Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

ciclismo

Inserisci quello che vuoi cercare
ciclismo - nei post
Pedalate Azzurre 5^ edizione - 1 Dicembre 2016 - 19:26
5^ edizione di Pedalate Azzurre, in programma il prossimo 2 dicembre, alle ore 21.00, presso il Teatro Massari, in Via Massari 21 a Pieve Vergonte (VB).
Ganna e il quartetto argento Europeo - 21 Ottobre 2016 - 17:37
Nell’Inseguimento a Squadre maschile dei Campionati Europei su Pista in svolgimento al velodromo di St. Quentin-en-Yvelines in Francia, ieri sera è arrivata una medaglia d’argento per l’Italia.
Filippo Ganna diventa professionista - 6 Ottobre 2016 - 20:01
Il vignonese Filippo Ganna diventa professionista passando dal Team Colpack alla Lampre.
Elisa Longo Borghini vince il Giro dell'Emilia - 24 Settembre 2016 - 18:01
Per il secondo anno consecutivo Elisa Longo Borghini vince il Giro dell’Emilia, con arrivo sulle durissime rampe del San Luca. Per l'atleta ornavassese della Wiggle High5 si tratta della seconda vittoria del 2016 dopo il campionato nazionale a cronometro.
Torna “sportiSSimamente Crodo” - 23 Settembre 2016 - 07:00
Sabato 24 settembre la vetrina degli sport tra laghi e monti è in Valle Antigorio. Crodo si trasforma per un giorno in vetrina per gli sport outdoor (e non solo) di tutto il Verbano-Cusio-Ossola.
Filippo Ganna argento Europeo - 15 Settembre 2016 - 06:03
Primo giorno di gare ieri al Campionato europeo di ciclismo di Plumelec, in Bretagna, e Filippo Ganna, conquista l'argento nella prova a cronometro categoria under 23.
Filippo Ganna e il quartetto sfiorano il bronzo - 12 Agosto 2016 - 22:37
Una prestazione comunque fantastica quella del quartetto dell'inseguimento a squadre azzurro, di cui fa parte il vignonese Filippo Ganna, che ha stabilito il nuovo record italiano.
Elisa Longo Borghini 5^ nella cronometro olimpica - 10 Agosto 2016 - 15:12
Brava Elisa! Ci ha provato ed è andata ad un passo dalle medaglie. L'ornavassese finisce la crono al 5° posto.
Elisa Longo Borghini bronzo olimpico - 7 Agosto 2016 - 21:11
Una grande Elisa Longo Borghini ha conquistato pochi minuti fa la medaglia di bronzo alle olimpiadi di Rio 2016.
Filippo Ganna alle Olimpiadi - 5 Agosto 2016 - 12:04
Fresca di giornata la sorpresa del ripescaggio del quartetto azzurro dell’Inseguimento a squadre su pista, di cui il vignonese Filippo Ganna fa parte.
Filippo Ganna prende anche un argento all'Europeo - 14 Luglio 2016 - 17:04
Ieri a Montichiari, dove è in corso la rassegna continentale di ciclismo su pista, gli under 23 Ganna, Consonni, Lamon e Plebani ottengono la medaglia d'argento nella 4km a squadre.
Filippo Ganna Oro Europeo - 12 Luglio 2016 - 19:09
Il giovane ciclista vignonese non smette di stupire, ha centrato l'oro nella rassegna continentale iniziata oggi nel Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari (BS).
Giro in Rosa: Una manifestazione sportiva inevitabilmente porta dei disagi al normale traffico - 11 Luglio 2016 - 13:05
Dal comune di Verbania, un comunicato stampa rispetto ai disagi di questo fine settimana, dovuti al Giro in rosa
Funtos Bike sugli scudi al campionato provinciale della montagna - 6 Luglio 2016 - 09:16
La Cuveglio-Duno, dopo anni di attesa in provincia di Varese insieme al challenge delle cronoscalate varesine è arrivato anche il il campionato della montagna.
E...state Al Centro prosegue l'attività - 26 Giugno 2016 - 11:27
Disco verde per le prime due settimane di “E…state al Centro”, iniziativa estiva multisport proposta da Pallavolo Altiora e Virtus Pallacanestro Verbania con le collaborazioni organizzative della Scuola Calcio del G.S. S. Francesco, dell’Amatori Verbania Rugby e dello Sci Club Goga.
ciclismo - nei commenti
Campionato Italiano Ex Professionisti - Foto e Video - 10 Aprile 2016 - 20:30
amarcord
Ci fosse stato ancora mio papà si sarebbe lustrato gli occhi... Giornata di festa per gli amanti del ciclismo. Evviva.
Statale 34: giovedì e venerdì possibili disagi alla circolazione - 5 Febbraio 2016 - 11:53
Re: ahahha
Ciao Anonimo a parte il fatto che stai chiedendo il contrario di quello che affermi... Ad ogni modo: le piste ciclabili vengono usate da chi fa le passeggiate a piedi (anche per far defecare i cani), da chi porta i bambini per imparare ad andare in bicicletta, da chi fa il giro col passeggino. Le piste ciclabili, purtroppo, sono incompatibili da chi pratica il ciclismo sia a livello amatoriale sia semi-professionale.
Il Re dei commentatori 2015 - 6 Gennaio 2016 - 13:05
HAVF
Lady ,anche in questa classifica,direi ''di qualita' '',si dimostra una professionista consumata.Bravo paolino,seconda piazza.....ma,come si dice nel ciclismo,il secondo e' ''il primo degli ultimi''....eh eh eh ......bravo comunque.........auguri!!!!!!
Miss Ciclismo concorrenti del Vco - 17 Agosto 2015 - 09:19
fregature
che i concorsi di bellezza siano in pauroso declino è sotto gli occhi di tutti,Miss Italia è passato da essere uno show in cinque serate su Raiuno a un passaggio semiclandestino di un paio d'ore (imbarazzanti per qualità) su La7,mi sembra. l'aspetto più fastidioso è che dietro a questi pseudo concorsi (miss ciclismo?? e che è?) spesso si celano organizzazioni fumose che,dietro ovvio pagamento,promettono alle aspiranti miss improbabili passaggi televisivi,fantomatiche ospitate o dubbi contratti lavorativi per accedere ai quali,magicamente,si accede solo dietro il pagamento di "acconti". in un momento di grande crisi (disoccupazione giovanile al 44 %) fare leva sui sogni delle ragazze per succhiare quattro soldi è una cosa vile e meschina. magari Miss ciclismo è un concorso serio (organizzato da chi?)... ma meglio non fare esperimenti!
Minore sul Verbania Calcio - 28 Giugno 2015 - 20:36
Stendiamo un velo...
Dei misfatti, delle brutte figure, dei debiti, dell'opportunismo dei dirigenti del Verbania Calcio abbiamo diffusamente parlato, potremo aggiungere episodi imbarazzanti fino allo sfinimento. Apprendo che, probabilmente, la convenzione è stata siglata in una situazione di conflitto d'interessi ma di questo, non avendone conoscenza diretta, preferisco non parlare. Quello che credo sia importante e trasversale, è che a Verbania non esiste solo il calcio. Proprio per questo chiedo ufficialmente alla consigliera Minore di farsi portavoce non di un interesse di parte, quello dei mediocri dirigenti che mendicano un contributo che non hanno mostrato, nei fatti, di meritare ma, piuttosto, di rendere possibile una più equa divisione dei fondi a più discipline, altrettanto meritevoli: basket, volley, ciclismo, sci, nuoto, atletica e molti altre che mi scuso per aver dimenticato in questo breve elenco. Cosa fa per promuovere lo sport nelle scuole e a quanto ammontano eventuali contributi del Comune, per esempio? Gentile consigliera, torni in se' e dedichi le sue energie e i suoi apprezzati interventi per qualcosa di veramente utile e non ad interessi privati di personaggi che più che successi, hanno creato imbarazzo ( e debiti) alla città'.
Minore e Immovilli interrogazione sul Giro d'Italia - 15 Aprile 2015 - 09:37
Una considerazione...
Una considerazione. Si è sempre detto, da tutte le parti politiche, che Verbania e il VCO, devone crescere nel turismo, turismo di qualità, turismo sportivo,...(basta avere voglia e tempo per cercare le varie dichiarazioni in campagna elettorale). Ora che qualche cosa si muove, si diceva in un commento ad un altro post che il ciclismo è il terzo sport più seguito al mondo, in questo contesto, il Giro d'Italia è una delle manifestazioni ciclistiche più seguite, ci si lamenta? Forse si pensava che la crescita nel turismo si possa fare a costo zero? E' come se un imprenditore del mobile decidesse di fare uno stand al "Salone del Mobile" di Milano, non lo fa gratis! Deve essere, però, chiara un'altra cosa. Come l'imprenditore del mobile deve avere una strategia chiara, non basta andare al "Salone del Mobile" per vendere, se poi non ho prodotti adatti, capacità produttiva (qualità+quantità) per far crescere la propria azienda, non basta puntare sul "Giro d'Italia" per far sviluppare il turismo nel VCO. E' necessario avere una strategia chiara di cosa si vuole offrire, di infrastrutture sportive adeguate, di capacità imprenditoriali e amministrative all'altezza della situazione. Dopo anni di immobilismo, qualche cosa si muove, costa, ma non può che essere altrimenti! Magari è l'occasione per innovare, per esempio si potrebbe pensare a un sistema di barriere mobili su via VIttorio Veneto, in modo da poter meglio utilizzare la strada per altre e diverse occasioni, come gare ciclistiche giovanili o amatoriali, triathlon,... Il problema non è spendere, ma spendere bene! Cioè spendere avendo chiari gli obiettivi da raggiungere! La butto lì, uno spunto che non potrà valere in questa occasione. Io sono sempre stato contrario al CEM, ma visto che c'è, o meglio ci sarà, perchè abbia un senso dovrà essere utilizzato all'interno di eventi e contesti di grande livello e visibilità, per esempio come centro stampa in una situazione come quella della tappa del gior. Se servirà solo per le recite di Natale delle scuole, sarà un fallimento totale. Però a Verbania, e nel VCO, questi eventi non ci sono, forse ad esclusione delle "Settimane Musicali di Stresa", o se ci sono, per esempio "Letteraltura", hanno bisogno di un supporto per crescere ancora di più. Questo supporto costa! Quindi, ma è il mio modesto pensiero, cari politici locali (e non) fate gli statisti: "Un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni" (frase attribuita ad Alcide De Gasperi"). Non cercate facili consensi criticando spese che comunque, ormai devono essere sostenute, ma pensate come questo evento può, potrà e dovrà dare una spinta allo sviluppo del nostro territorio Saluti Maurilio
Posate le fioriere al posto della roggia - FOTO - 13 Aprile 2015 - 23:59
giro d'Italia
Non sono in grado di affermare se l'investimento "Giro d'Italia" si ripagherà col maggior turismo generato, mi limito solamente alle seguenti considerazioni e informazioni: il ciclismo è il terzo sport più seguito al mondo, il tour de France è l'evento più seguito al mondo negli anni che non ci sono olimpiadi o campionato del mondo di calcio, il giro è la corsa a tappe più importante dopo il tour, il ciclismo è sport soprattutto amato nel nord Europa ma ancor di più in Olanda (dalla quale provengono una grandissima fetta dei turisti di Verbania), il giro è seguito anche in Australia, l'italiano medio non sceglie le sue vacanze in Italia guardando il giro perché conosce bene i posti da visitare, la tappa ripartirà da Gravellona non per scelta del comune di Verbania ma perché finanziata da "Gravellona".
Il Giro a Verbania: il lavoro del comitato Tappa - 28 Gennaio 2015 - 14:04
Oscar il problema di Fersen
è' che se conoscesse davvero il Prof .Zanotti non troverebbe antipatici i suoi vaticini,se andasse a visitare il sito della Gazzetta troverebbe la parola frazione per indicare la tappa, se andasse in un qualunque sito di ciclismo troverebbe spesso l'aggettivo ostica per indicare che la salita ha una difficoltà elevata , che nel linguaggio verbale si può anche usare il verbo planare per indicare una discesa verso valle.... etc etc .. Mia cara Oscar .. lascia perdere gli svedesi e pensa ai francesi
Bilancio: Assessore Vallone sulla copertura Giro d'Italia - 30 Settembre 2014 - 22:29
risate amare .. Paolino e L'innominato
Ancora una volta mi trovo d'accordo con il signor Robi (sempre più preoccupante ?)e lo quoto sulla questione del bilancio pubblico ... probabilmente chi ha a cuore la città non fa distinzioni di ideologie . Per Paolino : a parte il fatto che non siedo in comune , non sono assessore , non sono consigliere comunale . non lavoro per il comune, ma per una società privata che dista 70 km da Verbania ,non capisco da dove l'ha tirata fuori questa .. dica sono curioso .. cosa intende per siedo in comune e non scherza.. non si preoccupi che il resto del mondo se ne frega di Verbania e non suppone niente , al limite suppongono una decina di verbanesi --- Lei fa confusione tra società : RCS Mediagroup e RCS Sport ,nessuno regala soldi alla Gazzetta dello Sport né tantomeno a Mediagroup. Per L'innominato (direi di più don Abbondio : chi non ha coraggio non se lo può dare ....visto che ci si nasconde sempre dietro a nick ,ma non si preoccupi non è il solo)si faccia pure due risate ne sono contento , ma guardi sarei più contento se arrivando qui la tappa del giro d'Italia portasse degli introiti a quei locali che stanno soffrendo una crisi spaventosa , sarei contento se gli occupati del settore turistico (e mi riferisco non solo ai dipendenti,ma anche ai ristoratori , a possessori di bar e alberghi) abbiano una boccata di ossigeno ... il problema vero a Verbania che tutti si lamentano che non si fa mai nulla , che la città è vecchia ecc ecc, ma appena qualcuno cerca di organizzare qualcosa ecco sollevarsi i vecchi soloni a pontificare .. Basta la tappa? no , ma di certo è un evento straordinario e bisogna continuare su questa linea.. bisogna progettare il futuro ed esso passa anche l'investimento di 65.000 € ... personalmente il ciclismo lo amo , ma amo la città in cui ho scelto di vivere da 20 anni e non voglio che muoia lentamente
"Ciclismo & Turismo" binomio da sfruttare - 23 Maggio 2014 - 09:41
i fuori dal mondo che sanno tutto...
Il tema è: considerare il ciclismo come una risorsa, e arrivano i "soliti" che ci parlano di codice della strada. Fermo restando che il codice è da rispettare, forse la riflessione dovrebbe andare altrove, dovrebbe considerare le opportunità, i numeri, l'indotto. Per quanto mi riguarda uno sviluppo serio DEVE prevedere attività ECO , quindi maratone, trekking, ciclismo, vela, canoa. Tutte attività su cui si è investito "politicamente" pochissimo, ma che avrebbero un ritorno ottimo, anche pensate in ottica di "sport per tutti". Il discorso è lunghino (ma poi nemmeno troppo), ma non voglio togliere spazio ai "noiosi" che ci parleranno del fatto che a Verbania abbiamo bisogno "benaltro" (CEM, e suoi derivati).
"Ciclismo & Turismo" binomio da sfruttare - 22 Maggio 2014 - 23:51
Ciclisti pericolosi
1) I ciclisti che ritroviamo nelle nostre strade dimostrano veramente SCARSO SENSO CIVICO in quanto procedono spesso appaiati. Rappresentano un vero e proprio elemento di PERICOLO per la circolazione stradale. 2) non costituiscono certamente una fonte per aumentare il reddito turistico locale. 3) questa è la solita proposta di chi vede il mondo solo attravero il proprio ego e le proprie passione, in questo caso il ciclismo.
"Ciclismo & Turismo" binomio da sfruttare - 22 Maggio 2014 - 21:44
scassaballe
Codice della strada Articolo 182 - Circolazione dei velocipedi 1. I ciclisti devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che uno di essi sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell'altro. I 2 sono a Ghiffa: centro abitato No traffico: possono andare appaiati Il binomio turismo più sport andrebbe sviluppato come si deve: chi altri ha un lago, delle montagne cosi belle? Penso al ciclismo, al triathlon (sempre più popolare), sport acquatici. Peccato che parecchi verbanesi non facciano altro che lamentarsi ogni volta che si organizza qualcosa (giro donne, tour de suisse, campionati italiani triathlon)...Declino della città? forse é ancge un po' colpa vostra!
"Ciclismo & Turismo" binomio da sfruttare - 22 Maggio 2014 - 11:36
ciclismo
Complimenti! La conferma di come utilizzano meta' della sede stradale appaiati. Rispettate anche voi ciclisti le regole.
GP Nobili foto del passaggio a Gravellona Toce - 20 Marzo 2014 - 22:29
gp Nobili
....quasi fatta......in discesa cambiera' tutto...questo e' il bello del ciclismo!!
Condannati per doping due ciclisti, un medico e un farmacista - 5 Marzo 2014 - 16:26
doping e ciclismo
e' dall'eta' di 12 anni che mi dedico al mio sport preferito,il ciclismo.Oggi ne ho 52,fate i conti.Sono stato esordiente,allievo ,dilettante,naturalmente anche ''amatore''.Non ho mai fatto uso di doping,il nostro doping,dei ciclisti ''sani'',era -pastasciutta/riso,bistecca ai ferri,insalata,banana.E poi la regola delle tre P..tanta Pappa,poche Pupe,niente Pippe(il direttore spero mi passi questo termine).Ecco il nostro doping,di quelli''sani'',che amano il ciclismo inteso come sport dove misurarsi se si e' agonisti,ma divertirsi se si e' ''amatori''.La parola stessa dovrebbe essere un deterrente a qualsivoglia idea di dopaggio.E invece no,eccoli li',quelli che alla domenica ti passanop come se avessero il famosao ''motorino'' nel telaio.Alla faccia di tutti noi onesti e forse un poco stupidi ed ingenui macinatori di km.Beh ,Direttore,se un o non paga una ricevuta bancaria xche' la crisi lo ha messo in difficolta',viene messo alla pubblica gogna,anche solo per un ritardo.La mia domanda e'-perche' non rendiamo noti i nomi di questi due ''idioti'' dopati?E il nome del farmacista?,E quello del medico?Perche' anche in questo caso non si puo' fare ''giustizia'' come si dovrebbe?I professionisti che si dopano vengono messi all'indice,lperche' questi ''amatori'',medici e farmacisti no?...Beh,Direttore,io con i miei amici continuiamo a mangiare Pasta ,bisteccone e banane,in nome del sano ciclismo amatoriale...l'unica ''trasgressione'vista l'eta',e' il non rispetto del secondo punto della regola delle tre P.eheheheh,ciao Direttore,grazie per l'ospitalita'.W il SANO ciclismo AMATORIALE....GIGI
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti