Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Con Silvia per Verbania su referendum fusione

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato della lista civica "Con Silvia per Verbania", riguardante il referendum per la fusione Verbania Cossogno.
Verbania
Con Silvia per Verbania su referendum fusione
Veramente inqualificabile il comportamento del Comitato NO fusione che ha sbeffeggiato i residenti di Cossogno favorevoli al SI e fatto terrorismo psicologico inventandosi la chiusura della farmacia (e della posta) in caso di vittoria del SI e puntualmente smentiti (nel caso della farmacia dallo stesso farmacista). E ora per timore che il sindaco pensi solo lontanamente di lasciare il suo incarico, temendo che adesso non riesca a garantire la gestione finanziaria di base del comune perché privo di risorse economiche sufficienti, quelle che la fusione avrebbe ampiamente garantito (parliamo di 5-600.000€/anno!) porgono l'altra guancia al " loro sindaco, il sindaco di tutta Cossogno" chiedendogli di restare fino alle prossime elezioni amministrative! Chiaramente il Sindaco Camossi resterà al suo posto per grande senso si responsabilità nei confronti di tutti i cittadini cossognesi portando a termine il mandato senza poter però impostare nessun importante progetto ipotizzato di investimento per lo sviluppo economico del paese, del territorio, del parco.

Veramente al limite dello sciacallaggio poi il comportamento del centrodestra verbanese che dopo aver professato l'astensionismo su di un tema tanto importante, che avrebbe dovuto sensibilizzare le coscienze di tutte le forze politiche richiamando al senso di responsabilità, ora accusano i Sindaci di Verbania e Cossogno di aver condotto un'operazione politica quando invece è sotto gli occhi di tutti la vergognosa strumentalizzazione politica che ne stanno facendo loro unicamente per contrastare l'azione amministrativa dei due sindaci in vista delle elezioni del prossimo anno, alle quali a Verbania si presenteranno con un candidato (Giandomenico Albertella) che non ha votato suggerendo sostanzialmente, con il suo peso politico, ai verbanesi l'astensione, sottraendo di fatto al comune che avrebbe intenzione di governare la prossima legislatura importantissimi fondi (30 milioni di euro) da utilizzare per lo sviluppo della città e del territorio, compresa la messa in sicurezza della SS 33 del Lago Maggiore, che tanto sta a cuore al Sindaco di Cannobio, dove oltre ad ANAS e Regione anche i comuni interessati potrebbero dover mettere a disposizione risorse. Una delle accuse sempre fatte da questi signori all'amministrazione verbanese è la mancanza di una visione globale delle necessità del territorio, pare ora che questa manchi loro totalmente. Ma si sa, in base alle convenienze si usano due pesi e due misure!



21 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di cesare A Cossogno ha vinto il NO
cesare
16 Maggio 2018 - 17:11
 
Se a Cossogno hanno vinto i NO bisogna prenderne atto e chiudere ogni strumentalizzazione polemica , da ambo le parti, . Mi ripeto , prima di fare un oneroso referendum dovevano chiedere il parere dei dei cittadini di Cossogno.
Tanto rumore per nulla!
Vedi il profilo di lupusinfabula 1Condivido!
lupusinfabula
16 Maggio 2018 - 17:35
 
Condivido in toto ciò che dice Cesare, anche perchè insistere sarebbe come dire che chi ha votato NO è un minus habiens che non ha capito nulla e gli intelligenti sono stati solo quelli che hanno votato SI. Ma questo atteggiamento è tipico della mentalità di sinistra: quando il popolo si esprime come la sinistra vorrebbe, allora i cittadini sono saggi, intelligenti culturalmente preparati; quando votano in modo contrario allora i cittadini vanno "educati, meglio informati, preparati" ecc. Basta vedere ciò che sta avvenendo a livello nazionale: la sinistra si ostina a dire che stanno andando al governo individui che secondo loro sono degli incapaci, dei populisti, dei conservatori, dei pericolosi destrorsi, dei demagoghi e non si arrendono al'ide ache invece una grande fetta degli italiani, ha votato per la legittima difesa , per abolire la Fornero, per bloccare l'invasione dall ' Africa e da ogni altra parte del mondo, per far si che i delinquenti vadano in galera e lì restino fino ad aver scontato la pena all'ultimo giorno di condanna, per avere un sistema scolastico diverso e altro ancora. No, loro si ostinano a propugnare " l'accoglienza", lo ius soli, , la depenalizzazione dei reati, gli sconti di pena, i miglioramenti dei carcerati.......e ancora si chiedono perchè gli italiani non li votano più!
Vedi il profilo di renato brignone autocritica mai?
renato brignone
16 Maggio 2018 - 17:56
 
Questo doppiopesismo rende poco credibili “certi pulpiti”.
Personalmente ho scritto molto sulla fusione tra Verbania e Cossogno, e la mia tesi è sempre stata quella che era un progetto da fare ma da fare seriamente, ho spiegato per tempo che il referendum che oggi è evidentemente fallito, fosse uno spreco di denaro pubblico.

Ma mi spiegate, se i vantaggi strombazzati tardivamente da Marchionini e i suoi , fossero davvero così elementarmente positivi e a senso unico, perchè si è dovuti arrivare fino a un referendum inutile? Perchè un politico, eletto e con una delega amministrativa, a fronte di tanti vantaggi , deve sottoporre una linea di indirizzo tanto complessa a persone che hanno famiglia, lavoro e impegni vari e che li hanno delegati per amministrare al meglio, di stare a casa una Domenica, documentarsi e votare per qualcosa che ti dicono abbia solo vantaggi? ma non potevano far che farla?

La verità è che la questione è ben diversa. La democrazia diretta, quella che legittimamente propongono i 5 stelle , vedrebbe benissimo che su temi di questo tipo si facciano referendum (senza quorum), e la cosa ha una sua logica , ma qui si confonde il non volersi far carico di responsabilità di scelte , con la partecipazione.
Una politica seria, quella che vorrei, avrebbe iniziato da tempo a strutturare un progetto sulle convenienze di una fusione, ci avrebbe detto quale visione si perseguiva, ci avrebbe parlato di Cicogna e del suo futuro, avrebbe valorizzato esempi che già esistono vedi il progetto nato a Caprezzo di pirogassificazione e manutenzione dei boschi .

Ma nell’era di Marchionini , nulla di tutto ciò, ci sono dei soldi? ok, tanto basti, ma facciamo finta che scegliete voi… (peccato che non ha fatto i conti col quorum).
Particolarmente significativo (politicamente) poi, non è tanto la mancanza del quorum a Verbania (lo sapevano anche i sassi che non ci sarebbe stato), ma la vittoria dei NO a Cossogno, paese dove Marchionini è stata Sindaco e dove evidentemente se la ricordano bene…

Cosa accadrà ora? Se fossimo un paese serio, con una politica seria, ci sederemmo a un tavolo e ricominceremmo da capo a valutare pro e contro di una fusione, lo faremmo in un ottica di lungo periodo e non in una logica di finanziamenti e diremmo a politici come Marchionini e tutti i suoi uomini di paglia, che hanno fallito miseramente, e che possono anche lasciare spazio a persone più motivate e meno indottrinate.
Certamente vedere i meschini propositori dell’astensionismo come seria posizione politica salire in cattedra è fastidioso, come è fastidioso vedere politici oggi in un comitato e domani in quello opposto, a tutti loro voglio dire che mi fanno pena.
Certo, il fatto che lo dica uno che a questo referendum si è consapevolmente astenuto può sembrare strano, ma una cosa è raccontare il proprio percorso e le proprie ragioni (e questo è ciò che io ho fatto e con fastidio ho scelto di astenermi dopo aver provato a fare proposte alternative raccontate anche in molti post e articoli), altra cosa è “bullarsi” per una vittoria più facile che scontata, una pseudo vittoria che mette ancor più nell’angolo una politica infinitamente debole. In tutto ciò , chi perde male e ha ancora il coraggio di dire che è colpa degli altri, forse dovrebbe pensare di più e meglio alle cose che scrive e all'opportunità di scriverle.
Vedi il profilo di Giovanni% Re: A Cossogno ha vinto il NO
Giovanni%
16 Maggio 2018 - 18:05
 
L'opinione dei cossognesi è stato chiesto attraverso il referendum.
Vedi il profilo di renato brignone 1Re: Condivido!
renato brignone
16 Maggio 2018 - 18:55
 
Ciao lupusinfabula

come ogni intervento , anche il tuo è opinabile, ma di sicuro ci sono un paio di errori clamorosi: 1-se i delinquenti andassero davvero in galera , FI (parte importante del centrodestra) sarebbe senza leader 2- è proprio il leader di FI il primo ad aver depenalizzato "tanta roba", a cominciare dal falso in bilancio... per dire :-)
Vedi il profilo di Claudio Ramoni Re: A Cossogno ha vinto il NO
Claudio Ramoni
16 Maggio 2018 - 19:15
 
Ciao cesare
può anche darsi, ma faccio notare anche che i cittadini di Cossogno in venti anni (precisamente dal 1999) non hanno mai detto NO al servizio idrico fornito da SPV di Verbania o al servizio di accalappiamento cani fornito dal Canile Comunale di Verbania o ad altro servizio fornito da Verbania. Quelli andavano e vanno ancora bene alla comunità cossognese. Per quanto concerne le strumentalizzazioni la invito ad andare a verificare il tenore dei comunicati dellamministarazione comunale, della maggioranza consiliare e del Comitato SI fusione rispetto a quelle del centrodestra verbanese per vedere chi esaspera ad arte i toni in maniera strumentalmente polemica.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Re: Re: Condivido!
Hans Axel Von Fersen
16 Maggio 2018 - 20:34
 
Ciao renato brignone
Ok quello che dici ma la gente non ha paura di un amministratore che firma un bilancio errato o volutamente falsificato ma di altri individui che commettono crimini tipo “scuartare la donna bianca”
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen Re: Re: A Cossogno ha vinto il NO
Hans Axel Von Fersen
16 Maggio 2018 - 20:37
 
Ciao Claudio Ramoni
Semplice, Camossi disdica tutti i servizi in convenzione e carichi i nuovi costi ai Cossognesi. Facile fare i f col c degli altri (cit. Ricucci)
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen SS 33
Hans Axel Von Fersen
16 Maggio 2018 - 20:39
 
La competenza del comune sulla SS termina allo Zust e non ha bisogno di nessun intervento di sicurezza
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Condivido!
SINISTRO
17 Maggio 2018 - 09:01
 
Ciao lupusinfabula

spiacente, ma c'è qualche contraddizione: se non si fosse fatto il referendum, consultivo, qualcuno avrebbe detto che gli eletti locali al potere non sono di sinistra, in quanto si può procedere alla fusione senza referendum consultivo. Inoltre, la destra è alquanto spaccata, visto che un pezzo rilevante se n'è quasi andato col M5S.... D'altronde, chi ha perso è proprio perché di sinistra ha fatto poco o nulla! Vedremo se gli attuali vincitori saranno in grado di mantenere le promesse.....
Vedi il profilo di Claudio Ramoni Re: SS 33
Claudio Ramoni
17 Maggio 2018 - 12:16
 
Ciao Hans Axel Von Fersen
sicuramente ha ragione a norma di regole e leggi, ma esiste anche un dovere civico e di buon senso nei confronti non solo dei vwrbamesi ma anche dei cittadini che gravitano attorno al capoluogo del VCO, per garantire loro la sicurezza di cui una buona amministrazione in casi specifici deve farsi carico. Quelle a chi le lasciamo? A Brignone e al centrodestra? Stiamo freschi!!
Vedi il profilo di lupusinfabula Geografia stradale
lupusinfabula
17 Maggio 2018 - 16:18
 
Curiosa questa nuova geografia stradale secondo la quale la SS33 termina allo Zust.....Di grazia, allora come si chiama l'arteria statale che inizia a Gravellona e finisce al confine di stato con la Svizzera? Così, tanto per curiosità.....
Vedi il profilo di lupusinfabula Brignone e miei clamorosi errori
lupusinfabula
17 Maggio 2018 - 16:28
 
Come ha già detto anche qualcun altro, i reati che irritano ed infastidiscono ed incattiviscono e che contribuiscono a renderli razzisti gli italiani non sono quelli dei cosiddetgti "colletti bianchi" ma quelli che la gente comuni è costretta a subire sulla propia pelle, quotidianamente, soprattutto ad opera di stranieri che hanno trovato nel nostro paese la loro terra del bengodi. Poi che debbano andare in galera anche i colletti bianchi mi va bene: infatti non capisco proprio cos'è tutto questo scalmarsi per un Dell'Utri: avrà condizioni di salute non eccellenti, ma come migliaia di altri detenuti.Non ho mai dimostrato molta simpatia per Berlu, anzi, ma a me, come a milioni di altri italiani, preoccupa di più il ladro che mi viene in casa o che mi scippa di chi ha fatto del falso in bilancio. Ma sta roba la sinistra proprio non vuole nè capirla nè ammetterla e di conseguenza perderà sempre più consensi.
Vedi il profilo di alberto Fusione tra i comuni (delusione)
alberto
17 Maggio 2018 - 17:05
 
Anticamente ha funzionato così:
Sulla proposta del DUCE, Primo Ministro Segretario di Stato, Ministro Segretario di Stato per gli affari dell’interno;
Abbiamo decretato e decrettamo:
I comuni di Intra e di Pallanza, in provincia di Novara, sono riuniti in unico Comune con denominazione «Verbania».
Ordiniamo che il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sia inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d’Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.
Dato a Roma, addì 4 aprile 1939-XVII.
Qualcuno avrà ben richiesto il Decreto. Di referendum non se ne parlò ma enormi furono le fazioni contrarie e d'accordo. Allora pochi s'interessavano di politica ma a distanza di tanti anni, il prodotto è stato più che buono e tutti i verbanesi ne hanno beneficiato. Noi nati a Verbania ed anche chi è nato a Pallanza, Intra, Biganzolo, Trobaso, Unchio ecc. già Comuni autonomi, inevitabilmente hanno insieme attuato strategie e servizi che oggi beneficiano anche i comuni vicini. Arriveremo a vedere quanto prima tre comuni nel VCO, Omegna, Verbania e Domodossola con la buona pace di tutti quanti. La mia convinzione di persona di destra,mi fa credere nella fusione come le razionalità naturali della politica di destra vogliono intendere; non credo nella finta democrazia dei referendum che considero una demagogia atta far lavorare di soppiatto per raggiungere ugualmente gli obiettivi prefissati. Devo dire che sul tema avrei festeggiato insieme i cittadini di Cossogno quali amici aggiunti quali in effetti sono.
Vedi il profilo di Hans Axel Von Fersen 1Re: Geografia stradale
Hans Axel Von Fersen
17 Maggio 2018 - 22:20
 
Ciao lupusinfabula
Lupus non fare il Brignone della situazione. La SS finisce a Piaggio Valmara ovviamente, la competenza (manutenzione, sgombero neve) del tratto verbanese è di competenza del comune di Verbania, dallo zust in poi è competenza ANAS, così m’avevano spiegato una volta (mano sul fuoco non la metto)
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Brignone e miei clamorosi errori
SINISTRO
18 Maggio 2018 - 08:11
 
Ciao lupusinfabula

inconsapevolmente hai colto nel segno! Nel 2006, col famigerato decreto d'indulto & indultini, ci fu uno scambio politico: depenalizzazione dei reati finanziari in cambio della depenalizzazione del reato d'immigrazione clandestina. In effetti è stato un maldestro tentativo bi-partisan di svuotare le carceri, per entrambe le categorie, ed è dimostrato tuttora dai 2 vincitori, che proprio sull'immigrazione, insieme ad altri punti, non riescono a trovare la quadra....
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: Geografia stradale
SINISTRO
18 Maggio 2018 - 08:12
 
Ciao Hans Axel Von Fersen

ma vuoi vedere che sono nemesi ed alter-ego?
Vedi il profilo di lupusinfabula HAvF e la SS33
lupusinfabula
18 Maggio 2018 - 13:04
 
Caro HAvF volevo semplicemente ed in modo ironico far notare che quella che attraversa Verbania, passa per lo Zust ed arriva al confine è la SS34 e non la SS33 che sta da un'altra parte: ma non hai colto!
P.S. L'essere accomunato a Brignone, nella totate differenza di posizione politica, è comnque un complimento: mi piace il suo stile da persona senza peli sulla lingua, anche aggressivo quando serve e che non si fa scrupolo a crearsi molti nemici. Del resto, lo diceva chi se ne intendeva :"Molti nemici, molto onore!"
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: HAvF e la SS33
SINISTRO
18 Maggio 2018 - 15:23
 
Ciao lupusinfabula

sbaglio o in un commento addietro dicesti che andava d'accordo solo con se stesso?
Vedi il profilo di lupusinfabula Non ricordo
lupusinfabula
18 Maggio 2018 - 16:20
 
Non ricordo se ho detto questo di Brignone, comunque di certo meglio soli che male accompagnati! Traduco: se fossi di sinistra preferirei la linea Brignone alla linea Marchionini, ma graziea Dio di snistra non sono.
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Non ricordo
SINISTRO
21 Maggio 2018 - 08:25
 
Ciao lupusinfabula

certo, lui ti rispose anche in modo ironico....



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
25/05/2018 - Presentazione "La donna della luna"
25/05/2018 - In Campo con i ricercatori 2018: I chirotteri
25/05/2018 - Centro Estivo in Fattoria
25/05/2018 - Mirella Cristina in Commissione Giustizia
24/05/2018 - Salute, prevenzione e sport in montagna
Verbania - Politica
24/05/2018 - Cristina su chiusura sportelli bancari
23/05/2018 - Una Verbania Possibile risponde a Con Silvia per Verbania
23/05/2018 - Con Silvia per Verbania su assoluzione Sau
22/05/2018 - Prefettura di Verbania in risposta a Adrian Chifu e Michael Immovilli
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti