Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Verbania : Politica

Risparmi? Nobili intenzioni. Disattese

Mentre la Giunta vara un piano per ridurre numero e peso delle partecipazioni, una società della galassia finanziaria della Regione dà una ritoccata agli emolumenti dei suoi amministratori. Il caso di Eurocons, guidata dall'attuale presidente pidiellino del Vco
Verbania
Risparmi? Nobili intenzioni. Disattese
Articolo tratto da Lo Spiffero

Ridurre peso e numero delle aziende pubbliche, prosciugare le idrovore del mare magnum del sottogoverno, ragliare i rami improduttivi che allignano nel sottobosco della politica. Nobili intenzioni, quelle della Regione che ha varato un piano di razionalizzazione delle sue partecipate.

Intenzioni che però rischiano di rimanere "Nobili", giacché proprio in una delle società della galassia finanziaria che fa capo a piazza Castello, gli amministratori hanno deciso di darsi un ritocchino ai propri emolumenti. Si tratta di Eurocons (i cui componenti sono presenti anche in Eurofidi, di cui Finpiemonte Partecipazioni è il primo azionista istituzionale), guidata dal pidiellino Massimo Nobili, che è anche presidente della Provincia del Vco. Nel corso dell’ultima riunione del Consiglio d'amministrazione, che si è svolta il 30 ottobre scorso, è stato approvato l'adeguamento dei compensi: non un vero e proprio aumento, a quanto pare, ma un nuovo computo delle varie voci in modo da cumulare indennità di carica. Un sistema che rappresenta un aggravio non di poco conto e che per il solo presidente Nobili si traduce nel sommare i 30 mila euro di compenso dovuto dall'incarico in Eurocons, i 25mila per la presidenza di Eurofidi e ulteriori 25mila da consigliere di Euroenergy. E giusto per non farsi mancare nulla, è previsto il cumulo anche dei gettoni di partecipazione alle riunioni (circa 400 euro a seduta), che parrebbero piuttosto frequenti soprattutto quando occorre selezionare gli interventi verso le imprese.

Immagine 2

«Una decisione quantomeno inopportuna» secondo il capogruppo di Idv Andrea Buquicchio, che ha sollevato il caso in Consiglio Regionale, chiedendo spiegazioni attraverso un'interrogazione urgente alla giunta. La vicenda è stata stigmatizzata in aula anche dall'assessore competente Agostino Ghiglia, che ha parlato di un «fatto vergognoso» sul quale tuttavia non può intervenire, trattandosi di una partecipata indiretta della Regione. Ma ha assicurato di aver fatto presente a chi di dovere tutte le sue perplessità in merito.

Immagine 3

Un atto reso ancor più inopportuno visti gli oltre 17 milioni di perdite che la società ha fatto registrare sia nel 2012 sia nel 2013. Poi Buquicchio parla di un'ispezione della Banca d'Italia: «E' grave che Eurofidi non abbia diffuso pubblicamente il verbale che il servizio di Vigilanza della Banca d'Italia ha effettuato in data 5 novembre del 2012, a seguito della loro ispezione presso tale società. Tale documento, come riferito in aula dall'assessore con delega alle partecipazioni, non è nelle disponibilità della Regione. Nei prossimi giorni sarà mia cura intervenire in tutti i modi affinché tale atto venga reso pubblico e consultabile. Sarebbe certamente utile una riflessione sul futuro di Eurogroup i cui vertici proprio in questi giorni stanno predisponendo una radicale riorganizzazione. Non va dimenticato infatti il ruolo centrale di Eurofidi nell'ambito del finanziamento alle imprese del nostro territorio».
 Fonte di questo post



6 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di Massimo La Vecchia schifosi
Massimo La Vecchia
7 Novembre 2013 - 08:33
 
Bravo Matteo, fate benissimo a smascherare questi vermi o meglio parassiti.
Non dovrebbero neanche essere piu' invitati in occasione di manifestazioni, inaugurazioni, ecc...ed invece si continua a vedere la faccia di Nobili come invitato ufficiale.
Persone simili dovrebbero essere evitate
Vedi il profilo di Fabio Avere memoria
Fabio
7 Novembre 2013 - 11:36
 
Se le Provincie saranno eliminate, un problema è risolto; se invece rimarranno, un motivo in più per ricordarsi quali persone evitare di dare il proprio voto.
Vedi il profilo di renato brignone Risolvere il problema Nobili
renato brignone
7 Novembre 2013 - 11:52
 
Caro Fabio, per risolvere il problema Nobili, inteso come il problema di una politica arraffona e accumula incarichi e soldi, non basta eliminare le Province... purtroppo.

La classe dirigente (meglio dire "digerente" visto che divora tutto) che lo ha espresso deve andare via tutta! Il problema è che si fanno un sacco di favori l'un l'altro... assumono tizio caio , l'incarico alla figlia di..., all'amico del.... . Sperare in un sussuldo d'orgoglio degli interessati è impossibile. COLPEVOLI SONO TUTTI QUELLI CHE GLI DANNO ANCORA FIDUCIA! CHIEDI A UN LEGHISTA IN PROVINCIA SE GLI STA BENE NOBILI E SENTI CHE TI DICE! SONO UNO SCHIFO!
Vedi il profilo di lupusinfabula rivoluzione francese
lupusinfabula
7 Novembre 2013 - 12:55
 
Mi convinco sempre più che è necessaria una vera rivoluzione francese, ghigliottina anche e soprattutto ben oliata e funzionante
Vedi il profilo di Doctor J piatto ricco, mi ci ficco
Doctor J
7 Novembre 2013 - 16:12
 
Povera creatura in qualche modo dovrà pur rientrare dei soldi che ha "perso" lasciando l'incarico di commissario della Fondazione per diventare preesidente della Provincia. Eppoi dovrà pur rifarsi dal taglio dell'indennità di carica subita dalla sua presidenza "moribonda".
Vedi il profilo di Alberto soldi che vanno
Alberto
9 Novembre 2013 - 09:59
 
E non è tutto, ieri sera alcuni amici mi hanno raccontato un'altra sconcertante verità, se fosse vera è uno scandalo, ma fate anche voi qualche ricerca prima di mettere persone alla berlina; secondo questi onorati cittadini al campo di calcio della juventus a Torino ci sarebbero 10 posti pagati per l'enturage provinciale e per gli amici degli amici.
Cari tartassati, al di là di questa non insignificante spigolatura ma più in generale, questi hanno un pelo sullo stomaco pazzesco, nonostante la grave crisi economica che ci ha colpiti, grazie a loro (questo a tutti i livelli "politici"), ci fregano da tutte le parti e in tutte le salsa senza neanche farsi un piccolo esame di coscienza. I loro obbiettivi sono quelli di fare cassa e mangiare il più possibile, la cosa brutta e che fa adirare è che fanno tutto questo ben sapendo che c'è una marea di gente che ha superato la soglia della povertà.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Verbania
22/05/2017 - Interpellanza su Villa Giulia
22/05/2017 - Radiografie a domicilio
22/05/2017 - Il 1° Trofeo Marco Ghidini va al Baveno
22/05/2017 - Altea Altiora: stagione positiva chiusa con una sconfitta
22/05/2017 - LegalNews: Separazione: assegno di mantenimento parametrato al tenore di vita
Verbania - Politica
18/05/2017 - Forza Italia Berlusconi su Acqua Novara VCO
17/05/2017 - Con Silvia per Verbania diserterà il Consiglio
17/05/2017 - Bilancio Partecipato ultimi giorni
16/05/2017 - "Gatto ferito e responsabilità del cittadino"
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti