Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Cronaca

Lavoro nel Vco luci e ombre

Dovrebbe sfiorare quota 550 il totale dei contratti attivati dalle imprese provinciali per il primo trimestre 2015, il 12% in più rispetto alle 480 dello stesso trimestre del 2014. Il saldo occupazionale tra entrate e uscite resta però negativo, pari a -160 unità (era -120 un anno fa).
Verbania
Lavoro nel Vco luci e ombre
Tra le province piemontesi, oltre che al Verbano Cusio Ossola, solo a Novara è previsto un saldo negativo, pari a -100 unità.

E’ quanto emerge dall’indagine previsionale Excelsior relativa al periodo gennaio – marzo 2015, realizzata dal sistema delle Camere di commercio in collaborazione con il Ministero del Lavoro.

Nel primo trimestre del 2015, le imprese italiane hanno previsto di stipulare circa 210.000 nuovi contratti di lavoro, sia dipendente (assunzioni effettuate direttamente dalle imprese) sia "atipico" (contratti in somministrazione, collaborazioni a progetto, collaborazioni occasionali o incarichi a professionisti con partita IVA), in aumento di oltre il 20% rispetto al trimestre precedente.

Questa tendenza positiva rispecchia ciò che generalmente accade all'inizio di ogni anno, e cioè un incremento delle assunzioni e dei contratti atipici a partire da gennaio, dopo il calo che caratterizza la parte finale dell'anno. La domanda di lavoro mostra però un miglioramento rispetto allo stesso trimestre del 2014.

I flussi di lavoratori in entrata previsti fanno registrare un incremento del 13%: questo si conferma come un timido segnale di ripresa del ciclo economico. Tale incremento deriva dall’effetto congiunto di un aumento del 10% delle assunzioni di lavoratori dipendenti e di una crescita del 21% dei contratti atipici. Resta da dire che l’indagine relativa al primo trimestre 2015 è stata svolta prima dell’approvazione della nuova legislazione sul mercato del lavoro.

Nel Verbano-Cusio-Ossola i contratti attivati in complesso nel primo trimestre dell'anno dovrebbero essere 540 unità (330 assunzioni di dipendenti, 210 contratti in somministrazione – interinali – i rimanenti suddivisi tra contratti di collaborazione a progetto e altre collaborazioni occasionali).

Oltre il 70% dei contratti previste nel VCO si concentrano nei servizi, in particolare commercio e turismo, mentre l’industria (costruzioni comprese) dovrebbe assorbire il 29% dei nuovi “assunti”. I contratti previsti dovrebbero essere attivati per il 71% in imprese con meno di 49 dipendenti.

La variazione negativa dell’occupazione pari a -160 unità per questo trimestre deriva dalla differenza tra 540 entrate di lavoratori, sia subordinati che autonomi, e circa 700 uscite (dovute a scadenza di contratti, pensionamento o altri motivi).

Delle 330 assunzioni previste di lavoratori dipendenti circa il 26% è “stagionale” occupato nel settore turistico, alloggio e ristorazione. La percentuale degli “stagionali”, rispetto al totale delle assunzioni previste, è inferiore rispetto a quella registrata lo scorso anno, che risultava il 36%. Le assunzioni stabili (a tempo indeterminato o in apprendistato) saranno circa 100, il 34%del totale.

Le assunzioni previste saranno rivolte per il 61% a personale con un’esperienza specifica nella professione o nel settore e per il 19% interesseranno giovani sotto i 30 anni. Nel primo trimestre 2015 le imprese dovrebbero assumere circa 60 lavoratori ad “alto profilo” (specialisti, tecnici e dirigenti), il 18% delle assunzioni totali.

Percentuale inferiore rispetto alla media nazionale (22%) e regionale (25%). Inferiore rispetto alla media nazionale è anche la richiesta delle imprese locali di personale laureato: 12% nel VCO (14% in Piemonte e in Italia).

Focus: Andamento cassa integrazione guadagni gennaio-novembre 2014 (fonte: banca dati INPS) Con riferimento ai primi undici mesi 2014, le ore totali autorizzate di cassa integrazione nella nostra provincia sono 2.369.775: +1% rispetto allo stesso periodo del 2013, dato in controtendenza rispetto all’andamento regionale (-8%) e nazionale (-6%).

Tra gennaio e novembre oltre il 64% delle ore autorizzate nel VCO sono di gestione ordinaria (-3,8% rispetto allo stesso periodo del 2013). Più che raddoppiata la cassa straordinaria mentre si fermano a 206mila le ore di cassa in deroga (-58% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno).

Sulla base di questi risultati e dei dati di fonte Inps sul “tiraggio” (rapporto tra ore effettivamente utilizzate e ore autorizzate), la stima dei lavoratori equivalenti in “cassa” a zero ore è di circa 490 unità. Si tratta di una stima da trattare con le dovute cautele ma che indica un ordine di grandezza in grado di dare un’idea della situazione.



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
20/01/2017 - Minivolley Cup 2017 torna a Verbania
20/01/2017 - Verbania sostiene il portale europeo casarinnovabile.it
20/01/2017 - Eletto nuovo CdA del CSSV
20/01/2017 - Raccolta rifiuti per i non residenti: isola ecologica dedicata
19/01/2017 - Fabbricati rurali, online l’elenco degli immobili da regolarizzare
Verbania - Cronaca
19/01/2017 - Un aiuto per Omar
19/01/2017 - ASL VCO su revoca finanziamento Fondazione Cariplo
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti