Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

progetti

Inserisci quello che vuoi cercare
progetti - nei post
I Nomadi festeggiano i 19 anni Cantante della Solidarietà - 1 Marzo 2017 - 18:06
Venerdì 3 marzo 2017 ,i Nomadi, storica band con più di 53 anni di attività, farà tappa a Domodossola con il Concerto presso la discoteca Trocaedo per festeggiare i 19 anni di storia del Cantante della solidarietà
progetti integrati di filiera - 27 Febbraio 2017 - 18:14
Domani, martedì 28 febbraio, alle ore 14.30 presso la Camera di Commercio di Verbania si terrà un incontro sui progetti integrati di filiera organizzato dalla Regione Piemonte con la collaborazione di Unioncamere Piemonte per illustrare al meglio i contenuti dell’invito alle imprese e raccogliere la più ampia partecipazione.
Fratelli d'Italia sulle politiche sociali - 27 Febbraio 2017 - 09:16
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale Verbania, riguardo le politiche sociali e le scelte presenti e future.
Gara di appalto per la fibra ottica - 26 Febbraio 2017 - 15:03
In data 17 febbraio 2017 è stata indetta la gara di appalto a procedura negoziata per la concessione di infrastruttura di fibra ottica spenta del Comune di Verbania.
Il sindaco sul bilancio - 23 Febbraio 2017 - 19:11
Riportiamo dal sito del Comune, la sintesi dell'intervento del sindaco Silvia Marchionini per la presentazione del bilancio comunale 2017.
Forza Italia Berlusconi su bilancio - 23 Febbraio 2017 - 16:52
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Gruppo Consigliare Forza Italia Berlusconi, riguardante il bilancio di previsione 2017.
Sinistra Unita: 10 emendamenti al bilancio - 20 Febbraio 2017 - 11:27
Riceviamo e pubblichiamo, una nota del Gruppo Sinistra Unita, con il testo dei dieci emendamenti presentati al Bilancio di previsione del Comune di Verbania.
“IdroLIFE” oltre 2mln di € per Natura e Biodiversità - 16 Febbraio 2017 - 14:33
Il giorno, 8 febbraio 2017, presso la sede del CNR Istituto per lo Studio degli Ecosistemi (CNR-ISE) di Verbania Pallanza, si è tenuto l'evento di inaugurazione ufficiale, il cosiddetto "Kick-off meeting", del progetto “IdroLIFE”.
Fronte Nazionale su aggregazione con Cossogno - 13 Febbraio 2017 - 13:01
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del Fronte Nazionale Verbania riguardante la proposta di fusione dei Comuni di Verbania e di Cossogno.
"Una città per crescere sani" a Verbania e Gravellona - 13 Febbraio 2017 - 10:23
Martedì 14 febbraio (ore 18.00 al Maggiore), sarà consegnato ai comuni di Verbania e Gravellona Toce il riconoscimento “Una città per crescere sani”.
Parco cittadino e passeggiata Intra - Suna? - 12 Febbraio 2017 - 13:01
Riceviamo una mail da un lettore del blog che rilancia l'idea di un parco cittadino e di una passeggiata a lago che colleghi Intra a Suna e oltre.
Insediamento del nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi - 12 Febbraio 2017 - 09:16
Lunedì 13 febbraio alle ore 17.45 presso palazzo “Flaim” si svolgerà l’insediamento del CCR alla presenza di una rappresentanza dell’Amministrazione Comunale e delle facilitatrici di Azimut.
M5S su fondi sicurezza stradale - 11 Febbraio 2017 - 16:33
Riceviamo e pubblichiamo, un comunicato del MoVimento 5 Stelle Verbania e Domodossola, riguardante i fondi per la sicurezza stradale ancora inutilizzati.
Musical-mente laboratori musicali per adulti - 10 Febbraio 2017 - 08:01
Torna la rassegna di Laboratori Musicali MUSICAL-MENTE organizzati per il secondo anno consecutivo dalla Scuola di Musica Amamusica, con l'obiettivo di diffondere la pratica della musica come esperienza accessibile a tutti (esperti e non), e di promuovere progetti che favoriscano lo sviluppo della musicalità e il benessere.
Una Citta' Per Crescere Sani - 9 Febbraio 2017 - 16:02
Tutta la cittadinanza è invitata Martedì 14 febbraio 2017 alle ore 18.00, presso il centro eventi "Il Maggiore" a Verbania, alla cerimonia di consegna del riconoscimento "Una città per crescere sani " alle città di Gravellona Toce e Verbania, organizzata dalla Onlus milanese "Crescere Sani".
progetti - nei commenti
Paolo Ravaioli nuovo segretario provinciale PD - 1 Marzo 2017 - 17:10
Re: Minoranze
Ciao Giovanni% Devo proprio dissentire, a mio avviso in una cittadina delle dimensioni di Verbania e forse anche a livelli più alti, sarebbe lungimirante vedere le varie forze politiche progettare un futuro condiviso, a parole tutti sono per il bene comune, per la giustizia sociale e per i servizi essenziali fruibili da tutti. Ora io non vedo così tante persone competenti, disinteressate e con un senso civico elevato, disposte a darsi per il bene comune, ne a Verbania e neppure in altri luoghi istituzionali. La maggior parte dei politici è mosso da interessi personali e di carriera nelle istituzioni e nei partiti, si pensa più al ritorno economico ed al cadreghino, qualcuno anche solo per vanità. Il risultato di questo modo di far politica è sotto gli occhi di tutti. Un Bertinotti che da presidente della camera, in un servizio delle jene dichiara pubblicamente di essere a conoscenza del pagamento in nero ai collaboratori dei parlamentari, e con il suo compare Marino ci dicono che faranno una leggina ad hoc per sanare, lascia veramente basiti. Se poi ci aggiungiamo che nascono come sindacalisti privilegiati, si ritirano da super privilegiati, e pochi giorni fa altro servizio televisivo, dove gli chiedono conto a Bertinotti se siano normali i suoi privilegi pensionistici, ed in particolare che abbia diritto alla scorta ancora oggi fino ad almeno il 2022 o 24 non ricordo, lui dice di non voler rinunciare, perché decidono le forze dell'ordine. Questi personaggi frutto di una politica tradizionale come possono far del bene ai cittadini? Tornando al ruolo delle minoranze io direi che forse il distinguo non dovrebbe essere tra minoranze e forze di governo, ma tra chi disposto a darsi per un periodo anche limitato, senza tornaconti personali, e chi fa politica per soldi, carriera ed intrallazzi vari. Io credo che a Verbania vi siano un discreto numero dei primi e forse sarebbe il caso collaborassero ad un progetto comune, e dare una continuità ai progetti per un futuro condiviso e sostenibile
La Cura è di Casa cerca volontari - 27 Febbraio 2017 - 12:40
Re: Re: Re: La "rete"
Ciao l ,adesso ho capito perfettamente.Concordo e condivido ''in toto'' quello che hai scritto.Grazie per la risposta immediata.Anch'io ho visto ''Fondazione Cariplo'',per questo mi sono venuti dubbi sul perché ''coinvolgere volontari''.Sono anch'io dell'idea che i lavori vanno pagati...e tutto quello che hai scritto lo condivido.Conosco per esperienza questi ''progetti''.....non so questo,ma il 90% sono al fine di ''creare lavoro'' per se stessi,e rastrellare fondi...........buona giornata!!!! P.S. lavoro in proprio. e tutti i giorni combatto per guadagnarmi il pane,per quello m'inc....o con queste cose.......scorciatoie fintosociobuoniste.......soldi facili,come si dice in certi ambienti...
La Cura è di Casa cerca volontari - 27 Febbraio 2017 - 12:29
Re: Re: La "rete"
Ciao Kiryienka quello che intendo dire è questo. Proponendo tali iniziative si va a sostituire e dunque giustificare, avallare ciò che invece andrebbe con estrema determinazione denunciato e combattuto: il disinteresse dello stato per i cittadini piu deboli. Mi si potrebbe obiettare che questi progetti ad ogni modo danno un aiuto concreto, rispondo che potrebbero avere una credibilità solamente se con uguale forza venissero perseguite unitamente altre due strade simultaneamente e senza disgiungerle: 1- la lotta per l’ottenimento dei diritti di queste persone (fra i quali quello di potere vivere a casa propria e non confinati dove nessun essere umano vorrebbe passare nemmeno un giorno della propria vita nemmeno da sano); 2- l’autodissolvimento del progetto e/o associazione in quanto solo espressione di una urgenza che non può farsi ostaggio ne delle mancanze di questi diritti, ne degli eventuali vantaggi che ha ottenuto e/o ottiene. In caso contrario le forze che si vanno a mettere in atto sono solo ed esclusivamente di due tipi: una, seppur mossa da altruismo, presuppone inconsapevolezza, l’altra implica egoismo; magari in questo caso specifico siamo solo in presenza della prima (nteressante sarebbe sapere – dopo breve ricerca non ho trovato notizie – in che modo Fondazione Cariplo partecipa a questo progetto) ma entrambe nutrono e amplificano il problema. Non solo, c’è anche l’altro aspetto, la gratuità, il volontariato, anche qui si fa solo l’interesse dello Stato a discapito delle persone che devo essere pagate per il lavoro che fanno. Il lavaggio del cervello che è continuamente messo in atto, anche ora che si è arrivati ad un punto critico e le persone stanno prendendo coscienza di ciò, per cui ha meno efficacia, è la menzogna delle menzogne: non c’è denaro. Qui metto il punto perché insomma si uscirebbe dal tema.
Nuovo Porto Turistico: il progetto - 14 Febbraio 2017 - 08:48
Il quadro complessivo
Si può essere o meno d'accordo con il progetto del porto, ma quello che è certo è il quadro complessivo di abbandono della città. Il porto è un ammasso di ruderi da oltre tre anni e per sistemarlo si pensa di dare carta bianca per una nuova cementificazione su larga scala. Senz'altro meglio dell'attuale discarica ma, ribadisco, avrei di gran lunga preferito qualcosa di meno invasivo. Tornando al titolo, tuttavia, sembra proprio che non possiamo che rimanere perplessi della poca incisività di questa giunta (e anche delle precedenti diciamolo) sul livello di manutenzione dell'esistente. La mancanza di cura di quel poco che abbiamo ci sta portando indietro di cinquant'anni. Strade, marciapiedi, ponti, illuminazione, piscina, porto, ma anche pulizia della città. Per contro sono aumentati i vigili urbani che si appostano nei luoghi più impensati per tendere agguati ai "trasgressori" e multarli. A mio avviso sarebbe necessario e urgente che, invece di farsi guerre "religiose" tra le varie forze politiche, tutte insieme, ci si rimboccasse le maniche e si condividessero tre/quattro progetti per restituire ai cittadini una città più moderna ed efficiente. Basta liti da assemblea di condominio: la città si sta sgretolando sotto i nostri piedi.
Lega Nord su aggregazione di Cossogno - 13 Febbraio 2017 - 12:44
giriamola così...
Io non sono per allargare Verbania, sono per allargare Cossogno :-D , scherzi a parte, è vero che non tutte le aggregazioni abbiano senso, ma questa assolutamente sì, lo dico da tempo e riporto di seguito le mie ragioni: Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
Nuovo Porto Turistico: il progetto - 13 Febbraio 2017 - 10:42
Magari...
Magari si facesse qualcosa, per il momento abbiamo un immondezzaio che ci fa vergognare di essere cittadini di questa città! Negli ultimi giorni è persino peggio, visto che alcuni detriti ingombranti, fino a pochi giorni fa coperti e inseriti all'interno di un recinto, sono stati improvvisamente spostati e buttati in un posto che intralcia il libero accesso alla ciclabile. Sono favorevole al ripristino dell'opera, allo stesso tempo perplesso delle dimensioni del progetto, che mi sembra forse troppo ambizioso. Il Comune sembra "barattare" l'uso dell'area e la costruzione di un albergo (a fianco o al posto dei Carabinieri?), con la ricostruzione del porto a carico dei privati. E' chiaro che non ci saranno entrate finanziarie per la comunità che, tuttavia, avrà in cambio la sistemazione dell'attuale area disastrata in qualcosa (almeno stando al progetto) di moderno e funzionale. Personalmente avrei preferito qualcosa di meno invasivo, tipo la versione riveduta e corretta di quello che c'era prima, gestito dal Comune con l'assunzione di 3-4 addetti per la gestione dell'area. Questo progetto mi sembra bello ma, forse, un po' troppo ambizioso. Ma aspettiamo i veri progetti su carta per un giudizio definitivo, per ora siamo ai sogni...
Nuovo Porto Turistico: il progetto - 12 Febbraio 2017 - 12:56
Re: Tutto molto bello
Ciao Giovanni, in questo caso hai scritto un pensiero argomentato su un progetto inserito sul nostro territorio. Hai preso però una cantonata per quanto concerne le BANCHE che è completamente fuori logica Ben vengano i finanziamenti bancari per attività e progetti imprenditoriali che generano ricchezza. Questa sarebbe la normalità in una moderna economia capitalista. I problemi sono nati dalle attività speculative in derivati, aziende e attività indicati da potente di turno e varie trasformazioni e operazioni societarie non coperte da capitali dei vari soci in gioco.
"Cossogno: con Verbania o nell'Unione dei Comuni?" - 9 Febbraio 2017 - 17:54
speriamo , sarebbe una grande occasione
Per quanto mi riguarda già nel 2012 scrissi questo post: http://www.verbaniafocuson.it/n40911-quando-la-politica-egrave-debole-le-idee-non-camminano.htm , tutte cose che pensavo da molto tempo prima di scriverlo. Il problema è che il livello politico locale è normalmente poco lungimirante, il tema dei confini, dei fondi ( € ) ai Comuni, viene sempre trattato partendo dal fondo, ovvero chiedendosi quanti soldi arriveranno. Fosse per me , anche non arrivassero incentivi economici, avrei da tempo avviato una strategia politica per ampliare i confini di Verbania, per diverse ragioni: Prima di tutto, essere una città che ha una parte di territorio nel Parco Nazionale della ValGrande, ci consentirebbe un unicità assoluta. Bagnati da uno dei più bei laghi del mondo e inseriti in un parco wilderness tra i più famosi d'Europa... Solo in termini di buona comunicazione questa cosa potrebbe farci svoltare in termini turistici. Più pragmaticamente, la nostra storia è tra i monti, solo a metà ottocento circa, la popolazione del lago è divenuta maggiore di quella residente in montagna. Il progetto dell'Associazione Terre Alte Laghi, sta dimostrando che il connubio laghi montagna, in termini di turismo "slow" è vincente, e loro (terre alte intendo) si sono solo guardati in giro per capire (e lo dico in termini assolutamente positivi) questa ovvietà. La politica potrebbe fare di più, con un territorio più ampio e anche montano, potrebbe ragionare di progetti innovativi (per noi innovativi, in altri posti già ampiamente collaudati) come una gestione responsabile ed economica della filiera del legno, trattamento energetico delle biomasse, agricoltura di montagna (per nicchie interessantissime di mercato) , valorizzazione delle strutture rurali decadenti... Tutto ciò, con una Verbania sensibile e lungimirante non solo sarebbe fattibile (anche in termini di ricerca di fondi comunitari), ma sarebbe auspicabile. Per non parlare del fatto che la macchina amministrativa, tanto bistrattata da alcuni, ha bisogno di organico , e che attualmente le assunzioni sono difficili, quindi un inserimento dell'organico in forza a Cossogno nella struttura verbanese, potrebbe fare solo un gran bene. Se questo progetto riuscisse bene, potremmo davvero iniziare a scrivere una nuova e bella pagina politico/economica del territorio. L'unica cosa che mi lascia perplesso è il fatto che la proposta parta da Cossogno e non da Verbania, a significare che l'attuale Sindaco di Cossogno ha una aperture mentale e una visione decisamente più ampia di quella che dovrebbe avere il Sindaco del capoluogo di provincia , notoriamente più incline ad essere poco collaborativo... speriamo.
M5S soddisfatto per il "Baratto Amministrativo" - 4 Febbraio 2017 - 18:44
finalmente
mentre gli altri parlano di progetti faraonici e completamente inutili,finalmente qualcuno con un po' di buonsenso propone e realizza cose semplici,realizzabili e utili. bravi!
"Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto - 19 Gennaio 2017 - 11:02
Re: Re: da piccoli si diceva sempre. ..
Ciao paolino su molte cose si può discutere della bontà o meno dei progetti, ma su altre, questa amministrazione sta mettendo una pezza a quello che hanno fatto le precedenti (per esempio tutto quello che gira attorno al CEM)...anche in questo caso, può piacere o meno, ma non mi sembra che si stanno tirando solo righe sopra! Saluti Maurilio
"Cittadini con Voi" e "Sinistra & Ambiente" fanno il punto - 19 Gennaio 2017 - 09:29
Re: da piccoli si diceva sempre. ..
Ciao robi lo si diceva da piccoli,appunto. poi crescendo capisci che non deve essere così,altrimenti senza condivisione di niente,ogni volta che si cambia amministrazione si riparte da zero. il successore butta nel cestino tutto quel che può del predecessore,e prosegue male quel che proprio non può cancellare. questa politica miope,soprattutto a livello locale dove le risorse sono sempre meno,genera sprechi enormi di soldi,tempo,idee. occorre cercare di condividere con tutti le iniziative,per far sì che se domani Silvia perde e arriva Robi,sia lui il primo che con entusiasmo prosegue il lavoro iniziato e non,come ora,che appena eletto Robi tira una bella riga sul passato e riparte con altri progetti,altri soldi da trovare,altre battaglie infinite...risultato: un'infinità di incompiute,soldi buttati,ci smeniamo tutti...e tu non sai dove parcheggiare alla stazione!
Con Silvia per Verbania su Bando Periferie - 16 Gennaio 2017 - 20:56
Risolvere senza spreco di risorse vs Marinoni
Lascio giudicare ad altri se sono stato io a non spiegarmi o Marinoni a non capire il mio scritto. Torno a precisare che se è condivisibile l'individuazione di alcuni problemi, non lo è il modo in cui si è proposto di risolverli, con progetti che non condivido e con spreco di risorse. Come ho cercato di far capire la cosiddetta "politica concreta" sta sperperando soldi in soluzioni a mio avviso inadeguate e costose. Semplici "tavoli di lavoro" avrebbero portato a soluzioni più economiche per affrontare problematiche che tutti riconoscono debbano trovare soluzione. Giordano Andrea FERRARI - Socialista a Verbania. Consigliere Comunale - Gruppo Misto.
Con Silvia per Verbania su Bando Periferie - 15 Gennaio 2017 - 17:57
Come cittadino sono soddisfatto
Se l'Amministrazione procederà a realizzare le cose indicate, movicentro su tutto, e anche la riqualificazione della piazza di Fondotoce con la realizzazione della rotonda a me sta bene. Io sono pendolare e questi progetti mi rendono un servizio. Cose concrete. Non abbiamo bisogno d'altro che di cose concrete che migliorino la nostra vita. Le beghe da bar dello sport francamente non interessano a nessuno. Almeno abbiate la decenza di farle sotto elezioni così ci risparmiate un po' di malox. ..
Con Silvia per Verbania su Bando Periferie - 15 Gennaio 2017 - 09:09
Risolvere i problemi senza spreco di risorse
Risulta ben chiaro a tutti, gruppi di maggioranza, gruppi di opposizione, cittadinii di destra di sinistra ecc ecc che il completamento del Movicentro, la pista ciclabile Suna-Fondotoce e la sistemazione delle spiagge cittadine siano un punto centrale dei bisogni della Città. Si vuole banalizzare opponendo visioni di "politica concreta" a "tavoli di lavoro" C'è però un errore grosso grosso, sta politica concreta viene fatta con progetti costosissimi che non risolvono completamente i problemi, a volte ne creano di nuovi e soprattutto generano impegni finanziari pesanti per la Città e il suo futuro. Di questi giorni, per esempio la presentazione del Progetto Nuova Piazza Fondotoce : tanti soldi per un progetto che propone un campo giochi a bordo strada e diminuisce i già pochi posteggi. i "tavoli di lavoro" servirebbero per mettere insieme teste pensanti di maggioranza, opposizione e cittadini competenti e far uscire buone idee per il futuro di Verbania. E risparmiare soldi, cioè risolvere criticità spendendo meno. Giordano Andrea FERRARI - Socialista a Verbania Consigliere Comunale - Gruppo Misto
Bando Periferie: un comunicato delle minoranza di sinistra - 14 Gennaio 2017 - 16:58
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Ciò che penso
Caro andrea marconi sei fuori strada, rileggiti i mei primi interventi, io sono sempre stato sul pezzo e non ho mai avuto la certezza che i soldi arriveranno, anzi! Io ho criticato l'eccessiva enfasi data alla posizione in classifica, senza entrare nel merito degli altri progetti! Visto, a grandi linee, i progetti classificati nelle prime posizioni, si può onestamente dire che a Verbania e dintorni ci fossero le premesse per un progetto che si potesse classificare nelle prime posizioni? Se sei mai stato nelle aree di Bari, Milano e Torino, ma ci aggiungerei senza problema anche Vicenza e Bergamo, capirai da solo che sarebbe stato molto difficile, al di là di chi fosse a guidare l'amministrazione! Qualsiasi altro progetto, viste le piccole dimensioni e i "piccoli" problemi di Verbania e provincia, perchè questa è la verità, avrebbe avuto grosse difficoltà a scalare posizioni. Concordo con te, che per il movicentro ci sarebbe voluto un piano B, cioè i soldi per abbatterlo nel caso non arrivi nulla. Dopo di che, trovo irritante, questo continuo uso delle parole "dittatura" e "fascismo", oltre che fuori luogo, per fortuna tra due anni saremo chiamati a eleggere un successore di questa amministrazione, sono assolutamente, sono assolutamente fuori tempo, il 68 è finito da tempo! Poi, altro consiglio gratuito, la Marchionini ha sbagliato a dare per certo il finanziamento, ma attenti anche voi dare per certi che i soldi non arriveranno, perchè se poi arrivano... Saluti Maurilio
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti