Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco : Fuori Provincia : Politica

Marinello sui frontalieri della sanità

Il consigliere regionale Michele Marinello: “L’assessore alla sanità intervenga subito per sbloccare la situazione degli operatori sanitari nostri connazionali che operano in Svizzera i quali dal 1 gennaio potrebbero non essere più in regola”
Fuori Provincia
Marinello sui frontalieri della sanità
“E’ necessario intervenire con la massima celerità per risolvere il problema dei lavoratori del comparto sanità, medici, veterinari, infermieri e professionisti, nostri connazionali che operano in Svizzera.

A causa di un cambio di modulistica necessaria al permesso di lavoro, cambio imposto dalla Svizzera che sarebbe stato comunicato loro nel mese di novembre, debbono infatti richiedere un certificato al Ministero della Salute il quale non sembrerebbe in grado di produrre tale carteggio prima di 3 – 4 mesi.

Impedendo così di fatto loro di lavorare dal 1 gennaio 2014. Una situazione inaccettabile e assurda, che penalizzerebbe in modo irreparabile moltissimi lavoratori nostri compaesani, sulla quale è necessario fare qualcosa subito. Per questo ho presentato un’interrogazione urgentissima all’Assessore alla Sanità”.

Lo ha detto oggi il Consigliere regionale della Lega Nord Michele Marinello, annunciando
il question time presentato per cercare di risolvere il problema dei lavoratori italiani del comparto sanità che operano in Svizzera.

“Il problema è presto spiegato – ha aggiunto Marinello – in pratica per ottenere il permesso di lavoro questi professionisti della sanità devono presentare un Good Professional Standig, certificato che in passato veniva rilasciato dagli ordini professionali provinciali, e oggi invece la Svizzera chiede sia rilasciato esclusivamente del Ministero della Salute.

Vista la pachidermia lentezza della burocrazia romana questa richiesta, fatta in questi tempi, equivale a mettere in grande difficoltà moltissimi operatori della sanità che dal primo gennaio non potranno continuare il loro operato non avendo la documentazione per il permesso di lavoro in regola.

Consideriamo che altri Paesi, come Germania, Francia e Austria, rilasciano lo stesso certificato in non più di 4 – 6 giorni lavorativi. Se da un lato non sottovaluterei il fatto che questa mossa degli Uffici sanitari svizzeri cantonali potrebbe essere voluta, conoscendo la burocrazia nostrana, per creare difficoltà agli italiani, dall’altro lancio un appello all’assessore alla Sanità affinché agisca il più velocemente possibile presso il Ministero perché la situazioni si sblocchi. I tempi sono strettissimi e non si può rischiare che tante persone non possano più lavorare”
 Fonte di questo post



3 commenti  Aggiungi il tuo

Vedi il profilo di momb Domanda
momb
8 Dicembre 2013 - 08:28
 
Se questo avviene, come faranno le persone ricoverate nelle diverse strutture, gli ammalati, le persone anziane? Gli enti svizzeri hanno sottomano personale a disposizione per sostituire i frontalieri sprovvisti del certificato richiesto?
Vedi il profilo di Marc Equo scambio bilaterale
Marc
8 Dicembre 2013 - 12:28
 
Nulla in confronto alle difficoltà che gli svizzeri hanno quando hanno a che fare con l'Italia.
È ora di ricambiare.
Considerando anche che i problemi ai lavoratori italiani, come al solito, glieli crea... lo Stato italiano.
Non c'è bisogno di aggiungere altro.
Vedi il profilo di lupusinfabula svizzeri
lupusinfabula
8 Dicembre 2013 - 14:23
 
Penso abbia ragione momb: è più un problema degli svizzeri che, del resto, applicano nel loro paese le leggi che più gli aggradano; se l'Italia non è in grado di produrre certificazioni in tempo reale non è certo una carenza svizzera! Del resto lo ripetono sovente: -Qui comandum nun- ...e fanno bene.



Aggiungi il tuo commento

Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

• sia in tema e contribuisca alla discussione
• non abbia contenuto razzista o sessista
• non sia offensivo, calunnioso o diffamante

La redazione si riserva di cancellare qualsiasi contenuto ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy.

Commenti Se accedi o ti Registri potrai visualizzare il tuo nome e ricevere aggiornamenti quando ci saranno altri commenti



captcha
CAPTCHA: Scrivi il valore visualizzato

Iscriviti con la tua email
Fuori Provincia
25/07/2017 - Da Verbania alla Camera di Commercio USA
20/07/2017 - MilanoInside: Holi Summer Festival + 1 Hour
16/07/2017 - Piattaforma per la cultura e il turismo in Piemonte
16/07/2017 - Giovani della Virtus Verbania Basket inSpagna
14/07/2017 - La Notte Bianca di Lakescapes
Fuori Provincia - Politica
10/07/2017 - Fondazione Il Maggiore: costituzione e Statuto
12/06/2017 - Lotta allo smog accordo interregionale
10/06/2017 - 20 milioni per il commercio di montagna
26/04/2017 - Fascicolo Sanitario Elettronico
23/04/2017 - Paffoni sconfitta ma seconda, ora i play-off
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti