoca in modo arguto. In effetti l'ho visto, controvoglia, e per me è orrendo. Meglio quello su dracula. Brignone come di consueto dimostra la sua pochezza. Legge ad personam l'assoluzione perchè non sapeva che la signorina non fosse minorenne, e sfido chiunque a pensarlo? la prostituzione minorile è reato se la compie Robi, Brignone o Berlusconi. Evidentemente ci sono giudici non politicizzati che giudicano non la moralità ma il reato. So che da fastidio, ma l'assoluzione della legge, non di Dio, è arrivata. Per il resto ciascuno se la veda con la propria coscienza, ma non con la legge. Sarò anche servo del potere, ma non servo di Brignone, per fortuna. Goditi il film. saluti
“La Trattativa” di Sabina Guzzanti - 13 Marzo 2015 - 18:20
Meno male , son più contento
Sarei venuto comunque , ma ora che so che non ci sarà il tizio che ignora che l'assoluzione del Berluska é dipesa dalla solita "legge ad personam", vengo più volentieri. I servi del potere convinti di essere liberi pensatori stiano a casa sereni 😜 magari poi il padrone manda le "oggettine" pure da loro come bonus
“La Trattativa” di Sabina Guzzanti - 13 Marzo 2015 - 17:20
sarà....
...perchè è un brutto film ed è una artista (!) mediocre? Non credo che perdere tempo con il "lavoro" di questa milionaria radical chic che vede Berlusconi e servizi deviati anche quando dorme sia una grande idea. No grazie, neppure aggratis! Chissà cosa ne pensa dell'assoluzione di Berlusconi. Probabilmente sarà qualche giudice comprato. Più verosimilmente sarà qualche giudice che pensa ancora che un reato non sia un comportamento morale da punire. Come dire, ti metto dentro perchè vai a donne e hai i soldi. Boh.
PD Verbania sull'assoluzione di Reschigna - 17 Gennaio 2015 - 13:12
assoluzione Reschigna
Anche se le mie personali idee "politiche" (vere e senza alcuna tessera, non come tante banderuole), sono in completo contrasto con quelle di Aldo Reschigna, non ho mai avuto dubbi sulla sua onestà. Il suo partito ha invece sprecato un altra buona occasione per tacere; avrebbe infatti dovuto controllare le dicerie di alcuni suoi iscritti, tra l'altro impegnati anch'essi in politica, che quando è saltata fuori sta storia ne hanno detto peste e corna. Mi chiedo, vedendo le cose da fuori, non c'è proprio da fidarsi nemmeno di quelli di casa!
PD sull'assoluzione di Aldo Reschigna - 16 Gennaio 2015 - 02:25
assoluzione di Aldo Reschigna
Sono contento anche io;lo dicevo da mesi che "speravo"che il mio ex compagno di banco alle scuole medie,secoli fa, Aldo Reschigna non fosse ritenuto colpevole di tutte quelle antipatiche accuse di appropriazione indebita di denaro pubblico e altro ancora.Ben inteso,non come politico,ma come persona.Quando uno è onesto è onesto sempre.Vorrei dirgli Ciao Aldooo,vai avanti cosi'..ma non ho di questa confidenze,anche se quando rarissimamente ci incontriamo mi saluta sempre amichevolmente.E' stato solo un mio compagno di scuola.Uno dei pochi divenuto politico che non è ancora finito"dietro alle sbarre"..
Imputazione coatta per Rimborsopoli a Reschigna e Cerutti - 21 Ottobre 2014 - 14:12
@@
Secondo me la volgarità non c'entra nulla, intesa come estrema espressione del proprio pensiero. Però mi sembra del tutto naturale attendere il termine della procedura giudiziara prima di emettere giudizi affrettati. Se sarà archiviazione definitiva ergo proscioglimento o se sarà rinvio a giudizio con, al termine dei tre gradi di giudizio, assoluzione o sentenza di condanna passata in giudicato, allora potremo trarre le nostre debite conclusioni. Certo schierarsi dalla parte del Pm o del Gip così per fare non è che sia il massimo...
Imputazione coatta per Rimborsopoli a Reschigna e Cerutti - 21 Ottobre 2014 - 00:55
innocenti o colpevoli a prescindere?
mi scusi.. lei che usa il nick lady oscar quale sarebbe questa innocenza a prescindere? il Pm ha svolto le sue indagini e non ha rilevato nulla di penale e ha chiesto l'archiviazione è una cosa normale quando una Procura non trova prove di reato o non rileva nulla di penale , ora si vuole andare per forza a processo? magari lei ha delle notizie di reato o prove che la Procura della Repubblica di Torino non ha o non ha trovato.. succederà che il PM continuerà a chiedere l'assoluzione i difensori chiederanno l'assoluzione e gli imputati verranno assolti .....o invece sono colpevoli a prescindere?
Mirella Cristina il Programma - 8 Maggio 2014 - 15:37
Lo Stato e la Giustizia
Vorrei ricordare che in Italia in passato e nel recente trascorso ci stati molti casi di personaggi "illustri" che si sono visti: indagare, accusare, arrestare ecc.. A molti però sfugge un particolare molto importante, ovvero, che per accusare le persone non bastano i "teoremi" servono le "prove". Molti di questi casi giudiziari si sono conclusi con la famosa frase "il fatto non sussiste" assoluzione piena. Va inoltre ricordato che in Italia la giustizia dovrebbe essere fondata sullo stato di diritto e non sulla pratica dello stato "accusatorio". Prima di arrivare a conclusioni affrettate e diffamatorie nei confronti di ex Amministratori pubblici, ex Ministri, ex Senatori, ed ex Deputati personalmente è da questi comportamenti che è d'obbligo prendere le distanze.
Rimborsopoli in Piemonte: chiesti 40 rinvii a giudizio - 17 Gennaio 2014 - 11:37
rinvio a giudizio
Posso capire che in sede di indagini nessuno si senta in obbligo di dimettersi, ma dopo una richiesta di rinvio a giudizio, correttezza, signorilità, senso delle istituzioni e di responsabilità, vorrebbero che gli indagati si facessero da parte; poi, in caso di assoluzione sarei il primo a riconsiderare i fatti.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti