Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

dea

Inserisci quello che vuoi cercare
dea - nei post
Comitato Salute VCO: Ospedale Unico, i sindaci restino uniti - 7 Luglio 2018 - 17:04
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, critico con il gruppo di sindaci dissenzienti al progetto Ospedale Unico.
Alcuni sindaci chiedono chiarezza sul nuovo ospedale - 3 Luglio 2018 - 14:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato critico, relativo alla tematica della Sanità nel VCO e Nuovo Ospedale, a firma dei Sindaci di Domodossola, Omegna, Cannobio e Borgomezzavalle.
Al Castelli intervengono i VVF: tutto ok - 4 Maggio 2018 - 16:34
Nella mattinata odierna nei locali del dea dell’Ospedale Castelli di Verbania un problema al motore del sistema di ventilazione, che ha causato il surriscaldamento di una guarnizione in gomma, ha prodotto forte odore di plastica bruciata.
Comitato Salute VCO: ospedale unico "gioco dell'oca" - 26 Aprile 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato salute VCO, riguardante l'ospedale unico definito un "gioco dell'oca pericoloso".
3a Giornata nazionale della salute della donna - 15 Aprile 2018 - 11:27
3a Giornata nazionale della salute della donna, dal 16 al 22 aprile porte aperte in tutta Italia in oltre 180 ospedali del network Bollini Rosa.
FdI: ospedale unico ci vuole prudenza - 25 Marzo 2018 - 08:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d'Italia riguardo le recenti dichiarazioni del sindaco Archetti e del sindaco Albertella sull'Ospedale Unico.
L'epidemia influenzale alla fase finale - 21 Febbraio 2018 - 09:16
La 6a e 7a settimana del 2018 (5 – 18 febbraio) registra un andamento discordante: nella prima settimana (5-11 febbraio) in decisa diminuzione mentre nell’ultima settimana (12-18 febbraio) è avvenuto un rialzo che però non recupera i valori precedenti.
L'epidemia influenzale presente ma sta regredendo - 8 Febbraio 2018 - 11:04
La 4a e 5a settimana del 2018 (15gennaio-4febbraio) registra una parziale variabilità dell’andamento degli accessi ai dea (Verbania e Domodossola) e del PPI (Omegna) rispetto alla settimana precedente.
L'epidemia influenzale è stabile - 23 Gennaio 2018 - 18:13
La 3° settimana del 2018 (15-21 gennaio) registra una sostanziale stabilità degli accessi ai dea (Verbania e Domodossola) e del PPI (Omegna) rispetto alla settimana precedente.
Comitato Salute VCO: medicina territoriale e ospedale unico - 22 Gennaio 2018 - 10:23
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Comitato Salute VCO, riguardante la Medicina Territoriale e il nuovo ospedale unico.
Influenza l'epidemia rallenta - 16 Gennaio 2018 - 09:33
La 2° settimana del 2018 (8-14 gennaio) registra un ulteriore rallentamento degli accessi ai dea (Verbania e Domodossola) e del PPI (Omegna). A Verbania per un problema informatico avvenuto il 9 gennaio non sono stati conteggiati circa 40 accessi ma pur considerandoli il valore totale della 2° settimana del 2018 risulta sempre inferiore rispetto a quella precedente di circa 100 accessi.
Ospedale unico VCO, firmata committenza - 11 Gennaio 2018 - 17:10
Oggi pomeriggio l’Asl Vco e Scr, la Società di committenza della Regione Piemonte, hanno sottoscritto la convenzione per la realizzazione del nuovo ospedale del Verbano-Cusio-Ossola. Di seguito la nota di Regione Piemonte
L'epidemia influenzale rallenta - 10 Gennaio 2018 - 08:01
La 1° settimana del 2018 (1-7 gennaio) registra una parziale contrazione degli accessi ai dea (Verbania e Domodossola) e del PPI (Omegna) da correlare ad un’iniziale rallentamento dell’andamento epidemico dell’influenza dopo una crescita registrata costantemente sin dall’iniziale registrazione dei dati della 48° settimana (27nov-3dic).
Influenza: in netto aumento i casi - 3 Gennaio 2018 - 18:06
La 52esima settimana del 2017 (24-31 dicembre) registra un ulteriore significativo aumento degli accessi ai dea (Verbania e Domodossola) e del PPI (Omegna) da correlare all’andamento epidemico dell’influenza e all’aumento di traumatismi più o meno rilevanti connessi all’avvio della stagione sportiva invernale e alle condizioni meteorologiche sfavorevoli.
Influenza: dati in Piemonte e VCO, picco nelle prossime settimane - 29 Dicembre 2017 - 10:04
Ad oggi sono 36.000 i casi di persone colpite dall’influenza stagionale in Piemonte: l’incidenza totale è di 7,9 casi per mille assistiti.
Donate 27 carrozzine dal Cantante della Solidarietà - 25 Novembre 2017 - 15:03
L'Associazione Cantante della Solidarietà con il supporto di Mediafriends ha concretizzato la donazione di 27 carrozzine.
Mostra micologica Ospedale Castelli - 4 Settembre 2017 - 11:26
Martedì 5 settembre 2017 verranno esposti specie di funghi commestibili, non commestibili e mortali presso l’atrio dell’Ospedale Castelli di Verbania in collaborazione con l’Associazione Micologica Bresadola di Verbania, per sensibilizzare i cittadini sul consumo responsabile e sulla corretta raccolta dei funghi.
Servizio micologico - 12 Luglio 2017 - 10:23
E’ attivo nel periodo luglio – novembre 2017 il servizio di reperibilità micologica che attraverso il Servizio micologico garantirà un'attività di supporto agli ospedali dei territori delle tre Aziende Sanitarie (ASL NO, ASL VC, ASL VCO) in caso di intossicazioni da funghi.
Metti una sera al cinema - Tutto può accadere a Broadway - 8 Maggio 2017 - 09:16
Il Cinecircolo Socio Culturale Don Bosco, martedì 9 maggio 2017, per la rassegna "Metti una sera al Cinema", presso l'Auditorium de Il Chiostro ore 17:15, 19:30 e 21:45 proiezione di "Tutto può accadere a Broadway".
Potenziamento ospedale Borgomanero: effetti negativi nel VCO? - 5 Aprile 2017 - 19:06
In un comunicato, che riportiamo, la Regione Piemonte comunica il potenziamento dell'ospedale di Borgomanero e in particolare del dea, immediato un comunicato di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale VCO, che manifesta preoccupazione per le possibili conseguenze per la sanità della nostra provincia.
dea - nei commenti
Comitato Salute VCO: medicina territoriale e ospedale unico - 23 Gennaio 2018 - 09:25
Re: domanda da "digiuno"
Ciao livio. Parlavano di dea declassati. Ti stabilizzano per poi decidere se mandarti al dea dell ospedale nuovo o nei reparti in caso di ulteriori accertamenti... Un centro di primo soccorso detto con parole povere.
Comitato Salute VCO: medicina territoriale e ospedale unico - 23 Gennaio 2018 - 08:46
domanda da "digiuno"
dato per scontato l'ospedale unico in zona Ornavasso,ma i due dea a Domo e a Verbania rimangono spero o no? lo chiedo perchè seper caso, e Dio non voglia, un cittadono abitante ,che so, a Gurroi viene infartato,voi capite che gli si salva la vita nei primissimi minuti..idem per chi abita nelle valli sopra Domo
Fondotoce: cercasi volontari per terminare i lavori - 21 Maggio 2017 - 16:08
Attento Blade Runner!!!
Attento Balde Runner perchè se poi uno di questi malauguratamente dovesse farsi male e finire al dea (dove scatterebbero le dovute segnalazioni agli organo di polizia, Spresal e quant'altro) e si dovesse accertare che non erano state poste in essere tutti gli accorgimenti previste dalle norme della sicurezza sui cantieri, ( a partire dal tipo di calzature indossato e dal caschetto, tanto per restare nelle cose più banali) non vorrei essere nei panni di chi ha organizzato i lavori. O certe norme valgono solo per i datori di lavoro privati? Non dimentichiamo che poco tempo fa un sindaco ed un assessore sono finiti nei guai per essere andati a fare volotariato andando ripulire di propria iniziativa un parco giochi dei bambini......
Potenziamento ospedale Borgomanero: effetti negativi nel VCO? - 6 Aprile 2017 - 11:32
M cosa state dicendo
Mi sembra che si facciano sempre delle questioni sul nulla ,io penso che sia un bene che Borgomanero ampli il suo dea e dia un servizio migliore ai malati. Poi è certo che questa cosa spronerà spero anche i nostri politicanti a migliorare il servizio nel VCO ,il dea più lacunoso sotto l'aspetto logistico mi sembra quello di Domodossola e sarebbe un bene ampliarlo e renderlo più vivibile.
NAS nei DEA VCO: tutto ok - 2 Febbraio 2017 - 15:02
Domandina, rispostina
Credo che eventuali sanzioni le avrebbe pagate l'ASL di turno, salvo poi rifarsi sui dipendenti responsabili della conduzione dei dea. Almeno, fossi io al loro posto, opererei così.
M5S su revoca fondi Fondazione Cariplo - 18 Gennaio 2017 - 18:10
eterni problemi Sanità VCO
e dove li trovano i soldi per erigere un nuovo Ospedale dal momento che hanno sbandierato il tanto agognato pareggio di bilancio(entro Gennaio 2017) , hanno rimpinguato generosamente gli stipendi dei Direttori Generali, hanno ridefinito i primariati sul Territorio, continuano a mantenere i doppioni e i "tripploni" dei Reparti ma costringendone altri coi rispettivi Operatori a sopportare turni massacranti pur di mantenere standards di qualità accettabili? E il nuovo Ospedale ,ammesso che sorga, mica lo vanno a costruire in regione ex Tecnoparco,pianeggiante,ben servita, accessibile,quasi completamente derserta ormai,dove ci potrebbero stare tutti i Reparti,un grande dea, tutti i Srvizi: Ambulatoriali,Amministrativi,Manutentivi,Didattici,Congressuali(a voler essere magnanimi): no!, a Ornavasso sul fianco della montagna con accessibilità problematica a detta di molti.E da ultimo,chi potrà mai ambire a dirigere un Reparto di un siffatto Ospedale che già oggi ha perso lustro e credibilità essendone venuti a mancare i riferimenti in seguito al depauperamento di Operatori dovuto in parte a pensionamenti ma anche a demotivazioni professionali che hanno sempre escluso la meritocrazia. Un Ospedale,qualunque esso sia,si regge su medici e infermieri: quanto più sono bravi e preparati tanto più cresce. E non si regge e progredisce su un concetto di tipo aziendale.Un Ospedale non potrà mai essere un'Azienda.Un Ospedale ,limitatamente alle sue proprie esigenze, deve essere luogo di cultura, scienza e conoscenza,sperimentazione,dialogo,confronto,didattica,luogo di valorizzazione dell'uomo anche nei suoi aspetti piu fragili e drammatici,luogo di ricerca e crescita professionale continua.Tutto ciò non si ottiene coi tagli di Personale Servizi e Prestazioni e con l'incalzante e sconsiderata burocratizzazione del lavoro ma con l'innalzamento della qualità e la continua motivazione del Personale negli ambiti specifici delle branche.E' forse la conclusione di una favola che ho avuto la fortuna di vivere insieme a molte altre Persone eccezionali ma è bello e giusto anche sognare. Oggi non è più tempo.
Teatro: "Non ti pago" - 15 Novembre 2016 - 17:02
non ti pago
NOTE DI REGIA PREMESSA I "giochi di sorte" hanno origini antichissime; per correttezza di informazione, occorre dire che l'origine del gioco del lotto si può individuare a Genova, nella prima metà del Cinquecento e consisteva nello scommettere sui nomi dei cittadini candidati a cariche pubbliche. Era un gioco che prevedeva l'estrazione di cinque nomi di candidati che, su un totale di 120 possibili, sarebbero diventati Membri del Maggiore Consiglio della Repubblica. Si chiamava "giuoco del Seminario", presto ai nomi si sostituirono i numeri ed erano previsti estratti, ambi e terni. L'estrazione, con la possibilità per i vincitori di avere benefici economici significativi, avveniva due sole volte all'anno. Verso la fine del Seicento il gioco del Lotto si diffuse a Napoli, che però del gioco è, nell'immaginario collettivo, la capitale indiscussa. Indubbiamente, tutte le derivazioni relative alle indicazioni che nel sogno arrivano a chi gioca, sono di origine partenopea. Tutto ciò avvenne non senza danni. “Il lotto è il largo sogno, che consola la fantasia napoletana: è l’idea fissa di quei cervelli infuocati; è la grande visione felice che appaga la gente oppressa; è la vasta allucinazione che si prende le anime. […] Il popolo napoletano non si corrompe per l’acquavite, non muore di delirium tremens; esso si corrompe e muore pel lotto. Il lotto è l’acquavite di Napoli.” (da Il ventre di Napoli, di Matilde Serao 1884). Nel 1891, ne "il paese della cuccagna", la Serao prese in esame i danni morali, sociali, economici e psicologici che il gioco del lotto aveva apportato alla società napoletana: un gioco che, con la chimera di fare arricchire in beni materiali, finisce col fare perdere tutto ciò che il poveretto di turno possiede poiché egli,sfidando la propria sorte e sperando di essere sostenuto dalla dea Bendata, punta tutti i suoi beni in assurde scommesse. LO SPETTACOLO Oggi, che il gioco d'azzardo patologico rovina un numero impressionante di esistenze, con continue sollecitazioni che entrano nelle case turbando e distruggendo la vita di moltissime famiglie, il "Non ti pago" di Eduardo riporta ad un mondo nel quale l'estrazione dei numeri vincenti avveniva una sola volta la settimana... un mondo quasi idilliaco, se rapportato al nostro... un mondo in cui il banco lotto di Ferdinando Quagliolo appare come un'artigianale "fabbrica dei sogni", che ingloba la vita del protagonista,che ha ricevuto in eredità dal padre la proprietà di un banco Lotto a Napoli. Ferdinando si ostina ad inseguire la fortuna interpretando nottetempo le forme delle nuvole, appollaiato sul tetto di casa insieme al fedele e squinternato Agliatiello. Ferdinando è un insieme di testardaggine, fatalismo, ottimismo, rabbia e speranza. Straordinariamente sfortunato, non ne azzecca una, ma ci riprova sempre. La moglie Concetta lo rimprovera di continuo e lui si accanisce sempre di più. La figlia Stella frequenta un giovane sfacciatamente fortunato, che appena chiude gli occhi viene visitato da defunti che gli consegnano numeri che puntualmente escono e per questo Ferdinando soffre di un'invidia che definisce "sete di giustizia". Quando il giovane Mario vince una cifra esorbitante grazie a quattro numeri che gli sono stati portati in sogno dal padre di Ferdinando, tutto si complica. "Non ti pago", dichiara il proprietario del Banco Lotto... e da lì, ricerca di giustizia umana (con l'avvocato Strummillo) e divina (con don Raffaele), tensione familiare, figlia piangente, domestica sull'orlo di una crisi di nervi, moglie alla perenne ricerca di una possibile pace, vicine di casa accusatrici, una stiratrice sognatrice a sostegno della tesi del protagonista, aiutante di casa e bottega, che cerca nel vino la soluzione a tutto o quasi, maledizioni che raggiungono il bersaglio e affliggono una desolata zia; il tutto in un crescendo paradossale che arriva a rasentare la tragedia.
Ringraziamento al personale DEA - 2 Febbraio 2016 - 13:32
dea - Ospedale Castelli
Sono lieta di poter condividere la notizia della nostra lettrice. In tante occasioni di emergency ho riscontrato: Prontezza, Competenza, Risoluzione dei problemi e soprattutto Assistenza amorevole. Grazie dea !
Lavori ristrutturazione terzo piano Ospedale Castelli - 23 Gennaio 2016 - 11:17
cesare
Concordo con te. La regione butta fumo negli occhi x far vincere le elezioni a Domodossola ai loro. Se no chi li voterebbe con la paura di perdere un dea? Così invece, sai che bravi?
Cannobio inaugura il Nuovo Centro Medico - 12 Dicembre 2015 - 02:04
Nuovo Centro Medico Cannobio
Le splendide cittadine che fiancheggiano il Lago da Ghiffa fino al confine con la Svizzera offrono soggiorni bellissimi ai vacanzieri, ma oltre ai medici di famiglia sono prive di strutture mediche di una certa importanza, e per raggiungere il dea di Pallanza in casi di emergenza, si perde spesso tempo prezioso. Ben venga la Casa della Salute che offre a tutti un primo soccorso in caso di bisogno.
PCdI: "No Ospedale Unico" - 22 Novembre 2015 - 13:57
Regione Piemonte e realtà territoriali
premetto che non conosco completamente il tema nei particolari. Se devo rifarmi alla Regione Lombardia vedo che la preoccupazione principale nel settore sanità è quella di costruire sempre e comunque nuovi ospedali. Dopo la diatriba sul dea (Verbania/Domodossola) mi auguro che la scelta di Chiamparino/Reschigna si basi su motivazioni più serie e tutte da motivare, non ultimo gli aspetti finanziari conseguenti
Ospedale unico i sindaci dicono SI - 19 Novembre 2015 - 16:57
Una commedia
Una commedia in 3 atti - Il primo atto si conclude con il sì dei sindaci . Nel secondo atto Chiamparino presenta la richiesta a Renzi ed ottiene un nì - Nel terzo atto , dopo le elezioni ossolane, un " Non si può fare" , fine della commedia . Hanno così raggiunto lo scopo di non decidere quale dei 2 dea per non perdere voti.
PD su incontro sulla sanità - 19 Ottobre 2015 - 20:50
"RAPIDAMENTE"
Per un anno non hanno più parlato dei 2 dea , ora dopo la riunione riservatissima dei soli sindaci del PD .guarda caso la parola d'ordine è "decidere rapidamente" . Ricordate lo scorso anno per i 2 dea ? Bisognava dare una risposta entro 15 giorni . Siamo considerati dei cittadini fessi . Come minimo ci vuole un referendum , un referendum basato su dati certi , costi , risparmi , dove verrà ubicato e come si raggiungerà il New Ospedale . Senza questi presupposti chi vuole decidere comunque è in malafede . Il Consiglio Comunale non può decidere senza il parere dei cittadini ,sarebbe una grave forzatura . Ma l'opposizione a Verbania è sparita ?
L'ospedale unico si farà (?) - 17 Ottobre 2015 - 15:07
Esca finta !
Come far abboccare i pesci con l'esca finta ! Vedo che in molti hanno già abboccato ,chi vuole il referendum,chi vuole l'ubicazione vicina,ecc... . Che pena i ns politici ,sono proprio dei pesciolini e facili prede dei furbetti del PD . Ma quale ospedale unico ,quali privati ,quali risparmi, solo parole . Il PD è riuscito nell'intento di non parlare più dei dea per un anno ,ora non vogliono decidere prima delle elezioni di Domo e quindi hanno studiato la farsa dell'Ospedale unico . Vergognoso il comportamento dei sindaci non targati PD . Nessun intervento ,tutti a schiena china . Nessuno ha difeso il ns. Ospedale , eppure Chiamparino l'ha definito "vecchia struttura" . Dove sono svaniti i componenti dei comitati di difesa del ns ospedale ? Complimenti alla sindachessa che attivamente si presta a questa messa in scena . Penoso il silenzio di Reschigna . Pure ci hanno dato un nuovo ultimatum "decidere entro novembre " , ed i presenti tutti zitti .
Beni culturali e degrado - 17 Ottobre 2015 - 13:57
alle chiese ci pensi la chiesa
Lo stato sopprime i dea x mancanza di fondi... Il comune si barcamena.... Fate una colletta tra di voi, se ritenete più importante le chiese da ristrutturare ai servizi base. Questione di priorità.. E poi, al clero, i soldi nn mancano e qui la coperta e' corta.
FI: Ritorna l'ospedale unico? - 11 Ottobre 2015 - 14:21
x Robi
Ti rileggo con piacere. Caro robi , i sinistri non si rimangiano nulla , sono solo tanto ipocriti da utilizzare questa falsa intenzione per temporeggiare sulla decisione dei 2 dea ,ricordati che a Domo si andrà a votare e non vogliono perdere consensi . Sporchi giochi politici . Certamente hanno una pessima valutazione delle capacità intellettuali dei cittadini del VCO , ci considerano totalmente scemi.
Zacchera: "VCO: Provincia Addio" - 29 Settembre 2015 - 01:18
Ragazzi guardiamo avanti
L'assordante silenzio che accoglie quello che sta succedendo alla nostra zona mi amareggia e mi fa tanto arrabbiare,,concordo con la prima parte dei commenti, mentre per quelli dopo credo che le polemiche sul passato non portino da nessuna parte. Penso che la maggioranza di noi non sia contenta che a livello locale ci stiano tagliando alla grande i servizi e a livello nazionale le prestazioni sanitarie e altre cose importanti, mentre a Roma, tanto per citare uno dei tanti sprechi, il servizio fotografico alla sig.ra Boldrini è costato come un appartamento medio. Non esiste un'opposizione degna di questo nome ( una vecchia mummia, adesso, vuole tornare sulla scena) L'On. Borghi dice che non è un dramma se tutto ritorna a Novara e il sindaco Catrini minaccia le dimissioni se il dea non resterà a Domo, senza spendere una parola su tutto quello che verrà tolto al VCO. Mi chiedo: se tutti i vari servizi fossero stati collocati nella sua città cosa sarebbe successo? Ci si sente impotenti, mi sapreste dire che cosa possiamo fare, noi poveri mortali in questa situazione? Grazie per lo spazio che ci mettete a disposizione.
PCdI: "Non si specula sulla salute della gente" - 27 Settembre 2015 - 12:02
Vergognosa proposta
Vergognosa proposta dei due Sindaci ossolani. Bene la posizione dei Comunisti del Partito Comunista d'Italia: Due dea per i due Ospedali. Assordante silenzio del PD, complice o distratto?
PCdI: "Non si specula sulla salute della gente" - 27 Settembre 2015 - 09:29
Silenzioso assenso
Il silenzioso ,disgustoso e vergognoso assenso di tutto il PD all'eliminazione di un dea. Complici che gabbano i cittadini . Tace Reschigna , tace la Marchionini .. mandiamoli a casa .
PCdI: "Non si specula sulla salute della gente" - 27 Settembre 2015 - 08:47
condivido
quando si tratta di salute,ed io ne so qualcosa, non si scherza,affidare a privati il dea, come propongono questi "fuori di testa"sindaci ossolani, è non sapere che il dea è il posto dove ti salvano la vita(stabilizzazione) e che lì ci devono essere i migliori medici 24 ore al giorno cosa che con una gestione privata sicuramente non sarebbe possibile.Condivido in toto la presa di posizione del Pcdi....assolutamente due dea e la sanità deve restare pubblica, e se posso aggiungere, l'unica cosa che si deve cambiare è l'attuale Ministro!.
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti