Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Zacchera: "Debutta il Teatro"

Riportiamo dalla newsletter Il Punto di Marco Zacchera, l'intervento riguardante il debutto, esattamente una settimana fa, del nuovo teatro cittadino, Il Maggiore.
Verbania
Zacchera: "Debutta il Teatro"
Sono trascorsi 10 anni dal concorso internazionale per la progettazione del NUOVO TEATRO di Verbania voluto dall’amministrazione Zanotti in cui risultò vincitore il gruppo dell’Arch. Salvador Perez Arroyo e 7 anni da quando venni eletto sindaco e - come promesso - la mia amministrazione decise di traslare quell’opera direttamente sul lago trasformandola in un CENTRO EVENTI MULTIFUNZIONALE (CEM), attivando per tre anni una serie di eventi preparatori della città verso il CEM denominati “TE.CU -Teatro Cultura”, con la direzione artistica di Paola Palma e finanziati negli anni da Arcus, fondazione BPI, Regione Piemonte e fondi PISU.

Era il 2010-2011 quando Verbania partecipò al bando europeo del PISU, e fu ammessa (con giunta regionale di Cota - centro-destra) a questo storico finanziamento di 12 milioni di euro che ci ha permesso di finanziare gran parte del CEM e – grazie a fondazioni e sponsor - di non addebitarlo alla città, perché ho sempre voluto e lavorato perché quest’opera fosse un’opportunità e non un debito per i cittadini.

In questi anni c’è stato chi ha fortemente remato contro, dall’ex sindaco Zanotti al PD, a buona parte della sinistra (vedi ad esempio http://www.partitodemocratico.vb.it/2012/01/02/larena-area-degradta-il-pisu-di-verbania-dice-il-falso-di-aldo-reschigna). Ricorsi, denunce, polemiche, esposti, raccolta di firme, ritardi: quanta gente non ha mai smesso un solo giorno di scalpitare e lottare con ogni mezzo per frenare, boicottare, denigrare, demolire la realizzazione di questo progetto!

Ha continuato a farlo anche dopo che è arrivato il finanziamento e continua ancora adesso a giocare sporco tentando di imputare colpe attuali ad un piano gestionale di cinque anni fa, definendo le mie scelte “scellerate”. Dimentica che allora non c’era ancora il progetto esecutivo e che solo per scelta successiva di questa amministrazione si è detto “no” a sviluppare anche l’aspetto congressuale del CEM (errore strategico gravissimo!) ma soprattutto che chi oggi amministra Verbania ha ereditato un’opera quasi completamente finanziata. Sono trascorsi 3 anni da quando mi sono dimesso da Sindaco e il PD cercò di bloccare nuovamente tutto all’arrivo del Commissario ma – ineccepibilmente – l’opera era ormai ben avviata e doveva essere conclusa, e così è stato.

Sabato 11 giugno 2016 dopo tanti anni intensi e costellati da epidemie intestinali diffuse (leggi maldipancia) da parte di chi quest’opera l’ha ostacolata con caparbietà in tutti i modi, finalmente si è giunti ad inaugurarla e aver rispettato i tempi possiamo definirlo un vero e proprio miracolo, ringraziando anche chi ha lavorato con l’attuale amministrazione pur con scelte che spesso non ho condiviso. Una location a bordo lago spettacolare ed unica (adesso la lodano tutti…), ma certo è stata un’inaugurazione ben diversa da quella immaginata in questi anni.

Nessun Presidente della Repubblica o Premier presente, no del Ministro Franceschini, pochi applausi per uno spettacolo pieno di volgarità e molto criticato sui social, evidentemente messo insieme in fretta e furia (anche se già in scena l’anno scorso e quindi neppure originale) dopo il “misterioso” forfait di De Gregori e con l’amministrazione che caparbiamente non vuole (ma perché !?) chiedere i danni per quel forfait alla Show Bees che aveva “sub appaltato” quella serata. D'altronde proprio con la stessa Show Bees erano stati già presi accordi, pregressi alla offerta di “manifestazione di interesse” pubblica, per far loro organizzare le manifestazioni estive.

Aspetti tutti gravi e sconcertanti che mi auguro verranno finalmente chiariti da chi di dovere.

Tornando all’inaugurazione ho avuto qualche speranza di un taglio del nastro degno di una tale struttura quando è girato per qualche giorno il nome del M° Ennio Morricone che avremmo potuto ospitare per una apertura “storica”, vista soprattutto la successiva variazione di bilancio di 1 milione di euro che si somma ai più di 100 mila euro già spesi per incarichi volutamente confusi e spacchettati. Sembra però che anche Luca Scolari - che aveva proposto il premio Oscar per l’inaugurazione - sia stato poco elegantemente messo all’angolo e né lui né il M° Morricone siano stati invitati sabato sera, neppure come spettatori.

La lunga lista dei “non invitati” - neppure per “beau geste” o per educazione – ha compreso i progettisti e collaboratori del gruppo Arroyo, Paola Palma, tanti altri ex amministratori (dall’ex sindaco Claudio Zanotti al commissario Mazza) all’ex segretario generale dott. Corrado Zanetta ma anche agli stessi consiglieri ed assessori comunali di ieri e di oggi ed ai dirigenti comunali e regionali che hanno operato negli anni: tutti dimenticati.

In compenso c’erano molti “convertiti” dell’ultima ora. Perché? Perché oggi la politica è questo.

Non c’era un motivo intelligente per non invitare per tempo l’architetto Arroyo (salvo farlo forse all’ultimo momento e comunque fuori tempo massimo, visto che tutti sanno che ora vive in Vietnam) e altrettanto vale per tutti gli altri che ho citato.

Non c’è stato ovviamente - né me lo aspettavo - un “grazie” al momento dell’inaugurazione per chi il CEM lo ha voluto, forse perché aveva ragione Schopenauer nel dire “L'invidia è il segno sicuro del difetto, dunque se è rivolta ai meriti altrui è il segno del difetto di meriti propri” cui aggiungerei anche il vecchio detto “meglio far invidia che fare pietà” ma intanto Verbania – 66 anni dopo la folle distruzione del Teatro Sociale di Intra - ha oggi un’ opera pubblica davvero “storica” e importante. Finalmente!



E ORA?

Credo che un’ opera come il CEM-Maggiore debba crescere nella TRASPARENZA che invece è andata man mano diminuendo in questi ultimi mesi e allora si pubblichi, spettacolo dopo spettacolo, il bilancio di quanti biglietti saranno stati man mano venduti, quanto sarà costata al comune ogni iniziativa, quante saranno le relative “spese generali” e professionali, i costi per le “schede tecniche” che il comune si è assunto e si assumerà, quali siano i “rapporti preferenziali” (e perché) con alcune aziende e altre no, pubblicando – per esempio – i contratti dei vari atti di cottimo.

Si potrà così valutare se le scelte economiche, culturali ed artistiche saranno state valide o meno.

Poiché tutto è sempre opinabile e non è giusto criticare in anticipo si diano sempre numeri VERI e VERIFICABILI invitando gli spettatori a votare il loro gradimento su quanto visto e pagato pubblicandone i risultati, senza trucchi. Applausi per i successi, ma se ci saranno invece diverse serate costose e “buche” ciascuno si assuma fin d’ora le proprie responsabilità.



2 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Silvia Intervento di Zacchera
Silvia
18 Giugno 2016 - 21:28
 
sulla volgarità concordo con Zacchera: spesso durante lo spettacolo ho provato molto fastidio per la grevità e trivialità di certe battute, degne di un nostro ex presidente del consiglio, noto barzellettiere e pxxxniere. Francamente mi aspettavo uno spettacolo di un livello diverso.
Vedi il profilo di Giovanni% 2Suocera!
Giovanni%
18 Giugno 2016 - 21:49
 
Ma che fa la suocera alla festa di matrimonio? Si mette a criticare la lista degli invitati? Molto costruttivo!



Per commentare occorre essere un utente iscritto
Iscriviti con la tua email
Verbania
29/03/2017 - Spadone: SS34, SS33, basta!
29/03/2017 - “L’acqua è di tutti, non mangiamone troppa”
29/03/2017 - PsicoNews: Conseguenze dell’uso del navigatore sul cervello
28/03/2017 - La Fenice dei laghi e Team Insubrika al Criteria 2017
28/03/2017 - Uova di Pasqua Solidali
Verbania - Politica
28/03/2017 - PD su situazione Provincia del VCO
28/03/2017 - Cristina sul verde in città
26/03/2017 - Una Verbania Possibile: segnalazioni e determine
25/03/2017 - Forza Italia Vco: rivalutare le gallerie sulla SS34
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti