Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

gravidanza

Inserisci quello che vuoi cercare
gravidanza - nei post
Spazio Bimbi: Disprassia: cos'è e come riconoscerla - 16 Ottobre 2016 - 08:00
Per alcuni bambini semplici azioni della vita quotidiana come vestirsi, orientarsi nel tempo e nello spazio e compiere movimenti che richiedono una buona coordinazione, possono diventare delle vere e proprie imprese. In certi casi il nome di questa difficoltà è disprassia.
“Open day – Salute Mentale al Femminile – Onda bollino rosa” - 9 Ottobre 2016 - 19:06
In occasione della giornata “Open day – Salute Mentale al Femminile – Onda bollino rosa” di lunedì 10 Ottobre, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, il Servizio di Ginecologia e Ostetricia, il Servizio di Psicologia e il Dipartimento Materno Infantile dell’ASL VCO organizzano una giornata di presentazione ai cittadini delle modalità di assistenza psicologica per le donne in gravidanza e per le donne che hanno appena partorito.
Umanizzazione degli ospedali di Domodossola e Verbania - 22 Febbraio 2016 - 18:54
Nel corso del 2015 si è svolta la valutazione partecipata del grado di umanizzazione degli ospedali San Biagio di Domodossola e Castelli di Verbania, procedura svolta in sinergia con i volontari di Cittadinanzattiva – Tribunale per i Diritti del Malato di Domodossola e di Verbania seguendo le indicazioni della Regione Piemonte e dell’AGENAS (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali).
LegalNews: I nuovi divieti relativi al fumo in auto - 15 Febbraio 2016 - 08:00
Dal 02 febbraio sono entrati in vigore i nuovi divieti relativi al fumo in auto, introdotti dal D.Lgs. n. 06/2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 13 del 18 gennaio 2016.
SOS Ossola: PD Verbania non vuole 2 punti nascite - 3 Agosto 2015 - 14:33
Riportiamo un comunicato stampa di SOS Ossola, a firma del Presidente Bernardino Gallo, che polemizza con la posizione sui punti nascite di Lo Duca e Zanotti.
Sotto i 500 parti anno: Zanotti, Lo Duca non convinti - 3 Agosto 2015 - 13:01
Riportiamo dal sito verbaniasettanta, un intervento di Davide Lo Duca e Claudio Zanotti, sulle recenti notizie che parlano del superamento del limite minimo dei 500 parti/anno.
PsicoNews: La classifica dello stress - 15 Luglio 2015 - 08:02
Nel 1967 gli autori Holmes e Rahe stilarono una classifica dei “fatti di vita” fonte di stress; e tu sei stressato? Prova a verificare quanto è stress ciò che ti accade.
LegalNews: La lavoratrice dissimula la gravidanza: legittimo il licenziamento? - 13 Luglio 2015 - 08:00
La Corte di Cassazione (con la recente sentenza n. 13692/2015, depositata in data 03 luglio 2015) ha esaminato il caso di una lavoratrice che era stata licenziata per aver dissimulato il proprio stato di gravidanza, omettendo di comunicarlo al datore di lavoro.
Teatro Locarno: La Mandragola - 31 Dicembre 2014 - 10:32
Il Teatro di Locarno si appresta ad accogliere uno spettacolo gradevole ed accattivante, diretto e interpretato dal bravissimo Jurij Ferrini: lunedì 5 (ore 20.30) e martedì 6 gennaio (ore 17.30) va in scena “Mandragola” ispirato all'opera di Niccolò Macchiavelli.
Punto Nascite Domo: Consiglio di Stato dice NO - 29 Agosto 2014 - 08:30
Con una sentenza emessa mercoledì 27 agosto 2014, il Consiglio di Stato boccia il ricorso dei comuni ossolani contro la chiusura del Punto Nascite e da ragione alla Regione Piemonte.
Ecografia rifiutata al Castelli: il racconto del padre - 24 Agosto 2014 - 09:16
Nella giornata di ieri è rimbalzata sui quotidiani locali, la denuncia di un futuro padre che raccontava di aver ricevuto un rifiuto, a visita in corso, per una ecografia all'ospedale Castelli. Abbiamo contattato il protagonista che ci ha concesso di pubblicare la lettera di denuncia.
Truffatori donna incinta ancora all'opera - 23 Agosto 2014 - 15:03
Avevamo segnalato alcuni giorni or sono, l'aggirarsi in città e nel Vco di una coppia di truffatori, in cui la donna era in apparente stato di gravidanza, i quali approfittavano della disponibilità di ignari cittadini.
SEL Vco sulla questione profughi - 9 Luglio 2014 - 12:39
Riportiamo il comunicato stampa di SEL Vco, sulla questione profughi, dopo la vicenda dei 36 profughi siriani respinti al confine tra Francia e Svizzera, e che ha visto una donna perdere la figlia all'ospedale di Domodossola. La donna che ha perso la figlia che aveva in grembo, presentera esposto all'ONU.
Venti profughi in città - 9 Maggio 2014 - 16:17
Sono giunti a Verbania, nella serata di ieri giovedì 8 maggio 2014, venti profughi provenienti dalla Siria.
La Svizzera dice no all'immigrazione - 9 Febbraio 2014 - 18:28
Gli svizzeri hanno approvato un referendum "contro l'immigrazione di massa": i sì hanno raggiunto il 50,3%. Lo ha riferito l'agenzia di stampa svizzera Ats.
gravidanza - nei commenti
Cafè Teologico: “L’aborto non lascia traccia?” - 20 Febbraio 2016 - 09:04
E concludo
Ho avuto due gravidanze felici e serene, se malauguratamente mi avessero detto che uno dei miei bambini poteva nascere con problemi anche gravi, beh ci avrei pensato su se continuare la gravidanza o meno, perché dal mio punto di vista, e sottolineo MIO PUNTO DI VISTA, il dovere di ogni genitore e'anche quello di garantire una vita decente ai propri figli, in primis, se già so che viene al mondo per vivere di M... Mi sentire in colpa per tutta la vita.
Cafè Teologico: “L’aborto non lascia traccia?” - 18 Febbraio 2016 - 23:15
Re: Re: Teologia e aborto?
Caro Lele, ammetto che fino a questa mattina non sapevo neanche cosa fosse la sindrome postaborto, poi mi hai stuzzicato e mi sono informato. Intanto Cinzia Baccaglini non è solo una psicoterapeuta, ma è anche un'attivista "pro life", e non fa nulla per nasconderlo. Poi, ho trovato anche un suo interessante articolo dal titolo: "Fecondazione extracorporea: quali conseguenze?" dove lega la Sindrome postaborto ai pericoli della FIVET (Fertilizzazione In Vitro). Ma la chicca è stata, in un'altra intervista, alla domanda "È vero che in casi di aborto al V o al VI mese i bambini nati vivi ma in gravissime condizioni vengono lasciati agonizzare senza alcuna assistenza su un nudo lettino di ospedale?" la nostra ha risposto: "Mi dicono succeda." SUCCEDA!!!! Ma dove? La legge italiana è chiarissima: "La 194 consente alla donna, nei casi previsti dalla legge (vedi sotto), di poter ricorrere alla IVG in una struttura pubblica (ospedale o poliambulatorio convenzionato con la Regione di appartenenza), nei primi 90 giorni di gestazione; tra il quarto e quinto mese è possibile ricorrere alla IVG solo per motivi di natura terapeutica" abortire al V o al VI è REATO!!!!!!!!! Poi, ho scoperto che c'è chi contesta l'esistenza della cosiddetta sindrome post aborto sulla base di due semplici supposizioni, che cito pari pari: - "Non è corretto parlare di interruzioni di gravidanza come fossero un dominio compatto e come se tutte le donne reagissero allo stesso modo". - "Si afferma che il 62% delle donne che hanno effettuato aborti volontari ...soffre di questa sindrome...Le fonti non sono nominate. Peccato, perché sarebbe stato bello sapere come e chi ha condotto studi del genere e come si è arrivati a queste conclusioni." Se a qualcuno interessa, qui è possibile approfondire: http://www.giornalettismo.com/archives/1165479/la-grande-bufala-della-sindrome-post-aborto/. Mi spiace caro Lele, non sono in grado in affrontare con serenità un tema così complesso, mi sono fatto la mia idea, me la tengo e abbandono la discussione, senza però aver ricordato a chi legge l'articolo 1 della Legge 22 maggio 1978, n.194: - Lo Stato garantisce il diritto alla procreazione cosciente e responsabile, riconosce il valore sociale della maternità e tutela la vita umana dal suo inizio. - L'interruzione volontaria della gravidanza, di cui alla presente legge, non è mezzo per il controllo delle nascite. - Lo Stato, le regioni e gli enti locali, nell'ambito delle proprie funzioni e competenze, promuovono e sviluppano i servizi socio-sanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che l'aborto sia usato ai fini della limitazione delle nascite. Saluti Maurilio P.S. Dopo quello che ho letto sul tema, il coro de "I 5 Madrigalisti Moderni", sintetizza il mio pensiero https://www.youtube.com/watch?v=PeiYYGloONs
Cafè Teologico: “L’aborto non lascia traccia?” - 18 Febbraio 2016 - 09:45
Teologia e aborto?
Due considerazioni: - non mi piace che in un contesto "alto" e per questo di un certo interesse anche per un laico tendente all'ateo, si faccia "propaganda" anti abortista. Purtroppo, la possibilità di interrompere volutamente una gravidanza c'è, quindi meglio una legge che lo consenta di fare in strutture sanitarie che dalle "mammane" come negli anni settanta. - credo che nessuna donna abortisca per leggerezza, dietro c'è un dramma che merita più rispetto! Sono sicuro che ci siano dei drammi post aborto, ben venga che ci sia chi studia questi traumi e sappia intervenire in modo opportuno, ma da qui a perlarne davanti "a un caffè".... Saluti Maurilio P.S: quale sarà la preparazione accademica di Giuseppe Spimpolo che ad aprile parlerà di "FARE SESSO SOLO PER PIACERE E’ PECCATO?"?...
LegalNews: I nuovi divieti relativi al fumo in auto - 16 Febbraio 2016 - 16:39
dubbio
scusate, così come proposto nel testo, l'articolo prevede che la presenza di minori o di donne in gravidanza è ostativa al fumare in auto solo per i passeggeri, mentre per i conducenti è vietato sempre? Grazie.
Al Cafè Teologico si parla di procreazione assistita - 6 Febbraio 2015 - 16:57
Qual'è la linea di confine?
Un paio di giorni fa sentivo alla radio uno scienziato che diceva: "ditemi quale, secondo voi, è la linea di confine. Se ne trovate una, allora possiamo parlarne, altrimenti perché darsi dei limiti? Dove è corretto fermarsi? " A questo livello di progresso non mi stupirei che, fra un centinaio di anni, una coppia possa avere dei figli, facendo gestire l'intera gravidanza a una macchina, senza rischi e complicanze legate al parto. Non dico che questa sarà la regola, ma non mi stupirei se questo accadesse.
La nostra verità sulla morte di Rebecca - 18 Gennaio 2014 - 09:21
dolore
Conosco la storia di Rebecca attraverso la nonna, io ho provato lo stesso dolore ma anche tanta rabbia per mia figlia che ha partorito nel 2011 al Castelli, dopo il parto cesareo ha cominciato a lamentarsi per i dolori e perche' faceva fatica a respirare tutto questo per due giorni durante i quali le si gonfiava l'addome e dopo un malessere avvenuto in pediatria mentre andava a prendere Giorgia per allattarla anche in quel caso e' stata riportata in camera da sola senza nessuna verifica, il parto e' avvenuto il giovedi alla domenica senza che nessuno si accorgesse di niente mia figlia e' peggiorata e solo in quel momento si sono accorti che qualche cosa non andava le viene fatta la tac dove viene riscontrato del liquido nell'addome portata in sala operatoria e riaperta le viene tolto 1 litro e mezzo di liquido inodore e giallastro ad oggi dal Castelli non sappiamo cosa e' succeso durante il parto noi ci siamo rivolti in un centro a Siena composto da una ginecologa da un medico legale e da un avvocato e da una loro relazione abbiamo saputo che molto probabilmente le hanno lesionato il canale dell'urina,per adesso mia figlia non se la sente di andare incontro ad un processo perche' nonostante il tempo si spaventa per ogni piccolo disturbo e anchen se votrrebbe tanto un altro bambino ha tanta paura, dimenticavo di dire che ha avuto una gravidanza senza nessuna patologia o problema seguita regolarmente, aggiungo inoltre che dopo la nascita di Giorgia ne sono successe altre al Castelli nel reparto sia di pediatria che ostetricia io finche' avro' fiato non smettero' mai di parlare su quello che succede in quei reparti perche' quando le cose non funzionano bisogna cambiare perche' non succeda piu' a nessuno concludo con un abbraccio ai genitori e al fratellino di Rebecca
AslVco: agenda di gravidanza - 14 Aprile 2013 - 22:40
Agenda della gravidanza
A parere mio, questa agenda dovrebbe essere data alla fine del terzo mese, perchè si sa che purtroppo, molte donne ( come è capitato a me) non arrivano alla fine del terzo mese... Anzichè buttar via i soldi per un agenda che andrà inevitabilmente in spazzatura, sarebbe bello poter avere una consulenza psicologica per chi ha avuto la sfortuna di non poter portare avanti la propria gravidanza, a qualcuno non importa, ma molte donne ne soffrono, e al Castelli non sempre trovi medici in grado di capire la situazione, anzi si ha la sensazione di essere in una " catena di montaggio". Comprensione e pazienza dovrebbero essere messi al primo posto, mentre spesso ci sono medici frettolosi che ti visitano con superficialità........
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti