Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : LegalNews

LegalNews: Locazione abitativa e forma della risoluzione consensuale

La Suprema Corte, con la sentenza n. 7638/2016, è tornata sulla questione della forma della risoluzione consensuale del contratto di locazione abitativa, confermando il proprio orientamento.
Verbania
LegalNews: Locazione abitativa e forma della risoluzione consensuale
Nel caso in esame il conduttore di un immobile si era opposto al decreto ingiuntivo ottenuto dal locatore del medesimo bene a fronte del mancato pagamento dei canoni di locazione pattuiti nel contratto, in quanto affermava che il contratto era stato in precedenza sciolto consensualmente dalle parti; il Tribunale accoglieva l’opposizione in primo grado e la Corte d’appello confermava la decisione. Il locatore ricorreva quindi per cassazione per ottenere le riforma della sentenza.

Come noto, ai sensi dell’art. 1372 c.c. il contratto ha effetto di legge tra le parti e può essere sciolto da esse solo per le cause ammesse dalla legge oppure per mutuo consenso. La questione giuridica esaminata dalla Corte, rimanendo nel solco del proprio orientamento, è la seguente: partendo dal presupposto che il contratto di locazione ad uso abitativo, ai sensi dell’art. 1 co. IV della L. n. 431/1998, richiede a pena di nullità la forma scritta, è necessario accertare la validità del suo scioglimento per mutuo consenso non manifestato con la medesima forma, bensì esclusivamente per mezzo dei c.d. comportamenti concludenti. Questi ultimi possono essere definiti come la condotta della parti dalla quale inequivocabilmente si può desumere la loro volontà, senza però che esse l’abbiano espressamente manifestata.

La Suprema Corte ha rilevato che è assolutamente pacifico nella giurisprudenza della Cassazione il principio per cui, in caso di contratti per la cui valida stipulazione è richiesta per legge la forma scritta a pena di nullità, il mutuo dissenso deve rivestire la medesima forma: tale requisito può considerarsi soddisfatto solamente in presenza di un documento contenente la espressa e specifica dichiarazione negoziale delle parti.

Avv. Mattia Tacchini
www.novastudia.com



0 commenti  Aggiungi il tuo



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
14/12/2017 - Lettera del Comitato difesa torrente San Bernardino
14/12/2017 - "70 anni di Costituzione Repubblicana"
14/12/2017 - Santa Marta, concerto di Natale
14/12/2017 - “Silent night” alla chiesa Maria Ausiliatrice
14/12/2017 - Marchionini da Gentiloni per i fondi bando Periferie
Verbania - LegalNews
11/12/2017 - LegalNews: Rottamazione cartelle bis: le novità introdotte dalla L. n. 172/2017
04/12/2017 - LegalNews: Benefici prima casa per chi è già proprietario di uno studio professionale?
27/11/2017 - LegalNews: Vendita di bene immobile: vizio riconoscibile e garanzia
20/11/2017 - LegalNews: Utenze luce, gas e acqua: l’introduzione della nuova procedura decisoria
13/11/2017 - LegalNews: Responsabilità del sanitario: imperizia e colpa grave
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti