Il BLOG pubblico di Verbania: News, Notizie, eventi, curiosità, vco

spettacolo

Inserisci quello che vuoi cercare
spettacolo - nei post
"Luoghi di arte e di fede in concerto" - 26 Giugno 2017 - 09:16
L'Associazione Cori Piemontesi, all'interno della grande rassegna "Percorsi Popolari tra Sacro e Profano", riconferma "Luoghi di arte e di fede in concerto", una serie di appuntamenti musicali che si svolgeranno dal 27 giugno al 25 luglio 2017, in cui famosi cori e compagnie teatrali piemontesi saranno ospitati all'interno di location come Hotel, palazzi storici e Chiese antiche che faranno da scenografia ad esibizioni uniche e suggestive.
Weekend ricco di eventi per l’Associazione Cori Piemontesi - 23 Giugno 2017 - 10:23
Il weekend del 24/25 giugno ricco di eventi per l’Associazione Cori Piemontesi. Davvero ci sarà l’imbarazzo della scelta per gli appassionati della coralità nel weekend del 24/25 giugno e nei giorni a seguire: nell’ambito della Rassegna CORI IN VETTA, presso Rifugio CAI Fantoli, all’Alpe Ompio si esibirà il Coro Gaudium di Domodossola.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 24 giugno al 10 luglio - 23 Giugno 2017 - 08:01
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 24 giugno al 10 luglio 2017.
Festival La Milanesiana - 19 Giugno 2017 - 15:03
Arriva il festival La Milanesiana a Verbania questo week end. Il 23 e 24 giugno ospiti Gene Gnocchi, Ermal Meta, Morgan (che sostituisce Moni Ovadia) e i grandi compositori e musicisti Michael Nyman e Uri Caine. Ingresso gratuito sino ad esaurimento posti.
Teatro di Locarno presentata la stagione 17/18 - 19 Giugno 2017 - 11:27
E’ aperta la campagna abbonamenti per la stagione di prosa 17 – 18 del Teatro di Locarno. Dieci titoli per venti serate da ottobre ad aprile, compongono il cartellone disegnato dal direttore artistico Paolo Crivellaro, che ha presentato la stagione martedì 13 giugno insieme a Diego Erba Presidente dell’“Associazione Amici del Teatro di Locarno“.
JC - La Storia di Jesse Owens - 18 Giugno 2017 - 15:03
Lakescapes, lunedì 19 giugno 2017, Piazza della Chiesa, Baveno, ore 21.00. Correre così veloce da non far vedere il colore della pelle, JC è la storia della corsa di Jesse Owens davanti agli occhi di Hitler.
"Pensione O’ Marechiaro" - 17 Giugno 2017 - 19:06
"il gruppo teatrale gravellonese TNT del CGS Arcobaleno, dopo la prima recita del 29 aprile al teatro Galletti di Domodossola, ripropone domenica 18 giugno alle 21, presso il teatro “Il Cerro” di Ramate di Casale Corte Cerro, la commedia brillante in due atti: “Pensione O’ Marechiaro”, di V. Piramo.
Fontane danzanti a Baveno - 17 Giugno 2017 - 15:03
Domenica 18 giugno i2017 n occasione dei festeggiamenti dei santi patroni S.Gervasio e S. Protasio, spettacolo degli sbandieratori e a seguire le Fontane Danzanti.
Trinità di Ghiffa - Gara regionale di Corsa in Montagna - 17 Giugno 2017 - 09:16
Gara Regionale di corsa in Montagna organizzata dall'Avis Marathon Verbania domenica 18 giugno alla Trinità di Ghiffa.
Baveno: Eventi e Manifestazioni dal 15 al 21 giugno - 14 Giugno 2017 - 13:01
Eventi, e manifestazioni in programma a Baveno e dintorni dal 15 al 21 giugno 2017.
Un anno di Consiglio Comunale dei Ragazzi - 13 Giugno 2017 - 13:01
Un anno di Consiglio Comunale dei Ragazzi a Verbania: tutti i dieci progetti presentati sono stati avviati. Di seguito la nota dell'Amministrazione Comunale.
Presentata la stagione di Santa Maria Maggiore - 11 Giugno 2017 - 15:03
Tra gli appuntamenti più attesi spiccano la mostra d'arte dedicata al ritratto femminile, l'inaugurazione della Casa del Profumo, la nuova De.Co. per il prosciutto tipico vigezzino, il Campionato Europeo di Canicross, la ricchissima quinta edizione di Sentieri e Pensieri e i grandi eventi fino a Natale.
“Toscanini, l’estro, l’incanto, il genio, l’attualità” - 7 Giugno 2017 - 14:33
“Toscanini, l’estro, l’incanto, il genio, l’attualità”: sei incontri e spettacoli a Verbania in occasione del 150° della nascita del grande Direttore d’Orchestra Arturo Toscanini (1867-2017)
Riapre la Cascata del Toce - 2 Giugno 2017 - 09:16
Riapre oggi la Cascata del Toce in alta Val Formazza, forse lo spettacolo naturale più famoso della Provincia del VCO.
"Dall'Angolino" con Shinya Murayama - 1 Giugno 2017 - 17:12
Venerdì 2 giugno, alle 21.00, la Città di Baveno ospita il nuovo appuntamento del Festival Internazionale di Teatro Terra e Laghi.
spettacolo - nei commenti
Lega Nord su certificazioni sicurezza de Il Maggiore - 1 Giugno 2017 - 07:50
Sicurezza Maggiore
Questo problema spiegherebbe quindi l'attesa in coda, a porte chiuse, prima di ogni spettacolo? Ogni volta un controllo da parte dei Vigili del fuoco? Grazie Gloria Sironi
Interpellanza su Villa Giulia - 23 Maggio 2017 - 15:58
Re: Re: villa giulia
Caro Giovanni, non si tratta di far male a VB, ci mancherebbe. Si tratta semplicemente di riuscire, almeno una volta, a fare le cose per bene. E' sbagliato pretendere che per una volta la nostra P.A. faccia la "ciambella con il buco"? Le devo snocciolare quante cose sono state fatte male dai precedenti ed attuali amministratori pubblici o se lo ricorda da sé? Il documento presentato è veritiero e parla chiaro. A fronte di un progetto ben preciso se ne è realizzato un altro (parzialmente) e questo, a cascata, ha generato altri problemi. Se si fosse realizzato il progetto finanziato dalla Regione il bar esterno non doveva esserci. Avere o non avere un baretto all'interno di Villa Giulia non ha nessuna importanza se la sua attrattiva dev'essere il parco, la Villa e ciò che di volta in volta viene proposto da espositori, associazioni o aziende. Ieri vi ho passato due ore con il mio bimbo e devo dire che con i turisti non ci facciamo una gran bella figura .....arredi obsolescenti, copertura della pista da ballo che pare la vela dell'olandese volante, 5 (dico cinque) giochi per bimbi tutti rotti e pericolosi, il quadro elettrico vicino al podio dell'orchestra aperto ed accessibile nonostante ieri ci fossero tantissimi bimbi, fontana sporca con tartarughe, cassette di plastica e cartone in bella mostra, cassoni dell'immondizia altrettanto. Insomma.....spettacolo mediocre. Soprattutto perché è un peccato, la mediocrità, non tanto per la religione quanto per la ragione e lo spirito. Alegar
SS34 chiusa a tempo indeterminato - 19 Marzo 2017 - 13:49
non ci sono i soldi
purtroppo non ci sono i soldi per la cose necessarie, perché sono tutti utilizzate per quelle inutili, dallo sport, allo spettacolo, all'arte ...ecc..... rassegnatevi siamo in un paese inutile!
Province: settimana di mobilitazione per difendere servizi e sicurezza - 17 Marzo 2017 - 17:12
La provincia del VCO
La provincia del VCO è governata dal PD ( il presidentei pare di stretta fede renziana), al governo ci sta il PD di manovra renziana; insomma è una lotta fratricida, gran bello spettacolo di comicità!
Uno spettacolo per Omar - 3 Dicembre 2016 - 14:02
stop prevendite
I biglietti si acquistano il giorno dello spettacolo a teatro. Grazie.
Arturo Brachetti a Il Maggiore - 18 Novembre 2016 - 12:05
prezzi alti
al teatro della luna,Milano,ho pagato per Brachetti 20 euro,Ticket one con prevendita............splendido spettacolo....ma vale 20/25 euro...............................mi sembra fuori target il prezzo............salut.Certo,il tutto esaurito lo farete,visto che e' capiente come l'oratorio.............
Teatro: "Non ti pago" - 15 Novembre 2016 - 17:02
non ti pago
NOTE DI REGIA PREMESSA I "giochi di sorte" hanno origini antichissime; per correttezza di informazione, occorre dire che l'origine del gioco del lotto si può individuare a Genova, nella prima metà del Cinquecento e consisteva nello scommettere sui nomi dei cittadini candidati a cariche pubbliche. Era un gioco che prevedeva l'estrazione di cinque nomi di candidati che, su un totale di 120 possibili, sarebbero diventati Membri del Maggiore Consiglio della Repubblica. Si chiamava "giuoco del Seminario", presto ai nomi si sostituirono i numeri ed erano previsti estratti, ambi e terni. L'estrazione, con la possibilità per i vincitori di avere benefici economici significativi, avveniva due sole volte all'anno. Verso la fine del Seicento il gioco del Lotto si diffuse a Napoli, che però del gioco è, nell'immaginario collettivo, la capitale indiscussa. Indubbiamente, tutte le derivazioni relative alle indicazioni che nel sogno arrivano a chi gioca, sono di origine partenopea. Tutto ciò avvenne non senza danni. “Il lotto è il largo sogno, che consola la fantasia napoletana: è l’idea fissa di quei cervelli infuocati; è la grande visione felice che appaga la gente oppressa; è la vasta allucinazione che si prende le anime. […] Il popolo napoletano non si corrompe per l’acquavite, non muore di delirium tremens; esso si corrompe e muore pel lotto. Il lotto è l’acquavite di Napoli.” (da Il ventre di Napoli, di Matilde Serao 1884). Nel 1891, ne "il paese della cuccagna", la Serao prese in esame i danni morali, sociali, economici e psicologici che il gioco del lotto aveva apportato alla società napoletana: un gioco che, con la chimera di fare arricchire in beni materiali, finisce col fare perdere tutto ciò che il poveretto di turno possiede poiché egli,sfidando la propria sorte e sperando di essere sostenuto dalla Dea Bendata, punta tutti i suoi beni in assurde scommesse. LO spettacolo Oggi, che il gioco d'azzardo patologico rovina un numero impressionante di esistenze, con continue sollecitazioni che entrano nelle case turbando e distruggendo la vita di moltissime famiglie, il "Non ti pago" di Eduardo riporta ad un mondo nel quale l'estrazione dei numeri vincenti avveniva una sola volta la settimana... un mondo quasi idilliaco, se rapportato al nostro... un mondo in cui il banco lotto di Ferdinando Quagliolo appare come un'artigianale "fabbrica dei sogni", che ingloba la vita del protagonista,che ha ricevuto in eredità dal padre la proprietà di un banco Lotto a Napoli. Ferdinando si ostina ad inseguire la fortuna interpretando nottetempo le forme delle nuvole, appollaiato sul tetto di casa insieme al fedele e squinternato Agliatiello. Ferdinando è un insieme di testardaggine, fatalismo, ottimismo, rabbia e speranza. Straordinariamente sfortunato, non ne azzecca una, ma ci riprova sempre. La moglie Concetta lo rimprovera di continuo e lui si accanisce sempre di più. La figlia Stella frequenta un giovane sfacciatamente fortunato, che appena chiude gli occhi viene visitato da defunti che gli consegnano numeri che puntualmente escono e per questo Ferdinando soffre di un'invidia che definisce "sete di giustizia". Quando il giovane Mario vince una cifra esorbitante grazie a quattro numeri che gli sono stati portati in sogno dal padre di Ferdinando, tutto si complica. "Non ti pago", dichiara il proprietario del Banco Lotto... e da lì, ricerca di giustizia umana (con l'avvocato Strummillo) e divina (con don Raffaele), tensione familiare, figlia piangente, domestica sull'orlo di una crisi di nervi, moglie alla perenne ricerca di una possibile pace, vicine di casa accusatrici, una stiratrice sognatrice a sostegno della tesi del protagonista, aiutante di casa e bottega, che cerca nel vino la soluzione a tutto o quasi, maledizioni che raggiungono il bersaglio e affliggono una desolata zia; il tutto in un crescendo paradossale che arriva a rasentare la tragedia.
Salire sul treno è sempre una acrobazia - 24 Ottobre 2016 - 12:57
Brutte scene
E' veramente uno spettacolo penoso vedere vecchiette e vecchietti che si arrampicano con estrema fatica sul treno. Ancora non si è risolto in qualche questo grave problema! Ha fatto bene la lettrice a risegnalare il problema grazie anche all'attenzione della magnifica redazione di questo sito.
Ipotesi di passeggiata Intra - Suna - 11 Ottobre 2016 - 14:47
intra suna
Di fatto esiste già un collegamento. Si tratta di completarlo. Ricordiamoci che inizierà tra breve la Suna Fondotoce cosicché avremo il collegamento Intra Fondotoce. Giusto sottolineare la necessità della valorizzazione delle spiagge. Sul lato opposto del lago ho visto spiagge artificiali "zatterate" che sono uno spettacolo!
Marchionini risponde a Zacchera su Il Maggiore - 9 Ottobre 2016 - 19:12
che duello..
i due peggiori sindaci della storia che si sfidano a colpi di comunicati surreali per aggiudicarsi il titolo di "peggiore di sempre",che spettacolo! gara nella quale Palmira partiva svantaggiatissima,ma che in nemmeno tre anni di grande impegno l'ha vista recuperare tutto lo svantaggio fino a combattere testa a testa per la conquista del prestigioso riconoscimento. a occhio e croce Zacchera non ha scampo,la sindaca ormai ha preso slancio e un disastro via l'altro è avviata a grandi passi verso il trionfo.
Giochi Senza Quartiere 4.0 - 7 Agosto 2016 - 10:04
Troppo tardi
Ho visto molta gente che si divertiva ma lo spettacolo di Lauretta è iniziato troppo tardi.
Intra By Night - Bulli & Pupe - 29 Luglio 2016 - 12:32
Burlesque
Bello lo spettacolo di burlesque in via San Fabiano.
Zacchera: "Teatro -Buco" - 28 Luglio 2016 - 17:04
@ Paolino
Il CEM o Maggiore lo ha voluto il sig, zacchera. Quando tutto il mondo cercava di spiegargli che per Verbania sarebbe stato solo un enorme debito, imperterrito ha voluto portare a termine l' opera. Ora vuol farci credere che l' attuale giunta non è in grado di gestirla. La verità è che il CEM è ingestibile, oltretutto ha pochi posti al coperto, la barzelleta della vendita dei biglietti in base alle condizioni metereologiche è assolutamente ridicola, immagini se avesse piovuto la sera dello spettacolo di Anastacia, solo 570 spettatori paganti e questo per tutti gli altri spettacoli, vendere i biglietti all' ultima ora ne limita la possibilità di fare il tutto esaurito ...... chi ha voluto il CEM ha dimostrato una grande incompetenza e questi sono i primi nodi al pettine, quando si dovranno affrontare le prime manutenzioni, quelle importanti, con una struttura in legno di quel tipo in riva al lago ne vedremo delle belle e anche li il sig. zacchera dirà la sua invece di tacere per sempre......
Zacchera: "Teatro -Buco" - 28 Luglio 2016 - 16:08
(prov.) Il bue dice cornuto all'asino
Ma tu pensa...il creatore del teatro (o di quello che oggi è) che fa le pulci al conto economico di inizio stagione dimenticandosi di aver speso 18mln di soldi pubblici (quindi nostri) in un'opera che, proprio dal pdv del conto economico, già si sapeva in partenza avrebbe generato perdite. Sottolineo: io son ben contento si siano spesi tutti questi soldi che finalmente portano la città ad avere un segno distintivo, riconoscibile anche dall'alto (vedi foto aerea sulla rotta di atterraggio verso MXP); ma a queste sterili polemiche, vien facile controbattere sposando le tesi dei più agguerriti anti-cem dei nostri tempi. I costi dei cachet o delle strumentazioni non li decide un sindaco, ma il mercato: piuttosto che lagnarvi sui costi di gestione, già noti a priori, chiedetevi il motivo per cui un'evento come Anastacia non abbia fatto il tutto esaurito all'Arena (mancavano quasi 800teste alla capienza massima), piuttosto ponetevi la domanda sul perchè a VB per la Vanoni c'erano 450persone, mentre per lo stesso concerto a Torino al teatro Alfieri la Signora porta in platea quasi 1500 paganti! Centra forse l'immobilismo culturale degli ultimi 30/50 anni? Centra forse quella politica del "parlare e mai fare"? Centra quel treno perso ormai vent'anni fa in direzione turismo di massa che porta il 98% della popolazione italiana a chiedersi "Verbania? Verbania dove?".? La domanda sorge spontanea: Zacchera ha finalmente creato, perchè oggi distrugge (verrebbe da dire opportunismo politico, ora che dall'opposizione è facile gridare)? La prima Opera a VB, a dispetto dei costi, è stato un successo: portare uno spettacolo che sicuramente sta fuori dai gusti di massa e rendicontare quasi 1500 paganti in una città dove questo tipo di spettacolo non è mai stato proposto ha quasi del miracoloso. La città si è svegliata un giorno con un teatro alle porte e probabilmente non sa che farsene perchè non è abituata ad acquistare Cultura, non è abituata a partecipare ad eventi che vanno al di là del cantante pop del momento. L'investimento di oggi, non la perdita economica, è promuovere eventi che convincano la massa a partecipare: che sia Anastacia o l'opera di Bach, il momento dei risultati, magari non economici, arriverà con il tempo. Tutto il resto è solo sterile polemica, una triste invidia per non sedere al comando della nuova nave! Saluti AleB
Frecce Tricolori ad Arona - VIDEO - 6 Luglio 2016 - 15:17
g
La Pattuglia crobatica nazionale da spettacolo da circa il 1930. Se si guardano gli sprechi allora anche il concertone del 1° maggio e altre forme di intrattenimento sono soldi buttati via. In Corea del nord simili distrazioni non ci sono e lo spreco è quindi contenuto
×
Ricevi gratuitamente i nostri aggiornamenti