Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Montani risponde a Chiamparino sul referendum

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato in cui il Senatore Montani (Lega) risponde al Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino: “Al referendum si va per la cattiva gestione della Regione”.
Verbania
Montani risponde a Chiamparino sul referendum
«Il referendum è frutto della politica del centro sinistra che si è dimostrata essere fallimentare». Così, in una nota, il senatore della Lega Enrico Montani, risponde al governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, che ai microfoni del tg regionale ha affermato che la chiamata alle urne dei cittadini del Vco sarebbe, a suo dire, il risultato delle divisioni in seno ai partiti di governo.

“Il centro destra – afferma Montani – è più solido che mai e non saranno certamente le dichiarazioni del presidente della Regione Piemonte a dividerlo. Ciò che è certo – si legge nel comunicato – è che il 21 ottobre prossimo si andrà a votare per la cattiva, cattivissima gestione, dell’ente regionale da parte del centro sinistra. E proprio il governatore Chiamparino e il suo vice Aldo Reschigna – dice ancora il senatore Montani – sono i primi responsabili della situazione di malcontento che si è venuta a creare».

Montani rigetta, dunque, tutte le critiche, sottolineando l’unità d’intenti del centro destra. “Il referendum Pro Lombardia non nasce da motivazioni partitiche – termina la nota – bensì da una profonda volontà di cambiamento dei cittadini del Vco che hanno la voglia e l’esigenza di rialzare la testa”.



6 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Giovanni% 2No, no.
Giovanni%
19 Settembre 2018 - 13:04
 
Che c'entra la sinistra o la destra che oggi sarebbe forte più che mai?
Come cittadino elettore pretendo un minimo di analisi e prospettive poliche.
Vedi il profilo di Aurelio Tedesco 2ma lui dove era?
Aurelio Tedesco
19 Settembre 2018 - 13:37
 
Qualcuno può ricordare al senatore Montani , per favore, che dal 95 a oggi la regione Piemonte ha avuto per 14 anni giunte di centro destra (10 anni Ghigo di FI con lega e 4 anni Cota della Lega con FI) ..
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: No, no.
SINISTRO
19 Settembre 2018 - 14:58
 
Ciao Giovanni%

concordo: per prima cosa non è vero che il centro-destra è coeso, sia a livello nazionale (Governo Lega/M5S, con FI e FdI all'opposizione, quasi sempre), sia a livello locale (Lega senza alcun consigliere comunale, con commissario provinciale dopo espulsioni ed epurazioni originate, guarda caso, soprattutto dalla sua candidatura, intesa come mancato cambiamento; per non parlare del Fronte Nazionale, formato da 2 consiglieri comunali ex legisti, nonché dell'abbandono successivo dell'unica consigliera, a sua volta ex penta-stellata). Seconda cosa FdI ha espresso delle perplessità sull'eventuale passaggio del VCO alla Lombardia. Infine, visto che rappresenta la continuità col passato, perché non ripropone un disegno di legge per un VCO provincia autonoma? In quest'ultima ipotesi voterei subito Sì!
Vedi il profilo di robi Re: ma lui dove era?
robi
20 Settembre 2018 - 06:47
 
Ciao Aurelio Tedesco
Vero. Infatti il disastro è legato più che altro alla totale assenza di Chiamparino a parte le ultime visite elettorali fatte con la paura di perdere un pezzo di Piemonte che prima non sapeva neppure esistesse. Con Ghigo e Cota le periferie erano più considerate. Chiamparino pensa solo a Torino centro dove votano Pd.... Basta sciocchezze! Vogliamo la Lombardia!
Vedi il profilo di SINISTRO 1Re: Re: ma lui dove era?
SINISTRO
20 Settembre 2018 - 09:38
 
Ciao robi

Solo durante il breve periodo della giunta Zacchera oppure anche prima e dopo, con giunte di colore opposto?
Vedi il profilo di sportiva mente 2Questo referendum.....
sportiva mente
22 Settembre 2018 - 15:07
 
viene troppo politicizzato. Scegliere di cambiare regione, non dovrebbe essere ne di destra ne di sinistra. Nel frattempo nessuno ci ha spiegato quali potrebbero, dovrebbero, essere i lati positivi della cosa...... Penso che il giorno delle votazioni me ne starò a casa. Alegher

p.s. che sia poi montani, quello che ci viene a spiegare che il referendum sia da attribuire alla cattiva politica della sx...... basta andare a vedere di che colore erano le mutande di chi per un certo periodo è stato seduto, per altro molto comodamente, a Torino



Per commentare occorre essere un utente iscritto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti