Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

M5S su incontro per il forno crematorio

Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Movimento Cinque Stelle Verbania, a margine dell'incontro di ieri sera organizzato dal Quartiere Pallanza sul forno crematorio.
Verbania
M5S su incontro per il forno crematorio
Giovedì sera al Centro d' Incontro S.Anna c'è stata una Assemblea Informativa organizzata dal quartiere Pallanza-S'Anna sul progetto dell'esternalizzazione del forno crematorio, l'amministrazione comunale, per voce dell'Assessore Forni, ha dimostrato tutta la sua pochezza.

Di fronte ad una cinquantina di persone (pochi ma ben informati) ha dribblato alle domande poste dai cittadini per poi dover ammettere le criticità di questa operazione.

"Con la nuova linea le cremazioni aumenteranno?" Si, questa è la risposta, o meglio "dipenderà dalla capacità dell'impianto", tradotto, se l'impianto potrà, con una linea come avviene a Domodossola, cremare più di 2500 salme, lo faranno, basterà cambiare le autorizzazioni.

"Le tariffe aumenteranno?" Si, o meglio, per i cittadini Verbanesi potrebbero restare invariate salvo il sovrapprezzo dell'iva che oggi non si paga essendo comunale , mentre mediamente per i non residenti le tariffe aumenteranno notevolmente, se il privato vuole far quadrare i suoi bilanci.

"Il comune a fronte dell'aumento dei fumi emessi guadagnerà di più?" No, anzi, per i primi anni il guadagno sarà prossimo allo zero per favorire l'investimento.Se prima erano dubbi, ora sono certezze.

Vi aspettiamo Sabato dalle 15:00 alle 18:00 insieme al comitato per firmare agli ultimi banchetti utili, uno a Renco nel parcheggio del supermercato Tigros e l' altro d' avanti alla Bennet a S.Anna.

Sono già state superate le mille firme, il referendum si farà, ma ogni firma ha un peso, il peso di dire basta, state regalando i soldi pubblici, ovvero i mancati guadagni!

Ultimo appunto, l'Assessore che si occupa di partecipazione, di rapporto con i quartieri, colui che dovrebbe ascoltare i cittadini ha affermato "...e poi bisogna vedere come dieci persone possano fermare un procedimento...".

Questa è l'idea di democrazia e partecipazione di questa amministrazione: voglio, comando e posso. Undici persone si sono attivate per mettere a posto un ingiustizia, ad oggi più di mille persone hanno firmato per sostenere la loro causa e Lei Assessore sostiene che più di mille persone non contino nulla?

Infine, ma non certo per importanza, sottolineiamo e abbracciamo la proposta del comitato: accorpare questo referendum con quello confermativo per la riforma del Senato, probabilmente in autunno. In questo modo non ci saranno spese aggiuntive per i seggi e le persone che dovranno lavorarci.

Quindi non fatevi abbindolare dalla minaccia che uno strumento di democrazia costerà alle tasche dei cittadini: il modo per farlo risparmiando c'è! Ci vuole solo lungimiranza, senso di responsabilità e la volontà, da parte di questa amministrazione, di volerlo fare... e su questo abbiamo forti dubbi.

MoVimento 5 Stelle Verbania



5 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di renato brignone Ragione da vendere
renato brignone
15 Gennaio 2016 - 20:26
 
I 5 stelle dicono bene, l'assessore é stato imbarazzante e l'amministrazione con lui... Potete rendervene conto direttamente http://www.verbaniafocuson.it/n525689-forno-crematorio-in-fumo-la-possibilita-di-conoscere-i-numeri.htm
Vedi il profilo di menestrello libero il treno della democrazia diretta
menestrello libero
15 Gennaio 2016 - 23:07
 
Saliamo tutti sul treno della democrazia diretta...... ma solo una tantum
Vedi il profilo di Claudio Ramoni Chiarimento
Claudio Ramoni
22 Gennaio 2016 - 23:01
 
In merito alla parte conclusiva del comunicato " Infine, ma non certo per importanza, sottolineiamo e abbracciamo la proposta del comitato: accorpare questo referendum con quello confermativo per la riforma del Senato, probabilmente in autunno. In questo modo non ci saranno spese aggiuntive per i seggi e le persone che dovranno lavorarci. Quindi non fatevi abbindolare dalla minaccia che uno strumento di democrazia costerà alle tasche dei cittadini: il modo per farlo risparmiando c'è! Ci vuole solo lungimiranza, senso di responsabilità e la volontà, da parte di questa amministrazione, di volerlo fare... e su questo abbiamo forti dubbi", se, come si ventila, il referendum confermativo per la riforma del Senato dovesse tenersi ad ottobre 2016, potrebbe spiegarmi il M5S in merito alla tempistica cosa recita l'art. 55 dello Statuto Comunale, in particolare i commi 2 e 4: Art. 55 Adempimenti necessari conseguenti all'ammissibilità del referendum 1. Entro sessanta giorni dalla notifica della delibera del “Comitato dei Garanti”, i soggetti interessati devono presentare - per ogni quesito - la richiesta corredata della firma autenticata ai sensi della legge, di mille residenti che abbiano compiuto i diciotto anni al momento della sottoscrizione. 2. Sulla regolarità della documentazione prodotta decide, entro trenta giorni dalla presentazione, il “Comitato dei Garanti”. 3. Entro novanta giorni dalla decisione del “Comitato dei Garanti” sull’ammissibilità, il Consiglio Comunale può recepire in atto formale la proposta dei promotori, facendo decadere la proposta referendaria. 4. Il referendum ha luogo nei tempi e nei modi previsti dall'apposito Regolamento, comunque non oltre novanta giorni dalla pronuncia dei Garanti di cui al precedente comma 2 e non può aver luogo in concomitanza con altre operazioni di voto, a meno che non riguardino un referendum nazionale.
Vedi il profilo di privataemail Re: Chiarimento
privataemail
23 Gennaio 2016 - 11:08
 
Ciao Claudio Ramoni

"e non può aver luogo in concomitanza con altre operazioni di voto, a meno che non riguardino un referendum nazionale"
A parte il fatto che l'iter della vendita di palazzo pretorio ci ha fatto capire che vi e molta discrezionalità nelle procedure
Ma comunque se vogliamo fare i pignoli si può tranquillamente accorpare con il referendum nazionale sulle trivellazioni, che si terrà nel mese di maggio, quindi nei tempi e nelle modalità previste. E quindi se l'amministrazione accampera scuse per non farlo, sarà la dimostrazione che ha paura dell'opinione pubblica, ed una probabile sconfitta, e come al solito la partecipazione ai cittadini la si chiede solo in periodi di elezioni, per il resto non disturbate il conducente
Vedi il profilo di Claudio Ramoni Chi di pignoleria ferisce di pignoleria perisce
Claudio Ramoni
23 Gennaio 2016 - 14:42
 
Se non sbaglio, e non mi sbaglio, è il Comitato referendario e, di concerto M5S, in occasione della partecipata assemblea del 14 gennaio scorso, che hanno chiesto l'accorpamento non con il referendum sulle trivellazioni ma con quello sulla riforma del Senato, e questa era l'oggetto della richiesta di chiarimenti, non altri, ma a quanto pare si fa molto in fretta a cambiare le regole della comunicazione trasparente in corsa oltre che essere discrezionali nel trasmettere correttamente ai cittadini "poco partecipati" tutte le informazioni circa i regolamenti contenuti nello Statuto Comunale sul corretto svolgimento dei referendum. Se la normativa dovesse prevedere la possibilità di accorpare il referendum a qualsivoglia consultazione nazionale, lo si dica chiaramente, con correttezza e trasparenza, "valori" che dovrebbero contraddistinguere il M5S da sempre, diversamente si tratta solo delle solite "barbe finte", anche dei grillini. Il fatto poi che si temi una sconfitta è un fatto del tutto aleatorio, molto più realisticamente si prevede il contrario, se prendiamo l'adesione cittadina (e del quartiere Pallanza in particolare) all'assemblea informativa tenutasi a S. Anna come termometro dell'interesse cittadino al voto referendario, con conseguente inutile esborso di molti denari immolati alla causa democratica o, nella migliore delle ipotesi (e questo è tutto da dimostrare e ancora da verificare) profusione di tempo ed energie. Ma sono il primo a sottolinearlo e a sostenerlo, si rispetti il volere del popolo.



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
25/07/2017 - Trasporto sul Lago d'Orta in arrivo il protocollo
25/07/2017 - Sicurezza: rimozione sassi sul bagnasciuga al lido di Suna?
25/07/2017 - Il maltempo condiziona Tones, ma il finale è mozzafiato
25/07/2017 - Offerte di lavoro del 25/07/2017
24/07/2017 - Pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni: bene Verbania
Verbania - Politica
24/07/2017 - Lega Nord su Commissione Urbanistica
24/07/2017 - Sicurezza in città: maggiore presenza della Polizia Locale
23/07/2017 - FDI AN risponde al PD su Commissione Urbanistica
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti