Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Segnale RAI: Cattaneo convoca Corecom

Mancanza del segnale RAI nel Cusio e in altre zone del VCO – Cattaneo convoca il Presidente del Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) per affrontare la questione già evidenziata un anno fa.
Verbania
Segnale RAI: Cattaneo convoca Corecom
“I cittadini hanno ragione ! L’obbligo di pagare il canone per un servizio di cui non si può usufruire, provoca sdegno e frustrazione e il problema deve essere affrontato e risolto al più presto.”

Questo il commento del Presidente del Consiglio regionale del Piemonte Valerio Cattaneo che ha raccolto alcune segnalazioni e lamentele da parte di numerose persone residenti in vari centri del Verbano Cusio Ossola che non ricevono il segnale dei canali RAI

E Cattaneo annuncia nuove iniziative al riguardo.

“Già oltre un anno fa avevo inviato all’allora Ministro per lo Sviluppo e le Telecomunicazioni, Corrado Passera, una richiesta di intervento per risolvere il grave disservizio che penalizza da tempo numerosi cittadini piemontesi, impossibilitati a ricevere il segnale delle trasmissioni regionali Rai. Purtroppo poco o nulla è cambiato!
Sono ancora fra i 500 e i 600 mila gli abitanti piemontesi che non ricevono le trasmissioni regionali Rai, in particolare nelle province di Novara, Vco e Vercelli, in una parte dell'Alessandrino, in alcune zone collinari dell'Astigiano e in parte della collina della provincia di Torino.

Recentemente sono giunte alla mia attenzione diverse lamentele e quindi richieste di intervento in particolare da residenti nella zona del Cusio, ma anche dell’Ossola e del Verbano ed è per questo che ho deciso di scrivere e convocare urgentemente il Presidente del Corecom (Comitato Regionale per le Comunicazioni) Bruno Geraci e mandare una lettera al nuovo Ministro e al Presidente della RAI, per affrontare con decisione questo problema.

Molti cittadini piemontesi sono tuttora privati del fondamentale diritto alla completezza di informazione sulle notizie regionali e sulle attività delle istituzioni locali, servizio che dovrebbe rappresentare uno dei capisaldi della tv pubblica.
Un servizio pubblico per il quale si esige il pagamento di un canone, non può e non deve discriminare nessuno; i tempi tecnici per il passaggio dall’analogico al digitale terrestre che potevano contemplare qualche comprensibile disagio, ritengo siano ormai superati da un pezzo.

L’unico comprensibile disagio oggi è quello dei cittadini che bisogna risolvere senza se e senza ma.”



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Matteo Vergognoso!
Matteo
6 Luglio 2013 - 12:53
 
E' una vera vergogna questa situazione e intanto si paga il canone
Vedi il profilo di Emanuele Pedretti Urca!
Emanuele Pedretti
7 Luglio 2013 - 06:39
 
Ma comprarsi una parabolina da 50 euro?
Piccola precisazione: il canone è una tassa di possesso e non è legato alla ricezione del "servizio".



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
22/11/2017 - In scadenza bando lavoro sgombero neve e spargisale
22/11/2017 - M5S: Comuni parte civile processo Veneto Banca
22/11/2017 - Celebrata la Virgo Fidelis
22/11/2017 - Torna Lampi sul Loggione
21/11/2017 - Fials su esternalizzazione assistenza Muller
Verbania - Politica
16/11/2017 - Interpellanze sicurezza stradale
16/11/2017 - Rifiuti: nuovo metodo di calcolo differenziata
15/11/2017 - M5S torna su fusione Verbania - Cossogno
13/11/2017 - "Casa Della Salute a Verbania, di cosa parliamo?"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti